La Boldrini fa la vittima E in un libro diventa bersaglio di tutti i mali

Nel libro “La grande nemica. Il caso Boldrini”, l’ex presidente della Camera parla degli attacchi che subisce dipingendosi come bersaglio privilegiato dell’odio

L'ex presidente della Camera Laura Boldrini si racconta in “La grande nemica. Il caso Boldrini”, un libro pubblicato da People, cioè la casa editrice di Pippo Civati, e firmato Flavio Alivernini, ovvero il responsabile della comunicazione della stessa politica ora entrata nel Pd.

Il volume narra come l’esponente dem sia divenuto il bersaglio preferito dell'odio portato avanti da populisti, fascisti, razzisti, xenofobi, bigotti e quant’altro a causa delle sue lotte in favore di minoranze e oppressi.

Come dichiara Francesco Borgonovo su La Verità, l’esponente piddina coraggiosa nelle sue battaglie, si piange addosso e divide il mondo in due categorie: da una parte ci sono i cattivi da zittire e dall'altra le vittime come lei della società odierna, cattiva ed egoista. La deputata ha fatto del vittimismo una bandiera sotto la quale rifugiarsi se criticata e con la quale attaccare i nemici in difesa del politicamente corretto.

L’ex presidente della Camera“ha fatto della difesa a oltranza di ogni minoranza il suo core business”. In sostanza, il trionfo del moralismo fine a sé stesso sulla politica. Ora, però, dopo aver difeso tutto quello che poteva difendere ha deciso che era giunto il momento di pensare alla sua figura, così denigrata in Italia a causa di populisti, fascisti, razzisti, xenofobi, bigotti e quant’altro.

E per farlo ha deciso di aprire il suo cuore raccontandosi in un libro. Borgononovo sottolinea che della promozione “si occupa direttamente lei, portandosi appresso il volume in occasione delle numerose ospitate televisive. Il che è abbastanza singolare: non si vedono spesso dei perseguitati politici che portino in giro a fini pubblicitari i libri che li celebrano”.

Il succo dell’opera è che “non esiste figura più bersagliata della Boldrini… un concentrato di minoranze, una sorta di super vittima: la insultano perché donna, perché di sinistra, perché legata ai migranti, perché amica dei gay...”. Indubbiamente, a lei arrivano insulti, anche piuttosto pesanti, e minacce. Violenze assolutamente da condannare senza se e senza ma. E' altrettanto vero, però, che non è l’unica persona a riceverli. Oggi, poi, la situazione è peggiorata perchè internet ha ingigantito tutto. Basta anche solo scrivere una frase di supporto alla propria squadra di calcio, non proprio un tema di primaria importanza, per ricevere offese.

Secondo Borgonovo “tutto ciò, però, non può essere utilizzato per disegnarsi le stimmate sulla mani e rendersi impermeabile a ogni critica. Perché questo, purtroppo, è il metodo Boldrini: se ci si presenta come vittime si diventa di colpo immuni. Se uno ti muove una obiezione, viene automaticamente bollato come un odiatore, perché attaccare la vittima non è permesso”.

In questo modo, spiega il giornalista, si divide il mondo in due: “Da una parte ci sono i rappresentati del bene assoluto che per la loro bontà vengono vittimizzati; dall' altra i rappresentanti del male assoluto. Che, nel libro boldriniano, sono ovviamente identificati con i populisti. Matteo Salvini e la Lega in primis, ma pure i 5 stelle appaiono di frequente, e spesso con uscite piuttosto truci”.

Bisognerebbe chiedere alla Boldrini perché allora sia entrata in un partito che governa assieme ai vecchi nemici pentastellati. Borgonovo afferma che esiste una sorta di “modello binario proposto dall' ex presidente della Camera è del tutto analogo al sistema odiatorio che lei vorrebbe condannare. Descrivere ogni critico dell'immigrazione di massa come un pericoloso nazista significa cacciare l' avversario dal consesso civile, e magari giustificare la violenza (verbale e persino fisica) contro di lui. Picchiare o insultare un nazista è giusto, no? Odiare l'odiatore è sacrosanto, vero?”.

In base a questa logica, sottolinea il giornalista, “ogni soppressione delle opinioni scorrette è giustificata”. Eppure lei non è ostracizzata come sempre più spesso accade per persone che non seguono il dettame del politicamente corretto. Tra questi, solo per citare gli ultimi casi, Mario Giordano, Fausto Biloslavo, Marco Gervasoni che si sono visti negare spazi, sale, incarichi universitari per le proprie opinioni. Sull’odio riversato contro Giorgia Meloni o contro lo stesso Salvini l'attenzione è decisamente più bassa.

“Succede perché loro non sono «vittime», ma vengono presentati come gli odiatori per eccellenza. È così che il vittimismo crea il nemico e poi tenta di abbatterlo”, conclude Borgonovo.

Ora resta da capire se il libro avrà successo. Nel caso contrario si potrà sempre dare la colpa populisti, fascisti, razzisti, xenofobi, bigotti e quant’altro.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Sab, 19/10/2019 - 13:41

FA TUTTO DA SOLA: PROVOCA DI CONTINUO

dagoleo

Sab, 19/10/2019 - 13:52

grande Borgonovo. se trovo il tuo libro in giro lo compro di sicuro.

19gig50

Sab, 19/10/2019 - 14:04

Se si considera un bersaglio, significa che a qualcuno ha rotto le palle con i suoi discorsi e i suoi comportamenti per cui non facesse tanto la vittima...il libro l'ha scritto lei? Sarebbe interessante sapere quante copie venderà.

cgf

Sab, 19/10/2019 - 14:07

Se la Boldrini sarà una 'santa' perché bersaglio delle offese, non oso pensare Salvini e Berlusconi

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Sab, 19/10/2019 - 14:07

Chi semina vento raccoglie tempesta!

Divoll

Sab, 19/10/2019 - 14:29

Invece di scrivere un libro (ma l'avra' scritto lei o il solito ghost writer?) avrebbe dovuto chiedersi come mai e' cosi' antipatica agli italiani. Qualche ragione ci sara', non le viene questo dubbio?

salmodiante

Sab, 19/10/2019 - 15:10

Un politico si giudica dagli effetti della propria azione politica e dal giudizio delle opposizioni che non può essere concorde, se le opinioni di chi è al potere diventano azioni contro la volontà popolare o sono censurabili. Fra tutte, le sue affermazioni sull' abolizione dei confini nazionali, nella posizione di "presidente" della camera, furono molto irritanti, arroganti e furono origine di una denunzia coraggiosa, archiviata, ma con toni di censura. Non ha visibilità e cerca una ribalta, che peraltro neanche il PD, che l' ha confinata su un "predellino", le concede.

salmodiante

Sab, 19/10/2019 - 15:13

Mi chiedo cosa dovrebbero dire politici assolti, a torto o ragione, da accuse infamanti ed oggetto di attacchi personali...le sue battutine non le ricorda nessuno. La stanno dimenticando, anche se non è facile.

routier

Sab, 19/10/2019 - 15:20

Anche un libro può andar bene pur di non rassegnarsi all'oblio. (ma temo sia cosa vana)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 19/10/2019 - 16:15

Immagino che la casa editrice People sarà costretta agli straordinari per le ristampe. Il libro andrà, sicuramente, a ruba.

maxxena

Sab, 19/10/2019 - 16:48

devo comprarlo subito..ho un tavolo che balla..

giovanni235

Sab, 19/10/2019 - 17:03

Tranquilli!!! E' semplicemente impensabile che questa mezza tacca possa scrivere un libro,a meno che il libro si componga di una sola mezza pagina!!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 19/10/2019 - 17:07

Beh....ha dei problemi,gravi,forse senza soluzione. Se ancora non ha capito che è come una calamita,se le tira addosso da sola. È solo vittima di se stessa.

Royfree

Sab, 19/10/2019 - 17:20

Una volta questa feccia si giustiziava. Ora scrivono libri e si sentono pure martiri.

alex_53

Sab, 19/10/2019 - 17:49

Cara Boldrini siamo noi le vittime di doverti sopportare.

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 19/10/2019 - 17:51

Se costa come la carta igienica ci potrei fare un pensierino.

Ritratto di pao58

pao58

Sab, 19/10/2019 - 18:01

Ma se uno è un asino patentato può lamentarsi ed ergersi a vittima se viene definito "asino" dalla maggior parte della gente per bene...? E' c'è davvero bisogno di un libro scritto da un altro asino per difendere l'asino precedente da accuse inesistenti?

Italianocattolico2

Sab, 19/10/2019 - 18:04

Per forza sei un bersaglio, vecchia gallina bollita. Hai fatto di tutto per distruggere l'Italia con la tua voglia di parassiti e con la tua boria. Pur di non farti lasciare a marcire in cantina ti sei venduta al primo che arriva. Adesso torna a cuccia e vai in Africa a consolare i tuoi amici. Già che ci sei portati dietro tutta la tribù, così non ne sentiremo più parlare.

VittorioMar

Sab, 19/10/2019 - 18:19

...ma se li ATTIRA come fosse un PARAFULMINE ...!!!..E' andata dal PAPA ma non si E' FATTA BENEDIRE..doveva andare da un ESORCISTA...!!

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Sab, 19/10/2019 - 18:26

La Boldrini è come un buco nero, un vero e proprio concentrato di negatività da cui è meglio stare alla larga se non si vuole esserne risucchiati.

maurizio50

Sab, 19/10/2019 - 18:30

A volte mi sorge un dubbio. Ma costei non ha neanche un briciolo di intelligenza?? Non si rende conto che da quando è arrivata in Italia dalla sua beata ONU ha avuto la capacità di rendersi odiosa al 99% degli Italiani?? Ma crede veramente di essere vittima?? Godrà di privilegi inenarrabili vita natural durante,; percepirà ogni mese retribuzioni che la più parte degli Italiani non percepisce in un anno e, di converso, esalta ogni giorno l'arrivo dei selvaggi distruttori che ogni giorno trasformano casa nostra in una appendice del Katanga o dell'Uganda!!! Si vergogni, razza di incosciente arrogante e superficiale!!!!

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Sab, 19/10/2019 - 19:51

Un libro? La Boldrini ha scritto un libro? Azzzzzz...!! Ma nessuno le ha mai detto che c'è una gran produzione di CARTA IGIENICA e che il suo libro, di fatto, è inservibile anche per pulirsi il sedere?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 19/10/2019 - 20:14

Perchè discutete del titolo? Non è forse vero?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 19/10/2019 - 20:25

"Ora resta da capire se il libro avrà successo". Oppure se in mancanza di altra carta andrà nel cesso. Buona la seconda!

polonio210

Sab, 19/10/2019 - 21:14

Secondo costei,della quale mi onoro di non averne mai pronunciato il nome ed il cognome e che mai pronuncerò neanche sotto tortura,ritiene che la maggioranza degli italiani compresi i suoi stessi compagni del PD la odino.In effetti costei ha ragione:gli italiani,indipendentemente dal partito di appartenenza,la odiano.Ma costei dovrebbe chiedersi da dove nasce questo odio.La odiano in quanto donna? No!La odiano in quanto di sinistra?No!La odiano per le sue inutili e tragicomiche prese di posizione per declinare al femminile termini neutri.La odiano perché ha sempre dimostrato di avere la puzza sotto il nasino e di schifare coloro che non la pensano come lei.La odiano perché costei rappresenta perfettamente l'inutilità,la saccenza,la spocchia e l'arroganza,che deriva dal potere,fatta essere umano.Costei merita solo,la DAMNATIO MEMORIAE.

polonio210

Sab, 19/10/2019 - 21:27

Seconda parte)per quanto riguarda il libro scritto (scritto?)da costei,ritengo che le pagine,riportanti il suo inutile pensiero,non possano essere adibite neanche come sostitute della nobile,al confronto,carta igienica.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Sab, 19/10/2019 - 23:06

Personaggio troppo squallido e inutile per prenderla in considerazione. Non vale la pena insultarla, si insulta da sé ogni volta che apre bocca.

Sadalmelik758

Dom, 20/10/2019 - 08:44

Questa tizia è più insopportabile di: lerner, la racchietta coi fusilli in testa e la svedese di Karakorum.

Sabino GALLO

Dom, 20/10/2019 - 10:29

PO...VE..RI..NA !! UN POCO DI AMORE CRISTIANO ! Il diritto di parlare non si toglie a nessuno : Se non parla , le sue "convinzioni" diventeranno sempre più radicali e perderanno anche una parte del loro umorismo !

Sadalmelik758

Dom, 20/10/2019 - 10:31

Chiedo scusa a quelli che mi hanno preceduto coi commenti sulla carta igienica. Non avendoli letti è successo,comunque noto,con piacere, che è un'idea comune.

carpa1

Dom, 20/10/2019 - 10:34

Ma la pianti di frignarsi addosso come una bimba dell'asilo! Capisca una buona volta che ha fatto tutto da sola! Provi, almeno per una volta, a dare una bella sforbiciata al suo infinito EGO e, magari, dare un po' più spazio agli altri. Ha sempre pontificato dal tuo piedistallo senza mai scendere di un gradino dal momento che è salita al "soglio" della Camera (non per meriti ma perchè in quel momento serviva al pdr di turno). E come la cattiva maestra per la quale i suoi alunni sono tutti scemi e mai che si ponga la domanda "non sarà che sono io a sbagliarmi"? Perchè, non so altri, ma questa è la percezione che ho avuto sin dal primo momento che l'hanno nominata (non certo per meriti personali, ma... non importa chi e perchè l'ha voluta premiare, ma chi e perchè, in quel momento, ha messo la persona sbagliata nel posto sbagliato).

acam

Dom, 20/10/2019 - 10:39

Signora Boldrini non confonda l'offesa con la disapprovazione al popolo italiano no da fastidio la donna, per dire belloccia ma il suo comportamento e lo disapprova. infine non confonda ancora l'odio con il disprezzo o il fastidio, l'odio e conseguente all'amore e d'amore per lei non se ne percepisce molto, non si odia chi non si conosce a fondo quindi eviti di pronunciarsi continuamente con principi insulsi

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Dom, 20/10/2019 - 10:48

Agitati ancora,grida,se puoi vattene all'estero possibilmente in Africa.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 20/10/2019 - 10:52

Also sprach Notre-Dame-des-Migrants.