Carabiniere-scrittore contesta l'islam. Punito con sette giorni di consegna

Vietato criticare, maresciallo accusato di islamofobia

Vietato criticare l'islam. Guai a scriverne e a esporre la propria opinione in pubblico. Mentre l'Europa è sconquassata dallo jihadismo, in Italia ci si preoccupa di mettere all'indice un carabiniere colpevole di aver studiato e analizzato magari con troppa animosità il problema del terrorismo e dei flussi migratori. Per questo motivo, Riccardo Prisciano, maresciallo pugliese 25enne, è stato sottoposto a procedimento disciplinare e punito con sette giorni di rigore. Il 23 maggio 2015, il militare partecipa in qualità di scrittore a un convegno a Pisa organizzato da un movimento politico. Già, perché Prisciano, oltre a essere un carabiniere, è anche uno scrittore, laureato in scienze giuridiche della sicurezza all'Università di Tor Vergata a Roma con una tesi dal titolo «Multiculturalismo e islam, problemi e soluzioni». Esprime le proprie idee in veste di libero cittadino e non di carabiniere.

Parla dell'integralismo dell'Islam, sostiene che non esistano musulmani moderati, afferma la necessità di interrompere i flussi migratori tra le coste del nord Africa e l'Italia. Apriti cielo. Il 25 giugno viene avviato il procedimento disciplinare e si richiede una visita medico-psicologica. Il 6 agosto, mentre era in Puglia in congedo parentale per problemi familiari, si svolge il processo in sua assenza. Risultato? L'Arma decide di punirlo, non solo per la partecipazione al convegno, ma anche per una serie di post su Facebook in cui esternava posizioni critiche in materia di islam e immigrazione. Sette giorni di rigore «per islamofobia, xenofobia, omofobia, violazioni dei doveri attinenti al grado ed al giuramento prestato e per aver inficiato l'apoliticità della Forza Armata». Inoltre a Prisciano vengono contestati altri addebiti per post sui social. In caso di ulteriore condanna, non potrebbe entrare in servizio permanente.

Annunci

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 26/03/2016 - 08:37

questo episodio la dice lunga sulla censura "democratica" della sinistra! ovunque in europa assistiamo a censure da parte di persone residenti e cittadini in europa, nei confronti degli islamici, dei clandestini, dei terroristi! non a caso, sul corriere della sera e sulla repubblica sono scomparsi i riferimenti al terrorismo islamici, secondo loro, tutto è avvenuto per caso, e che non si capacitano come mai siano esplose, da sole, le bombe, nella metro e nell'aeroporto di bruxelles.... chissà come mai, si chiederanno!!!

Happy1937

Sab, 26/03/2016 - 09:08

Quando perfino l'Arma dei Carabinieri si comporta in questo modo non c'è più speranza per l'ordine pubblico nel nostro Paese.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 26/03/2016 - 09:12

Domenico Ferrara, le rimprovero quel 'esistano', non dovuto ad un suo refuso, ma ad suo errato convincimento grammaticale. La forma esatta è -sostiene che non esistono musulmani moderati- Detto questo, la ringrazio per la precisione del contesto, che commenterò subito dopo. -r.r.- 9,12 - 26.3.2016

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 26/03/2016 - 09:26

Gli aspiranti ad una carriera militare accettano in partenza l'obbligo di stare fuori dalla politica, che tutto sommato ritengo giusto. Esiste per altro una legislazione che dovrebbe garantire a tutti il diritto di totale libertà di pensiero, in particolare in campo religioso, salvo che questa libertà sconfini in un pericolo per le istituzioni. Il carabiniere però sapeva e quindi avrebbe dovuto esimersi da pubbliche manifestazioni del suo pensiero, ma qui non di politica si tratta, bens’ di religione, che è diventata politica per l'aggressività islamica, che arriva alla minaccia fisica nei confronti del dissidente. Comunque sia, prima di irrogare 7 giorni di consegna di rigore (recluso in casa), sarebbe stato più logico un "richiamo", con invito a non esporsi politicamente, atteso che la religione è diventata politica, non per colpa nostra, ma dell'Islam. Tutta la mia solidarietà al malcapitato.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 26/03/2016 - 09:28

Gli aspiranti ad una carriera militare accettano in partenza l'obbligo di stare fuori dalla politica, che tutto sommato ritengo giusto. Esiste per altro una legislazione che dovrebbe garantire a tutti il diritto di totale libertà di pensiero, in particolare in campo religioso, salvo che questa libertà sconfini in un pericolo per le istituzioni. Il carabiniere però sapeva e quindi avrebbe dovuto esimersi da pubbliche manifestazioni del suo pensiero, ma qui non di politica si tratta, bensì di religione, che è diventata politica per l'aggressività islamica, che arriva alla minaccia fisica nei confronti del dissidente. Comunque sia, prima di irrogare 7 giorni di consegna di rigore (recluso in casa), sarebbe stato più logico un "richiamo", con invito a non esporsi politicamente, atteso che la religione è diventata politica, non per colpa nostra, ma dell'Islam. Tutta la mia solidarietà al malcapitato.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 26/03/2016 - 09:30

Ci siamo tanto 'scandalizzati' per il nascondimento delle statue di Fidia, espressione superiore della natura umana, al passaggio di Rouhani, ed ora ci ricaschiamo in modo terribilmente peggiore e per Manu Militari. Caro Comandante della Nobilissima Arma, non poteva commettere reità più grave. Al Militare in questione va assegnata subito una onorificenza adeguata, per aver sottratto il profilo 'storico' del Carabiniere alla famigerata barzelletta che lo vuole in coppia perché uno sa leggere e l'altro sa scrivere. Riccardo Prisciano ha enunciato principi di Diritto Universale, Giusnaturalisti, che sovrastano ogni altra norma legalistica. L'aver sollevato competentemente il problema, con inequivocabilmente dotti assunti, va a coprire un vuoto culturale esistente nelle sfere più partecipative della società italiana. -riproduzione riservata- 9,30 - 26.3.2016

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 26/03/2016 - 09:40

Fra poco ci vieteranno di leggere i libri di Oriana Fallaci. Mi aspetto una legge sinistra in parlamento, nonché perquisizioni e sequestri nelle librerie.

Trifus

Sab, 26/03/2016 - 09:43

Mio padre, carabiniere, durante la guerra si trovò nella repubblica di Salò. Quando i tedeschi si accorsero che non catturava un antifascista uno che fosse uno, lo deportarono in Germania. Infatti collaborava con i partigiani a cui oltre a passare le armi, avvisava quelli che erano ricercati. Ovviamente non fu mai preso in flagranza dai tedeschi altrimenti lo avrebbero messo contro un muro e fucilato. Dopo circa un anno e mezzo di prigionia fu liberato dagli alleati, ma fu punito in quanto fece parte della repubblica di Salò e rimase brigadiere per 13 anni, fino a quando finalmente gli arrivò la grazia. Sono passati 70 anni, ma la testa degli italiani è sempre la stessa.

Ritratto di Civis

Civis

Sab, 26/03/2016 - 09:56

Invece che punirlo, lo dovrebbero mettere subito a dirigere l'antiterrorismo.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 26/03/2016 - 10:02

Ma la libertà di espressione dove è finita? Siamo ancora in democrazia o agli albori della dittatura? Tra poco sarà vietato anche criticare l'operato del governo venendo accusati di vilipendio delle istituzioni.Bisogna assolutamente ABBATTERE questo stato di cose,via la sinistra dal governo,dal parlamento,dalla magistratura.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 26/03/2016 - 10:06

@02121940.Vero,come nel film Fahrenait 451.

Beaufou

Sab, 26/03/2016 - 10:18

"Il 25 giugno viene avviato il procedimento disciplinare e si richiede una visita medico-psicologica". Non ho capito bene. La visita medico-psicologica (ma forse anche psichiatrica, e, perché no, un test IQ) era per lui o per chi ha avviato il procedimento disciplinare? Ahahah. Prisciano, dia retta: getti quella divisa alle ortiche, se chi vi comanda è gente di questa risma. Ri-ahahah.

onurb

Sab, 26/03/2016 - 10:23

Il militare ha tutti i diritti che la costituzione fissa per i cittadini, compreso quello di iscriversi ai partiti politici, tranne i casi in cui ciò sia espressamente vietato da una legge. Tra i diritti, ovviamente, è incluso anche quello di esprimere le proprie opinioni. E' istruttivo leggere ciò che pensavano sull'argomento nel PD quando al governo c'era Berlusconi. http://www.forzearmate.org/sideweb/2011/approndimenti/iscrizione-partiti-politici_110409_417.php

rossini

Sab, 26/03/2016 - 10:32

Se invece si fosse espresso a favore dell'immigrazione indiscriminata e dell'Islam, avrebbe ricevuto un encomio e avrebbe fatto carriera. Se anche i Carabinieri si sono ridotti a questo punto, non c'è più speranza. Siamo perduti. A meno che ... a meno che, alle prossime elezioni, non andiamo tutti a votare (nei Comuni in cui si vota) e non assistiamo una solenne bastonata a Renzi, al suo governo e ai comunisti.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 26/03/2016 - 10:33

Ho sempre considerato la "arma" una cosa seria, da oggi comincio a dubitare! Quanto poi a "aver inficiato l'apoliticità della Forza Armata" cosa ne pensa l'arma di arrestare tutti i magistrati che inficiano pubblicamente ogni giorno l'apolicità della magistratura???

Ritratto di Shard

Shard

Sab, 26/03/2016 - 10:38

Vietato parlare bene dei fascisti (eppure anche loro qualcosa di bene lo hanno fatto), vietato criticare (cioè dire la verità e prevederne il pericolo) islam: e la chiamano "democrazia". Mai una protesta contro le persecuzioni "quelle vere) dei cristiani nei paesi islamici. Questi sinistri europei, italiani in primis, codardi, inefficienti e minchioni, ci stanno portando alla rovina.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 26/03/2016 - 11:14

ALLUCINANTE !!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 26/03/2016 - 11:18

Da ciò che accade da qualche tempo in questa nostra sventurata Italia, si evince, senza più ombra di dubbio, che il male è ormai al punto d'aver del tutto ottenebrato le menti di chi detiene abusivamente il potere; ormai coinvolge persino coloro che una volta erano "la spina dorsale" della nazione ed a questa si dichiaravano "semper fideles". In quale istituzione nazionale, per non dire di quelle europee, potremo mai aver più fiducia, se si continua a legiferare per il male della nazione e, soprattutto, dei suoi cittadini e praticamente dando, quindi, campo libero a chi ci vuole annientare ed occupare espropriandoci di ogni bene, sin'anche della nostra vita e della nostra libertà?

Jimisong007

Sab, 26/03/2016 - 11:26

Bravi, mettete la testa sotto la sabbia, tanto questa è la strada dell'inevitabile

ANTONIO1956

Sab, 26/03/2016 - 11:31

Queste cose non devono succedere... bisogna denunciare e perseguire per legge questi IDIOTI E CxxxxxI che decidono queste cose... se incontro io questi deficienti gli sputo in faccia... da cittadino Italiano ..io diche quel caz.. che mi pare ..

vince50_19

Sab, 26/03/2016 - 11:32

Capirai che punizione! Continua a scrivere, ragazzo, trova un editore disposto a pubblicare le tue considerazioni (il diritto di critica - un esercizio democraticissimo - non va compresso per motivi risibili come quelli che ho letto) e futtitinne di sti parvenu che pensano solo alla LORO carriera, attaccati come sono al carro di "turno" e rispettosi del vecchio detto napoletano "Attacca 'o ciuccio addò vò 'o patrone"!

Ritratto di onollov35

onollov35

Sab, 26/03/2016 - 11:35

Per Dario Maggiulli. Sono completamente d'accordo con Te. Per me in pensione,il collega non ha commesso infrazione nè ha disonorato l'Arma.Esprimere le proprie opinioni è un sacrosante diritto Costituzionale.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 26/03/2016 - 11:43

Diteci almeno che nick usa per commentare sul Giornale! E comunque e` subito da candidare! FI, FdI o Lega?

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Sab, 26/03/2016 - 11:43

all'anima che dittatura!!!!ribelliamoci....

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 26/03/2016 - 11:45

mortimersorcio, i Carabinieri sarebbero di sinistra? Ma lei e` proprio malato...

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Sab, 26/03/2016 - 11:50

@giovanni PERINCIOLO Sab, 26/03/2016 - 10:33: qual'è la Sua perplessità?? Che NON facciano bene il proprio lavoro o che NON possono esprimere liberi pensieri??? E la Magistratura TUTTA allora......cosa ne facciamo??? Ci dica.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Sab, 26/03/2016 - 11:53

In questo Paese ormai DITTATORIALE solo pochi possono esprimere il libero pensiero: i Politici e i Magistrati. Il resto NON conta perchè considerati "sudditi". Infatti i Politici possono permettersi il LUSSO di consegnare DUE SERVITORI DELLO STATO ad altro Paese senza essere accusati dalla Magistratura per ALTO TRADIMENTO poi, arriva un SOLDATO che esprime il proprio pensiero e.......VIENE PUNITO. Questa si che si chiama DEMOCRAZIA ma in un solo senso: KOMUNISTA!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 26/03/2016 - 11:53

Domenico Ferrara e gli altri che vi stracciate le vesti, i Carabinieri, Arma antica e di assoluto rigore, hanno regole precise. Come fa Ferrara a dire: "Esprime le proprie idee in veste di libero cittadino e non di carabiniere." ...?? Un Carabiniere e` sempre un Carabiniere, le sue opinioni sono attribuibili al suo ruolo. E poi la motivazione della punizione e` CHIARISSIMA, ad una mente lucida ovviamente, non certo a chi ha il cervello offuscato dall'odio e dall'intolleranza, e a chi si e` preso la briga di leggerla ovviamente. I Carabinieri sono APOLITICI, quindi un Carabiniere non potrebbe fare campagna politica per un partito, ne' per il movimento xenofobo guidato dal Giornale. "Islamofobia, xenofobia, omofobia" sarebbero da condannare per chiunque, ma in piu` il ragazzotto ha GIURATO. Se non gli va piu` bene lasci l'Arma, un posto in Parlamento e` gia` pronto per lui.

eternoamore

Sab, 26/03/2016 - 12:03

CHI CI COMANDA SONO UNA MASSA DI COGLIONI CHE VOGLIONO DISTRUGGERE L'ITALIA. BASTA RIBELLATEVI A QUESTI BUONI A NULLA E FAZIOSI.

claudio faleri

Sab, 26/03/2016 - 12:07

la sinistra esulta per questi risultati, li attendeva da tempo...l'ue è in mano ai comunisti......stessa ideologia dell'islam...stessa mxxxa

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Sab, 26/03/2016 - 12:10

Finalmete uno cha ha letto in corano! Ma come mai il nostro omar il mustacchione non si pronuncia mai in tema di islam moderato? hahaha!!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 26/03/2016 - 12:40

Franco_I - I Carabinieri sarebbero KOMUNISTI? Lei e` piu` malato di mortimersorcio.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Sab, 26/03/2016 - 12:45

@pravda99 Sab, 26/03/2016 - 11:53: il "ragazzotto" ha GIURATO, E' VERO. Infatti ha giurato alla salvaguardia delle LIBERE Istituzioni e a dare la VITA, se il caso lo richiede, per il POPOLO ITALIANO. Non mi sembra, dall'articolo, che abbia DISONORATO il Giuramento. Essere SOLDATI non vuol dire essere COGLIXNI!! Anche i MAGISTRATI Giurano ma loro......possono permettersi il "lusso" di esprimere le loro idee. Vogliono il cambiamento??? l'integrazione?? Bene...COMINCIAMO DA CASA NOSTRA. Non mi sembra, poi, che abbia detto BUGIE. Se qualcuno non è mai stato in Paesi Musulmani.....prima di parlare....vada. Che piaccia o NO, L'ISLAM è Politica/Religione!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 26/03/2016 - 12:57

Pravda99, ti sei 'perso'. Per cortesia, rileggiti il mio commento. PRISCIANO non fa politica, ma dottrina extra large. Non associare le posizioni del Giornale ad alcun tipo di fobia, ma ad un sano atteggiamento di legittima difesa, incontestabile. Quanti si impegnano a far luce su cosa sta accadendo nel mondo in questi mesi, devono essere rigorosamente esonerati da accuse non pertinenti al loro legittimo monitoraggio. Oltretutto, non attenzionati mai in passato per violazioni di principi umanitari verso chicchessia. Occorre aprire bene gli occhi sull'affibbiare etichette, perché il terreno di cui ci occupiamo è seriamente minato. -riproduzione riservata- 12,58 - 26.3.2016

agosvac

Sab, 26/03/2016 - 12:57

E' mai possibile che in Italia, ed in gran parte dell'Ue, c'è il reato d'islamofobia e non quello di "cristianofobia" praticato indistintamente da quasi tutti gli islamici che vivono in Italia ed in Ue??? E' proprio vero che l'Ue si vuol fare del male da sola!!!!! La cosa tragica è che i governanti dell'Ue, compresa l'Italia, non si rendono conto di come si potrebbe facilmente arrivare ad una resa dei conti estremamente sanguinosa. Finora tutti gli europei hanno accettato le stragi come cosa dolorosa sì ma quasi sopportabile. Ma cosa succederebbe se qualcuno dalla testa calda non riuscisse più a sopportare la morte della propria moglie, dei propri figli??? Cosa succederebbe se cominciasse la caccia agli islamici, anche quelli innocenti??? Gli islamisti sono tanti ma sono sempre una stretta minoranza e se cominciasse la caccia indiscriminata finirebbe in un bagno di sangue non facilmente gestibile perché non c'è peggiore bestia di una folla inferocita!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 26/03/2016 - 12:59

mbferno - Grazie per la citazione, illuminante. Renzi ancora non ha una squadra di pompieri organizzata a bruciarci i libri, però ci sfinisce con il controllo di parte della TV di stato. Pago il canone, ma rifiuto di vederla.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Sab, 26/03/2016 - 13:15

@pravda99 Sab, 26/03/2016 - 12:40: evidentemente Lei necessita di occhiali da vista. Rilegga, rilegga.

Ritratto di GRILLETTO

GRILLETTO

Sab, 26/03/2016 - 13:17

Tutta la mia solidarietà e stima al dottor Prisciano per lo studio e le proposte per ridurre i rischi nel nostro paese; tuttavia essendo un carabiniere in servizio mette in forse l'imparzialità dell'arma dal punto di vista politico e sociale. Questo avviene perché la nostra comunità vive assai di contenuti formali e tende a ridurre quelli sostanziali. L'ignoranza galoppante delle realtà che ci circondano senza la coscienza della loro pericolosità ci porta ad avere atteggiamenti surreali come quelli dei dirigenti verso il subalterno che andava invece promosso!! Se, quella sedicente religione straniera ha valori e/o contenuti agli antipodi della nostra costituzione e del codice penale e diviene anche assassina di fatto di chi non vi aderisce, allora l'arma nei secoli fedeli che dovrebbe fare? "C@@o Gianluca!"

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 26/03/2016 - 13:24

mbferno – CORREGGO per chiarire. Grazie per la citazione, illuminante. Renzi ancora non ha una squadra di pompieri adatta a bruciarci i libri, però ci sfinisce con il controllo “partitico” della TV di stato. Pago il canone, ma rifiuto di vederla

Ritratto di PAX_DIE

PAX_DIE

Sab, 26/03/2016 - 13:41

ORWEL 1984 l'incubo PDSINISTRO/ISLAM E' UNA REALTA' che tristezza :-(

Una-mattina-mi-...

Sab, 26/03/2016 - 13:56

PURA FOLLIA

agosvac

Sab, 26/03/2016 - 14:12

Questo carabiniere sembra abbia una laurea in "scienze giuridiche della sicurezza" , mica è uno qualunque, è un esperto. E che succede??? Lo si punisce per le sue idee ed i suoi studi invece di farne tesoro e premiarlo!!! Un modo come un altro da parte di alcuni deficienti di dire: amico mio, tu non devi "pensare" devi solo obbedire ai comandi idioti di chi è tuo superiore in grado anche se non per intelligenza!!!!

Ritratto di falso96

falso96

Sab, 26/03/2016 - 14:20

Se siamo diventati Islamici e non più italiani ditecelo almeno .... almeno sappiamo come regolarci , anche e sopratutto con la/e moglie/i chi votare, altro che bersani o renzi o altro un bell'Imam .. ci togliamo dalla faccia della terra tutti quei signori/signore che si sposano tra loro ... posso sposare una 12'enne come il Profeta . Insomma nuova linfa vita nuova e poi 25 vergini!!! Aiooohh! oggi come oggi nessuno mi promette tutte quelle vergini nemmeno Berlusconi!!

Tuthankamon

Sab, 26/03/2016 - 14:26

La verità fa male ma coglie nel segno. Come al solito i vertici si adeguano alla "classe politica" del momento, ma così facendo NON stanno lavorando per noi!

joecivitanova

Sab, 26/03/2016 - 14:29

Ma come!? Non l'hanno fucilato!? ....Non ci sono più i carabinieri di una volta eh!! ..ssé.. 'Quando c'era Lui'..!! G.

vanni1944

Sab, 26/03/2016 - 15:31

Qui siamo alla follia ! Povera Italia pure i CC si sono rincoglioniti !

opinione-critica

Sab, 26/03/2016 - 17:52

Da questi atti disciplinari sono nate le barzellette tipo: il capitano dice: "appuntato cambi la lampadina bruciata"; l'appuntato sale sulla sedia e svita la lampadina; a questo punto il capitano dice: "appuntato poteva mettere un foglio di giornale sulla sedia"; l'appuntato risponde: "non era necessario ci sono arrivato lo stesso".

opinione-critica

Sab, 26/03/2016 - 17:57

L'Islam al contrario delle altre religioni, filosofie ecc. non si può criticare ma si deve valorizzare, quindi si deve dire: "fanno bene a fare stragi perché la società è materialista, fanno bene a cominciare dal popolo per poi arrivare alle alte cariche dello Stato incapaci di dirigere verso allah il popolo" Ma è possibile che in Italia ci troviamo con queste teste di cxxxo...?

swiller

Dom, 27/03/2016 - 08:53

A proposito di democrazia e libertà di espressione........

piertrim

Dom, 27/03/2016 - 10:43

Questo non è il silenzio. E' il silenzio fuori ordinanza. Ma mai che si vergognino certe gerarchie?

giovannibid

Dom, 27/03/2016 - 18:46

LA RESA DEI DEBOLI La Paura fa 90 e i nostri baldi dirigenti, con o senza le stellette, abbattono i difensori della sicurezza nazionale UNA VERGOGNA: tanto anche se facciamo i PECORONI quei LAZZARONI ASSASSINI, le bombe, le faranno esplodere lo stesso anche da noi

elgar

Dom, 27/03/2016 - 18:54

Non si dovrebbe svolgere il processo in assenza dell'interessato. Il regolamento prevede che il militare debba essere informato prima per iscritto, che ci sia la sua presenza ed abbia diritto ad un difensore scelto da lui se si tratta di un processo di rigore. Inoltre la consegna di rigore dovrebbe punire solo "gravi infrazioni disciplinari" peraltro attinenti il servizio e la disciplina e non mi pare che scrivere un libro lo sia. Punire il militare in "contumacia" per aver partecipato "solo" in qualità di scrittore, non di politico, in ore libere dal servizio, ad un convegno ancorchè organizzato da un movimento politico mi pare quantomeno eccessivo.

routier

Lun, 28/03/2016 - 20:41

Non ci sono più i carabinieri di una volta! A parte le battute scherzose, è preoccupante la tendenza a colpire le opinioni (ancorché scomode). Premetto che considero i militari alla stregua degli estintori: sono entrambi necessari ma si spera sempre di non doverli usare. I carabinieri prima di appartenere all'Arma, sono persone e come tali hanno un cervello, una cultura, dei sentimenti ed il bene più prezioso: il libero arbitrio che, quando fuori dalle regole, potrà anche essere punito, ma niente e nessuno potrà mai comprimere. Se il militare censurato vuole legittimamente esercitare la propria libertà, se ne vada. Lasci l'Arma senza rimpianti e viva la sua vita come crede opportuno.

fbc

Lun, 28/03/2016 - 22:07

povera sinistra...da ammazza preti e leccaculi,

onurb

Mar, 29/03/2016 - 09:10

pravda99. Non sei informato sui diritti dei militari, cui anche i carabinieri appartengono.