Da "clandestini" a "zingaro" le parole vietate per sentenza

Il politically correct detta legge anche sul vocabolario. Persino dare del "boy scout" può diventare un insulto

Prima o poi arriverà il giorno in cui, prima di aprir bocca, consulteremo le sentenze della magistratura per sapere quale termine utilizzare. La dittatura linguistica delle toghe ha rifatto la sua comparsa due giorni fa, quando ha condannato la Lega Nord per aver usato il termine clandestini, ritenuto «denigratorio» e «discriminatorio». Il buonismo d'antan detta legge e la magistratura esegue, influenzata dai cambiamenti della società. Dare del negro a un dipendente di colore è un reato che non conosce giustificazioni. Lo stesso vale per le parole africano, marocchino ed extracomunitario.

Guai a usare la parola zingaro. Nel febbraio 2015, un «temerario» autore di un testo di diritto penale è stato condannato per condotta discriminatoria e il libro è stato ritirato dal mercato. Motivo? Per spiegare il reato di acquisto di cose di sospetta provenienza ha equiparato quel termine al mendicante o a un noto pregiudicato. Vietato dare del terrorista a un ex terrorista: si configura «un'illecita lesione del diritto alla riservatezza».

Sul fronte delle attitudini sessuali, le parole frocio, finocchio, culattone, ricchione, lesbica sono passibili di ingiuria, mentre omosessuale non è un'offesa: per la Cassazione, «nel presente contesto storico è da escludere che il termine omosessuale abbia conservato un significato intrinsecamente offensivo».

Rompicaz... è stato considerato oltraggioso, mentre rompipalle no. Ci sono state valutazioni differenti per l'ormai sdoganato vaffa: è ritenuto di uso comune, però se accompagnato dal dito medio diventa censurabile e se viene rivolto al dirimpettaio pure.

Nell'ambito lavorativo, dire «sei una mezza manica» fa scattare l'illecito, specie se proferito dal capo ai propri dipendenti. Cretino, stupido e imbecille sono condannabili solo se detti al proprio datore di lavoro o a un pubblico ufficiale. Occhio ad apostrofare i colleghi con la parola leccaculo. «Mi hai rotto i c...»? Tranquilli, questa espressione è entrata a far parte del linguaggio comune e quindi è salva. Augurare a qualcuno di morire di un male incurabile è condannabile mentre l'espressione «ti faccio vedere i sorci verdi» no.

Ma le storture sono così tante che un avvocato cassazionista siciliano, Giuseppe D'Alessandro, le ha messe in fila e ha pubblicato il Dizionario giuridico degli insulti (A&B editore): 1.203 termini dalla A alla Z. Qualche esempio di parole condannate? Acida; accattone; agnellino (attribuito a un sindaco che non ha avuto coraggio); ancella giuliva e festante; antipatico; assetato di potere; azzeccagarbugli; Befana; babbuino; boy scout (se rivolto a un sindaco è diffamazione); calcolatore; Cicciobello (sinonimo di moccioso); complessato; fattucchiere; gallina; mela marcia; mediocre; pagliaccio; paraculo; pidocchio; rompiscatole; sfacciato; zappatore; Zio Paperone (fa riferimento all'avarizia). Naturalmente, spiega Vito Tartamella, psicolinguista e autore della prefazione, tutto «dipende dal tono che usate, dalle argomentazioni che adducete, dalla sensibilità del giudice». Attenzione anche alle locuzioni. Dire che un magistrato si accanisce su un inquisito è reato così come dare del primo della classe a qualcuno o usare l'aggettivo «lewinskiana» in riferimento a una donna o sostenere che qualcuno al posto del cervello ha un diesel fumoso. Insomma, come diceva Confucio: «Per una parola un uomo viene spesso giudicato saggio e per una parola viene spesso giudicato stupido». E può essere anche condannato.

Commenti
Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 25/02/2017 - 14:25

A MORTE IL GRANDE FRATELLO E TUTTI I SUOI SUCCUBI.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 25/02/2017 - 14:28

Basta fregarsene in massa. Provino pure a sanzionare un intero paese.

routier

Sab, 25/02/2017 - 14:47

Come affermo da tempo, è la magistratocrazia che fa passi da gigante per arrivare al potere del "grande fratello". (quello di Orwell, non il grande bordello della TV)

venco

Sab, 25/02/2017 - 14:50

Per i massoni che ci governano sono più importanti i rom e clandestini dei cittadini, perché la massoneria vuole distruggere gli Stati nazionali per un unico ordine mondiale.

beale

Sab, 25/02/2017 - 15:04

elezioni ogni anno anche per i vertici della burocrazia.

agosvac

Sab, 25/02/2017 - 15:09

Ma sì, lasciamoli divertire, finché lo possono, questi allegri magistrati che neanche riconoscono più la lingua italiana una volta bella perché varia e colorata!!! "non vedente", "diversamente abile" , "diversamente clandestino", ed altre cose molto divertenti ma estremamente stupide, un giorno saranno sostituite da quelle vere che fanno parte della lingua italiana. Contemporaneamente anche il termine magistrato verrà revisionato. La magistratura è destinata a finire nel dimenticatoio. Un "vero" Governo, ovviamente non di sinistra, sostituirà il termine magistrato con "avvocati dell'accusa" e "giudici", ovviamente del tutto separati tra di loro! Così finirà la dittatura della magistratura che è durata fin troppo e troppi danni ha già fatti!!!

georgi

Sab, 25/02/2017 - 15:09

lol gli zingari sono una feccia schfosa... vi posso dare statistiche ufficiali dalle prigioni del mio paese la bulgaria. 79% zingari 17% bulgari 4% altri fate voi.

Ritratto di Cianna

Cianna

Sab, 25/02/2017 - 15:16

ma questi giudici hanno un nome e cognome? finchè rimarranno anonimi potranno "giudicare" di tutto di più in modo assurdo e ridicolo.

piazzapulita52

Sab, 25/02/2017 - 15:17

Prima o poi questi prepotenti la finiranno di dettar legge!!! La rivolta popolare sta per scoppiare! E per quei "signori" saranno dolori!!!

piazzapulita52

Sab, 25/02/2017 - 15:21

X venco! Hai ragione! Dobbiamo impedire questo piano criminale che sta portando l'Europa alla rovina! Stai nazionali liberi e indipendenti! Nuovo ordine mondiale? Un piano criminale che non riuscirà a concretizzarsi! I popoli si ribelleranno e l'ora X sta per arrivare!!!

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 25/02/2017 - 15:31

Se è la magistratura a giudicare il linguaggio ed i principi morali siamo in uno Stato etico e totalitario. Purtroppo nessuno reagisce ed ha ragione @routier a dire che ci stiamo avviando a grandi passi verso un regime dei magistrati. Una delle menti più perverse della storia del pensiero umano si chiama Thomas Hobbes.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 25/02/2017 - 15:37

Questa è la dittatura delle parole,e possiamo sommare pure sindaca,prefetta.Pediatro autisto si possono dire o dobbiamo rivolgerci alla crusca?????

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 25/02/2017 - 15:41

Rende di più una testata e le conseguenze son quasi le stesse.

angelo1951

Sab, 25/02/2017 - 15:42

Verrà arrestato Nicola di Bari per le attuali trasmissioni radiofoniche della canzone " il mio cuore è uno ZINGARO"?

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 25/02/2017 - 15:42

QUESTE PAROLE, "CLANDESTINI E ZINGARO", POTRANNO ESSERE ABOLITE: """QUANDO AVREMO UN GOVERNO VOTATO DALLA POPOLAZIONE E QUANDO I DIRIGENTI DI QUESTA sporca GIUSTIZIA, SARANNO DIVENTATI IMPARZIALI, CIOÈ, QUANDO LA LEGGE, LA IMPORRANNO A TUTTI NEL MEDESIMO MODO"""!!!

baronemanfredri...

Sab, 25/02/2017 - 15:54

SIGNORI MAGISTRATI MI ASPETTO TRA POCO UNA VOSTRA SENTENZA CONTRO COLORO CHE POSSEGGONO DISCHI IN VINILE STORICI, CD, NASTRI MUSICALI, DVD FILME, NASTRI DI VIDEOREGISTRATORE, LIBRI DI CANZONI, ENCICLOPEDIE DI MUSICA DI SPARTITI, TRA POCO FINISCO, DOVE C'E' LA CANZONE DI IVA ZANICCHI CHE HA VINTO A SAN REMO CON AL CANZONE ZINGARA. ORA TRA POCO VOI CHIEDERETE DI SEQUESTRARE TUTTE QUESTE MONTAGNE DI CANZONI, COME AL TEMPO DI HITLER LA NOTTE DEI LUNGHI COLTELLI. SIGNORI MAGISTRATI IO POSSEGGO OLTRE 80-OOO CANZONI TRA DVD, CASSETTE E REGISTRATI IN COMPUTER, DEVO CAMBIARE NEL MIO COMPUTER IL TITOLO. DAMMI QUELLA MANO ROOOOOOM, DIMMI ROOOM. SAPETE CHE VI DICO, FATE I SERI. A PROPOSITO ORA CHIEDO ALLA ZINGARA QUALE SARA' IL FUTURO DELL'ITALIA, RISPOSTA SARETE SERVI E VILI PAUROSI UBBIDIENTE AGLI STRANIERI AGLI ZINGARI E AI CLANDESTINI.

baronemanfredri...

Sab, 25/02/2017 - 15:54

PER FAVORE NON SCRIVETE PIU' MASSONI CHE CI GOVERNANO, SONO SINISTRI SINISTRI COME POLITICA E SINISTRA COME PERSONE.

lambi65

Sab, 25/02/2017 - 16:03

se ascolto la canzone "prendi questa mano zingara" di Iva Zanicchi o la canzone "zingaro" di Umberto Tozzi mi arrestano? o arrestano i gli autori e i cantanti? ma per favore! io ho tanti amici che si definiscono zingari con orgoglio e cantano quelle canzoni. ormai l'ignoranza ci governa a tutti i livelli.

baronemanfredri...

Sab, 25/02/2017 - 16:04

GIUDICI ORA SONO UN VOSTRO CONFIDENTE, INFILTRATO, SPIA O AGENTE SEGRETO. DA INFORMATORE AT UFFICIO POLITICO CENSURA, OGGI VI COMUNICO I NOMI DI COLORO CHE ARBITRARIAMENTE E VIOLANO LA LEGGE USANO LA PAROLA "ZINGARA". ORDINE DI ARRESTO IMMEDIATO. NOMI SONO NICOLA DI BARI, NADA, IVA ZANICCHI, MORANDI, BOBBY SOLO AURELIO FIERRO, GABRIELE VANORIO, COCCIANTE E MASSIMO RANIERI. QUESTI CANTANTI USANO LA PAROLA ZINGARO ARBITRARIAMENTE CON INTENDO DENIGRATORIO E DISPREZZO DELLA RAZZA PURA. SI DEVE DIFENDERE LA RAZZA PURA DA QUESTI DISFATTISTI

giosafat

Sab, 25/02/2017 - 16:14

Userò a iosa le parole clandestino e zingaro per definire un clandestino o uno zingaro. Delle imposizioni della magistratura, che ormai ha colmato la misura, non me ne può fregare di meno. E tanti, tanto per restare in tema, si sbellicarono dalle risa quando tale Silvio osò proporre la verifica delle attitudini dei magistrati. Chissà se ridono ancora.

Fjr

Sab, 25/02/2017 - 16:15

Barone Manfredi, si ricorda Fahrenheit 451? ci vedo parecchie analogie con quanto ci sta' accadendo

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 25/02/2017 - 16:20

Bene. D'ora in poi gli zingari li chiamerò "preziose risorse dedite alle nobili professioni della sottrazione, dell'intrusione con scasso e della truffa, attività di alto valore sociale e mirabile cultura". Invito tutti a fare altrettanto per non incorrere nelle giuste ire del Signor Giudice politicamente corretto.

Giorgio5819

Sab, 25/02/2017 - 16:30

@Menono Incariola, ottimo, l'unica cosa saggia da fare, condivido !

giovanni235

Sab, 25/02/2017 - 16:33

Se dico "a quel paese gli zingari e i clandestini" vengo sanzionato.Scommettiamo che se dovessi dire "evviva gli zingari,evviva i clandestini"non mi succederebbe niente???

zadina

Sab, 25/02/2017 - 16:37

I magistrati che si occupano di vietare certe parole e sanzionare chi le ha pronunciate sarebbe molto meglio che si occupassero di processo che vanno in prescrizione e sono molto più importanti di qualche parola sconcia, ma quella è una categoria intoccabile si sentono superiori anche al buon Dio.

Giorgio Colomba

Sab, 25/02/2017 - 16:41

Spuntarla in un concorso ed assurgere all'Ultracasta di intoccabili plenipotenziari padroni del paese che dispongono di tutti e non rispondono a nessuno: può succedere solo in Italia. Ringraziamo sentitamente i Napolitano, Monti, Letta, Renzi e prima ancora i Fini, Casini, Follini, Giannino, nonchè la restante pletora di rematori contro a vario titolo che hanno sistematicamene precluso al Cavaliere di porre in essere la Madre di tutte le Riforme: quella della Giustizia.

ampar

Sab, 25/02/2017 - 16:49

il modo migliore per non dire più clandestini e zingari? buttarli tutti fuori dall'Italia!!

Tarantasio

Sab, 25/02/2017 - 16:51

troveremo altri nomi, il senso non cambia, ma proibire la parola è una bestialità che porta dritto al tempo della sacra inquisizione e della caccia a eretici e streghe T

VittorioMar

Sab, 25/02/2017 - 16:54

....molti termini sono "odiati" dal Politicamente Corretto,forse per non scalfire gli animi teneri e nobili,MA LA SOSTANZA NON CAMBIA!!... UNO DELINQUENTE E' E QUELLO RIMANE !!!

Ernestinho

Sab, 25/02/2017 - 16:56

Io vieterei il termine "onorevole"!

rossini

Sab, 25/02/2017 - 17:19

E pensare che la Magistratura dovrebbe essere la più intransigente tutrice di tutte le libertà. A cominciare da quella di parola e di pensiero. Oggi, invece, i nostri Magistrati sono diventati più accaniti tutori del pensiero dominante di sinistra e del politically correct. Sempre al servizio del Governo, purché sia di sinistra.

giovanni951

Sab, 25/02/2017 - 17:30

il fatto é che i giudici sanzionano solo chi vogliono loro. I "sinistri" sono esclusi.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 25/02/2017 - 17:43

Vabbe', riprovo. Ormai siamo al ridicolo. Siamo una società pronta ad autodistruggersi per correre dietro a queste masturbazioni mentali (Si potrà dire masturbazioni? E mentali?). Purtroppo, o per fortuna, ci stiamo avviando a ripetere quel che avvenne con la caduta dell'impero romano: invasione da parte di popolazioni indietro di secoli rispetto ai nostri standard (è già iniziata), distruzione della cultura e della civiltà come noi la conosciamo, annullamento delle conquiste del rinascimento e dell'illuminismo. Torneremo alla fame, alle carestie, alle epidemie che hanno caratterizzato il medioevo e, finalmente, il problema sarà la sopravvivenza e non avremo più né tempo né voglia per correre dietro a queste str....ate.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 25/02/2017 - 17:49

Mettere all'indice anche la parola MAGISTRATO.

Cheyenne

Sab, 25/02/2017 - 17:50

E DARE DEL CxxxxxxE AI MAGISTRATI COSA E'?

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 25/02/2017 - 17:53

Taci, il nemico t'ascolta?! mala tempora currunt... atque peiora premunt.

cicocichetti

Sab, 25/02/2017 - 17:59

dire africano è un insulto ? ma non dite puttanate !!!

routier

Sab, 25/02/2017 - 18:01

Nostro malgrado ci stiamo avviando verso un'epoca di condizionamento mentale a tutti i livelli. Il solo fatto di rendersene conto è di per sè stesso un atto eversivo che potrebbe portare all'ostracismo sociale. Sarò anche kafkiano ma vedo un....."Tempora si fuerit nubila"!

Happy1937

Sab, 25/02/2017 - 18:08

Sono termini presenti nell'Enciclopedia Treccani ed in tutti i Dizionari di lingua italiana. Pertanto, piaccia o meno ai cosiddetti magistrati, alla Boldrini e al Papa, io continuero`ad usarli.

Massimo Bocci

Sab, 25/02/2017 - 18:25

Un insulto è la mistificazione e la DEMAGOGIA che questo PARASSITARIO REGIME DI LADRI,fa della vera giustizia, uno schifo senza fine!!!! Mi raccomando la prossima volta che questi personaggi (si fa per dire) vi scipperanno o aggrediranno in casa,o vi forniranno una dose per lo sballo, fatevi dare il biglietto da visita, potrebbe essere un offesa perché oltre che ZINGARI!!! CLANDESTINI!!! SPACCIATORI!!! Potrebbero avere anche una LAUREA nelle attività che svolgono con tanto PROFITTO!!! Ho questi un giorno ci pagheranno,le pensioni NO, (roba sorpassata, chi spera con questa gentaglia di arrivare più alla pensione), le esigenze son mutate direttamente verso IL CAMPO SANTO!!! Anche senza tanti SANTI, in terra sconsacrata.

Valvo Vittorio

Sab, 25/02/2017 - 18:26

L'"Accademia della Crusca", formata da illustri studiosi, ha il compito di dare il giusto significato dei vocaboli, di depennare quelli obsoleti e di inserire nuovi vocaboli con il corretto significato. Pertanto sono da considerarsi nulle le sentenze di giudici che vogliono dare proprie interpretazioni. Altrimenti si costituiscono una babele di significati e il caos linguistico. Anche il più sprovveduto o disattento magistrato "deve" rendersi conto di ciò!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 25/02/2017 - 18:26

Sul DEVOTO OLI alla parola CLANDESTINO, si legge "straniero che entra in un altro paese senza documenti" e quindi hanno ragione a condannare il termine, in quanto questi NON entrano di nascosto, perche siamo NOI (LORO i S/governanti che abbiamo e che ci meritiamo per NON essere andati a votare) che li mandano a prendere per farli entrare!!!lol lol.

Gattopardo1

Sab, 25/02/2017 - 18:34

italiani, BEN VI STA'! (da notate che "italiani" è scritto piccolissimo che popolo senza spina dorsale!)

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Sab, 25/02/2017 - 18:44

Nemmeno il MinCulPop, che pure ebbe a rendersi ridicolo in altre occasioni, arrivò mai a questo livello di 'stupidamente corretto'. Incredibile....

lupo1963

Sab, 25/02/2017 - 18:47

Quindi un magistrato ha un diritto insindacabile a giudicare cosa e' lecito dire o meno,fregandosene del vocabolario di italiano . Chissa' dse e'lecito dire che viviamo in una dittatura ,soggetti al potere assoluto di questi giudici.

sparviero51

Sab, 25/02/2017 - 18:56

FREGNACCE DI MENTECATTI IPOCRITI FARISEI SFIGATI PUSILLANIMI E,PERCHÉ NO, LGBT !!!!

Ritratto di Lissa

Lissa

Sab, 25/02/2017 - 19:02

Ma chi c....o se ne frega di questi pseudi "magistratini"

sparviero51

Sab, 25/02/2017 - 19:02

QUESTI " DIVERSAMENTE IMPARZIALI " DOVREBBERO CAMBIARE LAVORO O ISCRIVERSI LA NUOVO " DP" APPENA MESSO IN PIEDI DAI PROFUGHI DEL " PD" !!!!!!!!

sparviero51

Sab, 25/02/2017 - 19:02

BOLDRINAGGINI !!!!!!!!!!!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 25/02/2017 - 19:10

chiaro esempio di distorsione giuridica, sociale e politica! è una aberrazione ! è come ammettere che il sesso con i minori sia lecito! veramente vergognoso e infamante, che grida al Cielo! state calpestando la dignità di una persona!

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Sab, 25/02/2017 - 19:14

Ho trappolato un poco in rete, per curiosità e vi ho trovato pregevoli lavori, anche di mediatori culturali, che usano sen'alcuna remora il termine ZINGARO. E cosa dire quando gli Zingari ci appellano 'gagè', con chiaro intento offensivo? (quando, bontà loro, non ci appellano 'Italiani di m....')

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 25/02/2017 - 19:24

La dittature è arrivata. Solo che, per il fatto di non somigliare a nessuna di quelle che abbiamo conosciuto, allora non ci sembra una dittatura!

Giorgio Rubiu

Sab, 25/02/2017 - 19:26

Clandestino e Zingaro sono parole del vocabolario italiano che non sono mai state intese come insulto ma semplicemente come aggettivi.Come si chiamerà,d'ora in poi,la celebre operetta "Lo Zingaro Barone"? Come sarà definito,nell'opera "L'Amico Fritz",il personaggio di "Beppe lo Zingaro"? Come potremo chiamare uno che si imbarca su una nave (treno, traghetto, autobus o aeroplano) senza pagare il biglietto?Per quelli che arrivano qui abusivamente e senza averne diritto si preferisce che li chiamiamo "abusivi" invece che "clandestini"? Io direi "invasori", perché è ciò che essi effettivamente sono.

Ritratto di andrea62

andrea62

Sab, 25/02/2017 - 19:47

io metterei anche la parola "OSPITE" tra quelle citate sopra, in quanto mi è capito di dare dell'OSPITE ad un individuo dell'est europeo accampato nei nostri centri abitati, per essere additato come razzista.

Orangotango

Sab, 25/02/2017 - 19:54

Negri, clandestini, immigrati, scimmie, selvaggi, bingo bongo, zingari, rom, immondizia sociale, combustibile per termovalorizzatori, possiamo chiamarli in mille modi ma restano sempre loro: rifiuti fastidiosi ed inquinanti.

uberalles

Sab, 25/02/2017 - 19:56

Per me c'è lo "zampino" (si può dire?) della presidenta di montecitorio...

Ritratto di matteo844

matteo844

Sab, 25/02/2017 - 19:58

Articolo veramente bello e da leggere con meritevole attenzione. Ma e' possibile che una persona prima di scrivere una frase deve consultare le sentenze della cassazione per non incorrere in qualche guaio. Ma basta,basta con questo clima.Ma quanto puo' durare una cosa del genere. Date alle persone la liberta' di esprimere le proprie idee. La liberta' di pensiero e di parola e' la cosa piu' bella che c'e' nelle democrazie e perche no anche un vaffa puo' fare parte del discorso.Questo politically corret e' come una camicia bagnata addosso. Ops scusate spero di non avere detto qualche parola di troppo (E' il colmo)

ziobeppe1951

Sab, 25/02/2017 - 20:24

Non uccidete gli ermellini

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 25/02/2017 - 20:32

L'inizio del grande Nuovo Ordine Mondiale! ECTR "The European Council On Tolerance And Reconciliation".

zen39

Sab, 25/02/2017 - 20:52

E' un altro tassello per il rafforzamento del proprio potere. Siccome i termini sono così tanti saranno ben pochi i cittadini che li conoscono tutti e quindi aumenteranno a dismisura le cause. I più furbi si procureranno l'elenco e faranno in modo da provocare per farsi offendere. La sinistra già sta procurando l'elenco da fornire agli im....ti (meglio essere prudenti non si sa mai che non si può pronunciare questo termine. Si può ancora dire "turista" ?

paolonardi

Sab, 25/02/2017 - 21:36

Fra quanto i tribunali dell'inquisizioni con relativi roghi? La piu' bella costituzione del mondo non stabilisce la liberta' di pensiero e di parola? Per quanto mi riguarda continuero' ad usare le parole dei dizionari italiani.

Tuthankamon

Sab, 25/02/2017 - 21:38

Non me ne importa un fico secco. Questi termini ITALIANI li uso quanto e come mi pare.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 25/02/2017 - 21:46

A parte il fatto che il reato di ingiuria manco esiste più (depenalizzato) io i termini africano zingaro etc CONTINUERÒ ad usarli alla faccia dei magistvrati vrossi che pevrdono il lovro tempo con queste sciocchezze.

fabiano199916

Sab, 25/02/2017 - 21:47

ma allora diciamo che è vietato usare un tono offensivo in ogni circostanza, e la critica può essere confusa con l'offesa, se fossi il direttore di un giornale aprirei un'inchiesta su questo tentativo censuratorio

Ritratto di ohm

ohm

Sab, 25/02/2017 - 22:39

quali sono le parole che non bisogna usare ? ho capito bene ?ZINGARO.....CLANDESTINO.....solo queste due? E di grazia un giudice chi è? Un Dio ? No vero ? E, quindi non sarà certo lui che mi deve dire quali parole devo usare per descrivere ed indicare un insieme di diverse etnie originarie dell'India settentrionale ed accomunate, cioè GLI ZINGARI e neanche a maggior ragione

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 25/02/2017 - 23:16

hahahaha i fascisti saremmo noi!!! hahahaha Che faccia tosta!

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Dom, 26/02/2017 - 00:16

Vabbe useremo "diversamente regolari" tanto siamo gia un paese di buffoni

Ritratto di robergug

robergug

Dom, 26/02/2017 - 00:26

Confucio dice: uomo saggio non salta la cavallina con unicorno.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 26/02/2017 - 01:39

Domenico Ferrara - La sentenza su "clandestini", non riguarda il fatto che la parola sia offensiva in se'. E infatti il D'Alessandro non la include nella sua lista. "Clandestino" ha una connotazione giuridica, come "ladro". Nel caso del leghista che l'ha usata, la condanna e` subentrata perche' gli individui a cui l'aveva indirizzata non erano appunto "clandestini", ossia in posizione giuridicamente rilevante, bensi` "richiedenti asilo", uno stato totalmente diverso. Se non temessi la mannaia del giudice mi chiederei se lei (come altri che poi commentano a vanvera) e` ignorante o intellettualmente disonesto, ma per evitare guai mi astengo.

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 26/02/2017 - 02:03

Non mi sembra che la parola IDIOTI sia bandita, quindi posso tranquillamente affermare: ma fino a quando dovremo sottostare a questa categoria di idioti?

giginonapoli

Dom, 26/02/2017 - 08:27

dobbiamo liberarci al piu`presto possibile di questa maledetta sinistra.

antipifferaio

Dom, 26/02/2017 - 09:16

Siamo arrivati eh!...A poco a poco ci siamo...la bonifica linguistica o autarchia linguistica (di Mussoliniana memoria) tipica delle dittature... Comunque succede spesso anche quando il "regime" comincia a perdere colpi...

buri

Dom, 26/02/2017 - 09:20

se i magistrati si occupassero dell'applicazione delle leggi invece di voler immischiarsi del vocabolario che è di competenza della Crusca forae i processi avrebbero una conclusione più veloce e ci sarebbero meno deòomquenti in giro a piede libero

Ernestinho

Dom, 26/02/2017 - 09:32

Ed i ladri e gli assassini non chiamiamoli più così! Meglio "sottrattori di beni e/o vita" altrui!

tonipier

Dom, 26/02/2017 - 10:17

" LA LIBIDINE DELLA INTERPRETAZIONE ALLA ROVESCIA DEI CODICI... DA PARTE DEGLI ADDETTI INTELLETTUALI.

routier

Dom, 26/02/2017 - 12:06

Quando una società si corrompe il primo ad imputridire è il linguaggio.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Dom, 26/02/2017 - 12:08

Per le risorse migranti, che lasciano i loro paesi per dare nuove opportunità all'Italia sarebbe lecito usare il neologismo di "barconiani", persino assonante con la dizione di "bocconiani" che indica una componente elitaria, che, tra l'altro, chiama barche i lussuosi panfili da diporto?

routier

Dom, 26/02/2017 - 17:52

"Ho visto l'asino dettare legge al leone..." (dalle profezie di Teresa Neumann 1898-1962)