Caso Diaz, Pd: "Serve legge sul reato di tortura"

"Dal Pd nessuna indifferenza anzi accelerare la legge per l’introduzione del reato di tortura su cui si inizierà a votare già questa settimana". Lo rende noto Emanuele Fiano, capogruppo in Commissione Affari Costituzionali della Camera e membro della segreteria nazionale dem

"Dal Pd nessuna indifferenza anzi accelerare la legge per l’introduzione del reato di tortura su cui si inizierà a votare già questa settimana". Lo rende noto Emanuele Fiano, capogruppo in Commissione Affari Costituzionali della Camera e membro della segreteria nazionale dem, secondo il quale "la sentenza della Corte di Strasburgo riapre una ferita mai veramente sanata" e "lo fa per dire che in quei giorni a Genova una catena di ordini e responsabilità improprie causò violenze inaudite provocando vittime tra i manifestanti e trascinando nel fango le forze dell’ordine protagoniste di tanta inumana brutalità".

"Una moderna democrazia europea - sottolinea Fiano - non può permettersi di rimanere indifferente. Per questo stiamo per introdurre nell’ordinamento italiano il reato di tortura intesa proprio come dolo specifico e aggravante per chi usa violenza in modo ingiustificato o per estorcere dichiarazioni e infliggere punizioni. Con questa legge, che inizieremo a votare in settimana, vogliamo anche ricomporre quel vulnus che sono stati i fatti di Genova per il nostro stato di diritto", conclude Fiano.

Commenti

guerrinofe

Mar, 07/04/2015 - 16:09

Ci voleva la corte Suprema Europea per rendere noto e sottolineare l'incompetenza l'incapacita dei nostri dirigenti Giunti all'anno 2015 senza che la TORTURA fosse reato! e magari si perfeziona con il reato di TORTURA FISCALE!

killkoms

Mar, 07/04/2015 - 18:45

i comunisti vogliono il reato di tortura?e quando andavano a fare i pellegrini in urss,ove la tortura era la norma?