"Bomba" ad orologeria: può saltare quota 100

I renziani chiedono l'abolizione di Quota 100 con un emendamento alla manovra. Si scatena la guerra delle pensioni nel governo

Italia Viva non molla la presa sulla manovra. I renziani mettono nel mirino soprattutto i nuovi balzelli come la plastic tax, il rincaro sulle tasse per le auto aziendali e Quota 100. Proprio questo ultimo punto potrebbe essere quello più spinoso o comunque in grado di aprire una ferita profonda nella maggioranza. I renziani infatti chiedono con un emendamento chiaro l'eliminazione della riforma previdenziale. Una mossa che a parole è già stata frenata dai Cinque Stelle e dal ministro del Lavoro Catalfo. Proprio la titolare del Welfare ha fatto sapere la scorsa settimana in un Question time di non essere disponibile per un colpo di spugna su Quota 100. Il tutto per non cambiare le regole a riforma avviata. Infatti l'iter di quota 100 prevede un pensionamento in anticipo con 38 anni anni di contributi e 62 di età fino al 2021.

Ma di fatto con il pressing renziano le norme che regolano l'uscita del lavoro potrebbero cambiare (e anche rapidamente). In una prima bozza della manovra si pensava ad una rivisitazione della riforma con un dilatamento dei tempi per le finestra d'uscita. Ipotesi poi tramontata con la frenata dei Cinque Stelle che hanno cercato di blindare la riforma fortemente voluta da Salvini e messa in campo dal governo gialloverde. Ora però la musica potrebbe cambiare. I renziani infatti hanno presentato ben 230 emendamenti in Parlamento per andare a modificare l'assetto della manovra. E tra gli emendamenti presentati uno parla chiaramente di abolizione di Quota 100. Una vera e propria bomba lanciata sulla legge di Bilancio che difficilmente di fatto vedrà la luce così come è stata varata dall'esecutivo. Le pensioni si stanno trasformando pian piano in una bomba ad orologeria sotto le poltrone dell'esecutivo. Il ministro Catalfo ha fatto sapere che eventuali risorse aggiuntive derivanti da un calo delle richieste di quota 100, saranno destinate alla rivalutazione degli assegni. Ma qui il punto è un altro. Una forza della maggioranza sta chiedendo da tempo l'eliminazione totale della riforma. Il tutto con elevati rischi dal punto di vista sociale. Infatti cambiare Quota 100 potrebbe andare a ribaltare i piani pensionistici di migliaia di lavoratori che sono già pronti ad usare questo strumento e le sue finestre per lasciare il lavoro in anticipo. I renziani non fanno passi indietro. E adesso l'emendamento anti-Quota100 ha il sapore di una dichiarazione di guerra all'intero esecutivo.

Commenti

antonmessina

Lun, 18/11/2019 - 16:12

dovrebbero togliere invece il reddito della cosidetta cittadinanza che vien dato a canieporci

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 16:22

i renziani se la rimangeranno, perche' i diritti sono in gran parte gia' stati acquisiti dai pensionandi interessati. E' tutta fuffa per far vedere che esistono. Col cavolo che fanno cadere il governo e tagliarsi cosi' il 27, i 15000 netti/mesi e i rimborsoni... e i cosiddetti. Dopo la sceneggiata, al massimo, allunghernno di qualche mese le finestre di uscita, fermi i diritti acquisiti o in maturazione.Ridicoli renziani e renzi!

Robertin

Lun, 18/11/2019 - 16:27

quota 100 và abolita con effetto retroattivo. i soldi vanno restituiti agli attuali pensionati che la finanziano.

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 16:41

reddito nullafacenza altra porcheria gialloverde spesso pure truffaldina e costosissima come quota cento, che pochi vogliono perche' penalizzante, ma che ci costa essa pure un occhio e tasse da pagare a sbafo!!

gneo58

Lun, 18/11/2019 - 16:51

Robertin, parli proprio tu che sei in pensione da 20 anni con la retributiva ?

gneo58

Lun, 18/11/2019 - 16:52

attendiamo con ansia le elezioni per toglierci di torno un sacco di marciume.

kayak65

Lun, 18/11/2019 - 17:09

per chi non lo avesse capito togliere quota 100 servirebbe per pagare l'air force renzi e i crack delle banche mps, antonveneta...

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Lun, 18/11/2019 - 17:13

I renziani sarebbero i componenti la corte dei miracoli che segue quello sciagurato elemento, imbroglione parolaio di professione; quello degli ottanta euro, quello dell'air force, il responsabile dell'invasione di 600,000 mila clandestini, quello che disse se perdo al referendum non mi vedrete più, con genitori così ineffabili, ah, ok, non ci sono parole.

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 17:17

robertin, la retributiva come la chiama lei, implicava dopo 40 anni di lavoro e contributi, circa 80% di ultimo stipendio. Le organizzazioni sindacali hanno posto,tra le altre cose al governo, la questione di una pensione integrativa pubblica a carico della fiscalita' generale, per i giovani, che vada ad integrare la pensione contributiva che stanno maturando col loro lavoro, Se la questione passera' nella trattativa in corso, anche i giovani, tra pensione di garanzia pubbica e pensione contributiva maturata negli anni di lavoro, avranno un rapporto tra pensione e ultimo stipendio, non dissimile da quello dei loro padri e dei loro nonni. Come vede, i sindacati si muovono e molto anche per i giovani e per tenere unite e solidali le generazioni! Chi alimenta il conflitto sbaglia

schiacciarayban

Lun, 18/11/2019 - 17:19

Quota 100 e rdc, mance elettorali date da Lega e 5S, adesso togliamole e facciamo sei provvedimenti seri.

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 17:21

i sindacati hanno chiesto la pensione di garanzia pubblica per i giovani, alimentata dalla fiscalita' generale. Se la richiesta nella trattativa in corso passa, anche i giovani avranno una pensione tra quella di garanzia pubblica e quella maturata col contributivo nei loro anni di lavoro, non dissimile nel rapporto con ultimo stipendio, a quella di cui hanno beneficiato i padri.

elpaso21

Lun, 18/11/2019 - 17:22

Ogni giorno torma quota 100.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Lun, 18/11/2019 - 17:24

UNO DA UNA PICCONATA A DESTRA UN ALTRO LA DA A SINISTRA, MA PERCHE' NON DICONO CHIARO E TONDO CHE QUESTO GOVERNO NON PIACE NEANCHEA LORO, ASPETTANO SOLO CHE IL M5***** per lo piu' cadenti scoppi

venco

Lun, 18/11/2019 - 17:27

Quota 100 deve valere solo per i dipendenti privati, perche solo nel privato si pagano i contributi Inps.

caren

Lun, 18/11/2019 - 17:37

Caro Mr. schiaccia, piantala, e piantatela tutti con Quota 100, che non è affatto una mancia elettorale, giacchè si da a chi ha lavorato e contribuito, spaccandosi la schiena nei cantieri ed altrove, al contrario del reddito.

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 17:40

venco, si informi meglio e eviti di scrivere fesserie da bar. I lavoratori pubblici, ogni mese, pagano regolarmente i contributi INPS eccome,previo trattenute sulle rispettive buste paga. Informarsi e studiare prima di avventurarsi in meandri sconosciuti. Comunque, se vuole anche un caffe' con lo schizzo glielo portiamo volentieri eh?

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 17:47

caren in parte ha ragione, ma quota cento cosi' come e' e' molto penalizzante(fino al 25% di pensione in meno e oltre) e poco richesta,infatti il 40% degli aventi diritto non ha fatto quella richiesta e la stragrande maggioranza dei richiedenti, non sono quota cento, ma quota 102/103/104/105 ecc. che implicano decurtazioni tollerabili. E inoltre ci costa un occhio, come pure quel reddito di nullafacenza a sbafo pagato con le nostre tasse! due grandi flop gialloverdi, diciamocelo!

nunavut

Lun, 18/11/2019 - 19:28

@ bernardo 47 17:47 quota cento non é obbligatoria ma volontaria e se prendi la pensione prima é giusto che tu sia penalizzato.Smettete di fare riforme dell mi@@ia,mettere un'età massima per andare in pensione,la quale valga per tutti se vuoi prenderla prima a partire da 60 anni d'età,un 0.6% di penalità per ogni mese di anticipo,la pensione non PUÒ essere acquistata devi lavorare e pagare le imposte,se non hai lavorato abbastanza per pagare i contributi e poter prenderla come puoi aver accumulato il denaro per acquistare la parte mancante di contributi ?Ci sono troppe regole e troppi distinguo ci voglio regole precise e senza previlegi per nessuno e i contributi DEVONO SERVIRE SOLO E SOLAMENTE PER PAGARE LE PENSIONI A CHI NE HA DIRITTO OPPURE AGLI INVALIDI DEL LAVORO,ecco la ricetta ALTRO CHE SPERARE nell,apporto di certa gente.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 18/11/2019 - 19:31

La quota 100 la dovrebbero eliminare altrimenti mi dovrei sopportare mia suocera a casa tutti i giorni. Meglio che la obbligano a lavorare.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 18/11/2019 - 19:36

Tassiamo tutta la pubblicità senza detrazioni. Non è possibile assistere migliaia di giochi in tv dove fanno vincere centinaia e centinaia di migliaia di premi. Dicono, ma tanto paga la pubblicità.Sì ed i prodotti che reclamizzano chi paga quel più che vanno per i premi? Ma vi rendete conto quanti canali televisivi manteniamo? E soldi per le pensioni non ci sono?

Ritratto di adl

adl

Lun, 18/11/2019 - 19:50

Il rignanese è per caso, quel tale che si fece assumere un dì da un amico che gli versò dei contributi come dirigente che serviranno per la sua pensione da senatore del non più abolito senato ???!!!!!

Robertin

Lun, 18/11/2019 - 20:18

QUOTA 100 è sbagliata non perchè lascia andare in pensione gente ancora relativamente giovane ma perchè specialmente nel caso di negozi e botteghe molti di questi continuano ancora, in assenza di controlli, a stare in bottega sommando pensione e lavoro, cosa che con le pensioni retributive di una volta era invece vietato. e controllato

GiacomoP

Lun, 18/11/2019 - 21:15

Cominciamo a togliere: vitalizi, superpensioni insensate, fare pagare l'imu al Vaticano....

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 21:23

robertin ha ragione. Ma vale anche ad esempio per i medici che vanno a fare libera professione sommando pensione e attivita' a pagamento, o per artigiani al lavoro da dipendenti, che uscendo, possono continuare al nero raddoppiando e cosi' via. Quota cento incentiva sopratutto il nero e svuota le casse dello stato. E vale anche per reddito di nullafacenza Evidentemente la lega ha clienti e pure i grillini......o salvini queste cose le ignorava..?.

venco

Lun, 18/11/2019 - 21:46

Cancelalto come al solito

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 21:55

unavit..quando si illude la gente per mesi e mesi con la martellante menzogna "smonteremo la fornero"...bisogna essere seri e non bambini bischeri che poi si riducono a quota cento che pochi chiedono e ci costa un occhio in tasse, assieme all'altra porcheria del reddito di nullafacenza che pure la lega e salvini,ha votato e difeso nel parlamento e nel paese.

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 21:59

nunavut, chi ha sbandierato per anni il "smonteremo la Fornero" e poi porta a casa una piccolissima subordinata che fa perdere fino al 25% e oltre di pensione rispetto a quella a regime......deve riflettere sul fatto che quasi il 50% degli aventi diritto....rinuncia....perche' la pensione e' per sempre, mica storie!

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 18/11/2019 - 22:08

CARI SEGUACI DI RENZI....STATE ATTENTI A QUELLO CHE FATE....NON ROMPETE LE UOVA NEL PANIERE..IGNORANTI!

rokko

Lun, 18/11/2019 - 22:12

Ma perché fermarci a quota 100?!? Ma facciamo quota 90 o 80: 50 anni di età, 20 di contributi, e via! Prima sfasciamo definitivamente i conti dell'Inps e dello Stato meglio è, almeno dopo aver toccato il fondo (ed essere costretti a non pagare più nessuna pensione), saremo costretti a rinsavire ed iniziare ad usare il cervello. rinsaviremo.

melis.s

Lun, 18/11/2019 - 23:00

perché invece non eliminano gli 80 Euro che ha regalato Renzi, per la sua campagna elettorale?

bernardo47

Lun, 18/11/2019 - 23:02

Quota cento e reddito di nullafacenza,i due grandi flop gialloverdi! Buttati via miliardi su miliardi per regalare divani o pensioni da fame...........altro che lavoro.......

melis.s

Lun, 18/11/2019 - 23:46

Robertin, ognuno deve percepire la pensione in base ai contributi versati e non RUBARE i soldi degli altri; escluse alcune categorie già trattate con il sistema contributivo tipo, agricoltori, commerciati ed edilizia, tutti gli gli altri attuali pensionati stanno percependo ratei di pensione superiori ai contributi versati, grazie ai calcoli di favore del sistema contributivo e al sistema misto, pertanto chi dovrebbe restituire i soldi, dovrebbero proprio i milioni di pensionati che continuano a godere di un trattamento privilegiato alle spalle dei lavoratori in attività.