Cara di Mineo, garantiti posti di lavoro ai parenti coi soldi per i clandestini

Dalla sagra del carciofo all'assunzione del politico trombato: scoppia lo scandalo parentopoli in Sicilia

Non soltanto le gare d’appalto, ma anche le assunzioni nel Cara di Mineo e nei Sistemi di protezione richiedenti asilo e rifugiati (Sprar). L'inchiesta aperta dalla procura di Caltagirone mira a far luce sul presunto scandalo "parentopoli" che ha travolto i centri di accoglienza per gli immigrati e che rischia di coinvolgere ben nove Comuni del Catanese. Una torta che vale circa 97 milioni di euro.

Al centro delle indagini un migliaio di posti di lavoro al Cara di Mineo e negli Spar che, come ricostruito dal quotidiano La Sicilia, fanno emergere una rete di presunti collegamenti familiari o di comunanza politica o sindacale. Tra gli assunti ci sarebbero parenti di amministratori, consiglieri comunali o candidati non eletti o rimasti disoccupati. Comuni che userebbero anche contributi ricevuti dal Consorzio Terra d’accoglienza iniziative collaterali come feste locali, spettacoli, mercatini, sagre e illuminazioni. L'inchiesta è senza indagati, aperta allo stato "contro ignoti". Il fascicolo è avviato da tempo dagli uffici diretti dal procuratore Giuseppe Verzera, ma è ancora nella fase conoscitiva. Al suo interno sono confluiti esposti e denunce, ma anche documenti fatti acquisire dalla procura che ha delegato le indagini alla polizia di Stato.

Il Cara di Mineo è la centro di altre due inchieste aperte dalla Procura di Caltagirone e da quella Distrettuale di Catania anche sull’assegnazione degli appalti per la sua gestione. In uno di questi, antecedente all’ultimo di 97 milioni di euro, sarebbe indagato, per turbativa d’asta e abuso d’ufficio, anche il sottosegretario all’Agricoltura e leader del Ncd in Sicilia, Giuseppe Castiglione.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Mar, 24/03/2015 - 17:56

Ormai è chiaro a tutti che quest invasione non è altro che una cosa voluta per mungero lo stato, da comunisti, coop, associazioni onlus. La soluzione è semplice, per l'immigrazione si stanzia la cifra di euro zero. Se così fosse dei clandestini un minuto dopo non frega più nulla a nessuno.

Ritratto di sailor61

sailor61

Mar, 24/03/2015 - 18:01

perchè la Bocassini non avoca a se l'inchiesta, si tratta di anti mafia????

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mar, 24/03/2015 - 18:07

Secondo me ci sguazza dentro anche Alfano

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 24/03/2015 - 18:08

Versione 2.1 della Cassa del Mezzogiorno.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 24/03/2015 - 18:09

Si chiama BUSINESS cari Italiani!!!! Business, fatto con i soldi di chi come il sottoscritto si vede trattenere dalla propria pensione (fatta di 40 anni di duro lavoro iniziato all'eta di 14 anni alla catena di montaggio) qualcosa come quasi 18.000 Eurii l'anno di sole IRPEF e ADDIZIONALE!!!! Qui ci hanno "PORTATO" i COCOMERIOTAS!!! Suerte Italia dal Leghista Monzese

Alfaale

Mar, 24/03/2015 - 18:27

Fanno bene! Quei soldi sono degli Italiani, e gli Italiani hanno trovato il modo di riprenderseli!

santecaserio55

Mar, 24/03/2015 - 18:32

Caro Faustopaolo - qui ci sguazzano tutti governo e opposizione . Vedi Roma

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mar, 24/03/2015 - 18:50

santecaserio55 - indubbiamente faranno rapine di gruppo! Io però ho detto Alfano perché lui stesso si vantava di aver salvato ..anta e rotti mila persone dalla miseria. 'tacci sua!

Ritratto di ersola

ersola

Mar, 24/03/2015 - 19:03

comunisti comunisti.

Giorgio5819

Mar, 24/03/2015 - 19:06

Sailor61, ottimo commento, piena condivisione. Questa situazione meriterebbe serio approfondimento da parte di esponenti dell'opposizione che dovrebbero iniziare a colpire duro il governicchio di trafficoni, sempre pronti ad azzannare per una soffiata o per una intercettazione, e ancora più svelti a dimenticare di indagare dove devono. Che si dice sull'inchiesta di Roma COOP ? E marino che intrallazza con incalza ?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 24/03/2015 - 19:08

Chiaro da tempo che l'invasione dalle coste libiche è una disgrazia per il paese, ma è anche un affare per tanti, sia delinquenti di professione, sia politici delinquenti, anche loro di professione. Il trionfo della mafia romana ne è stato testimonianza, ma bisognerebbe allargare le indagini.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 24/03/2015 - 19:08

Chiaro da tempo che l'invasione dalle coste libiche è una disgrazia per il paese, ma è anche un affare per tanti, sia delinquenti di professione, sia politici delinquenti, anche loro di professione. Il trionfo della mafia romana ne è stato testimonianza, ma bisognerebbe allargare le indagini.

tRHC

Mar, 24/03/2015 - 19:09

se se... un'altra inchiesta contro le Onlus e politici sinistri,vedrete che scandalo!!! Alla prima mareggiata non restera' piu' niente... si accettano scommesse

angelomaria

Mar, 24/03/2015 - 19:28

MEGLIO RAZZISTA DI CHI FA' AFFARI CON LORO!!!E CI RISIAMO CON LE PORCHERIE SICULE AL LUPO AL LUPO E POI GLI SCIACALLI SONO LORO!!!

NON RASSEGNATO

Mar, 24/03/2015 - 20:11

Se non altro sono soldi spesi per gli italiani e non buttati al vento

Ritratto di mambo

mambo

Mar, 24/03/2015 - 20:17

Ma la sinistra ha anche altri obiettivi per volere fortemente l'immigrazione. Infatti Renzi e compagni, depenalizzando la clandestinità ed i piccoli reati comunemente commessi dai nuovi ospiti ed impegnando grossi capitali per attirarli nel nostro paese, contano di dare a loro il voto. Così cambiano il popolo italiano che non li ha mai votato. Nemmeno Stalin ha fatto tanto.

Pelican 49

Mar, 24/03/2015 - 20:20

Ogni volta che sento o vedo qualche verme o sgallettata di sinistra strapparsi le vesti per i poveri migranti, sono assalito dalla voglia di strozzarli.

Pelican 49

Mar, 24/03/2015 - 20:21

Se esiste la giustizia presto Alfano dovrà visitare le carceri della Repubblica ....ma non come ministro!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 24/03/2015 - 23:34

Pare che la mafia siciliana abbia fatto proseliti. Ormai non si riesce più a fare distinzioni tra i mafiosi tradizionali ED I NEOMAFIOSI DELLA POLITICA.