Caso Aquarius, perché la procura di Catania ha fatto ricorso in Cassazione

I magistrati di Catania, guidati da Carmelo Zuccaro, elencano le motivazioni per cui è stato presentato il ricorso in Cassazione dopo l'annullamento del sequestro dei conti di Francesco Gianino

A occuparsi del caso Aquarius sarà la Corte di Cassazione. Qualche ora fa, infatti, la procura di Catania, diretta da Carmelo Zuccaro, aveva presentato ricorso contro la decisione del tribunale del Riesame, che disponeva il dissequestro dei conti della nave, finita sotto inchiesta per un presunto traffico illecito di rifiuti.

"È censurabile sotto vari profili", si legge, il provvedimento del tribunale del Riesame di Catania, con il quale i giudici hanno annullato il decreto del gip, che disponeva il sequestro di 200mila euro da due conti correnti intestati a Francesco Gianino, l'agente marittimo indagato nell'ambito dell'inchiesta sull'Aquarius.

"Argomenti contradditori e non condivisibili"

Secondo i pm catanesi "gli argomenti" adottati dal Riesame sarebbero "contraddittori e non condivisibili": "Un primo dato incontestato e riconosciuto dal tribunale è che l'attività di smaltimento illegale si è perfezionata attraverso numerose operazioni, protattesi nel tempo", hanno scritro i pm Andrea Bonomo e Alfio Fragalà, che hanno firmato il ricorso. E aggiungono: "Tale protratto e continuativo smaltimento illegale dei rifiuti pericolosi, a rischio infettivo, ha richiesto, secondo questo pm, la predisposizione di appositi mezzi e attività organizzate, al fine di conseguire un ingiusto profitto".

Il ruolo di Gianino per i pm catanesi

Secondo quanto riportato da Repubblica, per i magistrati "appare decisivo il ruolo di Gianino, il quale, nella qualità di agente marittimo di Msf-Ocb e Msf-Oca, attraverso la costituzione di una rete di sub-agenzie marittime, tutte collegate all'agenzie Msa di Augusta di proprietà del medismo Gianino e operanti in svariati porti italiani nei quali le motonavi Vos Prudence e Aquarius effettuavano gli sbarchi dei migranti, concordava con i rappresentanti delle Ong di procedere allo smaltimento indifferenziato dei rifiuti pericolosi a rischio infettivo, sanitari e no, prodotti a bordo delle predette navi, conferendoli unitamente ai rifiuti solidi urbani a una tariffa molto più vantaggiosa, previa falsa classificazione degli stessi quali generici rifiuti speciali".

L'accusa della procura

Per la procura di Catania, poi, "come pacificamente emerso dalle indagini e confermato anche dallo stesso tribunale del Riesame, Gianino, pur consapevole della presenza, a bordo, di rifiuti a rischio infettivo e della necessità di sottoporli a un trattamento differenziato, concordava con i rappresentanti delle Ong tariffe vantaggiose, pari a 8 euro per ciascun sacco di rifiuti solidi indifferenziati, la cui applicazione derivava proprio dalla fraudolenta e abusiva classificazione dei rifiuti sanitari e non a rischio infettivo sotto la generica etichetta di 'rifiuti speciali', ciò che ne consentiva lo smaltimento unitamente agli altri rifiuti solidi prodotti a bordo delle navi". Applicando questo sistema di classificazione indebita e di conferimento indifferenziato dei rifiuti pericolosi a rischio infettivo, Gianino, secondo i magistrati, "offriva alle Ong, gravate da stringenti esigenze di bilancio, tariffe competitive, tali da consentire alle stesse di realizzare consistenti risparmi di spesa, mentre il medesimo Gianino acquisiva una sorta di esclusiva di fatto nella gestione dei rapporti di agenzia marittima per conto di Msf-Ocb e Oca, nonché per conto di altre Ong (Save the Children, Open Arms), tanto da aumentare significativamente il proprio volume d'affari".

Da dove deriva l'illecito

Per i magistrati, le considerazioni del tribunale sono, dunque, "errate e contraddittorie". Se "l'avvenuta illecita miscelazione dei fiuti comportava l'obbligo di smaltimento di tutti i rifiuti prodotti, secondo le più stringenti e onerose regole dettate per i rifiuti sanitari pericolosi", scrivono i pm, "ne consegue che l'illecito profitto è costituito dalla differenza tra il costo sostenuto per smaltire tutti i rifiuti come solidi urbani (perché così falsamente dichiarati) e quello che avrebbe dovuto essere sostenuto se fossero stati correttamente classificati come rifiuti sanitari pericolosi".

Commenti
Ritratto di moshe

moshe

Dom, 10/02/2019 - 15:37

I più grandi nemici dell'Italia li abbiamo in casa, e sono rappresentati dalla magistratura manovrata dalla sinistra !!!!!

blu_ing

Dom, 10/02/2019 - 15:58

bisogna cominciare a redigere leggi chiare senza alcuna possibilità di interpretazione, del tipo se butti un ago usato per iniezioni nell immondizia vai in galera per 10 anni, ed amen

colomparo

Dom, 10/02/2019 - 16:01

La "Guerra" la fate voi e molti altri quotidiani con il linguaggio da guerra dei vs. articoli. Datevi un pò una calmata...

DRAGONI

Dom, 10/02/2019 - 17:07

E' ILLECITO ARRICCHIMENTO ED UN ATTENTATO ALLA SALUTE PUBBLICA!!REATI DA PUNIRE SEVERAMENTE E SOSPENDERE, IN MANIERA CAUTELATIVA, LE ATTIVITA' DEL GIANNINO OVUNQUE LE ESERCITA AL FINE DI VERIFICARE SE HA I MEZZI NECESSARI PER TRATTARE E SMALTIRE AD ESEMPIO :"i rifiuti sanitari "!!!!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 10/02/2019 - 17:15

L@ soluzione è una sola. Queste navi se arrivano in italia vanno confiscate.

Libertà75

Dom, 10/02/2019 - 17:19

quando la magistratura si muove contro gli interessi dei kompagni, subito si agitano e dubitano dell'onestà della magistratura inquirente, dimostrando che sono tutti d'accordo con Berlusconi e il suo teorema di persecuzione.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 10/02/2019 - 17:19

@moshe - è lampante.

agosvac

Dom, 10/02/2019 - 17:28

Sembra ci sia uno scontro all'interno della magistratura. Ben venga purché siano fatti gli interessi degli italiani.

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 10/02/2019 - 17:54

blu_ing, purtroppo non c'è legge che tenga, i magistrati ad oggi possono interpretarla come vogliono, bisogna fare una legge e se necessario modificare la costituzione affinchè non si permetta più ai magistrati di "interpretare a piacimento" le leggi!

corivorivo

Dom, 10/02/2019 - 17:54

i rossi son famosi per essere fxxxi col cxxo degli altri

carpa1

Dom, 10/02/2019 - 17:55

1^parte Dove sarebbe la novità? Lo sanno anche i sassi che migrazioni clandestine e coloro che brigano spinti da falso buonismo opportunista sono della stessa risma. Abbiamo tomi enciclopedici di leggi fate per gli italiani e che vengono allegramente disattese con la complicità delle toghe rosse ma puntualmente applicate agli italiani. 1) Stiamo sopportando da decenni l'invasione, sotto traccia, dei cinesi: lavoro sottopagato con orari impossibili, mortalità zero, luoghi di lavoro ed abitazioni fatiscenti e spesso coincidenti, nessuna assicurazione sul lavoro, diritti inesistenti, il tutto a danno dei lavoratori italiani a causa di una concorrenza estremamente sleale e deleteria. 2) Da diversi anni poi, siamo sommersi da un’invasione di clandestini che, a differenza dei precedenti, sono stati richiamati a frotte con la scusa del calo demografico;

carpa1

Dom, 10/02/2019 - 17:56

2^parte questi arrivano da ogni dove, alcuni lavorano mentre la maggior parte(soprattutto africani) vengono mantenuti caricandoli sulle spalle dei contribuenti (dimentichiamo il lato peggiore che riguarda la delinquenza e tutti i problemi connessi con la sicurezza). La scusa addotta è il calo demografico che ci porterebbe all’estinzione. Nulla di più falso!.. All’estinzione ci state portando con questa scriteriata gestione (ammesso che si possa considerare “gestione”) di una migrazione clandestina inaccettabile. Primo perché quelli di cui al punto 1, che se non altro hanno almeno il pregio di lavorare, stanno soppiantando i lavoratori italiani e si stanno comprando a poco a poco, con i loro illeciti guadagni (illeciti per le nostre leggi che non vengono fatte da loro rispettare), i nostri paesi e le nostre città;

carpa1

Dom, 10/02/2019 - 17:56

3^parte secondo perché quelli di cui al punto 2, non solo vivono alle nostre spalle e col cavolo che “ci pagheranno le pensioni”, ma sono pure arroganti, esigenti e di un’etnia che “vöia de lavurà saltum adoss”, altrimenti sarebbero rimasti a lavorare per i loro paesi e non avrebbero colà abbandonato vecchi, donne e bambini. Questo in linea generale e riferito soprattutto agli amanti di questa sinistra. Una considerazione ulteriore meritano i cattolici e, da cattolico, esprimo una mia considerazione: è pur vero che nei Vangeli leggiamo quello conosciuto come il “discorso della montagna” (ero forestiero emi avete accolto, avevo fame e mi avete dato da mangiare …..” ma leggiamo pure la parabola (apparentemente controversa) dei “talenti” dove è premiato chi li ha saputi valorizzare e far fruttare a differenza di chi li ha sotterrati come fece pinocchio;

carpa1

Dom, 10/02/2019 - 17:56

4^parte… ora, ciò che abbiamo costruito non è venuto dal nulla ma dalla laboriosità, fatica, dedizione alla famiglia da parte nostra e, soprattutto, di chi ci ha preceduto. Ecco perché è giusto aiutare chi ha bisogno, ma questo non deve avvenire distruggendo quanto di buono abbiamo fatto, altrimenti perché combattere i parassiti delle piante? Non sarebbe più comodo lasciare che si divorino tutta la pianta e con essa si estinguerebbero pure loro? Questo è quello che propongono i sostenitori del “le migrazioni non si possono fermare”….. PERO’ SI POTREBBERO CONTROLLARE, BASTA AVERNELA VOLONTA’ DI FARLO (e le capacità, non certo di quelli che ci hanno fatto invadere).

Mauritzss

Dom, 10/02/2019 - 18:19

È bene che comincino a intervenire anche le altre procure, a controllo e denuncia delle procure che assolvono, per verificare se è tutto legale e cornetto o se c'è una volontà di giudicare secondo ideologia (ad essere ingenui).

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Dom, 10/02/2019 - 18:37

Certi magistrati servi, pur di leccare il posteriore di Salvini sono disposti a tutto, si attaccano persino ai cassonetti.

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Dom, 10/02/2019 - 18:38

Meglio affondare le navi piuttosto che rendersi ridicoli con queste inchieste basate sui sacchetti dei rifiuti.

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Dom, 10/02/2019 - 18:39

La procura catanese appare serva della peggiore marmaglia di bassa Lega!

Giorgio5819

Dom, 10/02/2019 - 20:01

Si inizi ad indagare seriamente su chi é schierato apertamente con i trafficanti di clandestini.

Giorgio5819

Dom, 10/02/2019 - 20:03

LEGIONECRISTIANA, preparazione h a bancali... ai comunisti brucia il c.lo eh !

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Dom, 10/02/2019 - 20:42

Giorgio5819, pregherò per te.

killkoms

Dom, 10/02/2019 - 21:14

la quinta colonna del malaffare!

ziobeppe1951

Dom, 10/02/2019 - 21:20

LEGIONEISLAMICA...e maometto disse...il paradiso è all’ombra delle spade...pregherò allá per te

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 10/02/2019 - 21:42

@moshe ore 17:54 - sempre d'accordo con te.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 10/02/2019 - 21:45

@LEGIONE Musulmana - vedi di non pregare dal minareto, non farmi incazzare l'amico Giorgio5819, e peggio ancora, non fare incazzare me. Solo un cojone può scrivere: "Certi magistrati servi, pur di leccare il posteriore di Salvini sono disposti a tutto". Ritorna in Arabia, girafrittate e contaballe comunista.

Giorgio5819

Dom, 10/02/2019 - 21:51

@Leonida55, tranquillo, i commenti rossi mi fanno il solletico. Stima.