Cade in aula il teorema De Gregorio

Un teste smonta la compravendita di senatori per far cadere Prodi nel 2008: "L'ex Idv ci disse: 10 milioni oppure vi rovino"

Il pm di Napoli Henry John Woodcock

Napoli Finora ce l'avevano raccontata così: l'ex senatore dipietrista Sergio De Gregorio, travolto dai rimorsi, un bel giorno va a confessarsi dai pm di Napoli e ammette di aver accettato soldi sottobanco per passare dal centrosinistra al centrodestra, nel 2008. I diavoli tentatori sarebbero stati Silvio Berlusconi e l'immancabile Valter Lavitola che gli avrebbero allungato – lui giura – tre milioni di euro, di cui due in nero.

La realtà emersa nel corso dell'udienza di ieri è un po' (parecchio) diversa. A svelarla è stato il deputato forzista Ignazio Abrignani, chiamato a testimoniare nel corso del processo sulla presunta compravendita di senatori durante il secondo governo Prodi in cui sono imputati per corruzione proprio Berlusconi e l'ex direttore dell' Avanti . Il parlamentare ha riferito che, ben prima dell'autodafé davanti ai magistrati partenopei, De Gregorio aveva chiesto al Pdl 10 milioni di euro per sanare una disastrosa situazione debitoria personale. In caso contrario, aveva aggiunto De Gregorio, ci sarebbero state gravi conseguenze per Berlusconi e il partito. A confidare questa circostanza ad Abrignani sarebbe stato Denis Verdini, al quale l'ex presidente della commissione Difesa di Palazzo Madama si era rivolto ricevendone, però, un secco e deciso rifiuto. Il resto è storia. De Gregorio corre in Procura e riempie decine di pagine di verbali sostenendo di aver fatto cadere l'Esecutivo del Professore per volontà del Cav.

La ricostruzione di Abrignani smonta definitivamente l'ipotesi accusatoria dopo che già nei mesi scorsi proprio Romano Prodi aveva, sostanzialmente, smentito lo stesso De Gregorio bollando come «chiacchiericcio continuo» i rumors su possibili cambi di casacca prezzolati. Scenario confermato, sempre nella udienza di ieri, dall'ex Guadasigilli Clemente Mastella che ha escluso in maniera categorica accordi con De Gregorio perché lui passasse allo schieramento di centrodestra («ne avrei parlato semmai con Berlusconi, mica con De Gregorio...»). Mastella ha voluto precisare, numeri alla mano, come cadde il governo all'esito del voto di fiducia in Senato. «Io votai contro il governo Prodi, Votarono 161 contro e 156 a favore. La verità è che non c'erano più le condizioni politiche, vennero meno alcuni esponenti della sinistra estrema e altri senatori. Il governo - ha poi affermato – andava avanti con i senatori a vita. È caduto perché i senatori a vita non sono venuti a votare». Dunque, nessuna congiura ordita dal Cav. «Berlusconi non ha influito su di me, non c'entra nulla», ha aggiunto Mastella. Anzi, l'ex ministro ha ricordato che, dopo l'addio al centrosinistra e la caduta del Governo, ebbe contatti con Berlusconi per una candidatura nel centrodestra, ma non se ne fece nulla per l'opposizione di alcuni esponenti del Pdl. Dopo uno scambio di battute con Woodcock («Io ero contro la separazione delle carriere e la responsabilità civile dei magistrati», ha precisato) Clemente da Ceppaloni ha chiarito pure i contorni di un incontro a Roma con De Gregorio che, alla presenza del presunto capo della Cia in Italia, gli avrebbe detto che gli americani sarebbero stati grati se avesse fatto cadere il governo Prodi per prenderne il posto. Mastella ha rammentato che fu l'ex dipietrista a chiedergli di incontrarlo e con lui era presente anche De Chiara, un esponente del partito repubblicano Usa che Mastella aveva conosciuto anni prima. All'incontro nella hall di un albergo l'allora ministro della Giustizia trovò anche un personaggio che non conosceva e che gli ispirò diffidenza. «De Gregorio disse che gli americani avrebbero gradito. Risposi che pure io ero grato agli americani, in America era emigrata la famiglia di mia moglie, lei ha studiato in America», tagliò corto prima di andare via.

Commenti

linoalo1

Gio, 07/05/2015 - 09:13

Pian pianino,tutte le accuse contro Berlusconi,vengono smontate,evidenziando il Complotto contro di lui!Troppo tardi,però!Ormai,il danno è fatto ed è irreparabile!L'unica cosa giusta da fare sarebbe quella di obbligare tutti i Media a divulgare,con enfasi,la notizia,per almeno una Settimama ed anche di scriverlo sui Testi Scolastici di Storia!

elio2

Gio, 07/05/2015 - 09:32

Chiaramente il solito magistrato alle dipendenze del Comintern ha subito fatto festa. Forse già si sognava con la corona di alloro in testa su tutte prime pagine deo giornali, come l'eroe che era riuscito a incastrare il Berlusca, ma la storia non si lascia incantare da una strampalata e sempre fallimentare ideologia, e non gli ha dato retta, confermando solo la montagna di soldi che questo fallito continua a spendere inutilmente.

Noidi

Gio, 07/05/2015 - 09:41

Ah beh, certo. Se lo dici un teste allora è tutto chiaro, non serve neanche andare avanti con le indagini, basta la deposizione di 1 teste. Tutte le altre deposizioni e tutti gli altri testi non contano niente. Certo, come no.

giuromani

Gio, 07/05/2015 - 09:41

L'ennesimo fiasco di una giustizia politicizzata?

egi

Gio, 07/05/2015 - 09:42

Missione compiuta, la democrazia à stata giustiziata.

albertzanna

Gio, 07/05/2015 - 09:46

Immagino che LONOALO1 sia anched convinto d'essere spiritoso...... Guardi piuttosto al suo partito, dove c'è un tale che fu anche presidente della regione Lazio che andava a prostituti pagandoli con soldi dei contribuenti..... e impari a scrivere in italiano, non in lonoalese...

nonnoaldo

Gio, 07/05/2015 - 10:17

Noidi, guardi che "tutti gli altri testi", come lei scrive, hanno un solo nome, alquanto sputtanato, De Gregorio.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Gio, 07/05/2015 - 10:19

Solo i sinistri ci credono.

gian paolo cardelli

Gio, 07/05/2015 - 10:33

Noidi, su Berlusconi l'hanno presa per i fondelli per vent'anni, e se dopo Arcobaleno, Penati, l'Ariosto e tutti gli altri ancora non l'ha capito vuol dire che non lo vuole capire.

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 07/05/2015 - 10:36

Si vede che questo De GREGORIO ha finito i soldi (RICEVUTI)e non ricevendone altri, sta sputando UN rospo. Questo signore, merita la galera a vita, perchè ha avuto anni di tampo per dire quello che ha detto ora, "SE CORRISPONDE AL VERO".

onurb

Gio, 07/05/2015 - 11:02

albertzanna. Guardi che linoalo1 non stava facendo dell'ironia.

mou

Gio, 07/05/2015 - 11:05

Quindi abbiamo saputo che gli Stati Uniti d'America vogliono Clemente Mastella da Ceppaloni presidente del consiglio.Al ridicolo non c'è mai fine...

Libertà75

Gio, 07/05/2015 - 11:12

@Noidi, carissimo compagno, spieghi a questi individui di destra quali sono gli altri teste oltre De Gregorio, io non sono preparato come lei, però perfavore dimostri che SB è colpevole, altrimenti qui hanno ragione a dire che quelli di sinistra sono privi di cultura. Ho fiducia in lei.

Noidi

Gio, 07/05/2015 - 11:36

@Libertà75: ecco che è arrivato il genio. Come sempre chi dice qualcosa contro il Vostro Dio è un compagno. Non c'è proprio niente da fare, siete stati ammaestrati proprio bene.

Rossana Rossi

Gio, 07/05/2015 - 11:42

Niente da fare.........siamo in mano alle capre rosse che fanno e disfano a loro piacimento, hanno distrutto Berlusconi con tutti i mezzi più vergognosi possibili, si sono insediati al potere con chiacchiere e prepotenza in modi tali che se lo avesse fatto la destra avrebbero scatenato una rivoluzione, governano abusivamente a suon di fiducia quando appena Berlusconi ne metteva una gracchiavano contro la democrazia usurpata, buttano fuori leggi del cavolo che poi portano solo danni (vedi pensioni, scuola ecc.) ci riempiono di clandestini malati e cialtroni, MA GLI ITALIOTI SONO CONTENTI......i sondaggi li premiano.......avanti così tutti contenti verso un fallimento sicuro..........

agosvac

Gio, 07/05/2015 - 11:43

Forse se molti magistrati inquirenti la smettessero d'indagare Berlusconi e cominciassero, realmente, a fare il loro dovere di leali servitori dello Stato, la Giustizia , in Italia, potrebbe cominciare ad andare meglio!!!

albertzanna

Gio, 07/05/2015 - 11:59

ONURB - quando un commentatore usa le maiuscole come ha fatto Linoalo1, se non è ironia e anche greve, cos'è, di grazia?

denteavvelenato

Gio, 07/05/2015 - 12:34

Divertente vedere certi tifosi (altro termine non mi viene) scrivere cose al limite del ridicolo (ma anche oltre) e altri tifosi, sempre dalla stessa parte, prendersela con loro scambiando il tutto per sarcasmo, siete uno spasso

Noidi

Gio, 07/05/2015 - 12:43

@albertzanna: Ignoranza, forse? Anche perchè dubito seriamente che il caro Lino volesse fare dell'ironia sul Suo Dio.

gian paolo cardelli

Gio, 07/05/2015 - 12:44

Noidi, ce li fornisce i nomi degli "altri testimoni" di cui ha farneticato, invece di svicolare grazie agli assist involontari dei partecipanti? grazie...

luciano32

Gio, 07/05/2015 - 12:47

Certo che con questo tipo a miistro della giustizia Renzi ha fatto ilpienone c'è Alfano che non vede non sente non sa, questo che per non parlare di riforme giustizia non parla. E bravo Renzi ora il 31 maggio spero che tu prenda una sberla.

Libertà75

Gio, 07/05/2015 - 12:51

@noidi, allora lei non è un compagno, è un esimio giurista di centro, oppure un professore di destra o quello che vuole essere lei... Tuttavia saprà argomentare la sua posizione senza scaturire nell'insulto (io non sono ammaestrato, sono solo curioso). Spero che ora che ha avuto le mie scuse non faccia come molti ammaestrati di sinistra che difronte ad una domanda si mettono solo ad insultare... Veramente, sono curioso di sapere quali sono gli elementi che le danno la certezza della colpevolezza di SB (o i numerosi teste a favore dell'accusa come ha detto lei)... La ringrazio in anticipo per la sua disponibilità.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 07/05/2015 - 14:06

Tantissimi processi, tantissimo fango, un solo risultato, ma proprio quello che si era cercato per circa 20 anni. Una magistratura si è distinta ed ha vinto. Questo processo napoletano ormai non serve e finirà in una bolla di sapone. "Niente di nuovo sul fronte occidentale", 1929, Erich Maria Remarque.

albertzanna

Gio, 07/05/2015 - 14:18

NOIDI - io, che di comunismo ne ho conosciuto di tutte le sfaccettature e di tutte le menzogne, fino ai compagni che ammazzarono altri compagni per creare martiri da effigiare sulla bandiera rossa, posso dire che se ci sono scimmie ammaestrate, ben tenute a catena, a girare col chepì in testa e il piattino in mano per l'offerta, queste sono soprattutto nel suo partito, dove di dei da adorare ne avete a profusione, Marx, Lenin, Stalin, Mao, Che, Castro, Pol Pot, Togliatti ecc. ecc. ecc in fila lunghissima e, chissà perché, tutti con le mani lorde del sangue di milioni e milioni di innocenti ammazzati perché rifiutavano l'intruppamento nella sua ideologia assassina e disumana, ma ben attenta ai soldi, perché di compagni indifferenti alla ricchezza, anche smodata, non ne ho mai conosciuti, anzi, il mondo e la Storia sono lì a dimostrare che mai i soldi sono stati meglio che nelle tasche, capienti, dei compagni. Vada a fare i suoi comizi nella segreteria del PCI/PD

albertzanna

Gio, 07/05/2015 - 17:14

NOIDI - LINOALO1 dubito che abbia un dio, al di fuori dello straccio rosso, e se per caso fosse uno della colonia cattocom, dubito che creda nel Dio in cui credo io, perchè i 10 comandamentoi parlano molto chiaro, quindi sarebbe uno spergiuro e un peccatore mortale. Che ne leggo i commenti su queste pagine è tanto tempo, e chi scrive come lui può essere solo di sinistra ottusa.

killkoms

Gio, 07/05/2015 - 17:19

bastava il personaggio che se ne occupava a garantire che era tutta una bufala..!

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Mer, 01/07/2015 - 19:01

Silvio: le hanno provate tutte, compreso quella di chimarti come teste per metterti le manette per falso, e lo faranno ancora. Il tuo ruolo nel libro dei guinnes, e con diversi capitoli nel bene e nel male, te lo sei assicurato. Tuttavia, quello di essere la persona piu' perseguitata della storia dubito possano togliertelo. Ma tu potrai operare in 2do piano - lo so che non ti si addice, ma credimi: aiuta Salvini ad arrivare a Palazzo Chiggi. Lui no e' un quaquaraqua alla Fini, Casini, ecc. (tanti ecc.). Lo sapevi che alla cerimonia in onore a Mattarella presidente non c'era nessun giudice. La super casta voleva Amato al posto suo (anche per toglierselo dai piedi).