Su Charlie Gard accuse all'Ue. "Ora cambiare biotestamento"

Grillo condanna e Quagliariello: "Ora ci aiuti". Della Vedova: "Europa non c'entra"

"Il testo Camera Dat permette l'eutanasia su minori con sospensione presidi vitali. Sei contrario? Aiutaci! In Senato possiamo evitarlo". È Gaetano Quagliariello a lanciare la sfida al Movimento 5 Stelle, dopo un post in cui Beppe Grillo criticava aspramente la decisione della Corte europea per i diritti umani sul caso di Charlie Gard.

"Avere la risposta in tasca per situazioni come queste è arrogante in ogni caso, ma la vita va salvaguardata senza dubbio", ha scritto Beppe Grillo sul blog, inserendosi in una polemica che si riaccende nel giorno in cui è stato annunciato che le macchine che tengono in vita il bimbo inglese di dieci anni saranno staccate.

"È così che funzioniamo? Quale sarebbe la differenza che questa palla al piede morale, la UE, è in grado di aggiungere in una simile situazione: neppure un tentativo di conciliazione come fece Pilato, in sostanza la Corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo ha detto 'Sono cazzi loro, questioni interne degli UK'", aggiungeva Grillo, mentre anche l'ex premier Matteo Renzi diceva la sua sulla questione.

"Facciamo proteste ovunque per qualsiasi cucciolo, e facciamo bene. E un piccolo cucciolo d'uomo non valeva un'attenzione diversa delle autorità europee? Per una volta ho più domande che risposte...", rifletteva Renzi.

Isolata la voce di Benedetto Della Vedova, sottosegretario agli Esteri, che prova ad argomentare: "La Corte Europea dei diritti dell'uomo, che è organismo diverso e distinto dell'Unione Europea si è espressa rinviando alle deliberazioni dei tribunali britannici. Accusare l'UE di aver contribuito ad 'ammazzare' Charlie non è un modo onesto per difendere i diritti di un bambino, ma solo un modo osceno di strumentalizzare la discussione pubblica italiana".

"È un omicidio con la complicità, anche questa volta, dell'Ue che tace - è convinto Salvini - . Da papà, un bacio al piccolo e un abbraccio fortissimo ai suoi coraggiosi genitori".

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 30/06/2017 - 12:58

Se i genitori sono per la vita i medici non possono essere per la morte. Ha ragione Grillo, come persona; la politica non c'entra, almeno per ora.