Bulgaria, Canarie e Centro America Piccoli paradisi con mille euro al mese

Un esercito: circa 400mila persone che, in fuga dall'Italia, hanno scelto di godersi e di spendere la pensione all'estero

Un esercito. Circa 400mila persone che, in fuga dall'Italia, hanno scelto di godersi e di spendere la pensione all'estero. In Paesi decisamente più «accoglienti» dal punto di vista della tassazione e del costo della vita. Paradisi caraibici? Isole sperdute negli Oceani a diciassette mila chilometri dall'Italia? Non proprio, o almeno non solo, visto che tra i Paesi prescelti figurano sempre più Bulgaria e Tunisia. Un volo low cost e ci si rende subito conto che in Bulgaria tira proprio un'aria diversa (e che il clima di Sofia è pressoché identico a quello di Milano. Nella capitale l'affitto di un trilocale, nuovo e completamente arredato non supera i 300 euro al mese; al ristorante di un grande albergo, se non si esagera con il vino, una cena completa non va oltre i 18 euro, ma mediamente si mangia con un massimo di 12 euro. I costi dell'energia elettrica e del gas sono ridotti a zero perché ritenuti servizi indispensabili che lo Stato deve offrire ai suoi cittadini. I pensionati poi non pagano proprio le tasse tanto che trasferendo la residenza si guadagna di colpo almeno il 30 per cento. Il ticket per una visita medica in Bulgaria costa 1,5 euro, il consulto di uno specialista sui 15, una colf fissa 150 euro al mese. E l'assicurazione per qualsiasi tipo di auto costa solo 80 euro all'anno.

Vivere, invece, da pensionato in Tunisia significa anche accrescere il valore della pensione: si paga un'aliquota dal 15 al 35 per cento, ma solo sul 20 per cento del reddito, l'altro 80 è esente e c'è anche un accordo che garantisce ai pensionati italiani una copertura medica totale, al pari di quella assicurata nei confini dell'Unione Europea. Stesso discorso per il Marocco: città come Agadir e Dar el-Jadida vivono un boom edilizio senza precedenti proprio perché i prezzi di un appartamento sono un terzo di quelli italiani.

Alle Canarie l'Iva è al 4 per cento su tutto. E il costo degli appartamenti è crollato del 30-40 per cento in un paio d'anni e ora per un bilocale vista mare bastano 60mila euro.

Vogliamo spingerci più lontano? A Panama per diventare «pensionado» bastano una pensione di 700 euro e un età minima (55 anni per le donne, 60 per gli uomini) per ottenere uno sconto automatico del 50 per cento su cinema ed eventi culturali e sportivi, il 30 per cento sui trasporti, esenzione per l'importazione di beni di lusso. E chi gode di una rendita a vita di almeno 850 dollari mensili può trasferirsi nel Paese a qualsiasi età.

Anche la Thailandia già frequentatissima da americani e tedeschi sta vivendo un boom di presenze di pensionati italiani che sono già 700. I prezzi sono tra il 36 e il 64 per cento in meno rispetto all'Italia. Con 500 euro al mese si affittano 140 metri quadrati completamente arredati, inclusi wifi, piscina condominiale, aria condizionata e servizio di sorveglianza.

E in alternativa? Il Costa Rica, dove dopo un pagamento mensile in base al reddito (massimo cento euro), si ricevono le cure completamente gratis. E mille dollari sono comunque sufficienti per avere un tenore di vita più che discreto.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 30/09/2015 - 08:24

E' triste dirlo ma fanno bene......questo stato che ci spreme come limoni senza dare nulla in cambio ( a parte politici corrotti e governi abusivi) non merita altro. Facendo i conti, poi, 400.000 pensionati a mille euro al mese significa che 400 milioni di euro al mese " girano" fuori dalla nostra economia con notevole perdita secca per le entrate statali. Veri geni.

Ritratto di pedralb

pedralb

Mer, 30/09/2015 - 08:28

Beh...e dimenticate l' italia....dove tutti giorni importiaamo 3/4.00 pensionati di qualsiasi età a cui diamo dai 35 ai 70 euro giorno, sigarette, schede telefoniche e tutto esentasse!!!!!! QUESTE SONO RISORSE

swiller

Mer, 30/09/2015 - 08:39

Questi sono i risultati dei politici criminali che governano l'Italia. Torniamo a ripetere non mi stancherò mai POLITICI PARTITI DIRIGRNTI PUBBLICI E STATALI una banda di criminali.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 30/09/2015 - 08:44

Se un pensionato dopo una vita di sacrifici decide di sopravvivere, con rammarico, fuori dal proprio Paese un MOTIVO C'E'. Invece di ACCUSARE, o TAGLIARE (il diritto acquisito e PAGATO NON SI TOCCA) SI preoccupassero di abbassare le tasse e adeguarsi ai Paesi chiamati "Paradisi". La smettessero di FARE I BUFFONI e gli IPOCRITI. Siano REALISTI. NOI non prendiamo liquidazioni o pensioni da nababbi come "certi" DIRIGENTI/IMPIEGATI. Se riuscite SIATE LOGICI e NO FALSI e ACCUSATORI!!!

Duka

Mer, 30/09/2015 - 08:55

Fanno molto bene e ci sto pensando anch'io molto seriamente. Chissà se il sig. Padoan (il bullo lasciamolo perdere non ne capisce niente) ha messo nel conto anche questo. Se pensavano di rimettere in moto l'economia con 80 Euro quì hanno la dimostrazione lampante della loro stupidità.

egi

Mer, 30/09/2015 - 08:56

Ci stanno cacciando svegliatevi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 30/09/2015 - 09:29

e da noi!? Hahahaha. I 5 stelle dovrebbero fare un controllo per capire dove va a finire la marea di tasse dove non si salva nessun prodotto. Impossibile che ci sia un debito pubblico dopo tutte queste entrate. Solo la compravendita delle case dovrebbe essere sufficiente a mantenere uno Stato, o solo le tasse sullo stipendio e senza tassare altro. Cosa incentivano con i soldi degli altri.Basta che eliminano le miriadi di tasse o le riducono al lumicino e di incentivi non servono.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 30/09/2015 - 09:49

Fanno bene ,un paese che odia i propri connazionali,li rende schiavi e poveri, meglio scappare.Pero ieri sera al tg2 hanno fornito una notizia riguardante i pensionati che vanno al estero per risiedere.Il mefistofelioo pres.INPS CHE FA PARTE ANCHE LUI DELLA CONFRATERNITA INTERNAZIONALE DEI PREDATORI SOCIALI,HA DICHIARATO IL RITOCCO IN BASSO DELLA PENSIONE PER I PENSIONATI CHE VANNO ALL ESTERO.ATTO DI VERA DEMOCRAZIA E ALTA COSTITUZIONALITA.SIAMO IN UNA DITTATURA VERA E PROPRIA.

Ritratto di perigo

perigo

Mer, 30/09/2015 - 10:05

Ciò che non viene capito è che queste persone che ingrossano le fila di coloro che sono incapaci di sopravvivere in Italia con quanto percepiscono di pensione, uscendo definitivamente dall'Italia, non spenderanno più un solo centesimo nel proprio Paese. Mi spiego: per vivere in Italia devi pagare gas, luce, telefono, devi fare la spesa, devi pagare le tasse sulla casa. Nel momento in cui 400.000/500.000 persone vanno via, e altri li seguiranno, tutto questo giro "virtuoso" per cui lo Stato recupera parte di quanto versa per le pensioni con IVA sui prodotti acquistati e dalle tasse, finisce.

ArturoRollo

Mer, 30/09/2015 - 10:05

Non capisco "il clamore della notizia" : Il mondo e' pieno di Inglesi , Statunitensi ed altri Europei, e non, in pensione nei climi meno freddi e condizioni favorevoli. 400.000 Italiani: cosi pochi ? Credevo di piu'.

ilbelga

Mer, 30/09/2015 - 10:11

e questo è definito il bel paese per eccellenza.mah...

maurizio50

Mer, 30/09/2015 - 10:14

Gli Italiani pensionati all'estero; i selvaggi africani in Italia: ecco la ricetta del PD per vincere tutte le elezioni da qui al Tremila!!!

nerinaneri

Mer, 30/09/2015 - 10:25

...armatevi (di bagaglio) e partite...

aitanhouse

Mer, 30/09/2015 - 10:49

così il paese muore...i giovani scappano per cercare lavoro ed un futuro sicuro,gli anziani emigrano per valorizzare la pensione e non vivere rovistando fra i rifiuti o in fila alla caritas, e in italia? gli idioti che questo popolo di dementi continua a tenersi sugli zebedei, ha optato per l'importazione delle "risorse"...

peter46

Mer, 30/09/2015 - 10:54

Speriamo che prima o poi 'chiunque' andrà a governare si renderà conto che 'tassare' con aliquote maggiori tutti coloro che incassano in Italia il loro dovuto(pensione) e vanno ad alimentare economie 'straniere' spendendolo da quelle parti,sia "un atto dovuto" nei riguardi di tutti i 'rimanenti'.300 eu per un affitto in Bulgaria e 18 eu per un pranzo:il meglio del meglio della cucina italiana rappresentato dal Mezzogiorno,isole comprese,desertificato in inverno è sempre meglio del meglio,del "meglissimo"di qualsiasi altro posto nel mondo...e si salva l'Italia economica a molto meno.Il "cialis" lo vendono anche al sud,non solo in Thailandia:però attenzione,i bambini non li fanno toccare,senza 'grandi' rischi.

obiettivo75

Mer, 30/09/2015 - 10:56

@mbferno @perigo: bravi. Alcuni anni fa su un blog di altro giornale,si parlava di evasione. Chiedevo ai partecipanti se fosse più dannoso per l'erario(e per l'economia italiana) 1 scontrino su 5 evaso dai commercianti o i pensionati che spendono tutti i soldi all'estero. Fui "aggredito". Dopo 4/5 anni i fenonemi governativi si saranno posti la stessa domanda. Non a caso cercano di prendere provvedimenti, naturalmente sanzionatori per i pensionati. Vedi intervento di Boeri.

pinolino

Mer, 30/09/2015 - 10:59

Per clima, cibo, cultura, eccetera dovrebbe essere l'Italia ad attrarre i pensionati stranieri invece ci facciamo scappare pure i nostri.

i-taglianibravagente

Mer, 30/09/2015 - 11:01

gl'italiani le provano tutte per sopravvivere all' "italia"....ma la piovra non ci sta....

linoalo1

Mer, 30/09/2015 - 11:08

E' più facile a dirsi che a farsi!!La Tentazione,sarebbe grande!!Purtroppo però,entrano sempre in ballo gli affetti!!Se vai via dall'Italia,devi rinunciare ai familiari ed agli amici!!Se così non fosse,l'Italia,sarebbe vuota!!Anzi,sarebbe libera per gli Immigrati!!!!

vinvince

Mer, 30/09/2015 - 11:21

TUTTE PALLE !!! L' INPS sta già pensando di decurtare la pensioni di chi è fuggito all'estero !!! Notizia di oggi .... Che la Bulgaria, con tutto rispetto, fosse un paradiso, questo non lo sapevo, ad ogni modo gli italiani per sopravvivere con le pensioni da fame che circolano, se ne vanno dove la vita è meno cara e dove si pagano meno tasse, lasciando FORZATAMENTE patria e famiglia .... Questa è la scellerata strategia della sinistra : ceto medio fuori dalle balle, benestanti da spennare e diseredati migranti da sfruttare ...

bruna.amorosi

Mer, 30/09/2015 - 11:23

è da scompisciarsi dalle risate . i Kompagni che hanno ferocemente contrastato il FASCISMO oggi debbono mandarlo giù e senza neanche fiatare . e poi si dicchiarano intelligenti .ahahahaahahah!!!!!!

bruna.amorosi

Mer, 30/09/2015 - 11:24

è che sono troppo avanti con gli anni .. altrimenti sai i gesti dell'ombrello che avrebbe ricevuto questo signore ?

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Mer, 30/09/2015 - 11:29

A proposito di pensionati... Voi lo sapete, vero, che in italia è sufficiente avere un permesso di soggiorno (anche per ricongiungimento familiare, ad esempio) per avere diritto alla pensione di invalidità ed all'assegno di accompagnamento se non si è in buona salute?

antonio54

Mer, 30/09/2015 - 11:32

Fanno bene ad andare via da questo paese sgangherato, inefficiente, stra-tassato, dove sopravvivere è un terno a lotto. Questo è un paese solo per clandestini, loro sì che stanno benissimo, tanto a sfamarli ci pensiamo noi...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 30/09/2015 - 11:41

in Italia restano solo i cog**ni a farsi spennare dai ladroni che vi hanno ordinato di votare.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 30/09/2015 - 11:41

siamo un paese di mxxxa. farò anche io così

ilbelga

Mer, 30/09/2015 - 11:44

ormai il ceto medio è morto e sepolto, l'hanno fatto sparire euro e compagni. io con la lira vivevo da gran signore ora fatico ad arrivare a fine mese. tutto è raddoppiato fuorché stipendi e pensioni. renzie dice che c'è la ripresa io da parte mia non la vedo.addios

MEFEL68

Mer, 30/09/2015 - 11:59

Se non avessi legami affettivi e avessi più coraggio, la fuga dall'Italia sarebbe l'unica cosa sensata che dovrei fare. Già un anno fa, in un servizio televisivo sull'argomento, c'era l'intervista con un pensionato italiano fuggito in Bulgaria che diceva:" Sono contento della scelta che ho fatto. In Italia con 1.000 euro al mese facevo quasi la fame, qui vivo come un direttore di banca". Peccato che i nostri politicastri pensino solo a scuoiarci e non si rendano conto che solo diventando un paradiso fiscale potremo risollevarci.

MEFEL68

Mer, 30/09/2015 - 12:08

Avevo già letto dell'intenzione di decurtare la pensione ai pensionati che fuggono. Se la cosa dovesse andare in porto, sarebbe un sopruso degno di una dura dittatura e più vergognosa del già muro di Berlino(eretto da un paese comunista e mai criticato da coloro che dicono che vogliono un'Europa senza muri). Questo provvedimento sarebbe incostituzionale e punitivo. Il calcolo della pensione non è fatto con il buon cuore in mano, ma è il frutto di calcoli attuariali precisi. Quindi il maturato è di esclusiva proprietà del pensionato che può farne ciò che vuole e può andare dove vuole. Se, poi, questo non è più un paese libero, ce lo dicano. E se in dittatura sarò costretto a vivere, spero che questa sia fascista e non comunista.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 30/09/2015 - 12:11

Beato chi ha o avrà una vera pensione. Le nuove generazioni non avranno neanche la prospettiva di andare a morire in un Paese low cost. Maledetti!

onurb

Mer, 30/09/2015 - 12:26

In altro articolo si legge che l'immaginifico Boeri studia le contromosse per disincentivare la fuga all'estero dei pensionati. Io gli propongo di provare, invece, a incentivare la loro permanenza in Italia. Basterebbe smettere di ospitare a spese di pantalone tanti ragazzotti nullafacenti e destinare le risorse che sprechiamo a costoro per migliorare le condizioni dei pensionati. Strano che io non abbia ancora sentito da Boeri la proposta di togliere la pensione sociale ai famigliari che fingono di ricongiungersi agli extracomunitari che si trovano regolarmente in Italia. Anche perché è un suo pallino quello di dare la pensione con il calcolo contributivo e i famigliari degli extracomunitari sotto questo aspetto stanno decisamente a zero contributi.

gab verona

Mer, 30/09/2015 - 12:29

buongiorno , l'iva alle canarie si chiama igic ed è pari al 7 % .non è vero che l'immobiliare ha calato i costi , anzi è stranamente cresciuto negli ultimi 2 anni.....sono certo di quello che dico essendo residente da 5 anni alle canarie.... solite balle dei giornalisti che ci propinano FANDONIE.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 30/09/2015 - 12:49

mbferno, verissimo quanto esposto. Non capisco per quale motivo un pensionato e consorte, figli indipendenti, non avendo altri problemi che obblighino la permanenza in Italia non debbano scegliersi il luogo dove stare in base alle proprie entrate. Stare in un pese che tra riffa e raffa ti strozza portandoti via circa il cinquanta per cento senza contare il caro vita ed il caro servizi che rendono la vita impossibile a chi percepisce fino a 1500 euro di pensione non ha senso. Coloro che, con coraggio, mollano tutto e portano la loro residenza in un paese che ti rende la vita più dolce sono da ammirare, e per chi può, da imitare.

peter46

Mer, 30/09/2015 - 12:55

gab verona...tu che sei sul posto controllami questa notizia.Me cuginu Micuzzu,un mese fa circa a Tenerife,si è seduto a prendere un caffè in un bar vicino alla spiaggia e gli è stato presentato il conto di eu 4,50 dopo bevuto.Forse perchè era un bar di 'lusso'?Certo che se dovesse frequentare i bar non di lusso per non mangiarsi in 15 giorni la pensione era meglio che stesse a casa in Italia che con l'orto sul poggiolo ne avrebbe di 'risparmio',o no?O l'hanno solo fregato essendo tutto il mondo...stesso paese?

giottin

Mer, 30/09/2015 - 13:27

Il nostro è un paese che ci odia ed io ne ho la prova provata che qui sarebbe troppo lungo raccontare e per fortuna è governato dalla LEGA. Dopo aver combattuto per 63 anni per cacciare i kompagni, tanto hanno sgovernato, ci siamo ritrovati con altri perfettamente fotocopia: non sono stati capaci di cacciare un dirigente che fosse uno, i quali prendono una barca di soldi continuando a vessare il cittadino, in questo caso io, perseguitandolo su fatti assolutamente INCONSISTENTI pur di fare cassa e prendere anche il premio per gli obiettivi raggiunti. Salvo poi avere torto, ma facendo spendere soldi per fare valere le proprie ragioni.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 30/09/2015 - 13:29

Se non fossi legato ai figli ed ai nipoti mi aggiungerei volentieri ai 400mila. Non per soldi, però, ma per respirare un'aria "più pulita", cioè "moralmente" più pulita.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 30/09/2015 - 14:16

Caro Villa, sulla Costa Rica, non è piu proprio cosi, lasciatelo dire da chi ci è vissuto per 13 anni. Tutto è diventato caro,i 100 € al mese per la sanita sono indicizati e li l'inflazione viaggia ancora a due cifre, quindi dopo qualche anno te li vedi duplicare, poi NON sono all'altezza di quelli a cui siamo abituati. Il Nicaragua invece al contrario è la Costa Rica di 10 anni fa, la vita costa poco,c'è di tutto ed il paese è in pieno sviluppo cresce ad un ritmo del 4% annuo (proprio come l'Italia di FROTTOLO) ed ha in progetto la costruzione del canale INTEROCEANICO, che comprendera strutture quali strade,Scuole,ospedali ecc. Una casa come quella dove vivo costa 400 $ d'affitto al mese, acqua e luce compresi, una cena (con 2 coppe di vino) 15$, frutta e verdura non costano niente per es con 1 € comperi 20 banane. Saludos dal Nicaragua FELIZ

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 30/09/2015 - 14:28

Siccome leggo che il "BUON" Boeri ha intenzione di "ridurre" le pensioni di chi è all'estero, mi permetto di fare questa osservazione. Se riduce la mia pensione ad es, cosa vuol dire, vuol dire che il mio IMPONIBILE soggetto ad IRPEF in Italia, si riduce e quindi la ritenuta IRPEF si abbassa e passa dall'attuale 37% al 33% con il risultato che la mia pensine netta rimane pressoche uguale, ma lo stato italiano perde soldi!!!Queste sono le pensate dei "GENIII" che Vi stanno S/governando!!lol lol Pace e bene dal Nicaragua FELIZ. PS Eppoi non preoccupiamoci avremo a breve qualche milione di RISORSE che ci pagheranno la pensione!!!!

OneShot

Mer, 30/09/2015 - 14:56

Inesattezza, alle Canarie l'IVA non esiste proprio, c'è l'IGC che è al 7% su alcuni beni e servizi, non sull'alimentare, vestiti, scarpe ... Inoltre molte spese sono detraibili. Poi non spendi per il riscaldamento e l'abbigliamento pesante e la benzina costa €0,90

OneShot

Mer, 30/09/2015 - 15:20

Mi sembra di vivere in un paese dell'est prima dell'89... tra poco ci vietano di espatriare. Capisco che alle Canarie abbiano avuto un incremento del 600% di pensionati che si trasferiscono, il clima è gradevole, la qualità della vita migliore che da noi, la polizia fa il suo lavoro e grossi problemi non ce ne sono. In spiaggia o in un parcheggio non c'è un clandestino che rompa le palle. Tantomeno al semaforo o zingari alla stazione. Il governo fa gli interessi della popolazione locale e di chi si trasferisce. Mi sembra logico trasferirsi...

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mer, 30/09/2015 - 16:01

In Bulgaria,dove tra non olto trasferirò la residenza fissa,l'assistenza medica è gratutita,gli affitti per un appartmaneto al max arrivano a 350 euro mensile,il cambio delle moneta 1 Lav=0,55 euro è abbastanza favorevole.Il fatto che la Bulgaria non abbia adottato l'euro come moneta e sopratutto non abbia firmato l'accordo Schenghen è stato profetico e lungimirante.Il costo della vita è tra i più bassi d'europa,la gente è cordiale ma sopratutto le tasse sono esptememente basse.Per aprire una società compresa la residenza e l'iscrizione alla partita IVA il costo è di circa 300/400 euro con tempi di apertura di soli 4 giorni lavorativi.Le tasse applicate sul reddito sia da lavoro dipendente che da lavoro autonomo sono al 10%,le pretiche svolte con agenzia italiana e personale Bulgaro i costi si aggirano sui 2000 euro tutto compreso.E vi assicuro che i trasferimenti di imprenditori italiani verso la Bulgaria aumentano in numero esponenziale.

Luca.IV

Mer, 30/09/2015 - 17:46

La pensione??? Io non prenderò' neppure quella...quindi non mi pongo neanche il problema di dove andare a morire....che siano maledetti x l'eternità i nostri politici farabutti....

peter46

Mer, 30/09/2015 - 18:15

pensionesoavis...tutto bene dunque?Tanti auguri,sinceramente per l'avvenire.Solo una cosa ricorda se dovessi 'tornare da noi'(nei commenti,oh!)non ci parlare di aperture di società,tasse su società,partite iva,perchè ci parli di 'LAVORO':ma chi diavolo ti ha detto che abbiamo voglia di lavorare ormai?Noi ormai solo 'PILU':c'è 'pilu pe tutti' in abbondanza?

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 30/09/2015 - 18:19

E' veramente deprimente dover ricorrere a queste soluzioni. I nostri maleamati sgovernanti dovrebbero sentirsi in colpa. UNA VERA SCHIFEZZA.

OneShot

Mer, 30/09/2015 - 23:52

E fanno bene... perchè questo è girare la frittata. Il problema sta nel chiedersi perchè non rimangono qui? Semplice, se negli altri paesi la tassazione ed il costo della vita è più basso conviene trasferirsi li, perchè è nella natura umana cercare di migliorare le condizioni di vita. E' quello che fanno anche i migranti o no? E per quale motivo noi non dovremmo farlo? Siamo in comunità Europea o no? Semmai ponetevi il problema che in Europa non è giusto che costi, tasse e stipendi siano così diversi quindi se ci fosse un trattamento equiparato, servizi inclusi, nessuno si sognerebbe di trasferirsi all'estero, salvo forse andare alle Canarie dove il clima è ideale tutto l'anno.