Campo libero alle Ong e processi senza fine

I dem puntano a cancellare i dl sicurezza. Addio ai tempi brevi nei procedimenti

Smontare i due decreti sicurezza firmati da Salvini. Invertire la rotta su ong e immigrazione, sul daspo e sui poteri ai prefetti, su tutto l'impianto dato dal Viminale targato Lega. Dall'altra parte, senza il leghista al governo, accelerare sulla giustizia grillina, con lo stop alla prescrizione dopo il primo grado già pronto a entrare in vigore senza ostacoli dal primo gennaio. Eccole le due «bombe», copyright di Giulia Bongiorno, pronte a detonare in caso di un eventuale governo giallorosso: la giustizia e l'immigrazione.

Nel mirino del Pd, come condizione necessaria per un accordo di legislatura con i cinque stelle, ci sono i due decreti firmati dal ministro dell'Interno, il primo e poi la versione bis, che rafforza il precedente. Ma sarebbe un'abiura quella chiesta dai dem ai grillini, visto che, al netto dei dissidenti vicini all'ala di sinistra, sul decreto sicurezza bis c'è la firma ingombrante degli stessi pentastellati. I quali hanno aderito totalmente all'impostazione del provvedimento salviniano fatta eccezione per i maggiori poteri chiesti dal ministro dell'Interno. È dei cinque stelle infatti anche la rivendicazione di aver introdotto la confisca delle navi delle ong alla prima violazione dei divieti imposti dal decreto sicurezza bis, e non solo in caso di reiterazione del reato. E adesione c'è stata anche sull'innalzamento delle multe a un milione di euro. Ora quelle stesse misure rivendicate sono sul tavolo della trattativa del Pd. Che ne vuole la revisione, in rima con abrogazione. «Se arriva a Lampedusa la Sea Watch, magari mentre il governo giura, e sono ancora in vigore quei decreti cosa si fa? - riferivano ieri fonti dem - La nave va multata, sequestrata e le persone che sono a bordo bloccate?».

Sul tavolo dei Cinque stelle con i dem ci sono invece quelle riforme del M5s «a un passo da essere portate a termine». C'è la giustizia, cavallo di battaglia del M5s, stoppata da Salvini in uno degli ultimi consigli dei ministri prima della rottura: «O una riforma della giustizia è importante, vera, pesante, significativa che dimezza davvero i tempi del processo penale, o non siamo al mondo e al governo per fare le cose a metà», diceva il vicepremier bocciando il cuore della riforma Bonafede, il processo penale.

Difficile però che in caso di accordo dem-grillini quella riforma possa andare in porto. Ci andrà di sicuro, invece, quella che è stata la bandiera del Movimento, lo stop alla prescrizione incassato mesi fa: a meno di una legge abrogativa entrerà in vigore a gennaio. Quando era stata approvata, la condizione posta dalla Lega era che si mettesse mano sui tempi dei processi. Per questo l'entrata in vigore era stata posticipata a gennaio 2020, affinché non piombasse sul sistema giudiziario senza altre misure compensative. Ma a oggi, di certo c'è solo che dal primo gennaio la lancetta della giustizia si fermerà dopo il primo grado. Ieri Di Maio, al termine delle consultazioni con Mattarella, tra i dieci punti programmatici ha rilanciato la riforma Bonafede bocciata dalla Lega: «Dimezzare i tempi della giustizia, garantire per cittadini e imprese una giustizia efficace e veloce: noi abbiamo pronta una riforma che porta a 4 anni massimo i tempi per una sentenza definitiva». Intanto però il tempo scorre. E quella che il ministro Bongiorno aveva definito una bomba sui processi detonerà a gennaio. Con il rischio, con i tempi della giustizia attuali, di lasciare imputati alla sbarra a vita.

Commenti

lappola

Sab, 24/08/2019 - 09:38

Ma ora è bene che i porti si aprano, che si spalanchino, che arrivino diecimila, centomila, un milione di clandestini; che aumentino tasse, iva, tiket per mantenerli in albergo, che le case anche le prime vengano espropriate per fare spazio a loro. Poi facciamo le elezioni.

db1818

Sab, 24/08/2019 - 11:08

Il sistema pratico di far vincere alle prossime elezioni ( perchè comunque si spaccano) la Lega e Salvini con 74 % dei voti .....poi vediamo se chi vince fa l'opposizione !!!

arkangel72

Sab, 24/08/2019 - 11:10

Dobbiamo ringraziare Salvini, il nuovo pulcinella della politica, e tutti quelli che gli sono andati appresso!! Grazie a loro avremo un governo di estrema sinistra mai avuto prima in Italia.

un_infiltrato

Sab, 24/08/2019 - 11:14

Ma non accadrà niente di tutto questo. Son certo che il Presidente - che è persona onesta - ci assegnerà un governo di garanzia elettorale per poi andare in ottobre alle urne. Punto fermo.

Una-mattina-mi-...

Sab, 24/08/2019 - 11:24

LA DELINQUENZA MONDIALE RINGRAZIA PER L'AUSPICATO MANTENIMENTO DELL'ATTUALE PARADISO LEGALE, EPICENTRO DI OGNI TIPO DI EMPIETA' E IMPUNITA'.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Sab, 24/08/2019 - 11:26

Codardi e venduti!

mcm3

Sab, 24/08/2019 - 11:26

In verita' Di Maio ha detto esattamente l'ooposto, voi siete disperati e quindiinventate polemiche continue

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Sab, 24/08/2019 - 11:28

Che i 5S abbiano dovuto mandare giù il rospo dei due decreti sicurezza lo sanno anche i sassi. Ma spero che abbiano il coraggio di ammettere l'errore e di cercare di rimediare. Del resto, non vedo perché se la Lega, pardon Salvini, vuol rimediare al suo errore tentando di convincere i 5S a ritornare insieme a governare, non possano anche i 5S cercare di rimediare a errori fatti durante questi 14 mesi. Sbagliare è umano, perseverare è diabolico! Speriamo abbiano il coraggio di ammettere gli errori fatti e che rimedino il prima possibile!

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Sab, 24/08/2019 - 11:31

Scendere in piazza è ancora concesso dunque possibile, se l'Italia sta nel cuore di molti, unica condotta da attuare, per dissentire civilmente, su quanto probabilmente pioverà a breve.

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Sab, 24/08/2019 - 11:31

WOW!!! Un governo Movimento 5 Stelle e Partito democratico sarà un governo che rischia di durare da Natale a Santo Stefano, Ma ammesso e non concesso che duri più di... ? sarà un cadeau a Matteo Salvini. PD/M5S: sono .........??? , lasciamoli sbagliare. Per la Lega così sarà un plebiscito.

bernardo47

Sab, 24/08/2019 - 11:32

Ci vuole serenità perbacco. E calma. I gialloverdi, a parte immigrazione in linea con minniti, hanno fatto solo immani casotti! A cominciare proprio da redditi nullafacenza e quota cento! Vedi un po’!

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 24/08/2019 - 11:41

Vanno in televisione dicendo che hanno a cuore gli italiani e il bene del paese.che vogliono evitare l'aumento iva.in verità il loro unico pensiero sono gli africani e l'IVA aumenterà con la scusa colpa di salvini. Importante è spendere miliardi x gli africani. Intanto sono già 3 anni che amatrice è ancora sotto le macerie.prima gli africani

jaguar

Sab, 24/08/2019 - 11:42

Con l'eventuale governo giallorosso ci sarà da piangere, riempiranno il paese di clandestini e l'attuale badget di qualche miliardo per mantenerli raddoppierà. Processi senza fine? Dipende dai casi, se ci sarà da processare Salvini i tempi saranno brevissimi. Auspico che gli italiani si sveglino una volta per tutte e non pensino solo all'orticello di famiglia.

igiulp

Sab, 24/08/2019 - 11:47

Le contraddizioni a cui andranno incontro sono tutte armi in mano a Salvini per smontare pezzo per pezzo la credibilità politica di quei soggetti. Ammesso che ne abbiano mai avuta una.

Gianca59

Sab, 24/08/2019 - 11:57

Un mese fa i sinistrati mentali avevano dichiarato che la maggioranza non esisteva più perché Lega e M5S avevano votato l' esatto contrario sulla TAV. Adesso chi ha avuto, ha avuto, scordiamoci il passato e questi, di testa vuota diametrale,mente opposta, vogliono mettersi d' accordo chissà per quale oscuro motivo se non quello di prolungare la vita del moribondo parlamento italiano. E NOI FESSI AD ASSISTERE A QUESTO SCEMPIO QUESTO SI ANTIDEMOCRATICO COME PIACE DIRE A QUESTI !!!!!!

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 24/08/2019 - 11:59

"invertire rotta su ong e immigrazione", quindi chiaramente ritornare al loro ruolo di corda di allacciamento fra lo stato marionetta che deve essere comandato dai pupari di bruxelles e berlino. VENDUTI E TRADITORI!!!!

moichiodi

Sab, 24/08/2019 - 12:01

+ le cavallette.

EchiroloR.

Sab, 24/08/2019 - 12:05

Il problema dei rifugiati è reale, ma I problemi dell'Italia sono molto più che la crisi dei rifugiati: l'agitatore Salvini, in qualità di buon collaboratore del governo degli Stati Uniti (un paese che occupa militarmente l'Italia), si è dichiarato avversario dell'Unione Europea, per soddisfare il presidente americano che non è stato in grado di sottomettersi politicamente ed economicamente all'Unione europea

Dordolio

Sab, 24/08/2019 - 12:06

Diciamo le cose come stanno, alla faccia del "Leghista al governo" (Salvini). Il Felpato ci ha messo tutta la sua buona volontà, ma è sempre stato solo. Con i magistrati a fargli la fronda pronti ad inquisirlo per ogni sua iniziativa. Osservando le cose dal di fuori ho avuto anche l'impressione che i suoi sottoposti appena possibile NON GLI OBBEDISSERO. Per paura di iniziative giudiziarie, che avrebbero segato loro completamente la carriera, oltre a farli finire alla sbarra. Sì, siamo a questo punto, nell'oggettivo disinteresse totale, media in testa.

moichiodi

Sab, 24/08/2019 - 12:08

Il giornale ritorna a futuro. Se ci sarà il governo pd-5stelle da doma ci relazionera tutti i giorni, sui terremoti(in quest'anno ha avuto un' amnesia) le stazioni (in questo anno sicure e linde e pinte), le periferie, lo spaccio a cielo aperto, la prostituzione a portata di mano. Tutte cose sfuggirgli di mente in questo anno, ma che ora renzi gli fa tornare alla memoria. Dimenticavo l'islam e le moschee i terrorismo e le immancabili cavallette rosse ovviamente.

ginobernard

Sab, 24/08/2019 - 12:08

continuo a ripetermi non tutto il male viene per nuocere ma è dura vediamo fino a che punto avranno il coraggio di arrivare

baronemanfredri...

Sab, 24/08/2019 - 12:17

AVREMO GUAI E DOLORI DI TUTTI I GOVERNI DI SINISTRA COMPRESI I PRRESIDENTI DELLA REPUBBLICA DI SINISTRA VEDASI NAPOLITANO E CATOCOMUNISTI SOMMANDO LE SCHIFEZZE TUTTI INSIEME. LA COLPA NON E' CERTAMENTE MIA, MA DELLA SINISTRA E DEI CATTOOCMUNISTI. NON DIMENTICHIAMOCI CHE SOON GUAI CAUSATI DAL SIG. MATTARELLA

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Sab, 24/08/2019 - 12:21

@lappola Milioni di stranieri hanno già il voto, altri milioni vi si aggiungeranno. Male che vada metteranno un altro traditore come Salvini a capo dell'opposizione per neutralizzarla. Se fosse possibile conservare la libertà e la patria votando ogni cinque anni, Lei crede che ci sarebbe permesso?

paolo1944

Sab, 24/08/2019 - 12:25

Un governo CONTRO gli italiani, CONTRO il Nord, contro gli interessi generali. Una catastrofe che pare inevitabile. Cerchiamo di fermarla, ma non leccando quei disastrosi 5 stalle responsabili di tutto questo, ma con ogni mezzo possibile. Un milione in piazza a Milano, milioni di email al Quirinale, ai giornali, a tutti. Ma muoviamoci tutti, Salvini non basta , certamente non più ora.

agosvac

Sab, 24/08/2019 - 12:28

I 5 stelle ancora non se ne rendono conto: un Governo col PD sarebbe un Governo del PD!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 24/08/2019 - 12:29

Guerra civile oppure schiavitù eterna. Ma mi sa che la sx sia più armata ed agguerrita più di noi.

bernardo47

Sab, 24/08/2019 - 12:44

non la facciamo tanto lunga. I rilievi scritti, ai decreti sicurezza, fatti dal Presidente della repubblica, vanno portati giustamente come emendamenti ad attuale testo. La cui sostanza peraltro resterebbe in sostanza integra

Dordolio

Sab, 24/08/2019 - 15:50

agosvac centra il problema. In effetti il PD può affrontare le elezioni. Ha un nocciolo duro elettorale che gli rimarrà sempre fedele, "organico" come si diceva una volta. Diversa la faccenda per gli stellati: loro NON POSSONO PERMETTERSI di andare ORA alle elezioni. Sarebbe un flop pazzesco, come annunciato anche da Amministrative e Europee. Devono quanto meno riorganizzarsi (se serve...). La posizione di forza è quindi del PD, anche se i seggi parlamentari sul piatto oggi come oggi sono molti di più per M5*. Di Maio e soci quindi caleranno le brache presi per il collo. Anzi, per le cadreghe che non sono assolutamente disposti a perdere. Perdendo comunque la faccia. Domani poi è un altro giorno. E la gente dimentica in fretta (forse).

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Sab, 24/08/2019 - 19:01

paolo 1944... Le ricordo che se si formerà un governo giallorosso, la colpa la deve dare solo ed esclusivamente al suo Capitano! Fino ad ora lo avete sostenuto in milioni ma cosa ha portato a casa di realmente utile per il paese? Ha ridotto le tasse? ha portato a casa le autonomie? ha fatto qualcosa per il welfare per le famiglie (e non mi tiri fuori il reddito di cittadinanza che è una barzelletta)? Non ha fatto un bel nulla! Uniche cose, il decreto sicurezza che non ha bloccato i sbarchi, quelli sono iniziati a diminuire grazie a Minniti, e quota 100 che è servita quasi esclusivamente per i dipendenti pubblici! L'unica cosa che posso dire abbia fatto molto bene, è la propaganda, su quello è imbattibile. Roberto Maroni, quando era Ministro degli Interni, parlando molto meno, era riuscito a portare a casa molti più risultati.

Dordolio

Dom, 25/08/2019 - 09:37

Fabious, a me basta che sia stato L'UNICO A PUNTARE I PIEDI sulla sostituzione etnica del mio Paese. Avendone fatto un punto fermo. Lei forse, intronato dai Maestri Cantori della stampa, non si è reso conto che i nostri figli non avranno alcun avvenire. Almeno qualcuno ci ha provato e - si spera - ci proverà ancora. Ritenti nei suoi commenti, una volta toltosi il prosciutto dagli occhi. E la finisca con le scempiaggini: i numeri sugli sbarchi danno ragione a Salvini e solo a lui. Quanto a Maroni, fu inesistente. E lo sanno tutti, lui per primo.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Lun, 26/08/2019 - 19:38

Dordolio, leggo con dispiacere che c'è ancora chi utilizza il termine "sostituzione etnica". Ha ragione sul fatto che i nostri figli non hanno alcun avvenire, se non quello della precarietà (quando va bene),ma di certo non è causa degli immigrati. Il governo uscente, non ha fatto nulla per le centinaia di migliaia di giovani che emigrano all'estero sperando in un futuro migliore. Non si tratta di avere o no il prosciutto sugli occhi. Si tratta di vedere la realtà per quella che è. Far promesse che si sa di non poterle mantenere fa bene solo a chi le fa e al partito che rappresenta, non per il Paese. Se Salvini voleva dimostrare di poter cambiare il Paese non doveva far cadere il Governo e proseguire fino a fine legislatura. Parlare è facile, dimostrare di saper fare e fare le cose giuste è complicato. Non ha ottenuto nulla in Europa, non è riuscito, a parte il sicurezza bis (discutibilissimo), a far nulla di concreto per il nostro Paese. Molte chiacchiere ma fatti quasi zero.