Una casa su due assegnata agli immigrati: la sinistra si accorge solo ora del disastro

Criteri sballati: in Piemonte gli stranieri privilegiati rispetto agli italiani

Sempre fuori tempo massimo. Il Pd si accorge dei propri disastri solo quando ormai è troppo tardi per rimediare. Come per il binomio stranieri e case popolari: una su due viene assegnata agli immigrati.

Quello che per anni è stato un tabù per il centrosinistra, sotto elezioni diventa un problema da risolvere velocemente, perché con le norme attuali gli stranieri hanno un vantaggio rispetto agli italiani e le case popolari si stanno trasformando in alloggi sempre più abitati da nordafricani e romeni, con il rischio di creare dei quartieri ghetto. Anche il Pd se n'è accorto.

Un tema che per anni è stato ignorato dalla giunta di centrosinistra che governa la Regione Piemonte. Come scrive loSpiffero.com, nel 2016 le domande raccolte sono state 16.040 di cui 14.575 valide, ma le case che il Comune di Torino riesce ad assegnare sono solo una minima parte (tra le 500 e le 700). Nel 2010 gli stranieri che usufruiscono delle assegnazioni erano il 24 per cento dei nuovi assegnatari, nel 2012 il rapporto è diventato di uno a tre, nel 2015 sono diventati più della metà (51%), un dato confermato anche nel 2016 (48%).

Se è vero, dunque, che la percentuale degli stranieri a Torino (15 per cento) è coerente con quella che abita nelle case popolari (oltre il 17 per cento) va affrontato un trend in costante ascesa. Lo stesso ex sindaco Piero Fassino, fece una sensazionale scoperta il 9 luglio 2016 che illustrò alla direzione regionale del Pd dopo la sua sconfitta elettorale: in Italia c'è un problema immigrazione. «L'immigrazione è un tema sul quale il Pd deve cominciare a ragionare. In termini di numeri stiamo arrivando al superamento della soglia che è governabile. Se non lo vediamo per tempo, questo problema rischia di travolgerci». Già fatto. «Per esempio - aggiunse - nell'assegnazione delle case popolari, il criterio basato sulla composizione dei nuclei familiari premia sempre più spesso le famiglie immigrate, che fanno più figli. Bisogna domandarsi fino a quando la graduatoria unica è sostenibile». Dopo poco più di un anno ci siamo. Le case popolari nelle periferie torinesi (ma la stessa cosa accade a Milano) rischiano di trasformarsi in una bomba dal punto di vista sociale.

La legge regionale approvata nel 2010 equipara i requisiti per l'accesso alla casa: se in passato gli stranieri dovevano dimostrare di avere un lavoro continuativo da almeno 3 anni oltre alla residenza, ora il requisito, per italiani e stranieri, è di avere almeno 3 anni di residenza nel comune in cui inoltrano la domanda. Oltre ai parametri di reddito (non superiore ai 20.805 euro) viene assegnato un punto in più in graduatoria per le famiglie numerose, due punti per i profughi e tre punti per chi vive in alloggi piccoli o con i servizi in comune. Tutte condizioni che privilegiano gli stranieri rendendo sempre più proibitivo l'accesso degli italiani. Il Consiglio regionale ora sembra deciso a modificare la legge del 2010. Fuori tempo massimo.

Commenti

nomen-omen

Gio, 12/10/2017 - 19:12

Buffoni ! Elezioni subito !

killkoms

Gio, 12/10/2017 - 19:24

votate sinistra,fessi piemontesi!

19gig50

Gio, 12/10/2017 - 19:24

Dopo il voto saranno in tanti a chiedere pietà per i disastri che hanno fatto agli italiani.

mutuo

Gio, 12/10/2017 - 19:26

La sinistra è come la luna in moto ritardato perpetuo, si accorge dei disastri sempre dopo averli provocati, per ipovedenza, cioè per il fatto che non riescono mai a vedere più in là del proprio naso. Rimangono però sempre convinti di essere i detentori della verità. Sono fatti così poverini e non cambiano mai, anche se cambiano nome.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 12/10/2017 - 19:38

Un conoscente che abita in una casa popolare ha detto che su otto famiglie solo tre sono italiane e visto che una é anziana sicuramente quando passerà a miglior vita a quel punto sicuramente saranno sei straniere e due italiane.

DRAGONI

Gio, 12/10/2017 - 19:38

Non scopre poiché è quello che hanno voluto! Sono voti sicuri e hanno rifatto nascere il proletariato.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 12/10/2017 - 20:02

Vedo ... vedooo ... vedo ..olio di ricino , tanto olio di ricino : a fiumi . Yeahhh .

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 12/10/2017 - 20:04

Non per niente assistiamo a questa immigrazione incontrollata che sta invadendo l'Italia. Ormai sanno che nel bel paese godono di privilegi e priorità impensabili ai cittadini italiani che, per contro, si vedono ridurre drasticamente le proprie aspettative nonostante paghino il mantenimento dei burocrati e politici del carrozzone pubblico nonché quello degli immigrati stessi. La politica buonista sinistroide ha sfasciato il paese e creato uno squilibrio nel sociale che nel prossimo futuro potrebbe degenerare in qualcosa di imprevedibile e violento. Ciò che lascia veramente allibiti sono le offerte di lavoro proposte agli immigrati (vedi Emilia-Romagna e le proposte della Fedeli) a discapito dei disoccupati nostrani. La verità è che a costoro propongono salari irrisori, diventando, dopo aver aiutato i mercanti umani, gli schiavisti del ventunesimo secolo.

il sorpasso

Gio, 12/10/2017 - 20:04

Sarebbe ora che dessero le dimissioni questi incapaci e falsi buonisti. Speriamo di liberarcene al più presto e ridare l'Italia agli italiani e aiutare i più deboli.

Silvio B Parodi

Gio, 12/10/2017 - 20:06

i soliti disastri del pd = partito disastri

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Gio, 12/10/2017 - 20:07

Mi raccomando, se e quando andremo a votare, votate ancora la sinistra o simili.

Guido_

Gio, 12/10/2017 - 20:10

A meno di voler costringere una larga fetta della popolazione nella marginalità, le case vanno assegnate con criteri uguali tra cittadini italiani e stranieri legalmente residenti.

exsinistra50

Gio, 12/10/2017 - 20:10

Non capisco perchè votate ancora questa sinistra che se ne frega altamente del popolo italiano?

roberto zanella

Gio, 12/10/2017 - 20:29

votare per il cdestra anche se c'è Berlusconi che sul problema immigrati se n'è sempre fregato....qui ormai dovremo presto fare come i Catalani ..siamo maggioranza non dobbiamo mediare con la Sinistra se il cdestra vince , tutta la questioone Immigrazione in mano all'Esercito e a CC e Polizia e alla Magistratura militare , aspettiamoci la rivolta comunista ma questa volta li si prende e vanno sbattuti in galera ma va richiesta aòlla maggioranza silenziosa di scendere in piazza

frabelli1

Gio, 12/10/2017 - 20:35

Le nuove risorse sono arrivate, i boldriniani festanti approvano tutto quello che per le risorse è favorevole. Gli italiani? Si arrangino, cosa vogliono loro??

edo1969

Gio, 12/10/2017 - 20:47

è lo ius domi, tutto normale: la deitalianizzazione dell'Italia procede come previsto

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 12/10/2017 - 20:53

Le votazioni sono vicine, qualche fesso lo acchiappano.

piazzapulita52

Gio, 12/10/2017 - 20:54

E non è ancora niente! Tra poco tutte le case del paese saranno abitate da stranieri! Infatti gli italiani saranno buttati fuori dalle loro abitazioni con la violenza dagli stranieri che le occuperanno! Un popolo di buffoni come il nostro si merita questo ed altro!!!

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 12/10/2017 - 21:00

KOMPAGNI SVEGLIATEVI.QUANTI KOMPAGNI(LAVORATORI DISOCCUPATI, CON PROBLEMI ECONOMICI ETC..) CHE HANNO FATTO LA RICHESTA E STANNO ATTENDENDO INVANO??????.CONTINUATE A DIFENDERE E A VOTARE QUESTA CIURMAGLIA.

amicomuffo

Gio, 12/10/2017 - 21:06

come dice il vecchio adagio:"chi è causa del suo mal pianga se stesso" sia per chi li ha votati, sia per loro perchè ormai si sono giocati completamente la faccia...ecco perchè vogliono la ius soli, per avere i voti dagli immigrati, ma anche questi...li fregherai una, due, tre volte, alla quarta fanno un loro partito ed allora saranno guai seri!

Ritratto di REDUCE

REDUCE

Gio, 12/10/2017 - 22:24

SEMPLICE BASTA BRUCIARE SOLO IL 50% DELLE CASE, LA MATEMATICA NON è UN'OPINIONE

Raoul Pontalti

Ven, 13/10/2017 - 00:04

Il problema è dato dal fatto che i padroni vogliono schiavi a basso costo e gli schiavi a basso costo sono extracomunitari che si piegano ad ogni richiesta criminale dei padroni pur di non perdere il permesso di soggiorno. Conseguenza immediata: gli extracomunitari hanno i redditi più bassi. Se i padroni non danno alloggio ai propri schiavi (si potrebbe legislativamente imporre almeno questo!)gli schiavi medesimi ai sensi della legislazione vigente concorrono per l'assegnazione delle case popolari in condizioni ovviamente di vantaggio a motivo del reddito e della figliolanza.

apostrofo

Ven, 13/10/2017 - 00:22

Un'invasione programmata !

rossini

Ven, 13/10/2017 - 08:31

Fate bene, voi de Il Giornale a evidenziare tutte queste schifezze che privilegiano i migranti rispetto agli italiani. Sulla questione dell'immigrazione si giocheranno le prossime elezioni perché la gente sempre più incazzata. Sotto, dunque, con una campagna di stampa tambureggiante. Con gli immigranti e lo ius soli il PD e la Sinistra si stanno scavando la fossa.

routier

Ven, 13/10/2017 - 08:45

Nonostante questo (e tanto altro) il PD rimane alto nei sondaggi. Chi li capisce gli italici elettori?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 13/10/2017 - 08:57

'ndo sta er probblema? Se la sono votata, la sinistrata, e se la sono trovata dritta ner qlo. A buon intenditor ...