Le città sicure e la sinistra dei muretti

Contrordine compagni e muratori (a scanso di equivoci: si parla di mattoni, non di massoni) abbasso i muri ma viva i muretti.

È questa l'ultima battaglia della politica, l'ultima ossessione di una sinistra che vive - e rischia di farci morire - di inutili distinguo. Anche edilizi. Sì, perché nell'ultimo anno un coro unanime si è alzato contro gli edificatori di muri. I muri in questione erano quelli che avrebbero dovuto sigillare ermeticamente gli Stati dall'arrivo di orde di migranti. Il mai edificato muro col Messico promesso da Donald Trump durante la sua campagna elettorale, quello - anzi quelli, al momento ne ha alzati due - del destrissimo premier ungherese Viktor Orban e quello di Calais eretto dal socialista Francois Hollande per evitare l'ingresso eccessivo di boldriniane «risorse», non si sa mai che paghino troppe pensioni.

Tutti contro i muri, in Italia. Tutti picconatori. La sinistra italiana più che una accolita politica sembrava una compagnia di demolizioni. Ohibò i muri, simbolo di divisione, di chiusura, della solita destra dei chiavistelli e delle spranghe alla porte. Certo, la sinistra delle torri d'avorio, dei centri storici e dei salotti buoni foderati di ancor migliori e correttissime letture, non ha bisogno dei muri per difendersi. Non viene nemmeno raggiunta da una lontana eco della canea di profughi e migranti.

Così ancora pochi giorni fa, il premier Paolo Gentiloni, a proposito della strage di Barcellona diceva con la solita flemma: «Noi diciamo no alla politica dei muri e della paura». Perfettamente coerente con la sua tradizione politica e culturale.

Però il premier e gli intellettuali gauchisti sono ormai l'ultima retroguardia di una sinistra che, facendo finta di nulla, sta cambiando idea: si fanno largo i «ragazzi» del muretto. Perché i muri non saranno stati ancora del tutto sdoganati, ma i muretti - per fortuna - vanno di gran moda. I muretti sarebbero, in gergo tecnico, i New Jersey. Quelle paratie di cemento che, dopo gli attentati a Nizza del 2016, stanno popolando le nostre città. Restano solo i pacifisti sessantottini come l'archistar Boeri a sostenere che dovremmo difenderci con alberi, vasi e fioriere. Versione 2.0 dei fiori nei cannoni.

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala li ha piazzati - giustamente - all'ingresso della Galleria Vittorio Emanuele e in piazza del Duomo, per impedire un eventuale attacco terroristico in auto o furgone. Così hanno fatto i primi cittadini di Verona, Venezia, Bari, Palermo, La Spezia e moltissime altre città italiane. E il muretto - sia lodato il suo inventore - è la versione politicamente corretta e sinistramente accettabile del muro. Il sindaco di Ventimiglia per farlo sembrare meno muro e meno legalitario ha persino deciso di farlo dipingere con le bombolette dai writer.

Ma anche se «etto» rimane un muro. Che divide e per fortuna protegge. Se la sindachessa di Barcellona - profeta dell'accoglienza e del multiculturalismo - li avesse piazzati anche sulle Ramblas magari la contabilità dei morti sarebbe stata meno drammatica. In Italia, meglio tardi che mai, sembrano aver tutti capito l'importanza del muretto. Il muretto diventa così un simbolo delle nostre città e della nostra epoca. Dell'ipocrisia di chi ha criticato chi voleva costruire i muri dall'altra parte del mondo e ora è costretto a piazzarne a decine in ogni centro storico, in ogni concerto, in ogni sagra e persino alla festa dell'Unità di Bologna dove i politici del Pd, quest'anno protetti dai muretti, diranno sicuramente quanto è brutta e ignorante e volgare la società dei muri e delle barriere. Acme del paradosso.

Chissà, magari fra qualche mese anche a sinistra riusciranno a dirlo: dobbiamo combattere, siamo in una «guerretta».

Commenti

gisto

Mar, 22/08/2017 - 09:07

Ma se sono stati i primi a costruire un muro..(Berlino). Già ma quello era per non farli uscire.

ceppo

Mar, 22/08/2017 - 09:12

sotto sotto con questi blocchi vuoi vedere che tanti ci mangiano? chi di dovere faccia controlli a tappeto hehehe lo so che a pensar male è peccato però, come diceva il buon'anima, ci si azzecca quasi sempre

Demy

Mar, 22/08/2017 - 09:37

...omissis..il premier Paolo Gentiloni, a proposito della strage di Barcellona diceva con la solita flemma: «Noi diciamo no alla politica dei muri e della paura». Perfettamente coerente con la sua tradizione politica e culturale. Un solo esempio di coerenza politica e culturale? Politicamente è stato un arlecchino vestito di tanti colori che non si riconosce quello originale e, circa la kultura, stendiamo un velo pietoso.

Ritratto di sepen

sepen

Mar, 22/08/2017 - 09:45

I New Jersey servono solo contro gli attentati coi furgoni che investono la gente. Contro gli attacchi vecchio stile, cioè con kamikaze, pacchi bomba o semplicissimi mitra, possono addirittura essere controproducenti (ad esempio impedire la fuga della folla in preda al panico). Morale: i terroristi sono un prezioso alleato della sinistra, perché giustificano dei provvedimenti liberticidi, che inseguono un solo obiettivo, da Lenin in poi, peggiorare la vita dei cittadini.

donald2017

Mar, 22/08/2017 - 10:00

I soliti cialtroni, corrotti e ladri pieni solo di populismo, demagogia, insomma gentaglia parassitaria da sempre

mezzalunapiena

Mar, 22/08/2017 - 10:02

questa è la sinistra descritta da George Orwell nel romanzo 1984 scritto nel 1948

uberalles

Mar, 22/08/2017 - 10:05

I primi "muriccioli", se non sbaglio, sono stati installati vicino al parlamento ed al Vaticano, credo per frenare manifestazioni di entusiasmo, da parte delle "risorse" nei confronti del governo italiano e di Francisco Primero...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 22/08/2017 - 10:13

La sinistra? Neppure le macerie del terremoto riesce a gestire, figuriamoci la ricostruzione. hanno sempre sostenuto "politicamente" il muro di berlino per 28 anni, per non far scappare chi era contro il comunismo; ora vengono a dire di abbattere i muri quando siamo invasi. Cervello che tracima dal cranio.

Ritratto di norman55

norman55

Mar, 22/08/2017 - 11:07

Ma si può mai vivere con questa ossessione?Ci rendiamo conto della paranoia cui si è giunti?E poi,mi si scusi,ma chi impedisce a uno di questi criminali di entrare con una bella bici imbottito di tritolo e farsi esplodere alla faccia dei New Jersey?No,non è chiudendosi in casa che si vincono le guerre.Ci vogliono un paio di anni di legge marziale.Poi,un azzeramento del codice penale e poche,semplici leggi fatte per non essere interpretate e poi aggirate,ma solo da applicare.Tu rubi ai danni della collettività?10 anni di lavori forzati.Stupri una ragazza?Ti castriamo e ti fai vent'anni.Tu,mussulmano,fai una una strage?Ti faccio torturare dai parenti delle vittime, ti demolisco la casa spedisco tutta la tua famiglia al paese d'origine.Abbiamo troppe leggi e quasi tutte a favore dei delinquenti,degli assassini,dei corrotti.Poche leggi e mano libera alla Polizia, e in un paio di anni si risolve il problema e si torna a vivere decentemente.

VittorioMar

Mar, 22/08/2017 - 11:23

...NON SAREBBE PIU' SEMPLICE ADOTTARE "LEGGI SPECIALI" A ZERO SPESE...??..O COME AL SOLITO SI DEVONO FORAGGIARE GLI AMICI DEGLI AMICI ??

27Adriano

Mar, 22/08/2017 - 11:44

Ma non c'era il sostituto di re giorgio tale Presidente Mattarella che in un discorso su migranti e terrorismo diceva di non erigere muri, ma di gettare ponti? Cosa ne pensa di quel discorso scritto per lui da qualche mente sinistra e scriteriata?

jaguar

Mar, 22/08/2017 - 11:59

Adesso per pagare tutti questi muretti o new jersey che tasse si inventeranno? Oppure i costi verranno detratti dai 5 e passa miliardi destinati all'accoglienza?

kayak65

Mar, 22/08/2017 - 12:32

anche ai sinistrati di cervello e di partito trema il cu.o! ora ne pagano le conseguenze delle scelte scellerate delle marce pro integrazione.

kayak65

Mar, 22/08/2017 - 12:34

prossimo business della sinistra vendita di barriere anti terrorismo. ale si mangia ancora e via di coop

teo44

Mar, 22/08/2017 - 12:43

sembra che lo smemorato di sant moritz abbia dato disposizioni alla polizia municipale in caso di attentato di verificare se l'automezzo aveva pagato l'ingresso all'areaC e se così non fosse di multarlo.è la cosa più intelligente che il sindaco e la giunta del ex fiore all'occhiello e ora discarica d'italia sarebbe capace di fare

paolonardi

Mar, 22/08/2017 - 13:27

E' impossibile trovare una logica ed un raziocinio nei ragionamenti e nelle azioni dei socialcomunisti. Chi ci riuscisse sarebbe degno di tutti indieme i premi Nobel, dalla fisica alla medicina, alla letteratura; se l'hanno dato a Fo e alla Montalcini tutto si puo fare. Basta dare una scorsa ai discorsi del falso papa e del presidente della Camera.

Ritratto di iovotosalvini

iovotosalvini

Mar, 22/08/2017 - 13:42

Ultim'ora: SALA per sfuggire alla magistratura ha deciso di MURARSI IN UFFICIO...anche se a pagarne le conseguenze siamo solo noi cittadini! Vattene!

manfredog

Mar, 22/08/2017 - 14:01

..è come quando hanno abbandonato il socialismo reale per passare al socialismo reality..!! mg.

sibieski

Mar, 22/08/2017 - 14:14

alla sinistra i muri non piacciono..specie se sono quelli degli altri.

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Mar, 22/08/2017 - 14:30

Venezia?? Contro i kamikaze in "gondoleta"?? Forse intendevasi Mestre.

blackbird2013

Mar, 22/08/2017 - 14:38

Uah uah uah. Siete proprio dei comici

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 22/08/2017 - 15:24

@ Gisto, h. 09,07 - Ma che dice ? Il muro che si stendeva lungo TUTTO il confine fra le due germanie, magari non fosse mai stato demolito, serviva ad ostacolare l'invasione da ovest. Me lo disse un poliziotto DDR alla frontiera poco dopo Bayereuth quando, guardando il reticolato alto 6 metri, dico sei metri, chiesi, surrettiziamente, a cosa serviva. Ma Lei la storia propinata dai sinistrati della sinistra non l'ha mai sentita ? Ogni altra versione è falsa, lo dicono i kompagni.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 22/08/2017 - 16:23

Prevedendo oramai la fine dell'impero e nella impossibilitá di inviare legioni per difendere le cittá dalle invasioni barbariche, l'imperatore da Roma diede ordine ai Praefectus di munire le cittá di mura o di alzare di vari metri quelle giá esistenti. Non siamo a questo punto peró ci stiamo avvicinando. E poi quello lá vuole lo jus solis. Parla bene lui che se sta nella sua cittadella fortificata e custodita dai fedelissimi giannizzeri schwitzeri.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 22/08/2017 - 16:34

@babirons e gisto. E mentre i muratori della DDR impastavano la malta e ponevano i blocchetti, i nostri sinistrati facevano il tifo per il capomastro tale Hoennecker. Ed a muro costruito facevano il tifo per i Vopos (volkspolizei-polizia del popolo, alla faccia....) che sparavano su chi voleva scavalcarlo per andare all'ovest. In senso contrario non ci ha mai provato nessuno. Significherá qualcosa???

VittorioMar

Mar, 22/08/2017 - 17:18

...CHE VERGOGNA.!..CHE AMMISSIONE DI VILTA'..PAVIDITA'..SOTTOMISSIONE ..INCAPACITA'DI GESTIRE LA REALTA'...E CHI DOVREBBE INTERVENIRE TACE..COME IL MOSE' DI MICHELANGELO CHE NON PARLA NEMMENO SE LO PRENDI A MARTELLATE..CHE VIGLIACCHI CHE SIAMO!!!

moichiodi

Mar, 22/08/2017 - 17:21

Del vigo.il furbetto che gioca a fare il muratore. Ma non capisce nulla di muri e muretti.

wintek3

Mar, 22/08/2017 - 17:36

C'è una bella differenza tra un muretto per fermare degli assassini con un furgone e un muro per fermare i migranti in genere. Pur non essendo d'accordo con questa migrazione selvaggia non posso esimermi dal definire questo articolo fazioso e fuorviante. Quando non ha di meglio da fare l'articolista sarebbe meglio dormisse.

titina

Mar, 22/08/2017 - 18:06

hanno messo i muri per difendere i monumenti, mica pensano alle persone

shamouk

Mar, 22/08/2017 - 18:09

La cosa divertente sono le pagliacciate che si sentono dopo gli attentati: "non abbiamo paura, no tinc por, we are not scared" oppure "non dobbiamo cambiare il nostro stile di vita". Poi ti ritrovi i Muretti, e giustamente, nei centri storici. Vogliamo finalmente dire che sono 20 anni che subiamo immigrazione stolta: prima gli albanesi e i kossovari, poi i magrebini, adesso pakistani e africani del sub-Sahara. Almeno accogliessimo ingegneri indiani!

VittorioMar

Mar, 22/08/2017 - 18:14

..DEL VIGO :RIMANGA SVEGLIO VISPO E VIVO ...INNANZITUTTO!!

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mar, 22/08/2017 - 18:22

I muretti sono messi per rasserenare i babbei come te. Ringrazia babbeo.

Flandry

Mer, 23/08/2017 - 12:48

I muri servono a poco. Gli autoveicoli sulla folla sono uno dei tanti possibili mezzi, e le cinture esplosive non vengono fermate dai muri. Il problema sta molto a monte.

Claudio Antonaz

Gio, 24/08/2017 - 04:45

Magnifico!

falsterbo

Ven, 25/08/2017 - 18:40

errata corrige. JERSEY . Wikipedia docet. un saluto . b.