Cantone boccia la riforma degli appalti: "Aiuta i funzionari disonesti"

"Sotto i 150mila euro non sarà richiesta la certificazione antimafia. La criminalità organizzata potrebbe approfittarne", ha spiegato il presidente dell'Anac

Con la nuova normativa, la Pubblica amministrazione potrà affidare lavori senza gara d'appalto nelle opere di importo compreso tra 40 mila e 150 mila euro. L'unico requisito richiesto è la consultazione di tre operatori economici scelti a discrezione dell'amministrazione. Per questo motivo, la modifica delle regole sull'affidamento degli appalti, prevista in manovra, non piace a Raffaele Cantone.

Il presidente dell'Anac ha spiegato al Fatto Quotidiano che non garantirà all'amministrazione né il raggiungimento del miglior prezzo possibile né una migliore qualità dell'opera. "Questa norma non aiuterà i funzionari morosi, mentre consentirà a quelli disonesti di fare il buono e il cattivo tempo. Basti ricordare che tutto il sistema di Mafia Capitale si reggeva sugli affidamenti diretti", ha affermato Cantone.

"Sotto 150.000 euro non è prevista neanche la certificazione antimafia e la gara non sarà pubblica da ora in poi. C'è il rischio che la criminalità organizzata, al Nord come al Sud, ne approfitti", ha avvertito il presidente dell'anticorruzione.

Commenti

luigirossi

Ven, 28/12/2018 - 10:31

Cantone? Una reliquia renziana

DRAGONI

Ven, 28/12/2018 - 10:47

GLI VIENE A MANCARE LAVORO!!CONTROLLARE E MONITORARE UN APPALTO ASSEGNATO A TRATTATIVA PRIVATA CON UN AMMONTARE TRA I 40 MILA E I 150 MILA EURO QUANTO COSTEREBBE ALLO STATO ? SOLDI SPESI E DATI AD UNA BUROCRAZIA INUTILE IN QUESTI CASI E PERTANTO DANNOSA PER L'ECONOMIA PRODUTTIVA DI QUESTO PAESE.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 28/12/2018 - 10:50

E allora?

gianrico45

Ven, 28/12/2018 - 11:24

Cantone scantonati che è arrivata la piena.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 28/12/2018 - 11:51

Ma negli anni 60 non esisteva tutto questo intralcio normativo e burocratico. L'economia girava. La gente risparmiava ed era più contenta.

Ritratto di brunobeard

brunobeard

Ven, 28/12/2018 - 11:54

Invece di richiedere ed ottenere che i funzionari infedeli siano rapidissimamete indagati condannati ed estromessi, si continua ad insistere sulla necessità di formulare leggi paralizzanti e che,tra l'altro, sono spesso il veicolo per illeciti ammantati di legalità.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 28/12/2018 - 14:52

Finora hanno aiutato la corruzione. Meglio cambiare adesso o no?

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Ven, 28/12/2018 - 15:02

Vogliamo evitare sprechi, ruberie, infiltrazioni mafiose? Semplice, non facciamo più niente, così staremo tutti tranquilli. Chi non fa, non sbaglia, e chissenefrega delle conseguenze! Ma perché Cantona non si è interessato delle "casette" per i terremotati di Amatrice, Norcia e dintorni?

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 28/12/2018 - 16:30

ahhh cantò nessuna notizia dalla Calabria pdiota??