Bus, Giochi e bilanci. L'utopia della Raggi che spaventa la Borsa

Acea perde il 3,17% in un solo giorno: per gli analisti è dovuto all'idea della grillina di cambiare i manager. Niente Olimpiadi e mobilità verde: Roma a 5 Stelle sarà così

Se al ballottaggio del 19 giugno la candidata pentastellata confermerà il vantaggio del primo turno conquistando il Campidoglio, che cosa cambierà per Roma? L'amministrazione a 5 Stelle è ormai un'ipotesi concreta, e stando alle linee guida del programma di Virginia Raggi, tra proposte di buon senso, vere utopie o progetti surreali, si può cercare di capire se i romani saranno Raggianti o Raggirati. Per il momento, la prospettiva sembra non piacere alla Borsa. Dove il titolo di Acea, l'unica delle ex municipalizzate romane quotata, alla chiusura dei mercati ha registrato un calo del 3,17%. Effetto, secondo gli esperti interpellati dal Sole 24 Ore, proprio degli avvertimenti mandati alla multiservizi che si occupa di acqua ed energia dalla candidata M5S in campagna elettorale. Aver paventato un cambio del management, insomma, avrebbe già avuto un effetto sul titolo dopo lo spoglio delle schede.

Ma sono molti, presumibilmente, i dipendenti della mastodontica macchina comunale che guardano con interesse misto a preoccupazione alla conquista pentastellata del Campidoglio. Anche Ama e Atac, che si occupano, rispettivamente, di rifiuti e di trasporto pubblico nella Capitale, sono state per esempio al centro degli strali della Raggi in campagna elettorale. Per Ama la candidata sindaco ha promesso di «rivedere e razionalizzare» gli «sprechi gestionali» e le «inefficienze», mettendo in discussione persino l'affidamento alla stessa del servizio di gestione dei rifiuti. Quanto a questi ultimi, tra le proposte per produrne meno spiccano la «promozione dell'uso dei pannolini riutilizzabili», dei deterzivi alla spina e dell'eau Raggi, l'acqua del rubinetto, al posto della minerale. Venendo al capitolo trasporti, non ci sono solo la promessa di spingere la Metro C fino al Colosseo, un'«autostrada ciclabile» per andare a Ostia pedalando e mostrando chiappe tanto chiare quando sode, o la suggestiva funivia che dovrebbe unire Casalotti a Battistini integrandosi con l'underground (e che ha scatenato l'ironia sui social). Anche qui nel mirino c'è finita l'Atac. La Raggi già ipotizza una «razionalizzazione» dei dirigenti e lo spostamento «sul campo» dei dipendenti «sottoutilizzati», magari per combattere l'evasione tariffaria, introducendo il «controllo a bordo». Ma nel libro dei sogni della Raggi c'è anche l'intenzione di mettere mano ai «pizzardoni». Una riorganizzazione del corpo di polizia municipale «non è più rinviabile» a causa dell'inefficienza e delle «lacune organizzative dello stesso». E chissà se è un caso che un blitz dei vigili urbani abbia svuotato la sala di un recente comizio della candidata grillina, con i suoi sostenitori che, urlando al complotto, sono scappati fuori per evitare le multe alle auto lasciate in doppia fila.

Altra grande incognita sono i Giochi Olimpici. «Roma 2024» è una prospettiva che il movimento non ha mai appoggiato. La Raggi, e i suoi tre colleghi in consiglio comunale, nella scorsa consiliatura erano stati i soli - con Marco Pomarici di Noi con Salvini e il radicale Riccardo Magi - a votare no alla mozione che sosteneva la candidatura della Capitale ai Giochi. Difficile, se eletta sindaco, che cambi idea, a meno che non decida di appoggiare il referendum proposto dai Radicali, lasciando ai romani la patata bollente. E il reddito di cittadinanza, totem M5S? La Raggi è prudente. «Bisogna prima vedere i conti, speriamo di renderlo possibile». Magari non come a Livorno, dove per finanziare il «reddito» per cento persone e per sei mesi sono state soppresse 480 social card.

Commenti
Ritratto di .hope.

.hope.

Mar, 07/06/2016 - 08:52

Spesso il termine utopia è la maniera più comoda per liquidare quello che non si ha voglia, capacità o coraggio di fare. (Adriano Olivetti)

roseg

Mar, 07/06/2016 - 09:31

La Raggi che spaventa la borsa!!!ahahahahahahah POSSOOOOOOOOOOO RIDERE!!!

mcm3

Mar, 07/06/2016 - 09:32

Chi vive a >Roma sa bene che cosi' non si puo' andare avanti, serve un cambio radicale, criticare ed andare contro chi propone cambiamenti, pur di cercare di mantenere lo satus attuale delle cose,indica solo collusione con lo schifo ed il malaffare che regnano in citta', e questo terorizza molta gente

robytopy

Mar, 07/06/2016 - 09:44

e allora ? perchè la Borsa si spaventa non deve essere cambiato niente ? nè eliminare gli sprechi e le disfunzioni da voi sempre giustamente denunciate ? ma fate veramente ridere ?

giovauriem

Mar, 07/06/2016 - 09:54

io non sono un grillino , ma credo che sia cominciato l'accerchiamento alla raggi , ricordate lo spread nei tempi del governo Berlusconi ? questa operazione , secondo me nasce dai sottoscala del quirinale(senza che mattarella sia informato , tanto lui se la dorme)

bruno.amoroso

Mar, 07/06/2016 - 09:55

se la mangeranno viva

giovanni PERINCIOLO

Mar, 07/06/2016 - 10:05

Non sono mai stato e non lo sono diventato un fan di grillo e dei grillini ma devo riconoscere che una bella sforbiciata alle varie municipalizate e alla polizia comunale sono argomenti che, a parte gli interessati e le loro famiglie, farebbero la gioia dei cittadini "normali" e non partecipi ai privilegi della casta comunale, anzi costretti a finanziare fancazzisti e quant'altro! Resta il fatto che, a mio modo di vedere, tutte le municipalizzate andrebbero semplicemente abolite e i servizi appaltati a privati!

Beaufou

Mar, 07/06/2016 - 10:25

Fossi la Raggi, l'ultima cosa di cui mi preoccuperei sarebbero i mal di pancia della Borsa. Anzi, quelli sono proprio il segnale che si va nella direzione giusta: significa che si toglie qualcosa a chi vuol guadagnare col lavoro degli altri (si spera, per dare qualcosa in più a chi lavora davvero). Vada tranquilla, Raggi, le auguro di avere tutto l'appoggio possibile almeno dai suoi...

linoalo1

Mar, 07/06/2016 - 10:28

Povera piccola!!Regalatele qualche bambola!!!Almeno non giocherà a fare il Sindaco!!!!

unosolo

Mar, 07/06/2016 - 10:29

non è la Raggi che fa disastri ma il PD che oscilla verso le LOBBY ,banche e finanziarie , non crea lavoro e manco ci pensa , prende solo soldi fermi per falsare il bilancio Nazionale e PIL. maledizione al patto fatto e voluto dai verdiniani , il" Nazareno "servito solo a prendere poltrone e mantenersi a stretto contatto dalle distribuzioni ,

rokko

Mar, 07/06/2016 - 10:46

giovauriem, la storia dello spread era reale. Questa è una storiella, quando mai un titolo in borsa cambia per un'elezione comunale.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mar, 07/06/2016 - 10:50

almeno questa ha il coraggio di dire dove si deve mettere mano all'interno della macchina burocratica (che costa molto e produce servizi da terzo mondo) e non si limita a parlare di buche e topi.

no_balls

Mar, 07/06/2016 - 11:11

ed ecco il primo articolo anti-raggi fino a politiche 2018.... Le foto delle buche le avete gia' fatte o state mandando orde di giornalisti investigativi ???? La raggi ha detto di fare quello che berlusconi e i suoi compari non sono riusciti a fare........ eliminare i carrozzoni clientelari. Ovviamente non sono riusciti a fare perche' i loro voti provengono da li.... i cosidetti voti "moderati".... cmq tranquilli io mi sono allarmato.... votero' Giacchetti e PD... contenti ??

gigo52

Mar, 07/06/2016 - 11:35

robytopy: non mi sembra di aver visto nell' articolo nessun riferimento a "non fare" perchè la borsa ha reagito, quanto una constatazione che probabilmente il programma elettorale della Raggi da fastidio e chi ha le mani in pasta reagisce. la cosa non mi fa per niente ridere anzi mi preoccupa. non sono grillino tanto per chiarire

giovauriem

Mar, 07/06/2016 - 11:38

rokko , o sei un poco confuso e molto digiuno di economia oppure parli dall'alto della tua ideologia , buona la seconda ?

Beaufou

Mar, 07/06/2016 - 11:48

@ rokko: "la storia dello spread era reale". E mi dica: sta aspettando i doni di Babbo Natale, appende la calza per la Befana e mette il piatto col sale per l'asinello di Santa Lucia? Ahahah.

massmil

Mar, 07/06/2016 - 11:50

Ma per favore, con la gestione precedente allora la borsa doveva perdere il 100%.... incomincio ad avere dubbi se continuare a comprare il Giornale molti dubbi. Poi censurate pure questo scritto.

Angelo664

Mar, 07/06/2016 - 11:50

A Roma ! Li ci vorrebbe uno con poteri infiniti per mettere ordine. Purtroppo se la mangeranno viva. Comunque meglio idee di una giovane incensurata piuttosto che marciumi putridi di 60 anni di capitale dei poteri occulti. Dubito che riuscirà a fare qualcosa contro certe associazioni a delinquere che governano di fatto la capitale .

Ritratto di deep purple

deep purple

Mar, 07/06/2016 - 11:56

Tanto, tempo due anni e a Roma si torna a votare.

angelal82

Mar, 07/06/2016 - 12:05

Se AMA e ATAC si spaventano è perché hanno la coscienza sporca. E lavarla non sarà facile. Servirà tanta candeggina e penso che la Raggi non ce l'abbia! Speriamo bene!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 07/06/2016 - 12:18

I "moderati" Romani(quel 38% che non ha votato perchè,chiunque sia eletto,non gli cambia i privilegi,le sue entrate,che sono comunque assicurate,a prescindere,e le cose per loro "vanno bene così"),non faranno una piega. Il 62% che ha votato,lo ha fatto: 1-per garantirsi il mantenimento di privilegi,ed entrate,che non sarebbero altrimenti assicurate,e confermare il "va bene così"(tutto il "sinistrume"), 2- per cambiare lo "scomodo" status quo,voluto,creato dai soggetti "moderati" e da quelli del punto 1,dichiarando il "non va bene così"(e fra questi la Raggi,ha preso il 35% dei voti).La realtà è che quelli del punto 2,hanno un'anima estremamente variegata per contenuti,e gli "altri",continueranno a farla da padroni,con il "va bene così"("moderatamente")!!Mi auguro che chi sostiene Meloni,trovi in Consiglio Comunale,punti di "affinità" con la Raggi,per sovvertire stantie e radicalizzate, idee "moderate"

unosolo

Mar, 07/06/2016 - 12:19

lo spead è servito alla scalata da parte delle LOBBY e con l'appoggio dell'ex e di tutto il PD , oggi sappiamo e solo il PD tace facendo parlare solo la base ignara della manovra. se parlassero quei sampietrini intorno ai palazzi del potere sai quante ne uscirebbero, poi se parlasse il telefono del PCM quando era sindaco ,,,,,,,,,,

hilias

Mar, 07/06/2016 - 12:30

Sapere da capire cosa ne pensa la Raggi sull'invasione biblica di clandestini e rom + delinquenza Est Europa . Chissà se non la pensi diversamente dalla Boldrini o Kyenge che con questa gentaglia ci vanno a braccetto a discapito delle famiglie romane indigenti , di coloro che dormono nelle roulotte o auto . Chissà cosa ne dirà ?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 07/06/2016 - 12:40

A Roma bisogna mettersi subito a firmare una montagna di lettere licenziamento. Poi la "Maggisctradura" manderà gli avvisi di garanzia alla Raggi, ma oramai quel che è scritto è scritto e chi vivrà vedrà.

beale

Mar, 07/06/2016 - 12:49

...." proposte di buon senso, vere utopie o progetti surreali"....., visti dalla parte di chi? secondo l'ottica dei "networks" che ormai a livello planetario esercitano il potere anche contro il popolo (vedi Grecia e Italia con lo spread,la riforma Fornero ed altre amenità)? un po' di coraggio @Malpica

acam

Mar, 07/06/2016 - 12:56

anche renzi aveva molte buone intenzione, come d'altronde Berlusconi, ma di buone intenzioni sono lastricate le piazze e la gente ci cammina sopra, dovrebbe essere possibile mandarli a cas a dopo il primo danno conclamato...

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 07/06/2016 - 12:59

Quando la Raggi sarà sindaco perfino lei scoprirà il più significativo soggetto politico italiano: la corruzione. Nel paese ci sono più di 200.000 tra leggi regolamenti e grida. Ognuna, come minimo, genera un ufficietto affidato a un povero cristo che, con quel che gli danno, a Roma camperebbe una settimana. Se non fosse corrotto. Ma, attenzione, lo pagano poco proprio perché è corrotto: si sa e ci si conta. Totale, se, come auspicabile, scomparisse la corruzione il paese sarebbe ingovernabile.

rokko

Mar, 07/06/2016 - 13:14

Beaufou, ridi ridi che la mamma ha fatto gli gnocchi. Mentre ridi, vai a vedere cosa significa che nessuno ti fa più credito; in proposito puoi studiarti i casi Argentina e Grecia. Poi ne parliamo.

rokko

Mar, 07/06/2016 - 13:17

giovauriem, argomenta. Di che stai parlando ?

unosolo

Mar, 07/06/2016 - 14:24

se gli appalti non funzionano di solito si chiudono e si chiedono i danni ma se non funzionano AMA , ATAC e MINISTERI , sono i capi che devono essere licenziati per incompetenza , basta col posto fisso e ricatti politici , a casa i lavativi e i fannulloni dirigenti , sembra che politicamente ce ne hanno infilati un migliaio, a casa e si riparte .

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 07/06/2016 - 15:04

@Angelo664:....certo,in quanto a marciumi,il solo fatto che il 38% della popolazione,non sia andato a votare,la dice lunga,sul come questo 38% possa "campare" a prescindere dal sindaco eletto.Se a questi aggiungiamo tutti i voti del "sinistrume democratico",e di certa "destra",che DIFENDE I "DIRITTI ACQUISITI"(che hanno votato per la "difesa" di questi "diritti"(privilegi),il cambiare le cose,in un certo senso,in favore degli "altri",sarà IMPOSSIBILE!!

flgio

Mar, 07/06/2016 - 16:16

Il bello ha da venire. Chissà quanto nomi e cognomi verranno ancora fuori dopo lo "screening a Raggi X" promesso agli elettori. I Panama papers saranno una barzelletta al confronto. Di questo ha paura la nomenclatura di stato, di qualcuno "da fuori" che venga a ficcare il naso nella "cosa nostra pubblica" nei gironi danteschi dei capitoli di spesa comunali e chissà cos'altro ancora.... Certo che ci vuole coraggio e tanto e chissà cosa si inventeranno per impedire tutto ciò.