Calderoli mette in allerta: "Da Renzi dimissioni democristiane"

Per Roberto Calderoli c'è il rischio che Renzi abbia presentato le dimissioni "per farsele respingere"

Renzi ha detto di volersi dimettere e domani salirà al Colle da Sergio Mattarella per formalizzare il suo addio al governo. Dovrebbe andare tutto liscio. Oppure No. A mettere le mani avanti e a richiamare l'attenzione di tutti è infatti Roberto Calderoli, senatore della Lega Nord.

Il dubbio di Calderoli su Renzi

"Benissimo le dichiarazioni di Renzi sulle sue dimissioni nelle prossime ore - dice - ma la mia esperienza mi insegna che quando un democristiano presenta le dimissioni è per farsele respingere. Ovviamente confido che questo luogo comune venga sfatato è che le dimissioni vengano accettate". Insomma, tra le opposizioni anche persiste un possibile dubbio. "Insieme a Renzi - aggiunge Calderoli - le dimissioni dovranno presentarle anche tutti i suoi ministri, a partire dal ministro Boschi, ma le stesse dimissioni le attendiamo dal presidente di Confindustria, da quello di Coldiretti e da tutti i vertici associativi che si sono schierati a favore del Si, nonché da chi presiede delle commissioni parlamentari e da chi, come presidente emerito, si è schierato a favore del Si".

Commenti

Duka

Lun, 05/12/2016 - 07:57

Calderoli ha ragione. La presunzione del bullo non è finita. Ci riproverà e forse molto presto ma gli italiani hanno chiaramente dimostrato di NON essere una massa di stupidi come LUI pensa.