Bimba adottata da una coppia gay: la politica litiga si divide

Fratelli d'Italia insorge contro la decisione del Tribunale dei minorenni di Roma. "Un bambino non è un capriccio". Il fotografo: "Li denuncio per l'uso della mia foto"

La politica torna a dividersi su un tema etico. Stavolta per la notizia della bambina di 5 anni che, dopo la decisione del Tribunale dei minorenni, è stata adottata da una coppia di donne gay sposate all'estero. Nello specifico il Tribunale ha deciso che la piccola potrà essere adottata dalla compagna della madre biologica. Si tratta del primo caso in Italia di "stepchild adoption", ossia l’adozione del figlio naturale o legittimo del partner, nel caso in cui non esiste un altro genitore che lo ha riconosciuto. La decisione ha suscitato un vespaio di polemiche. Fratelli d'Italia, il partito di Giorgia Meloni, si butta nella mischia con un manifesto molto particolare diffuso sui social network: si vede un bambino in mezzo a due coppie omosessuali. Sopra di loro cmapeggia una scritta: un bambino non è un capriccio, no alle adozioni gay". La foto è di Oliviero Toscani, come scrive su Twitter Francesco Nicodemo (responsabile comunicazione del Pd): "Scusa Giorgia Meloni, ma Oliviero Toscani sa che avete utilizzato un suo scatto per un manifesto che dire omofobo è poco?".  Carlo Fidanza (Fdi) tuona su Facebook: "La vostra è una battaglia puramente ideologica (appunto, un capriccio), chissà quanti di voi hanno davvero tutta questa voglia di diventare genitori". 

E insiste alzando il tiro: "Accusate chi non la pensa come voi di omofobia (non sapete nemmeno cosa sia) e intolleranza ma i veri intolleranti siete voi. E questo atteggiamento, nonché l'azione costante che la vostra lobby (lo siete, è inutile negare) svolge, dimostra che purtroppo anche la battaglia per le unioni civili per la stragrande maggioranza non è altro che un grimaldello per arrivare alle adozioni, proprio come è accaduto nei Paesi che citate. Amatevi (a scanso di equivoci nessuno dubita che ne siate capaci), accoppiatevi, accuditevi ma lasciate che un bambino possa crescere avendo come genitori un padre e una madre, proprio come è accaduto a voi".

Ma se nel centrodestra gli animi sono particolarmente agitati, a sinistra non fila tutto liscio. La sentenza ha creato qualche divisione anche nel Pd. Il deputato Simone Valiante si è smarcato dal coro degli entusiasti: "Di tutto c'era bisogno meno che di questa proditoria sentenza sulle adozioni alle coppie gay. Leggo che il mio amico capogruppo Speranza, in modo spericolato, ha già lanciato il cuore oltre l'ostacolo invocando nuove leggi. Ricordo a Speranza che, se non mi sono perso qualche passaggio, noi democratici eravamo ancora i leali custodi della Costituzione. Quella che sancisce il diritto a una mamma e a un papà". Su Twitter è stato massacrato. Poi i democratici hanno continuato a litigare e a dividersi. E non solo sui social network. 

Per limitare i danni la migliore strategia è attaccare l'avversario. Ci pensa il senatore toscano Pd Andrea Marucci: "La destra italiana sui diritti civili è ferma al Medioevo, come confermano le posizioni di Fratelli d’Italia e di esponenti di altre forze politiche. Il Pd prende alla lettera l’impegno del Premier Renzi a fare in tempi brevi una legge per riconoscere le convivenze delle coppie gay". E va nel dettaglio: "Il testo base della collega Monica Cirinnà non prevede l’adozione tout court, ma la stepchild adoption, ovvero la possibilità di riconoscere il figlio del partner. È uno strumento adottato quasi ovunque in Europa: in Germania, in Francia, in Spagna, nel Regno Unito". 

Oliviero Toscani: li denuncio per la foto

"Ma cosa salta in testa a FratellidItaIia di usare una mia fotografia per una cosa del genere?  Verranno denunciati". Oliviero Toscani, via Twitter, replica con decisione all’iniziativa di Fratelli d’Italia.

Commenti

lento

Dom, 31/08/2014 - 15:34

I gay devono fare i gay se vogliono convivere in mezzo a noi.Lasciate stare i bimbi !

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 31/08/2014 - 16:01

I bambini non si toccano! I bambini devono poter avere come esempio una figura femminile e una figura maschile e per capirci meglio una persona con le tette e una senza ...qui è d'uopo specificare per non essere fraintesi. Un bambino non deve essere un capriccio di due persone : un figlio è il benvenuto tra due persone che si amano ma che è stato generato da un uomo e da una donna che SARANNO GLI STESSI a crescerlo e ad insegnare come si vive. Poi ci possono essere casi particolari per cui i figli devono essere cresciuti in famiglie diverse da chi li ha generati...ma sono casi particolari che si esaminano volta per volta. Tant'è vero che anche la eterologa è contro i principi umani in quanto non è nient'altro che una manipolazione dell'uomo per soddisfare un bisogno che la natura non gli permette cioè il capriccio di un figlio! Altro che 'omofobo' qui si sta violando la legge naturale umana: senza uomo e donna il mondo non esiste...uo è il complementare dell'altro...chissà perchè Dio creò l'uomo e dopo non un altro uomo ma una donna....mah!....Chi siamo noi per cambiare le leggi della natura?

Alessio2012

Dom, 31/08/2014 - 16:08

Niente adozione per i gay! Fermate tutto!

linoalo1

Dom, 31/08/2014 - 16:13

Quanta ignoranza!Purtroppo,non è solo ignoranza,ma anche mania di protagonismo!E' fin troppo evidente e non ci vuole una legge scritta per stabilire che un figlioletto debba avere due genitori di sesso diverso!Forse,il Tribunale di Roma,non ha ancora capito che,prima delle nostre Leggi,bisognerebbe rispettare delle Leggi ben più vecchie delle nostre!Ossia le Leggi della Natura che sono in vigore dalla nascita della vita sulla Terra e che,nessuno,finora si è mai azzardato a cambiarle!Il Tribunale di Roma si è mai chiesto come crescerà quel bambino senza un padre?Crescerà normale o,a volte,si chiederà:perchè i miei amici hanno un padre ed io no?Quale sarà la sua reazione?Mi pare ovvio che ai Giudici,pur di apparire,non freghi niente del futuro del figliolo!Più che ai Giudici,questo caso,doveva essere affidato alle Famiglie Italiane,che avrebbero dato il loro parere con una esperienza personale,trattando il caso da genitori e non da Giudici!Lino.

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 31/08/2014 - 18:09

scassa domenica 31 agosto 2014 Sono schifata dalla predominanza di assoluta mancanza di dignità di moltissimi ,in cambio di visibilità mediatica ,gente che usa un innocente per rovesciare un ente supremo che si chiama NATURA ! Questa mentalità non è migliore di quella dei pedofili e dei tagliagole che appestano i paesi . E in nome di cosa ? Per me in un malinteso e criminale eccesso di libertà che porta verso un nuovo periodo di sfruttamento di chi non può difendersi ,nella fattispecie un cucciolo di uomo ! Questa e la nuova frontiera del vizio ,dove la sporca politica estrema la fa da padrona e trova terrreno fertile nell'ignoranza e nella presunzione di tanti ciuchi !!!!!!!!!!!!!scassa

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 31/08/2014 - 18:22

Sono queste le inderogabili riforme "strutturali",di cui il paese ha bisogno,sente la necessità??!!Da una schifezza all'altra!!Chi ha votato un partito(oltre al PD),che "appoggia" questo "progressismo",spero si senta fortemente complice di questo ennesimo disastro "ecologico". Invece di questa demenziale sentenza,voi che votate PD,e chi lo "appoggia",non pensate che sarebbe meglio spingere per una forte campagna, indetta dal Ministero della Salute (supportata da materiale "pubblicitario" adeguato all'età),che iniziando dalla scuola materna,per continuare sino alle scuole di grado superiore,informi adeguatamente,sulle conseguenze derivanti da questo "comportamento" innaturale,contrastante con la "naturalità" della coppia eterosessuale,pur accettando,e rispettando,chi affetto da questa "patologia"?? Altrimenti,si favorisce solo questa "tendenza".Non lo capite?Non è una questione di "religione"(io sono ateo),ma di "naturalità",e la natura non ha religione!! Possibile che"molto democraticamente" un 5-6% di gay+un 14-15% di "simpatizzanti" per varie ragioni,riescano a cambiare le regole del gioco fra i sessi,che durano da milioni di anni,e pretendere di allevare figli in un contesto innaturale??!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 01/09/2014 - 01:01

Le due lesbiche che hanno deciso di "adottare" una bambina non si sono certo chieste cosa penserà la piccola quando comincerà a frequentare bambini che parleranno dei propri papà. SI DOMANDERÀ: QUALE DELLE DUE MIE MAMME È IL PAPÀ?

Duka

Lun, 01/09/2014 - 07:17

ESEMPI DI FAMIGLIE NORMALI? a me sembrano tutti fuori di testa.

bombadil

Mar, 10/01/2017 - 06:22

Toscani al di là della sua appartenenza politica e'un grande fotografo,un po' banale,ma in questa foto viene colta l'espressione del bimbo il quale essendo più intelligente e del fotografo e degli altri figuranti dimostra tutta la sua perplessità per essere stato usato in un contesto dove non vorrebbe mai trovarsi.Come gli omosessuali hanno il sacrosanto diritto di amare chi vogliono anche i bambini hanno il diritto naturale di amare il padre e la madre.