La violenza che i giudici non vedono

Mazze, caschi, petardi, punteruoli e fumogeni non bastano per espellere potenziali violenti stranieri arrivati a Milano per le manifestazioni contro Expo. Una vicenda che mostra lo scollamento tra forze di polizia e magistrati, tra chi è chiamato a far rispettare la legge e coloro che amministrano la giustizia

C'è una foto che non ha bisogno di didascalie. L'ha diffusa lunedì mattina la questura di Milano, dopo aver sgomberato una casa occupata nel quartiere del Giambellino. Mazze, caschi, petardi, punteruoli e fumogeni. Non giriamoci attorno. A cosa poteva servire un simile armamentario, se non per un assalto in grade stile all'Expo? A cosa si preparano i movimenti più radicali dell'area anarchica italiana ed europea, se non a una contestazione violenta e in mondovisione?

Perciò ha stupito la decisione dei giudici del Tribunale civile del capoluogo lombardo, che non hanno convalidato il provvedimento di espulsione dei cinque casseur stranieri identificati al Giambellino, deciso dalla questura in base - attenzione - non a un sussulto autoritario, ma in virtù di una legge. Però, ha obiettato il Tribunale, gli atti trasmessi dalla polizia «non contengono riferimenti individualizzanti sulle condotte» che dovrebbero giustificare una «limitazione gravissima di diritti fondamentali di cittadini comunitari». In altre parole, non c'era la prova che quelle mazze, quei petardi, quei fumogeni eccetera fossero attribuibili proprio a quei cinque stranieri, come fossero turisti qualunque passati per caso nel posto sbagliato al momento sbagliato. Nei corridoi del palazzaccio milanese, ieri, si diceva che in fondo i giudici non potevano fare altrimenti, che davvero le carte della questura erano state redatte in modo troppo sbrigativo per gli standard del nostro sistema giudiziario. E tuttavia, chiunque si trovi a ragionare su quanto accaduto fa fatica a comprendere lo scollamento tra forze di polizia e magistrati, tra chi è chiamato a far rispettare la legge e coloro che amministrano la giustizia.

Hanno fatto bene, i giudici, a non derogare ai principi di garanzia e a smentire la questura? A dispetto delle opinioni, c'è un fatto: tre dei cinque stranieri rimessi in libertà lunedì sono stati trovati ieri in un appartamento occupato abusivamente, e alla vista degli agenti hanno gettato dalla finestra un borsone pieno di maschere antigas e vario materiale da «battaglia». Che alla fine vengano espulsi nel pieno rispetto di tutti i crismi giuridici può di certo rappresentare una vittoria dello Stato di diritto. Ma forse - e ancora di più - uno sgarbo all'evidenza.

Commenti

cgf

Gio, 30/04/2015 - 15:45

x [certi] giudici di milano è notizia di reato partecipare ad una festa privata che...

Giorgio5819

Gio, 30/04/2015 - 15:50

Mandiamo i giudici nelle strade a garantire l'ordine pubblico, vediamo se poi hanno ancora tanta fantasia nell'applicare le leggi.

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 30/04/2015 - 15:52

No si tratta di roba da bere per rifocillare i poveri manifestanti.

Nonlisopporto

Gio, 30/04/2015 - 15:54

Non sn teppisti sn martiri poverini e magari figli 'bene' (annoiati) degli stessi giudici

abocca55

Gio, 30/04/2015 - 15:54

Certo, ma i giudici hanno troppo margine di discrezionalità. Occorre riscrivere anche le leggi, ma con i tempi che corrono è molto difficile, se non addirittura impossibile. Non dimentichiamo che al parlamento vi sono difensori dei no-tav, degli anarchici, degli antagonisti, e poi ancora bigotti, difensori dei ratti, e tutte le altre gradazioni del fumo di londra. Con leggi precisissime, la magistratura potrebbe giostrare meno. Poi vi è il ping-pong tra Camera e Senato, la Corte costituzionale, la curia romana, e tutto il resto, senza dimenticare l'Europa.....

Nonlisopporto

Gio, 30/04/2015 - 15:55

un modo per avere bei posti di lavoro senza durar fatica vedi dott Casarini

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 30/04/2015 - 15:58

Sono i loro FIGLI!!!! LOL LOL I figli dei Giudici sessantottini!!!! Saludos dal Leghista Monzese

gigi0000

Gio, 30/04/2015 - 16:03

La polizia ha trovato mazze e picconi: giusto gli strumenti necessari per spaccar pietre per qualche mese, attraverso una giusta condanna con processo per direttissima. Ma forse dovremmo cambiare i giudici, ...

Rossana Rossi

Gio, 30/04/2015 - 16:06

Ma cosa pretendete? Questa è l'italietta targata pd che ha fatto delle toghe dei soldatini obbedienti alle regole del non vivere civile....non vedete che i delinquenti di qualsiasi specie son diventati degli intoccabili e che i poliziotti se solo osano alzare la voce vanno a finire a giudizio?????? Questa è l'italietta pd che piace tanto agli italioti.........

linoalo1

Gio, 30/04/2015 - 16:08

Appunto per questo,molti Italiani si chiedono chi è contro l'Expo!Prima,arresti tra gli Organizzatori per ritardare i Lavori,poi manifestazioni non pacifiche contro Expo ed ora,occhi chiusi di fronte a certe evidenze!E domani,Primo Maggio ed anche Inaugurazione di Expò,cosa succederà?Se,all'inaugurazione,ci saranno Personalità Sinistrate,quasi sicuramente non succederà nulla!Ma,appena se ne andranno,cosa mai succederà?

moshe

Gio, 30/04/2015 - 16:14

..... per loro non sono prove ..... però, il giorno in cui uno scalmanato userà queste "non prove" contro di loro, grideranno alla persecuzione nei loro confronti! Speriamo che arrivi quel giorno.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 30/04/2015 - 16:19

Poi hanno il coraggio di affermare:" il giudice ........ è (quello ultimamente ucciso a Milano) stato ucciso perchè siamo stati abbandonati dagli italiani" .Ma il perchè lo conoscono molto bene, ma ignominiamente fanno finta di non saperlo.

graffias

Gio, 30/04/2015 - 16:20

In Italia c'è ancora qualcuno che si illude di avere una magistratura libera e capace. Con questo pio desiderio assistiamo giornalmente ad una serie di provvedimenti alla cui base c'è solo l'applicazione pratica di una ideologia di fondo sinistrorsa assolutamente faziosa ed irresponsabile. Quei pochi magistrati che ancora ragionano in modo saggio ed equilibrato , altro non sono che le punte di un iceberg sotto il quale cova una insana voglia di fare politica. Il modo di sanare il tutto ???? c'è , ma bisognerebbe mandare tutti a casa e rifare tutto di sana pianta !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 30/04/2015 - 16:26

Gran parte dei magistrati sono figli del'68 e degl'anni di piombo.E si vede.

NINODORINO

Gio, 30/04/2015 - 16:26

Purtoppo in Italia "" i giudici"" quando vogliono non vedono ho fingono di non vedere di conzeguenza si usano molto spesso 2 pesi 2 misure "ROSSE" (HA BUON INTENDITORE POCHE PAROLE).....

vince50_19

Gio, 30/04/2015 - 16:29

Forse ci voleva una dichiarazione dei proprietari di quelle "attrezzature" con la quale avrebbero dovuto ammettere le loro intenzioni pacifinte. E non so se sarebbe bastato..

giovanni PERINCIOLO

Gio, 30/04/2015 - 16:33

Perché stupirsi??? solo pochi giorni fa la magistratura ha stabilito che tanto i cattivoni sono i poliziotti, mica questi cari angioletti dei black blok e comunistoidi vari assortiti. Certo che un tempismo cosi solo i magistrati italiani potevano trovarlo! La loro sentenza sul liceo Diaz é un invito a nozze a sfasciare tutto impunemente. Bravi!!! Ieri poi alf-ANO ha tuonato : "Il Viminale invia 2mila rinforzi ai 2.600 agenti già schierati." Il viminale, se fosse cosa seria, dovrebbe militarizzare tutti i magistrati e inviare loro in prima linea!!!

unosolo

Gio, 30/04/2015 - 16:43

la legge ha più interpretazioni , vengono usate a secondo di chi capita sotto e questo è un esempio lampante , mentre quel pensionato che per fame ha preso un pezzo di cibo quasi ergastolo , come siamo messi male , poliziotti lavorano , rischiano la vita e poi ? per una interpretazione strana tutti liberi di perseverare nei loro scopi. mettiamo che vengo fermato con una sola di quelle cose sequestrate sicuramente prendo almeno un anno .strana interpretazione o per 90.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 30/04/2015 - 16:44

Tutti i milanesi che subiranno danni organizzino una class action contro i giudici che non vedono e contro un comune che se ne impippa!

maurizio50

Gio, 30/04/2015 - 16:50

Non meravigliatevi: Per tanti giudici e tanti estremisti di sinistra la radice è comune: la militanza nei partiti (pseudo)proletari, nell'estrema sinistra, nella contestazione antistato e antitutto: i risultati si vedono poi dall'incredibile numero di delinquenti rossi liberi di scorrazzare e di far devastazioni nelle nostre città. E i macachi continuano a votare P.D.!!!!

Beaufou

Gio, 30/04/2015 - 16:52

Mandiamoci i cosiddetti giudici, a fronteggiare i movimenti di piazza. Dopo se ne potrà parlare. Quanto meno, nella formazione dei giudici si dovrebbe inserire un periodo di formazione passato (due anni, tre) nelle forze di polizia. Forse avremmo dei giudici un po' meno idioti e coi piedi per terra, anziché con la testa fra le nuvole. Fra i cavilli del diritto e il buonsenso, dovrebbe prevalere quest'ultimo.

grandeoceano

Gio, 30/04/2015 - 16:59

Questi anarchici sono figli degli stessi giudici 68ttini che facevano le stesse cose. Questo è uno dei problemi peggiori che abbiamo in italia. Giudici che scarcerano boss mafiosi, imam terroristi, assassini e teppisti vari. SOlo il cittadino costretto a difendersi condannano.

NON RASSEGNATO

Gio, 30/04/2015 - 17:01

Dipende a quale corrente appartiene il giudice

thelonesomewolf97

Gio, 30/04/2015 - 17:06

Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire, così pure non c'è peggior cieco di chi non vuole vedere....

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 30/04/2015 - 17:18

Adesso i danni chi cavolo li paga, la magistratura?

mastra.20

Gio, 30/04/2015 - 17:29

È ora che la magistratura si faccia un pò di autocritica (aspettano qualche altra strage nei tribunali)facciano rispettare la legge non interpretarla...,per gli amici si chiude sempre un occhio

buri

Ven, 01/05/2015 - 11:21

quei giudici andrebbero perseguiti per omissione di atti d'ufficio, la polizia fa il suo dovere e la magistrature vanifica il lavore dei poliziotti