Caccia all'uomo in grigio. Ha pestato con lo scudo il carabiniere a terra

Gli investigatori passano al setaccio i video: presto avrà un nome con gli altri complici

È caccia agli antifascisti che hanno pestato Luca Belvedere, il brigadiere capo che sabato scorso, a Piacenza, è stato selvaggiamente picchiato dopo essere caduto nel corso della ritirata dopo un faccia a faccia con gli oltre 400 antagonisti che hanno partecipato al corteo contro l'apertura della sede di Casapound.

Dal comando generale dell'Arma fanno sapere che «le indagini sono ancora in corso», ma fonti vicine agli inquirenti confermano che si è già sulle tracce di alcuni responsabili dell'agguato. In particolare si cerca il giovane vestito di grigio, con scarpe da ginnastica scure a suola bianca e una bandiera rossa intorno al collo che, ripreso dalle videocamere della Polizia, una volta che Belvedere è a terra gli prende lo scudo e glielo dà ripetutamente in testa. Una serie di colpi che hanno procurato al carabiniere una frattura scomposta della spalla, che dovrà essere operata presumibilmente al Cto di Firenze, città d'origine del militare. Le forze dell'ordine hanno in mano una foto del volto del giovane antagonista e l'hanno diffusa ai comandi di tutta Italia per identificarlo.

Gli aggressori, che con violenza inaudita hanno colpito il tutore della legge, il quale ha riportato anche numerose contusioni, rischiano di essere incriminati, nel migliore dei casi, per resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. Il questore di Piacenza Pietro Ostuni, ha assicurato che le indagini sono partite immediatamente: «Stiamo vagliando - ha chiarito - tutto il materiale video ripreso in quei momenti di tensione e violenza. Vogliamo arrivare non solo a chi materialmente ha commesso gli atti, ma anche a chi li ha fomentati e incitati».

Qualche polemica è scoppiata per la ritirata dei colleghi di Belvedere, che è rimasto da solo a prendere le botte. «Ma come potevano fare ad accorgersi che era a terra? spiega un loro collega visto che quando si batte in ritirata si guarda avanti. E poi quando se ne sono accorti sono tornati indietro, ma Luca era già in piedi che stava andando verso una pattuglia di vigili».

Sui social, nella giornata di ieri, si era diffusa la notizia che gli inquirenti fossero già a conoscenza dei nomi dei responsabili, ma in serata è arrivata la smentita, anche se sembra siano stati individuati due giovani, di Modena e Lodi.

La caccia continua, ma intanto arriva la condanna del mondo politico. Il ministro dell'Interno, Marco Minniti, ha incontrato ieri in ospedale il militare ferito. «I valori dell'antifascismo - ha detto - con quell'aggressione brutale al carabiniere che era soltanto caduto per terra non c'entrano nulla». Condanna ai fatti anche da parte del segretario della Lega, Matteo Salvini: «Poi i violenti siamo noi - ha scritto su Facebook -, i mandanti morali, quelli che fomentano l'odio e la violenza; nel Paese che ho in testa quei dementi che hanno pestato il carabiniere che stava facendo il suo lavoro vanno in galera». Vicinanza anche da parte della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. Ma pure Matteo Renzi, ieri a Firenze, ha condannato il gesto. «Noi che rivendichiamo i valori antifascisti - ha chiarito - , diciamo con forza e determinazione che chi durante una manifestazione picchia un carabiniere non è un antifascista, ma un criminale». Molti gli attestati di solidarietà da parte dei colleghi di Belvedere. Mentre dall'avvocato Ylenja Lucaselli, candidata alla Camera con Fdi, arriva la proposta di un supporto legale gratuito al carabiniere.

Commenti

veromario

Mar, 13/02/2018 - 09:01

innanzi tutto voglio precisare che il mio pensiero è molto lontano dall'ideologia fascista,ma è bene chiarire che che quei signori,non sono antifascisti come è scritto nell'articolo,ma dei semplici delinquenti.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 13/02/2018 - 09:01

IL VIGLIACCO COMPORTAMENTO DI CHI SI SENTE PROTETTO DA MAGISTRATURA DEMOCRATICA, BRACCIO ARMATO DELLA SINISTRA.nopecoroni

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 13/02/2018 - 09:09

Diranno che è un bravo ragazzo, che si trovava lì per caso ecc. Punizione esemplare perché devono capire tutti che chi colpisce un carabiniere a terra o in qualsiasi altra situazione attenta allo Stato e quindi paga.

DRAGONI

Mar, 13/02/2018 - 09:10

IL VIGLIACCO SICURAMENTE SARA' PROTETTO DAL NOTO E FAMIGERATO "SOCCORSO ROSSO" CHE IN PASSATO HA PROTETTO ANCHE ASSASSINI ROSSI!!!

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mar, 13/02/2018 - 09:10

Antifascisti? questi sono peggio dei partigiani comunisti di Tito, povera ITALIA in mano ai buonisti. Cittadini ITALIANI il quattro Marzo liberiamoci di questo governo buonista e incapace di proteggergi.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mar, 13/02/2018 - 09:11

Capirai, e se pure lo trovano che gli succede? Niente, ci ha già pensato il governo pidiota ad impedire, che certa gente non venga mai punita, depenalizzando di fatto i reatiche compiono.

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Mar, 13/02/2018 - 09:21

Renzi : "picchia un carabiniere non è un antifascista, ma un criminale" .... No caro renzino, quello è semplicemente un "COMUNISTA" !!! Un comunista criminale !!!!! Quando avrete il coraggio di smascherare tutti i vostri amiconi dei centri sociali definendoli come si meritano : ""COMUNISTI CRIMINALI"" !!!! Gia, ma vi fanno comodo per tenere alti i vostri ....valori dell'antifascismo BUFFONI !!!!

Ritratto di shadowed

shadowed

Mar, 13/02/2018 - 09:23

non chiamateli "antifascisti", chiamateli con il loro nome "CRIMINALI"!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 13/02/2018 - 09:56

comunque bastavano dei poliziotti in borghese camuffati da fotografi e inseguire i teppisti rossi, magari con videocamere nascoste.

flip

Mar, 13/02/2018 - 10:08

l' uomo in grigio, bisogna farlo NERO. E NON SOLO LUI!

cabass

Mar, 13/02/2018 - 10:11

In un paese civile, gli antifascisti verrebbero rinchiusi.

effecal

Mar, 13/02/2018 - 10:40

questi comunistelli sono quelli che fanno il lavoro sporco per i fighetti sinistri radical chic con il fularino, la sciarpina, la erre moscia.

Dunand

Mar, 13/02/2018 - 10:46

Bastava inviassero più forze dell'ordine o la celere di Padova e senza limiti d'azione..........

Trifus

Mar, 13/02/2018 - 10:58

Marco Minniti che ha incontrato ieri il milite ferito ha parlato dei valori dell’antifascismo. Matteo Renzi non ha voluto essere da meno e ha rivendicato i valori dell’antifascismo. E intanto chi le ha prese dagli antifascisti è il carabiniere.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 13/02/2018 - 11:23

"antifascisti che hanno pestato un brigadiere capo dei Carabinieri" : già questa frase fà comprendere l'abnorme aberrazione del caso : uno che si professa "antifascista" dovrebbe essere anche uno che ha sposato totalmente i crismi della Stato e della Costituzione Italiana, invece che colpire UN RAPPRESENTANTE DELLO STATO peraltro nell'esercizio delle proprie funzioni. Tutte le organizzazioni italiane che si proclamano "antifasciste" compresi i partiti di sinistra dovrebbero riflettere su questo; da parte mia ne comprendo il forte imbarazzo, visto che il corteo di Piacenza inneggiava bandiere rosse con "falce e martello" ed era dichiaratamente "antifascista" : piuttosto imbarazzante vedere che simpatizzanti della loro area politica usano gli stessi metodi squadristi che denunciano da decenni dai quali si sono sempre dissociati.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 13/02/2018 - 11:30

---ideologia o meno-le responsabilità sono personali---si scovi la mezza dozzina di tizi che ha picchiato il caramba e gli si attribuisca loro i reati consoni di cui si sono macchiati----però il giornale non faccia il furbetto---quando parla dell'attacco di 400 contro 1 mente spudoratamente sapendo di farlo--il filmato è a disposizione di chiunque---la strategia di mettere tutti nello stesso calderone è tipica dei destricoli---a macerata ad esempio erano in 30mila--associazioni--sindacati --famiglie --gente per bene e parlamentari---però sui giornali è finita solo l'impresa dei dieci minus che hanno cantato la canzoncina orrida sulle foibe--vanificando la correttezza degli altri 29990---occorre essere seri e non ideologizzare sempre il tutto---i distinguo in questi casi -sono quanto mai opportuni

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mar, 13/02/2018 - 11:33

@Dunand - Dovrebbe funzionare cosi. Ma come avrebbero fatto i figli di magistrati e di politici (o di futuri politici) a mettere sottosopra una città, per rompere cosi la monotonia dei centri sociali??. Saluti

Holmert

Mar, 13/02/2018 - 11:34

Se li prendono,i carabinieri dovrebbero restituirgli la pestata.Guai a consegnarli al magistrato; una tiratina d'orecchi e di nuovo liberi ,verso altri pestaggi. Mica si chiamano Spada. Se poi i carabinieri li cercano per consegnarli al pm o al gip, meglio soprassedere,alla maniera di Ciccio e Franco.

Ritratto di hardcock

hardcock

Mar, 13/02/2018 - 11:39

Sicuramente lo stanno cercando i comunisti per candidarlo alle prossime elezioni Mao Li Ce Linyi Shandong China

amedeov

Mar, 13/02/2018 - 11:42

Se lo cercano e per intitolargli una sala del senato come per reggiani

Ritratto di frank60

frank60

Mar, 13/02/2018 - 11:47

Antifascisti? Sono criminali!

terminverpier

Mar, 13/02/2018 - 12:13

diffondete nome e cognome e foto a qualche sede di casa Pound verrà risarcito adeguatamente....

Sceitan

Mar, 13/02/2018 - 12:18

Quante perdite inutili di tempo. La Polizia politica sicuramente lo ha schedato con nome e cognome e paternita'. Il problema e' proprio la paternita'.................

salvatore40

Mar, 13/02/2018 - 12:18

E'caccia all' Antifascista... Ottimo inizio. Sarebbe come dire caccia a un Angelo, a un Santo,a un Benefattore dell'umanità !

ziobeppe1951

Mar, 13/02/2018 - 12:35

Piano piano erkul si ravvede..non parla più del rosso servizio d'ordine

manuel7070

Mar, 13/02/2018 - 12:41

E si badi bene, non bisogna perseguire solo quella dozzina responsabile del pestaggio, ---ma anche tutti quei 380 responsabili dello scontro--- degli attacchi e di non essere intervenuti a difendere il poliziotto---Il Giornale non tralasci anche questo---il filmato è a disposizione di chiunque---(ma a che cacchio servono questi trattini!?!?---la strategia di minimizzare è tipica dei sinistrucoli---a Macerata per esempio erano in troppi comunistoidi da avanspettacolo---e nessuno di quelli che non ha cantato quei cori vergognosi---ha preso le distanze---NON SI FACCIA NESSUN DISTINGUO---+++***

sebas

Mar, 13/02/2018 - 12:45

Ho capito perché si dichiarano antifascisti: nel Ventennio la divisa del carabiniere non si poteva neanche sfiorare!

F.C.G.

Mar, 13/02/2018 - 12:46

Minniti «I valori dell'antifascismo con quell'aggressione brutale al carabiniere che era soltanto caduto per terra non c'entrano nulla». Gentilmente Sig. Ministro potrebbe rispondere a questi quesiti? 1) Un'ideologia totalitaria e violenta (comunismo) diventa un valore democratico solo perchè avversa ad un altro totalitarismo? Anche se sputa sui valori democratici e massacra altri partigiani (Porzus) perchè non collusi con potenze dittatoriali straniere (Tito)? 2) L'esaltare con slogan le violenze, i massacri e la cacciata di cittadini civili operati in Istria e Dalmazia dai titini è un valore dell'antifascismo?

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 13/02/2018 - 13:03

---zio --non sono mai stato favorevole alla violenza---non troverai mai un mio commento favorevole ad essa--la mia forza è nelle idee che a te mancano del tutto --swag spaghetti col tonno--