Chiesa all'erta tra preghiera e Bilderberg

C'è una certo movimento nella Chiesa e una discreta incertezza su quali siano la strada e gli interlocutori da privilegiare. Due dei suoi più noti esponenti, il segretario di Stato vaticano Pietro Parolin e il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, sono impegnati in iniziative di rilievo politico, sia pur di natura molto diversa: il primo al potente gruppo Bilderberg che si riunisce a Torino, il secondo a una veglia di preghiera nella basilica di santa Maria in Trastevere, a Roma. Il 2 giugno era stato l'arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia, a chiedere a chiese e santuari di ricordare durante le Messe la Repubblica italiana «nel momento difficile che le istituzioni stanno attraversando». Nessuna posizione «partitica», la precisazione del documento, che si è diffuso anche in chiese al di là dei confini piemontesi.

La «veglia di preghiera per l'Italia» che sarà guidata stasera dal cardinale Bassetti è organizzata dalla Comunità di sant'Egidio, molto dedita a corridoi umanitari per i migranti e sostegno alle fasce più deboli della popolazione. «Dopo le elezioni del 4 marzo, l'Italia è stata attraversata da un clima di tensione e di conflittualità che ha fatto perdere in più occasioni l'obiettivo principale della politica, come di ogni responsabilità sociale e civile, che è quello del bene comune e della protezione delle fasce più deboli della popolazione» si legge nell'invito alla preghiera, che sarà trasmessa anche via web.

Il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato Vaticano, parteciperà alle riunioni del Gruppo Bilderberg, previste da oggi a domenica. «Il populismo in Europa» è il primo punto dei dodici all'ordine del giorno del club che raccoglie a porte chiuse uomini e donne influenti, con l'obiettivo di «promuovere il dialogo tra l'Europa e il Nord America». Chissà che si dirà del governo Salvini-Di Maio, il cui presidente del consiglio, Giuseppe Conte, nel suo primo discorso al Senato si è definito «populista» e deciso ad aprire alla Russia.

Il primo ministro vaticano è chiamato a confrontarsi in un consesso esclusivo. In tutto 10 italiani (su 131 partecipanti da 23 Paesi) tra i quali Salvatore Rossi, direttore generale di Bankitalia, John Elkann (presidente di Fiat Chrysler) e Vittorio Colao (ad di Vodafone), Giampiero Massolo, presidente dell'Ispi e di Fincantieri, dato in corsa per il governo, la giornalista Lilli Gruber, Lucio Caracciolo, direttore di Limes, la senatrice a vita Elena Cattaneo, biologa nota per le ricerche sulle cellule staminali, gli economisti Mariana Mazzucato e Alberto Alesina.

Commenti

stefano751

Gio, 07/06/2018 - 09:21

Le loro preghiere sono state ascoltate ed è nato il governo giallo-verde. Le vie del signore sono infinite. Nella preghiera bisogna chiedere quello che il Signore vuole per il bene di tutti, anche se nel segreto del vostro cuore aleggiava il desiderio di un governo comunista. Piuttosto preghiamo perché il Signore converta i grillini che sono fautori di leggi contro natura e immorali (eutanasia, utero in affitto, adozioni gay, aborto, divorzio berve, unioni incivili...)

stefano751

Gio, 07/06/2018 - 09:29

Un giorno chiesero a Don Bosco: "Reverendo lei è impegnato politicamente?" Lui rispose: "Sì", "E con quale schieramento politico sta?" "Con la politica del Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, rimetti (perdona) a noi i nostri debiti (peccati) come noli rimettiamo (perdoniamo) ai nostri debitori e non ci indurre in tentazione (liberaci dalle tentazioni), ma liberaci dal male (maligno, satana). Amen". E così lo lasciarono in pace.

stefano751

Gio, 07/06/2018 - 09:38

Il più grande errore della Chiesa nel nostro secolo è aver permesso la distruzione dell'Azione Cattolica" da parte dei comunisti che accusavano la chiesa di fare politica. L'Azione Cattolica, con tutti i suoi limiti, formava cittadini cristianamente impegnati in politica. L'annuncio del vangelo sta anche nel fare politica, per contrastare la politica anticristiana dei comunisti. Oggi i politici non si interessano più della gente, del bene comune, ma di lottare contro l'unico vero Dio, mutando i 10 comandamenti a loro utile, seguaci del dio denaro (satana). Preghiamo per la conversione di questi peccatori.

stefano751

Gio, 07/06/2018 - 09:51

Io ho paura di tutte le persone che parlano di cambiamento, di cambiare il mondo (cioè gli altri) perché l'unico modo per cambiare il mondo è cambiare se stessi. Non sempre il cambiamento è miglioramento, anzi spesso è peggioramento. La gente chiede solo lavoro e sicurezza: è troppo? Siete incapaci? Allora posate il malloppo che vi mettete in tasca e tornatevene a casa, un grande risparmio per risollevare la sorte degli italiani. Io da solo riuscirei a dare lavoro e sicurezza e gratuitamente.

stefano751

Gio, 07/06/2018 - 09:54

Fatto il governo ora bisogna pregare ancora di più perché bisogna fare i governanti e gli italiani. Se i governanti sono incompetenti e nullafacenti, se gli italiani sanno solo criticare invece di proporre e rimboccarsi le maniche non arriveremo da nessuna parte con qualsiasi governo.

stefano751

Gio, 07/06/2018 - 10:03

La chiesa deve proporre a tutti i fedeli come unico modello Gesù Cristo, Figlio di Dio, che si spoglia di tutto se stesso per darsi agli altri. Questa è la grande rivoluzione cristiana seguita da pochi che però hanno dato molto: schiere di santicome Francesco D'Assisi, Caterina da Siena, Don Bosco, Daniele Comboni, Romero, Don Tonino Bello, madre Teresa di Calcutta, Falcone, Borsellino, padre Puglisi, Don Diana... e noi vittime delle ingiustizie e sfruttamento da parte dei politici del malaffare, schiavi da sempre, costretti a portare il pesante legno della croce.

stefano751

Gio, 07/06/2018 - 10:08

La Chiesa, con tutti i suoi limiti, perché anche se di origine divina è formata da uomini, da sempre è protagonista nel cambiare le sorti dell'umanità. E' bastato un Giovanni Paolo II per far crollare, dopo 50 anni, le mura di Berlino. Sono bastati i sacrifici di tre pastorelli a Fatima per mettere fine alla prima guerra mondiale. Non c'è forza più grande della preghiera. Chiedete e vi sarà dato, bussate e vi sarà aperto, cercate e troverete.

stefano751

Gio, 07/06/2018 - 10:13

La più bella preghiera è quella di Don Dolindo Ruotolo: "Signore, pensaci tu": "Quante cose io opero quando l'anima, tanto nelle sue necessità spirituali quanto in quelle materiali, si volge a me, mi guarda, e dicendomi: "pensaci tu", chiude gli occhi e riposa! Avete poche grazie quando vi assillate per produrle, ne avete moltissime quando la preghiera è affidamento pieno a me. Voi nel dolore pregate perché io operi, ma perché io operi come voi credete... Non vi rivolgete a me, ma volete voi che io mi adatti alle vostre idee; non siete infermi che domandano al medico la cura, ma, che gliela suggeriscono. Non fate così, ma pregate come vi ho insegnato nel Pater: "Sia santificato il tuo nome", cioè sii glorificato in questa mia necessità; "venga il tuo regno", cioè tutto concorra al tuo regno in noi e nel mondo; "sia fatta la tua volontà", ossia PENSACI TU.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 07/06/2018 - 10:27

Questo mi mancava, che la Chiesa di Cristo partecipasse, con suoi esimi esponenti, alle "Esclusive", quasi segrete, riunioni dei supremi "Boss" della finanza mondiale, quelli del Gruppo Bilderberg. Forse una novità del papa "affarista", già rivoluzionario filocomunista in Argentina? Probabilmente si, ma in ogni caso aberrante ed in linea con la "fede" del papa "abusivo", quello che sta distruggendo la bi-millenaria Chiesa di Cristo. Quello che - in una botta sola - ha appena nominato 19 Cardinali, verosimilmente per assicurarsi il totale dominio della "sua" chiesa, sempre più lontana dai veri cristiani, quelli consapevoli, ad esempio come Socci, che purtroppo ha cessato di illuminarci in tema di castronerie papali.

restinga84

Gio, 07/06/2018 - 13:41

Proficua la partecipazione a sifatta riunione di alte personalita`,quella della giornalista Lilli Gruber che,chissa`il perche`,ha omesso di condurre con se,il sapientone giornalista,Scanzi.

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Gio, 07/06/2018 - 13:49

Pensar male si fa peccato ma.... Visto il sondaggio di Mannheimer che da consensi al 69% al nuovo governo, silenzio assoluto di Bergoglio! mica scemo non si esprime, tornerà a parlare dei "MIGRANTI PORTATORI DI SPERANZA" non appena gli italiani avranno destinato l'8xmille...