Che rivincita l'inchino dell'Europa snob

Ci sono quelli che se solo emetti il suono «Trump» danno segni di collasso e sudorazione fredda. In Italia è già successo in passato con Berlusconi: la sinistra al caviale, o se preferite radical chic, quella che detta le norme, le mode e persino la lunghezza dei calzini, è orribilmente refrattaria al suono «Trump» con reazioni allergiche anche gravi, attenzione leggere attentamente il foglio illustrativo. Si tratta di tutta quella sinistra al caviale o (sempre se preferite) radical chic si è da tempo sbrigata, per atea che fosse, a dichiararsi papista con atti persino maniacali come augurare a sproposito «buona sera» e «buon appetito» credendo di imitare l'essenza del pensiero argentino, nel senso di Bergoglio.

Per tutti costoro il ricordo delle scintille tra Donald Trump e Papa Francesco, al di qua e al di là degli spalti di frontiera messicani, erano sembrati festosi fuochi d'artificio: il papa (per certificato di nascita «buono») e il politico americano (per definizione «cattivo» ma anche burino, cafone, villano e volgare) sembravano per sempre divisi da lingue di fuoco tracciate con un lanciafiamme a gasolio dallo stesso arcangelo Gabriele. E poi, porca miseria: è successo un fattaccio che la sinistra al caviale e radical chic non è riuscita a metabolizzare restando incagliata a nord e a sud del piloro. È accaduto che Francesco e Donald, Bergoglio e Trump, pur senza gettarsi le braccia al collo, abbiano come si dice interagito con rispetto e persino con grazia, scambiandosi regali simbolici e occhiate da gente di mondo che capisce (sia l'uno che l'altro) chi si ha davanti.

È esattamente ciò che è sempre successo nei secoli quando l'Imperatore d'Occidente si è incontrato col romano Pontefice, che magari è di Buenos Aires. Napoleone e Pio VII arrivarono agli schiaffi, ma non è stato certo il caso dell'incontro di ieri, cominciato con un sorriso e finito in gloria. Ecco perché i poveri altezzosi di casa nostra ci sono rimasti male: perché come i bambini ricchi e viziati concepivano un mondo fiabesco, separato dalla realtà. La realtà è che papa Bergoglio, oltre che un sant'uomo questo dipende dai gusti e dalle opinioni, è prima di tutto un uomo di mondo: uno che per la berretta papale era già pronto un paio di conclavi fa, uno che non viene da un convento dei trappisti, ma dalla Compagnia di Gesù, cosa questa - che ha sconvolto le sacre regole perché mai era accaduto finora che un gesuita diventasse papa. Bergoglio è sia gesuita che papa, come Trump è sia un urbanista che un legittimo rappresentante del Paese più produttivo, amato, detestato del mondo, certamente quello che produce più farmaci e film, oltre che bombe madri ohibò di tutte le bombe.

Noi non sappiano (ma lo sospettiamo) se Bergoglio abbia senso dell'umorismo. Il mestiere di papa lascia poco spazio all'ironia, che neanche alla Casa Bianca è sempre di casa. Ma i due mostri (nel senso di creature che destano meraviglia) si sono guardati, si sono parlati e si sono scambiati messaggi senza neanche scambiarsi la password di wi-fi, perché non appartengono al bestiario immaginario della sinistra al caviale che vibra di sdegno al solo suono del nome interdetto, ma al mondo della nostra epoca piuttosto complicata e anche divertente. La tragedia di sinistra è che Trump e Bergoglio, presidente e Papa, si sono scambiati legittimazione e rispetto. È quella legittimazione che provoca nella sinistra al caviale o chic, una crisi d'ansia: signora mia, in che tempi, avrebbe detto l'Arbasino di un tempo. Il diavolo imperialista e l'acqua santa vaticana, uniti in una concordia non soltanto diplomatica, ma autentica e reale. Poi, come si dice a Milano, a ciascuno il suo mestiere: Trump erigerà muri anti-invasione e Bergoglio lancerà ponti sugli stretti della Storia. Ad entrambi dobbiamo un applauso perché hanno per il nostro sadico piacere mandato in bestia la gente con la puzza sotto il naso, un prodotto che hanno sempre in tasca, anche in comode confezioni spray.

Commenti

Tom Hagen

Gio, 25/05/2017 - 08:58

Articolo scritto di fretta, prolisso e inconcludente, si poteva riassumerlo in poche righe. Almeno rileggersi il draft prima di pubblicarlo, per evitare le ripetizioni.

Jon

Gio, 25/05/2017 - 09:52

..Certo..non e' " al Caviale" , l'articolo, ma ruspante e ben chiaro Non polemizza ricordando la estrema simpatia di El Papa nell'incontro con Obama, che i muri li aveva invero gia' costruiti, e le guerre intraprese...robetta da scomunica..!! Bravo Guzzanti...

paolonardi

Gio, 25/05/2017 - 10:40

Tom Hagen ha dimenticato il caviale e lo chic confessandosi solo un volgare sinistro. Personalmente, nei vari servizi tv, ho visto un uomo con gli attributi che ha incontrato tre celenterati (amebe) filo-islam. Mancavano, per il poker, la seconda e terza carica dello Stato.

Giorgio Colomba

Gio, 25/05/2017 - 10:46

Anche la più sinistrata, ottusa ideologia tiene famiglia e cadrega.

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Gio, 25/05/2017 - 10:59

Un gioco tra le parti. Bergoglio un papa gesuita triplogiochista. La cosa che molti lettori non digeriscono è che sia troppo morbido con i dittatori comunisti Raul Castro e Maduro.Vedremo da qui in avanti: piacciono i papi duri con i duri, no forti con i deboli.

Ritratto di adl

adl

Gio, 25/05/2017 - 11:00

Diamo a Francesco ciò che è di Francesco ed a Donaldo ciò che è di Donaldo. Francesco non dice a Donaldo: "ma muri a parte, 100 mld di armi all'Islam sunnita contro quello sciita, non sono un po' troppi???"....... e Donaldo non dice a Francesco, "che ne dice di fare in modo che gli Ueiani autoerotomani zerovirgolati, imparino ad usare la calcolatrice per fare delle semplici divisioni sui migranti che lasciano l'Africa e vengono in Italia ????" IL NON DIXIT dice molto di più delle parole di circostanza.

Vigar

Gio, 25/05/2017 - 11:13

Tom Hagen. E'"grande" il fervore ideologico che traspare dalle sue parole. Non capisco perchè Guzzanti avrebbe dovuto rileggersi la bozza, pardon, il "draft" come si dice nel suo ambiente "très chic". Capisco anche quali sono i parametri di giudizio che si adottano dalle sue parti, ma non mi soffermo oltre per non diventare "prolisso e e inconcludente". La saluto cordialmente. Ah, dimenticavo.....Bravo Guzzanti, Bravo!

rudyger

Gio, 25/05/2017 - 11:35

Questa storia dei muri mi fa incassare! i cineswi hanno eretto la Grande Muraglia, i Romani hanno eretto il Vallo di Adriano, la Spagna ha eretto un muro ai confini del Marocco, Obama ha eretto il muro con il Messico, i Russi hanno eretto il muro di Berlino.E tutti zitti! Ed ora gli ipocriti dicono ponti non muri. ma forse si riferiscono al famoso aceto?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 25/05/2017 - 11:57

QUESTO; PAPA HA TRADITO TUTTI I PRINCIPI DELLA CHIESA CATTOLICA CHE DICE DI PROTEGGERE I SUOI CREDENTI DA CHI LI UCCIDE É DA CHI LI VUOLE UCCIDERE; LUI BERGOGLIO PRIMA SI É MESSO DALLA PARTE DEI TERRORISTI CHE HANNO FATTO GLI ATTENTATI AL CHARLIE HEBDO É POI AL BATACLAN DI PARIGI! PER NON PARLARE DEI MASSACRI DI 100IA DI MIGLIAIA DI CRISTIANI NEL MEDIO ORIENTE FATTI DAI MUSULMANI CHE QUESTO PAPA HA ACCETTATO SENZA DIRE UNA PAROLA! IO NON SO TROVARE UN PUNTO FAVOREVOLE PER QUESTO PAPA CHE DISPREZZA I CRISTIANI É ELOGIA I MUSULMANI!TRUMP É UNO CHE NON SI É VENDUTO AL CLUB BILDERBERG COME QUESTO PAPA! CHE VUOLE UNA INVASIONE INCONTROLLATA DI PROFUGHI PER I PROFITTI DELLE SUE ONLUS!.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 25/05/2017 - 12:44

Paolo fai pena cosa dovevano fare ? Dovevano prenderlo a calci nel sedere? Con articoli del genere voi camerati rimarrete sempre una minoranza e aggiungo meno male.

NEGROPONTE

Gio, 25/05/2017 - 12:46

pasquale.esposito non capisco il suo commento. Bergoglio come tutti gli imam che si rispettano non fa altro che il suo dovere di rispettare il Corano

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 25/05/2017 - 13:26

@marino.biroccio - voi sinistrati e comunisti siete una malsana maggioranza purtroppo, ma non per questo siete nel giusto, anzi, di marciume ne avete commesso in abbondanza, non rimane che mettervi tutti al palo. Non potete comandare ancora, per distruggere nazioni intere, nel modo di vivere, pensare, nell' economia, in tutto. Oltre a rubare, altro che sapete fare, comunisti ?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 25/05/2017 - 13:29

Caro Guzzanti, ma chi sarebbero questi radical chic (o sinistra al caviale) che sono andati in bestia per l'incontro Trump-Bergoglio? Si tratta, bene o male, di due capi di Stato che non hanno bisogno di reciproca legittimazione, e i convenevoli mi pare siano dovuti fra persone civili. Insomma... a dirla tutta questo articolo mi pare alquanto fumoso e inconcludente, scritto per auto-convincersi che i "komunisti" hanno preso una batosta per quella stretta di mano. Comunque... se trova motivo di rallegrarsi per una non-notizia ci rallegriamo tutti assieme a lei.

diwa130

Gio, 25/05/2017 - 13:54

Non capisco cosa le e' successo Guzzanti, da troppo tempo il suo livello di scrittura e' sceso davvero in basso. Avevo un grande stima di lei, pur avendo opinioni politiche opposte. Trump in USA (dove vivo) sta distruggendo quel minimo di welfare che gli americani non hanno mai avuto il piacere di conoscere (a differenza di noi Europei). Hanno assaporato la tranquillita' (pur costosa) dell'assistenza medica universale e molti Stati si stanno attrezzando per avere college tuition-free. Il tutto con i bastoni tra le ruote e le mazzate del piu' ignorante dei presidenti che la storia USA ricordi. Ha fatto e continua a fare tante di quelle sciocchezze al punto tale che non c'e' telegiornale che ogni giorno non ne riporta una nuova. Dell'estero non sa nulla, ma la diplomazia ovviamente guarda oltre la figura attuale del presidente. Bisogna averci a che fare comunque e quindi tutti i discorsi sono di circostanza.

francescanoxsempre

Gio, 25/05/2017 - 14:21

Pensiero unico?Forse vorremo esserci noi?Parole,parole,soltanto parole.

ziobeppe1951

Gio, 25/05/2017 - 15:25

diwa130...13.54....non è che vivi e stai parlando del Venezuela?

Libero 38

Gio, 25/05/2017 - 15:28

@ diwa 130 Capisco quando per Lei sia duro ingoiare il rospo Trump dopo aver mandato a raccogliere banane la Sua amatissima oca clinton. Conosco molto bene gli Usa e anche il Canada dove per ben 15 volte sono stato nello stato di New York,Ohaio,Michican,Pensylvania. Che poi Lei voglia far credere agli italiani di fede non sinistriode che Trump sia peggiore del Suo amatissimo abbronzato responsabile con sarkozy e cameron dei migliaia di morti civili in Libia solo per far fuori Ghadaffy perche' si rifiutava che gli rubassero il petrolio e gas libico. ma non dice che gli americani dopo essere stati costreti a vivere nelle baracche di zinco durante la presidenza Busch poi sono stati costretti a vivere sotto i ponti durante la presidenza del Suo amatissimo abbronzato.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 25/05/2017 - 15:44

@diwa - ha due possibilità per credere alla sua redenzione : vivere i nVeezuela o meglio i nCorea del Nord. Provi, vedrà le farà piacere, pur di non ammettere colpe voi ingoiate i rospi più grossi. Provi, non faccia l'ipocrita, poi quando torna, se torna, perchè con quella testa da lamento s ututto, mi dirà cosa ne pensa. Auguri, ascolti il mio consiglio e si faccia sentire fra un anno. Altrimenti taccia per sempre, non è nè attendibile, nè affidabile, il solito quaqquaraqquà dei centri sociali.

giseppe48

Gio, 25/05/2017 - 16:48

Diwa130 tua madre e incinta?

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Gio, 25/05/2017 - 17:00

Mi piacerebbe sapere se qualcuno dei nostri governanti ha ricordato a Trump, che vuol farci la lezione sulla Nato, come è successo che il legittimo governo italiano di Berlusconi si è trovato improvvisamente in guerra, contro ogni suo interesse, verso il suo miglior amico commerciale africano (Gheddafi) per mantenere i patti Nato in una guerra dichiarata da altri suoi alleati(proprio Usa, Francia, Inghilterra...) ledendo i comuni principi di democrazia in Italia, vantandosi all'Onu e nella Nato di andare con questo atto di forza bruta a portare libertà, democrazia a altro in Libia, in Siria ...

Libertà75

Gio, 25/05/2017 - 17:09

son fantastici, sanno di avere la puzza sotto il naso e vengono qui a dirti che questo articolo puzza... ahahhahaha... se non fossero così poco intelligenti, non ci si divertirebbe tanto a prenderli in giro

mv16473

Gio, 25/05/2017 - 17:29

Beh io sarei il primo a gioire per lo "smacco" subito dai radical chic italioti ... solo che poi mi viene in mente che Donald ha appena concluso un accordo da 110 milardi di dollari di armi con il paese islamico piú retrogado e criminale al mondo, ovvero l'Arabia Saudita. Lo stesso paese che arma ISIS, i "ribelli" siriani e massacra lo Yemen nel mentre Italia ed Europa subiscono "l'invasione" di migranti e gli attentati ... Sarebbe il caso che "quelli di destra", gli adoratori di Trump e Briatore (altro bell'elemento) decidessero da che parte stare senza se e senza ma?

Mauro23

Gio, 25/05/2017 - 17:30

I beoti, piccola gente con piccolo cervello bolognesi che su FB mandano foto dell'incontro di Trump con Papa e criticano e ridacchiano del vestito nero ed fazzoletto in capo a Melania i beoti bolognesi piccola gente con piccolo cervello, non sanno che in uno incontro con Reali o il Pontefice la pressi è abito Bianco o nero e testa coperta da fazzoletto per le donne. Beoti bolognesi IMPARATE PRIMA DI CRITICARE siete gente che non sapete vivere e niente della vita

Libertà75

Gio, 25/05/2017 - 17:52

@mv16473, bella la sua riflessione, peccato sia bacata dalla medesima frustrazione citata nell'articolo. L'Arabia Saudita? Sta parlando della stessa Arabia Saudita che ha finanziato la Clinton? Ora che Trump ha vinto, allora vi ricordate che l'Arabia Saudita è pericolosa? Mi aspetto la solita bugia del tipo che lei non è di sinistra, e amenità varie. Saluti

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Gio, 25/05/2017 - 17:52

Ottimo articolo, Guzzanti!

frabelli1

Gio, 25/05/2017 - 18:28

Però non ho capito perché dal Papa la signora Trump e la figlia si siano coperte la testa. Se non l'hanno fatto visitando (non ricordo quale moschea e/o Iman) perché dal Papa sì?

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 25/05/2017 - 19:33

Complimenti per l'articolo che mi sembra improntato all'ironia; cosa rara di questi tempi. A farne le spese, grazie a Dio, quelle persone così stantie che si credono i migliori, come il defunto Togliatti che aveva l'amica e se ne fregava. Pensiamo al passato con uno sguardo al futuro sapendo che il cammino è lento ma proficuo. Dice Tomas Merton che nessun uomo è un'isola e forse molti di questi individui pensando di stare in un atollo non si rendono conto che al di là c'è un oceano immenso. Shalòm.

Silvio B Parodi

Gio, 25/05/2017 - 20:04

diwa130, anch'io vivo negli Usa da 25 anni,e quello che scrivi l'hai letto sul washingto trash? o sul Nyt shit? qui l'economia a ripreso a girare alla grande, la borsa pure,e quando Trump finalmente diminuira' le tasse ne godrai anche tu, BUGIARDO!

Tom Hagen

Gio, 25/05/2017 - 23:12

La prosa di Guzzanti, non le idee che rispetto, non mi piace. Ha sempre quella supponenza benaltrista e inconcludente. Purtroppo son finiti i tempi di Bettiza e Granzotto, di Lucio Lami o di tanti altri che tutti conosciamo bene. Del resto, la maggior parte degli articoli pubblicati su questo sono volgari rimandi ad altri giornali: e come dice Repubblica, e come dice l'Huffington Post. Mai un approfondimento vero, un'analisi delle fonti prima di pubblicare. Draft o Bozza, sta di fatto che la maggior parte delle volte non c'è nessuno che rilegge quello che scrive...

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 26/05/2017 - 08:55

Sono piuttosto sulla posizione di Tom Hagen,

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 26/05/2017 - 09:51

Non chiamiamola più Sinistra al caviale o radical chic, cimiamola con il suo vero nome :SINISTRA IPOCRITA E FALSA.

Libertà75

Ven, 26/05/2017 - 11:38

Meraviglioso Guzzanti, lui scrive che i pseudo intellettuali di sinistra sono rimasti amareggiati da questa visita, e vengono qui tutti i pseudo intellettuali di sinistra a dire che sbaglia, ma con il sangue amaro in bocca. Anche Tom Hagen, che si lamenta che non ci sia un approfondimento in un articolo che è solo una visione sociologica, e il bello che gli vanno anche dietro. Proprio la puzza in confezione spray.

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 26/05/2017 - 13:56

Trenarici sono meglio di due .... e Hagen ha ragione da vendere .....

mv16473

Sab, 03/06/2017 - 11:10

@Libertà75 beh forse si confonde con qualcun'altro circa la mia appartenenza politica ma sono d'accordo che la Clinton e le sue politiche (sia in medio oriente che verso la Russia) siano semplicemente criminali.