Ora il cardinale difende Salvini: "Chiesa è troppo politicizzata"

"Dire, come hanno fatto il direttore di Civiltà cattolica, padre Antonio Spadaro, e il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, che Salvini non è cristiano perché è contro l’immigrazione, è stato un errore. In questa fase la Chiesa fa troppa politica e si occupa troppo poco di fede"

Il cardinale Gerhard Müller, preoccupato che certe ultime prese di posizione dei vertici della Chiesa possano separare ancora di più la gerarchia dalla base dei fedeli, è sceso in campo per difendere Matteo Salvini e non ha lesinato critiche al Presidente dei vescovi italiani, il cardinale Gualtiero Bassetti, e allo spin doctor vaticano padre Antonio Spadaro.

Intervistato da Massimo Franco sull’edizione cartacea del Corriere della Sera di martedì 28 maggio, il cardinale tedesco ha duramente criticato il leader della Conferenza episcopale italiana Bassetti e il gesuita siciliano. "Dire, come hanno fatto il direttore di Civiltà cattolica, padre Antonio Spadaro, e il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, che Salvini non è cristiano perché è contro l’immigrazione, è stato un errore. In questa fase la Chiesa fa troppa politica e si occupa troppo poco di fede".

Il cardinale tedesco, già Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, l’ex Sant’Uffizio, ha ulteriormente specificato che "un’autorità ecclesiastica non può parlare in modo dilettantesco di questioni teologiche. E soprattutto non deve immischiarsi nella politica, quando ci sono un Parlamento e un governo legittimati democraticamente, come in Italia. Meglio parlare con Salvini, discutere, o correggerlo quando è necessario".

La dura reprimenda di Gerhard Müller si riferisce alle prese di posizione di entrambi gli accusati nei giorni precedenti le ultime elezioni europee. L'arcivescovo di Perugia Bassetti, senza nominare esplicitamente il Vicepresidente del Consiglio e riferendosi all’atto di affidamento al Cuore Immacolato di Maria proposto in Piazza Duomo dal leader leghista (e replicato dal presidente brasiliano Bolsonaro poche ore dopo), aveva affermato che "non si vive di ricordi, di richiami a tradizioni e simboli religiosi o di forme di comportamento esteriori!".

Padre Antonio Spadaro, invece, ha criticato pesantemente Salvini sia prima che dopo la giornata elettorale di domenica 26 maggio. Sul suo profilo Twitter Spadaro aveva scritto il 18 maggio che "c’è chi in campagna elettorale usa Dio e i santi e c’è pure chi vende monete per pregare per la rielezione del proprio candidato. L’uso strumentale della religione sembra non conoscere più decenza". Non contento aveva aggiunto, sempre lo stesso giorno che "Rosari e crocifissi sono usati come segni dal valore politico, ma in maniera inversa rispetto al passato: se prima si dava a Dio quel che invece sarebbe stato bene restasse nelle mani di Cesare, adesso è Cesare a impugnare e brandire quello che è di Dio". Il giorno dopo, con un criptico messaggio aveva spiegato che "Radici cristiane dei popoli non sono mai da intendere in maniera etnicista. Le nozioni di ‘radici’ e di ‘identità’ non hanno medesimo contenuto per il cattolico e per l’identitario neo-pagano. Etnicismo trionfalista, arrogante e vendicativo è anzi il contrario del cristianesimo". Spadaro, il 26 maggio, dopo aver appreso i dati elettorali e dopo la pubblicazione della foto di Salvini che indicava il risultato ottenuto (Lega primo partito in Italia, votato da un terzo degli italiani) ha commentato l’immagine scrivendo: "Ecco che fine ha fatto l’immagine di Gesù: tra un tapiro e un cappello maga ‘Make America Great Again’. Nel deposito dei simboli utili selezionati a festeggiare il proprio successo".

Tutte queste prese di posizione hanno irritato non poco Papa Francesco e lo stesso cardinale Gerhard Müller che al Corriere ha spiegato che è grave che i vescovi confondano "le questioni di fede con quelle politiche. Puoi criticare chi non accetta dei principi, ma non chiudere le porte. E poi ci sono Paesi che vogliono scristianizzare l’Italia e l’Europa, mentre Salvini si è rifatto ai patroni dell’Unione Europea, alle sue radici cristiane. Preferisco chi parla di tradizione cristiana a quanti la rimuovono. È assurdo che collaboratori del Papa come Spadaro si ergano a giudici politici. Chi lo autorizza?".

Il porporato tedesco ha spiegato che non vuole dare troppa importanza a Spadaro ma ricorda che lo stesso Spadaro "si pone come portavoce del Santo Padre, quindi...". E poi ha aggiunto che "teologicamente è una bestialità dire che una persona non è cristiana, se è stata battezzata e cresimata. È un giudizio politico".

Padre Antonio Spadaro, sempre su Twitter, ha risposto a questa affermazione attraverso una excusatio non petita scrivendo una smentita: "non ho mai detto di una persona specifica che non è cristiana" e lanciando una stoccata: "la torsione clericale del metodo populista approfitta del fatto che le persone si sentono oggi sfrattate dal loro immaginario religioso, che vedono difeso meglio dalla narrativa della ‘religiosità civile’ ben compresa nel tempo da Salvini, Berlusconi…".

Müller, nell'intervista di stamane ha attaccato anche gli alti prelati iper progressisti della sua nazione d’origine spiegando che "alcuni vescovi tedeschi si occupano più di politica che di fede. Ma il Concilio Vaticano II parla di neutralità della Chiesa cattolica rispetto alla politica e parla dell’autonomia della politica". A Massimo Franco il cardinale tedesco ha anche spiegato che non difende Salvini "ma il suo essere e definirsi cattolico. Non si può dire che chi non condivide l’accoglienza degli immigrati non è cristiano. Chiaramente dobbiamo accogliere gli immigrati, ma non identificarci con una sola politica. La gente non capisce, è disorientata. È singolare che il Papa riceva le persone più laiciste, e non Salvini. Dialoga col regime del Venezuela, o con la Cina che mette milioni di cristiani nei campi di rieducazione, distrugge le chiese, perseguita i cristiani. Ma qui in Italia non siamo in Cina. Devi parlare con tutti in uno spirito di fratellanza".

Il Cardinale ha specificato che cattolici ce ne sono "anche nel M5S, in ogni partito. Difendo la loro fede, non la loro politica. Non si può negare la fede religiosa a chi milita in un partito e non in un altro".

Adesso sul web in molti chiedono le dimissioni del Cardinale Bassetti (come ha fatto sul blog Stilum Curiae l’avvocato Giorgio Spallone di Bologna) e l’allontanamento dal Vaticano di Padre Antonio Spadaro, come gesto di buona volontà "per ricucire lo strappo tra una parte della gerarchia vaticana e i fedeli cattolici".

Commenti

venco

Mar, 28/05/2019 - 17:49

Qualche cristiano è rimasto ancora nella comunità della Chiesa.

VittorioMar

Mar, 28/05/2019 - 17:53

...BENE !..cominciano i BATTER D'ALI DELLE FARFALLE e...piano piano..!!

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 28/05/2019 - 17:57

Qualche cervello funziona ancora nella chiesa in smontaggio da parte di Bergoglio. Non dico altro, per coerenza.

Ritratto di Evam

Evam

Mar, 28/05/2019 - 20:00

Tra Spadaro e Spataro si direbbe che siamo infestati!

Ritratto di Evam

Evam

Mar, 28/05/2019 - 20:02

Speriamo che non si tratti di pura convenienza, perché li conosciamo purtroppo da lunga data, molto lunga.

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

maurizio50

Mar, 28/05/2019 - 20:36

Verissimo. La Chiesa attuale è fatta di alti prelati che fanno i politicanti e pretendono di dettare legge sul Popolo Italiano. Ma vadano a raccontarle ai musulmani le loro elucubrazioni. Quelli non vanno tanto per il sottile: impiegano lo spadone!!!

Ritratto di Faite

Faite

Mar, 28/05/2019 - 21:49

Le alte e altissime gerarchie ecclesiali usano Dio per condannare gli uomini, come fanno i musulmani. A me questa sembra una bestemmia. Forse la chiesa andrebbe rinnovata.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mar, 28/05/2019 - 21:58

Se è vero che la Chiesa non deve metter naso nella politica, allora è altrettanto vero il contrario.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 28/05/2019 - 22:08

Ma va. L'avete capito solo adesso. Il popolo che voi pensate sia stolto l'ha capito molto prima di voi. CHi è più intelligente allora?

gio777

Mer, 29/05/2019 - 00:01

Questo è l'unico vescovo romano cattolico apostolico. Ed è l'unico con sale in zucca. Ma ormai io non li sopporto piu' i vescovi. DOVREBBERO ANDARE A LAVORARE E GUADAGNARSI IL PANE QUOTIDIANO. QUESTO SAREBBE L'UNICO MODO X FARLI RINSAVIRE. Se dovessero lavorare e fare il vescovo come volontario NON LO FAREBBE NESSUNO IL VESCOVO O IL PRETE. I mormoni invece lavorano, sono sposati ed hanno famiglia poi fanno i preti e i vescovi come volontari...

ziobeppe1951

Mer, 29/05/2019 - 00:55

scalcagnato...hi hi hi hi

newman

Mer, 29/05/2019 - 01:43

Il Cardinale Müller, giá ordinario di teologia dogmatica all'universitá di Monaco di Baviera, sá di che cosa stá parlando. Sembra essere tra i cardinali uno dei pochi rimasti sobri tra l'ubbriacatura bergoglista della maggior parte degli altri.

asalvadore@gmail.com

Mer, 29/05/2019 - 04:27

Questo si chiama "danage control" ovvero controllo dei danni. Uno si domanda perché non ga parlato prima? Perché solo dopo che le cose non succederono come le aspettavano? E se il PAPA ERA IRRITATO, perché l'autoritá suprema del cattolicesimo non solo nons tesse zitto ma anche usasse il suo obliquo linguaggio? Siete i soliti ipocriti. Ma gli italiani non sono tutti fessi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 29/05/2019 - 05:00

In Cina oppure da altri Paesi ove i cristiani vengono addirittura soppressi, si guarda all'equivoco Bergoglio e preoccupati ci si interroga sulla sicurezza nazionale messa a repentaglio dagli apolidi, blasfemi truffatori che strozzano l'Italia in nome di Gesù. Che senso ha l'esistenza dello Stato Vaticano?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 29/05/2019 - 05:08

Lo Stato Vaticano lo ha sdoganato il folle Benito Mussolini. Invece la Repubblica Italiana é antifascista e per dovere costituzionale deve abolirlo, confiscandone le proprietà.

stopbuonismopeloso

Mer, 29/05/2019 - 06:58

e che Salvini sta togliendo molti soldini alle caritas, che lucrano alla grandissima sui clandestini finti profughi (ma veri criminali parassiti)

VittorioMar

Mer, 29/05/2019 - 07:56

..un Consiglio non richiesto alla LEGA !..SALVINI,o chi per lui(il Ministro Fontana?),dovrebbe ORGANIZZARE UN "SEMINARIO" con tutti i PRELATI e VESCOVI AFRICANI e spiegare loro la POLITICA LEGHISTA IN AFRICA,credo che avrebbe un MAGGIORE ASCOLTO e COLLABORAZIONE e forse REALIZZARE PROGETTI DI SVILUPPO !!!

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 29/05/2019 - 08:40

Forse non tutti i preti hanno potato il cervello all'ammasso di Bergoglio

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 29/05/2019 - 09:30

MATTEO SALVINI HA APPELLATO IL ROSARIO É LA MADONNA PER SALVARE LA CRISTIANITÁ EUROPEA DAI MUSULMANI!MENTRE LA CHIESA FA CONGRESSI ELETTORALI PER IL PD NELLE LORO CHIESE!É IL PAPA BACIA I PIEDI AL PREMIER DEL SUDAN CHE PERSEGUITA I CRISTIANI IN SUDAN!PER NON PARLARE DEI SUOI CONTINUI APPELLI PER UNA EMIGRAZIONE INCONTROLLATA IN ITALIA!SE IL PAPA DIREBBE QUESTO AI TEDESCHI LA "KIRCHENSTEUR" CIOE LA TASSA DELLA CHIESA IN GERMANIA NON SAREBBE PIU RACCOLTA DAL GOVERNO TEDESCO!É BERGOGLIO NON DIFENDE MAI I CRSTIANI É LE LORO RADICI CRISTIANE MA SOLO I MUSULMANI!É DI UN PAPA COSI NOI CRISTIANI NE POSSIAMO FARE A MENO AMEN!.

gbc

Mer, 29/05/2019 - 09:53

acci.....un cardinale cattolico!!!!!

ilpassatore

Mer, 29/05/2019 - 10:26

Ci sarebbe da fare un dibattito molto lungo per fare il punto sul Vaticano.Permettetemi di approfittarne per dire quanto segue.La storia ci insegna che le religioni,a tutt'oggi, hanno portato odio sangue e morte intervenendo sull'ignoranza dei popoli per i loro scopi di ricchezza e potere.La FEDE,di cui si parla tanto ma pochi si soffermano a riflettere su cosa sia veramente.Non e' altro che la percezione di un disegno superiore che potrebbe essere qualsiasi cosa che ci aiuti in un momento di sconforto.Dalla antichita'ad oggi non e'cambiato niente - siamo solo noi ad aiutare noi stessi raccogliendoci in un momento di concentrazione che ci porta a migliorare lo spirito.L'essere umano e'debole e ha bisogno di credere in qualcosa di superiore, IN QUALSIASI COSA.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Gio, 30/05/2019 - 09:01

@ziobeppe1951: hai voglia che leggiamo un tuo commento che non sia più che qualche battuta da asilo mariuccia...