Chicago, Marchionne incensa Renzi: "In Italia lo voterei"

"Se me lo chiedete, in Italia voterei per Renzi". L’asse tra il numero uno di Fiat Chrysler Sergio Marchionne e il presidente del consiglio si rinnova a Chicago, dove i due sono le star del forum organizzato dall’Ice (Istituto per il commercio estero)

Dagli Stati Uniti Sergio Marchionne intona il peana di Renzi. Lo fa in occasione del forum organizzato dall’Ice a Chicago per presentare agli Usa le imprese italiane leader nell’innovazione tecnologica. Senza usare mezzi termini afferma che "in Italia voterebbe Matteo Renzi. "Il vero problema dell’Italia - prosegue - è quello di scrollarsi di dosso una lunga storia di inefficienza del sistema-paese per poter dare a imprenditori come questi la possibilità di espandersi sul mercato internazionale e di crescere. È fondamentale fare sistema", osserva il manager del Lingotto, definendo "straordinariamente importante" il fatto che Renzi abbia partecipato all’evento di Chicago. Il presidente del Consiglio "ha parlato qui di stabilità - osserva Marchionne - e la stabilità politica del Paese è importante. Oltre 60 presidenti del consiglio in 70 anni è una cosa inconcepibile". E ancora, citando le parole del premier: occorrono "idee dirompenti che consentano di sognare un futuro diverso".

"Contro la Germania l’Italia vincerebbe dal punto di vista della creatività", assicura Marchionne. "Noi, in Fca, siamo riusciti a sbloccare il processo creativo... continuiamo ad andare bene. Oltre allo stabilimento di Melfi, che sta andando a gonfie vele, c’è lo stabilimento di Mirafiori dove partirà anche una nuova serie di auto destinate all’export in tutto il mondo". Poi c’è la Giulia "già andata in produzione" e pronta per il mercato americano nel terzo trimestre di quest’anno. "Sono tutti segnali incoraggianti. Il mercato americano continua ad andare bene e anche quello europeo - ha affermato - non ho cattive notizie da darvi".

Incalzato sulle elezioni americane e sulle posizioni antiglobalizzazione di Donald Trump, Marchionne ha dichiarato di non temere i "cambi di amministrazione". "Non credo a tutto quello che viene detto in campagna elettorale - ha spiegato - in campagna elettorale si dicono tante cose e poi non è detto che vengano tradotte in politiche". Il problema degli Usa riguarda la distribuzione del benessere che ha fatto scomparire il sogno americano. "C’è qualcosa di sbagliato nel modo in cui il benessere è distribuito - ha concluso - occorre ripensare il concetto di redistribuzione".

Poco prima Renzi aveva affidato a un tweet il suo commento della giornata. "Con Sergio Marchionne e Rahm Emanuel ricordando la discussione e le ore drammatiche dell'accordo con Obama su Fiat Chrysler. Oggi possiamo dirlo: scommessa vinta. Più posti di lavoro in Italia e in America #orgoglioItalia #jobsact".

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 31/03/2016 - 11:44

Non comprerò mai più auto Fiat!!!!!!!

Lapecheronza

Gio, 31/03/2016 - 11:56

Marchionne incensa Renzi, ma lo fa dagli Stati Uniti !

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 31/03/2016 - 11:57

Marchionne è un canadese che risiede in Svizzera e che è riuscito a portare la sede della Fiat in Olanda (legale) ed in GB (fiscale) e, di fatto, l'R&D in USA. Restano, residuali, alcune attività in Italia di cui il Marchionne ha già detto più volte di volersi disfare e in cui non investe e non intende investire neppure un Euro. Facile poi dire che hanno scarsa redditività ! Ma per spennare il pollo FIAT-ITALIA senza far troppo rumore ed evitare gli strilli ha assoluto bisogno dell'appoggio del governo renzi. Do ut des, dunque. I due compari sono felici, ci guadagnano entrambi: chi ci rimette?

timba

Gio, 31/03/2016 - 12:07

Marchionne è un personaggio colto, di mondo, che bada al sodo e non alle apparenze, e che sa dare risultati. Per questo mi chiedo come possa sponsorizzare uno come Renzi, ossia esattamente l'opposto: non è colto, non è di mondo, non va al sodo di nulla e bada solo a mettersi in mostra, non dà risultati.. pura fuffa.. il nulla assoluto. All'inizio sembrava almeno un buon oratore. Dopo due anni neanche più quello. Quindi mi chiedo. Cosa c'è sotto? Non è che fa parte di quella cerchia di sponsor-massoni-amici che l'hanno messo lì come marionetta basta solo che contraccambi i favori?

Massimo Bocci

Gio, 31/03/2016 - 12:09

Il mentore, elegia il servo mai trovato uno che esegue i suoi ordini cos'i alla lettera, un vero dipendente modello, il Job di Rignano!!!

gigetto50

Gio, 31/03/2016 - 12:23

.....beh....Renzi é riuscito, grazie all' ampia maggioranza consenziente, a mettere il bavaglio ai sindacati sopratutto alla FIOM...Camusso, Landini, Cremaschi...etc...tutti spariti almeno come agitatori di operai. Alla FCA torna comodo, quindi ovvio che questa lo incensi e se lo tenga buono. Almeno per adesso.

PAOLINA2

Gio, 31/03/2016 - 12:26

Condivido pienamente le parole di Marchionne, anni di immobilismo e inefficenze a tutti i livelli e di tutti i governi precedenti, ora ne stiamo pagando le conseguenze e x favore non diamo le colpe al governo attuale come vostra ossessionata abitudine.

ARGO92

Gio, 31/03/2016 - 12:26

renzi il solito ixxxxxxxe che fa suoi i successi degli altri e c e qualcuno ancora che gli crede AL BOMBA cosi era conosciuto a scuola per le megaballe che raccontava povera italia quanti idioti ci sono visto chi c e al governo CxxxxxO CHI COMPRA E NON CHI VENDE

vacabundo

Gio, 31/03/2016 - 12:38

Credi e ne sono ultra che convinto che tu non voteresti neanche tua madre se non avessi un tuo rendiconto,Personalmente, dato che siamo in piena democrazia e ognuno può dire quello che vuole senza offendere gli altri,tu sei di origini italiane sbagliate,tu non ami l'italia il tuo dna è fatto solamente di dollari tanto è bero che hai tradito l'Italia chiudendo molte fabbriche portandole in zone dove non paghi nessuna tassa anzi pagano a te per costruire lì le fabbriche mandando al diavolo migliaia di operai italiani.E' vero che il profitto non ha pietà di nessuno e tu lo hai dimostrato.Macchiavelli confronto a te sarebbe stato un povero stalliere tuo perr giunta.In democrazia, tu dici la tua ed io la mia:VAI AL DIAVOLO.

linoalo1

Gio, 31/03/2016 - 12:47

Anche lui,si è fatto incantare dai Sogni di Renzi!!!!Sveglia,Italiani!!!Guardiamo in faccia la Triste Realtà Sinistrata,che non è,certo,quella che ci prospetta Renzi ed a cui crede l'Ingenuo Marchionne,e nemmeno quella dei Sondaggi Partigiani!!!!La Triste Realtà,purtroppo,è guidata dalla Legge della Cintura!!!Ogni anno sempre più stretta,da quando comandano i Sinistrati!!!!

MEFEL68

Gio, 31/03/2016 - 12:47

Marchionne ha già dimenticato che a causa del partito del quale Renzi è il leader, la FIAT è stata costretta a trasferirsi all'estero?

Fjr

Gio, 31/03/2016 - 12:48

Seee la Giulia .........

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 31/03/2016 - 12:50

CERTO; CHE SERGIO MARCHIONNE NON DEVE VIVERE IN ITALIA COME TANTE PERSONE CHE STENTANO AD ARRIVARE ALLA FINE DEL MESE; É LUI NON DEVE VIVERE CON 1200 EURO AL MESE; MA HA I MILIONI CHE LA FIAT GLI PAGA OGNI MESE; ED É FACILE ELOGIARE UNO COME RENZI CHE TUTTO PROMETTE; É NIENTE MANTIENE!.

kayak65

Gio, 31/03/2016 - 12:55

gli italiani no di sicuro. i non italiani clandestini compresi forse

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Gio, 31/03/2016 - 12:56

Marchionne non è assolutamente un industriale capace, bensì un utilizzatore di scappatoie legali e incentivi di Stato spesso e volentieri fatti redigere ad hoc tramite ricatti di licenziamenti e delocalizzazioni. Essendo egli un pragmatico, vorrei vedere se, licenziato Renzi da qualsiasi carica istituzionale e politica, gli troverebbe un posto da dirigente remunerato nel gruppo FCA. Sarebbe l'unico metro valido per misurare la stima in Renzi da parte sua.

Gius1

Gio, 31/03/2016 - 13:11

pensi piutosto alla ferrari...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 31/03/2016 - 13:14

Certo che essendo di un altro paese può dire quello che gli interessa.Anche chi votava PCI non aveva mai provato ad abitare in russia.Credo sia molto più facile fare il comunista in un paese democratico.

antipifferaio

Gio, 31/03/2016 - 13:20

Grazie al ca... Tra non molto le fiat se le compreranno solo islamici e immigrati per cui la politica pro-immigratoria e repressiva per gli italiani sta molto bene al produttore di baracche a 4 ruote...Certo che fa un "gran bene" alla fiat questo tizio....fossi un azionista mi preoccuperei molto.....

cangurino

Gio, 31/03/2016 - 13:28

penso che tra non molto uscirà qualche legge che ci farà comprendere il motivo di tanto entusiasmo pro Renzi.

giottin

Gio, 31/03/2016 - 13:40

Anch'io lo voterei se avessi la residenza in Svizzera la sede fiscale della mia azienda in Inghilterra e quella legale in Olanda. marchionne mi sei caduto così in basso che di più non si può, VA DA VIA I CIAPP!

roseg

Gio, 31/03/2016 - 13:43

Marchionne docet: - ha spiegato - in campagna elettorale si dicono tante cose e poi non è detto che vengano tradotte in politiche". Chiaramente si riferiva a pinocchio nostro.

spectre

Gio, 31/03/2016 - 13:43

ma nooo non me lo aspettavo.... che news

spectre

Gio, 31/03/2016 - 13:44

chi compra una fiat o surrogato di essa è uno sfigato totale!!!

emigrante48

Gio, 31/03/2016 - 13:46

Il furbone Marchionne incensa il gnomo fiorentino per suo único tornaconto e per tornaconto del suo datore de lavoro,ergo FCA ex Fiat!

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 31/03/2016 - 13:52

marchionne continui ad incensare renzi!! allora perdi di botto credibilità! ma che siete della stessa "loggia"???

spectre

Gio, 31/03/2016 - 14:01

macchina da sfigati komunisti

filgio49

Gio, 31/03/2016 - 14:08

paolina....ma di quali anni di immobilismo sta' parlando!!!! Sono anni che il popolo italiano sta' pagando per gli aiuti che lo stato italiano ha riservato alla fiat! se si riferisce agli anni in cui ha governato il Cav. , e lei si riferisce sicuramente ( essendo di sinistra ) a quegli anni, bene ha fatto a non concedere piu' aiuti, perche' era giusto che la fiat camminasse da sola, in considerazione del fatto che nessuna azienda italiana ha avuto agevolazioni come ha avuto la fiat! marchionne ora incensa renzi, perche' spera ancora in qualche aiutino, magari per portare la fiat in america!

Libertà75

Gio, 31/03/2016 - 14:08

hahahahahahah che pinocchiata... hahahahaahha... se corrispondesse a verità il suo pensiero, si farebbe la cittadinanza italiana e voterebbe per Renzi alla prossima tornata elettorale... anche io fossi negli USA voterei chi mi fa comodo dire

Vera_Destra

Gio, 31/03/2016 - 14:13

La Fiat è sempre stata governativa, tutto là. Poi Marchionne voti pure chi gli pare, a me interessa solo che la Fiat faccia buone macchine, possibilmente senza continuare la tradizione di sovvenzioni a fondo perduto da parte dello Stato italiano

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Gio, 31/03/2016 - 14:14

Ma certo che lo incensa tutti quelli che hanno avuti aiuti da il Buffone alias Renzi lo adorano prendetevi i BANCHIERI, I SUOI MINISTRI E TANTI ALTRI CHE MANGIANO CON IL SUO consenso

Libero1

Gio, 31/03/2016 - 14:31

L'italocanadese marchione( nato in abruzzo come tale italiano, ma poi diventato cittadino canadese dopo 5 anni di residenza in Toronto Canada) e' il solito furbacchiotto italiano che fa' finta di essere amico dell'illuso raccontaballe burattino toscano ma poi pian pianino trasferisce la fiat in nordamerica.

ir Pisano

Gio, 31/03/2016 - 14:35

Lo farei anche io se facesse i mie interessi e mi facesse fare quello che voglio. Provate voi a fare quello che ha fatto la Fiat negli ultimi anni... come minimo la lapidazione in una piazza pubblica.

Una-mattina-mi-...

Gio, 31/03/2016 - 14:44

DICO LA VERITA': se fossi a Chicago anche io come marchionne potrei permettermi la stravaganza di votare renzi... ma non lo sono, ahimè

Romolo48

Gio, 31/03/2016 - 14:48

@ Paolina 2 .... è vero, non diamo colpe che non ha al governo attuale, però non posso non constatare la distanza che c'è fra le dichiarazioni trionfalistiche e la realtà. Siamo di nuovo in deflazione, la disoccupazione giovanile è ai più alti livelli europei, il debito pubblico è in continua ascesa, alla più volte annunciata "spending review" partecipano solo le classi più deboli (coi tagli alla spesa pubblica) cui non fanno riscontro altrettanti tagli agli sprechi. Siamo in balia di un manipolo di dilettanti, che fanno quadrato attorno ad un presidente abusivo, mentre l'Italia sta subendo un'invasione senza che nessuno sembri preoccuparsi delle conseguenze. E questo, se mi permette, lo addosso al governo attuale!!

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Gio, 31/03/2016 - 15:06

Anche Marchionne non vale niente, cioè lo zero assoluto, come tutti i manager industriali. Questo individuo massimizza, a suo vanto, i profitti casuali e periodici della sua industria di auto e briga con l'appoggio di questo governo di turno. Si tratta di cricche di personaggi che fanno solo rappresentanza e, quando hanno bisogno, sono osannati dalla nomenclatura giornalistica di contorno confindustriale.

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Gio, 31/03/2016 - 15:12

Fino a ieri pensavo Marchionne fosse una persona seria.... Ora si e' aggiunto da solo alla lista dei pagliacci arroganti e dei pinocchietti.

unosolo

Gio, 31/03/2016 - 15:33

grande e furbo , sicuramente sposterà la sede legale di altre auto o catene in Paesi dove le tasse permettono di fare concorrenze , la volpe inghiotte l'avido .,

Felice48

Gio, 31/03/2016 - 15:50

Leggi FIAT dopo che ha fregato una montagna di miliardi (soldi nostri) se ne andata all'estero e da lì si permette di pontificare per rafforzare i nostri cialtroni al potere.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 31/03/2016 - 16:38

Ho sempre odiato la fiat e la famiglia agnelli. Da sempre approfittano della loro posizione predominante per far pagare ali Italiani le perdite e intascarsi gli utili. L'ultima fiat che ho comprato è una 500 (quella vera) del 1968. Adesso li odio ancora di più. Spero che la fca faccia una bruttissima fine.

unosolo

Gio, 31/03/2016 - 16:57

come diceva Grillo nei suoi programmi e poi nei comizi la Fiat è nostra ce la siamo comprata ,. scappa dalla Nazione con fabbrica e il PCM lo elogia , le sedi legali,Italiane ,all'estero non portano soldi in Italia , costi di produzione ovviamente , altrimenti non avrebbe potuto fare concorrenza

greg

Gio, 31/03/2016 - 16:58

Avevo deciso di acquistare una Fiat 500X, l'ho provata presso un dealer qui a Brisbane e sono sincero, mi piace. Ma sentite le lodi che Marchionne decida a renzi, il tutto perchè il governo non gli rompa le palle nelle sue politiche industriali, sono tornato sulla mia decisione: acquisterò una macchina giapponese o coreana.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 31/03/2016 - 17:08

Lui è cittadino Canadese Svizzero ed in Italia NON paga UN €urooo di TASSE, che gliene frega se FROTTOLO non restituisce i soldi INDEBITAMENTE SOTTRATTI ai pensionati Italiani, o se spende MILIARDI NELLA "RICERCA" degli Africani!!!lol lol Se vedum.

Keplero17

Gio, 31/03/2016 - 17:41

Liberismo di pagare tasse dove costa meno fingendo che siano macchine italiane, ma sono macchine di John e Yaky Elkan prodotte un po' ovunque come la Tipo in Turchia. Si chiama novo ordine mondiale.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 31/03/2016 - 18:29

Marchionne può dire ciò che vuole, anche che in Italia oggi voterebbe Renzi. Deve sapere, però, che attualmente renzino il giullare, cui piace andare in passerella nonché fare il turista gratis con signora al seguito oltre a farsi l'air force one, non rappresenta gli italiani perché nessuno l'ha votato. Semplicemente è stato nominato dall'ex PDR comunista che a quel tempo, invece, dopo due governi abusivi e fallimentari, la logica avrebbe voluto far indire nuove elezioni per far scegliere ai cittadini.

buri

Ven, 01/04/2016 - 10:18

Maechionne si occupy di fabricareauromobili e non si occupi di politica e la smatta di osanare quel babeo di Renzi