Calderoli e la strategia di Lega e FdI: "Separati per colpire uniti"

Il leghista Roberto Calderoli spiega come le due proposte sull'elezione diretta del capo dello Stato di Lega e FdI siano due testi diversi uniti dallo stesso obiettivo

L'unione fa la forza. E Roberto Calderoli utilizza questo noto concetto per spiegare come le due proposte sull'elezione diretta del presidente della Repubblica, avanzate da Lega e Fratelli d'Italia, siano due testi diversi, uniti però dallo stesso obiettivo.

"Con Fratelli d'Italia viaggiamo separati per colpire uniti", dice il vicepresidente leghista del Senato, parlando appunto dell'elezione diretta del capo dello Stato, obiettivo comune di Matteo Salvini e di Giorgia Meloni.

L'esponente del Carroccio ha dunque annunciato la raccolta delle firme per la riforma, che prevede anche l'abolizione dei senatori a vita: "Domani in Cassazione presentiamo un disegno di legge costituzionale di iniziativa popolare che prevede l'elezione a suffragio universale diretta del presidente della Repubblica e l'abolizione dei senatori a vita. I senatori a vita sono di nomina presidenziale o ex presidenti della Repubblica: quindi si tratta di temi direttamente collegati".

"Chiediamo inoltre, l'abbassamento a 40 anni dell'età per poter essere eletti presidenti della Repubblica", chiosa Calderoli, che infine fa sapere che la raccolta delle firme inizierà in piazza San Giovanni a Roma il 19 ottobre, in occasione della maxi manifestazione contro il governo giallorosso.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 10/10/2019 - 16:07

Bene,completamente d'accordo!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 10/10/2019 - 16:24

Fate bene e sempre attenti a certi altri infidi pseudoalleati..

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 10/10/2019 - 16:43

Sono pronto a firmare: dove si va?

ex d.c.

Gio, 10/10/2019 - 17:03

Colpire cosa? Hanno sconfinato il CD. Non colpiscono niente è nessuno

Libertà75

Gio, 10/10/2019 - 17:04

Io penso che bisognerebbe eleggere il PdR e il PdC separatamente, pochi Paesi attuano la doppia formula e anzi si potrebbero dare poteri diversi, al primo politica estera e monetaria, al secondo politica interna e fiscale

Camilla_Moscardini

Gio, 10/10/2019 - 17:04

Io non mi fido. L'unico che ha l'idea politica di portare la Destra nel nuovo millennio, senza troppe nostalgie (che sono pane per il Pd di turno), è il nostro Capitano!

Giorgio Rubiu

Gio, 10/10/2019 - 18:34

Calderoli è, notoriamente, un deputato di rara intelligenza e conosce tutti i risvolti delle regole parlamentari e costituzionali. Se dice queste cose io sono convinto che prima di esternarle le abbia esaminate bene. Non è il tipo di persona che parla per il gusto di sentire le parole che rotolano sulla lingua. Attaccare su due fronti con manovra a tenaglia, si dice in termini militari!