Cirinnà (Pd): "Escludere gli obiettori dai concorsi"

La senatrice Monica Cirinnà vuole cambiare le selezioni per i medici: "Chi è obiettore non può partecipare"

Le parole di Papa Francesco sull'aborto hanno agitato e non poco la politica e soprattutto il Pd. Il Pontefice ieri ha affermato: "Perché nessun ostacolo si interponga tra la richiesta di riconciliazione e il perdono di Dio, concedo d'ora innanzi a tutti i sacerdoti, in forza del loro ministero, la facoltà di assolvere quanti hanno procurato peccato di aborto".

Un'affermazione forte a cui ha risposto con un commento la senatrice del Pd, Monica Cirinnà: "Da laica sostengo che nessuno possa giudicare le azioni di un altissimo esponente di una religione come è il Papa. Sicuramente sta andando nella direzione giusta. O la Chiesa torna ad essere quel rifugio, quell’accoglimento, quelle braccia aperte in cui chiunque si può ritrovare oppure continuerà a perdere seguaci. Certamente da laica dico che la questione della legge 194 asserisce al nostro Stato e quindi va continuata ad essere regolata e soprattutto ad essere attuata perché questo è un grande problema in Italia", ha affermato ai microfoni di Radio Cusano Campus (Ascolta le parole del ministro). Poi però la Cirinnà è entrata nel merito della questione puntando il dito contro gli obiettori di coscienza: "Il problema grave sul quale deve intervenire il Ministero e mi auguro che anche il parlamento voglia muoversi è che due medici su tre in Italia sono obiettori e forse questa pronuncia del Papa può anche aiutare queste persone. Se si lavora in una struttura pubblica, le leggi vanno garantite. In Europa non ci sono questi numeri, è così solo in Italia. Se si fa un concorso pubblico per lavorare in ginecologia in un ospedale pubblico, la legge è uguale per tutti. Non è che uno si può tutelare o cautelare o difendere da chissà che con l’obiezione di coscienza. Una buona soluzione potrebbe essere quella di escludere dai concorsi pubblici gli obiettori di coscienza. E’ chiaro che ormai l’esistente è l’esistente, quindi fatto salvo chi già c’è. Sarebbe una cosa democratica, visto che siamo uno stato laico, quella di poter dire che le leggi vanno attuate".

Commenti

killkoms

Mar, 22/11/2016 - 16:01

questi sono i comunisti che piacciono a bergoglio..!

liberoromano

Mar, 22/11/2016 - 18:21

Una donna islamica con il burka non può accedere ai concorsi pubblici. Ha diritto di indossare il suo simbolo religioso, ma non di lavorare nella pubblica amministrazione. Esattamente come un obiettore. Obietta in base alla tua convinzione religiosa, ma vai a lavorare nelle cliniche private. Amen

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 22/11/2016 - 18:23

@killkoms- Certamente i comunisti piacciono a Bergoglio, dato che il papa nero è chiaramente comunista, oltre che filoislamico. Raramente la Chiesa è scesa così in basso.

pc64

Mar, 22/11/2016 - 18:36

Spiace vedere che, come al solito, i sinistri distorcono le parole del papa a loro piacimento. E spiace anche vedere come il papa continui a tenere un atteggiamento un po' ambiguo. La Cirinnà dice che la Chiesa dovrebbe "tornare ad essere quel rifugio, quell’accoglimento, quelle braccia aperte in cui chiunque si può ritrovare". D'accordo, ma dimentica che nell'orto di Getsemani Gesù disse "Padre, se vuoi allontana da me questo calice. Però sia fatta la tua e non la mia volontà". La Chiesa è disposta ad accogliere chiunque accolga le leggi del Signore. Anche in tema di aborto. Attrimenti non è la Chiesa, ma una onlus.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 22/11/2016 - 18:39

e allora bisognerà fare una riforma costituzionale per dire che solo gli abortisti possono lavorare nella ginecologia pubblica. Mi pare una str...avaganza tipica pdiota. Sono ateo ed abirtista ma rispetto l'opinione dei credenti.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 22/11/2016 - 18:44

Evidentemente il governo comunista vuole escludere dal servizio sanitario nazionale i cattolici, notoriamente tutti pericolosi delinquenti, cominciando con l'escludere dai concorsi gli obbiettori di coscienza. Molto democratico: un sistema che del resto già vigeva nella Russia sovietica. Bandiera Rossa trionferà!

Nonmimandanessuno

Mar, 22/11/2016 - 18:52

Una delle poche cose giuste che sento. Io sono sempre stato per l'aborto solo se veramente terapeutico. Però, se c'è una legge dello Stato, che possa o meno piacere, va rispettata. Se i signori medici sentono la necessità di essere obiettori, vadano ad esercitare in cliniche private non convenzionate.

steffff

Mar, 22/11/2016 - 18:58

questo e' attentato contro la liberta' di pensiero.

TitoPullo

Mar, 22/11/2016 - 19:10

Sentite tutti...facciamo una colletta e comperiamo una giostra a questa signora in modo che possa scaricare giocando le sue frustrazioni!!! Signora ...........che strazio acsoltare le sue scemenze !!Ma va à ciapà i rat !!

Ritratto di kardec

kardec

Mar, 22/11/2016 - 19:16

E noi vogliamo cancellare il PD , cominciando dalla Cirinnà.

baronemanfredri...

Mar, 22/11/2016 - 19:19

SOLTANTO UNA DITTATURA PUO' ARRIVARE A TANTO. E' ANTI COSTITUZIONALE, SIGNIFICA CHE IL GOVERNO ILLEGITTIMO HA CANCELLATO DI FATTO LA LIBERTA' DI PARTECIPARE AI CONCORSI A TUTTI GLI ITALIANI, INDIPENDENTEMENTE DALLE LORO IDEE POLITICHE. NESSUN INTERVENTO DEL DIRETTORE DI FAMIGLIA CRISTIANA? TANTO SOLERTE NELL'ATTACCARE E AUSPICARE UNA SCOMUNICA CONTRO GLI ELETTORI DI CENTRO DESTRA? NON DICE NULLA IL DIRETTORE DEL GIORNALE DEL VATICANO? ED ANCHE IL PARROCO COMUNISTA? ORMAI SIAMO ENTRATI IN UNA STATO DI DENIGRAZIONE E DISTRUZIONE CHE OCCORRE UNA RIVOLTA POPOLARE. LA COSTITUZIONE DIFENDE CHI DIFENDE I PROPRI DIRITTI E OPINIONI. LO RIPETO LA DISGRAZIA DELL'ITALIA E DELL'EUROPA E' SORTA QUANDO E' STATO NOMINATO CAPO DI GOVERNO MORTADELLA E BERLUSCONI LO HA NOMINATO A BRUXELLES. ORA SI PAGANO SALATI I CONTI

Cheyenne

Mar, 22/11/2016 - 19:19

siamo in piena dittatura comunista

Cheyenne

Mar, 22/11/2016 - 19:23

cirinnà sei peggio della kyenge vattene in congo

Ritratto di bonoitalianoma

Anonimo (non verificato)

obiettore

Mar, 22/11/2016 - 20:03

Me la vedo brutta...

PerQuelCheServe

Mar, 22/11/2016 - 20:03

@Nonmimandanessuno - Se non sbaglio, però, è la stessa legge dello Stato che consente l'esistenza degli obiettori. E proibirne l'accesso alla professione ginecologica è una cretineria perché il compito del ginecologo NON É SOLO quello di praticare aborti. Se la Cirinnà - e la sinistra - fosse stata più intelligente avrebbe proposto di predisporre un sistema di turnazione ospedaliera che garantisca la presenza equa di medici abortisti ed obiettori, in modo da non lasciare scoperte le pazienti che volessero abortire. Il prossimo passo quale potrebbe essere, altrimenti? Vietare i concorsi pubblici ai simpatizzanti del o dei partiti che perdono le elezioni? Ma ce la fate a vivere con chi non la pensa con me voi o dovete esistere solo voi al mondo? Che tristezza.

giubbe1967

Mar, 22/11/2016 - 20:09

questa è fuori di testa

manente

Mar, 22/11/2016 - 20:20

La prima nefasta conseguenza del pronunciamento di Bergoglio sull'aborto è che gli scherani di Soros come la Cirinnà passano alla fase successiva della "Finestra di Overton", stringendo ancora di più il cappio della dittatura del "pensiero unico politicamente corretto".

ziobeppe1951

Mar, 22/11/2016 - 20:20

Nonmimandanessuno....18.52...quindi anche le troglodite musulmane, per quanto riguarda il parto o aborto che sia, devono sottostare alle leggi dello Stato,può benissimo praticarlo un medico maschio, altrimenti via a troglodilandia

blackfrost

Mar, 22/11/2016 - 20:20

Questo è giusto. Io sono tendenzialmente contrario all'aborto, ma non ammetto l'obiezione di coscienza in nessun campo. Oppure se non vuoi applicare le leggi del tuo paese vai a lavorare in una struttura privata e lì fai quello che vuoi, oppure in un paese islamico...lì forse non c'è bisogno dell'obiezione di coscienza...

venco

Mar, 22/11/2016 - 20:30

Lo Stato deve essere comunista e immorale secondo questi.

Ritratto di ilvillacastellano

Anonimo (non verificato)

MOSTARDELLIS

Mar, 22/11/2016 - 20:56

La solita tirannia della sinistra. Chi non è d'accordo con loro deve essere eliminato.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Mar, 22/11/2016 - 21:03

Questa signora va compatita, perché non sa, non vuole essere donna. E' solo una caricatura di donna. Va compatita ma anche messa in posizione di non nuocere.

VittorioMar

Mar, 22/11/2016 - 21:24

...spero che con il "NO" anche questa la smetta di fare :"SERI DANNI"...

rokko

Mar, 22/11/2016 - 21:35

Assolutamente d'accordo. Non capisco perché un obiettore, con tanti mestieri che esistono, debba necessariamente fare il ginecologo in una struttura pubblica dove si pratica l'aborto. Può fare il maestro, il pompiere, l'idraulico, ed anche il medico non ginecologo. Il privato è libero di fare quello che vuole, ma scommetto che un obiettore di coscienza non troverebbe mai posto in una clinic privata dove si praticano gli aborti, per cui non capisco perché debba rompere il cxxxo nel pubblico, o viceversa perché il pubblico debba farsi rompere il cxxxo dagli obiettori.

Anonimo (non verificato)

guardiano

Mar, 22/11/2016 - 22:34

L'avevo detto che questo energumeno vestito di bianco era pericoloso, papa dei miei s.... l'aborto non è un peccato è la negazione del diritto alla vita che viene negato ad un essere indifeso è la peggior specie di omicidio legalizzato, riguardo alla cirinnà non mi esprimo non sono abituato a valutare il nulla.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 23/11/2016 - 01:08

Obiettore de che? di coscienza, quelli che non hanno fatto il militare? Magari, sono tutti cattocomunisti. Sarebbe bello cacciarli da tutti i posti pubblici, che ora occupano, abusivamente con appoggi più (poco) o meno (tanto) leciti. Provassero loro a fare i disoccupati, ad andare col cappello in mano a chiedere lavoro, invece di fare i parassiti sotto lo stato. Ma chi li vuole?

Popi46

Mer, 23/11/2016 - 06:55

La prima proposta di legge avanzata da costei mi ha fatto dubitare delle sue capacità intellettive,la seconda,quella attuale, ha confermato i miei dubbi, la terza spero che non ci sia.

Gianni11

Mer, 23/11/2016 - 06:57

Per la sinistra l'aborto e' un sacramento. E questo Papa comunista li benedice.

hellas

Mer, 23/11/2016 - 08:21

Credo che Bergoglio sia la più grande disgrazia che poteva capitare alla Chiesa in questo momento. Purtroppo darà la mazzata finale alla nostra civiltà, che viene demolita quotidianamente . Da una parte il sedicente papa pampero , dall' altra una sinistra talmente ridotta male da lasciare parlare di temi etici una decerebrata come la Cirinna' , che dovrebbe tornare a fare quello che faceva all'epoca di Rutelli sindaco : la gattara !

Ritratto di caster

caster

Mer, 23/11/2016 - 08:35

Insopportabile personaggio delle proposte assurde e antidemocratiche. A casa subito dopo il 4/12.

cicocichetti

Mer, 23/11/2016 - 08:44

"Da laica sostengo che nessuno possa giudicare le azioni di un altissimo esponente di una religione come è il Papa" MA SE SONO PROPRIO I LAICI I PRIMI A METTERE BOCCA SULLA RELIGIONE, IL CROCIFISSO A SCUOLA, LA CARNE DI MAIALE NELLE MENSE. INOLTRE RICORDO ALLA CIRINNA' CHE LA CHIESA NON E' UN RIFUGIO DOVE NASCONDERSI QUANDO SI SBAGLIA. QUELLA E' LA DROGA. LA FEDE NECESSITA DI SACRIFICIO e UNA BELLA DOSE DI REALTA'. NON E' UN CINEMA DOVE SI ENTRA PER DIMENTICARE I PROBLEMI !!!

HaroldTheBarrel

Mer, 23/11/2016 - 08:45

Eccone un'altra che non ha capito o fa finta di non aver capito quello che il papa ha detto. Avanti il prossimo.

cicocichetti

Mer, 23/11/2016 - 08:46

secondo la cirinnà quindi la chiesa è un pò come un parco giochi. ci vai per dimenticare i problemi, mica per affrontarli !

cicocichetti

Mer, 23/11/2016 - 08:48

bravo libero romano. Anche i musulmani allora non possono esercitare ai concorsi pubblici. Sia gli obiettori che i musulmani infatti hanno degli obblighi morali che potrebbero cozzare con la professione. Se fanno la legge anche sui musulmani io ci sto !

cicocichetti

Mer, 23/11/2016 - 09:04

ragazzi voi non volete che i musulmani manifestino la loro fede sul posto di lavoro ? beh, molti altri non vogliono che un bigotto cattolico possa dirgli come gestire il loro feto. Lo trovo giusto, è un discorso sensato al di là dello schieramento ideologico destra-sinistra. Io sono credente e di destra, ma di certo non lascio che la religione prevalga sullo stato di diritto !

TitoPullo

Mer, 23/11/2016 - 13:36

Signoraaaaaaaaaaaaaaa ma si occupi della città di Messina, per dirne una, che ha un'acquedotto fatiscente !!!E la smetta di rompere i santissimo con le sue elucubrazioni demenziali !! OHHH..PASIONARIA ! Sei pagata con denaro pubblico...anche il mio!! E renditi utile !! Mamma mia che elemento !!!