Il Comune in bolletta taglia la mensa ai bambini

È successo a Potenza

Di fronte alla necessità di risparmiare tutto passa in secondo piano. Anche la necessità di garantire ai bambini un pasto nella pausa pranzo della scuola. A Potenza, una città letteralmente in ginocchio dal punto di vista economico, il Comune ha deciso di sospendere il servizio mensa negli istituti di sua competenza. L'avviso è stato diramato dal sindaco in persona, Dario De Luca: «Per il momento e fino a diverso avviso, le mense scolastiche a Potenza, stante la situazione economica dell'Ente, non saranno attivate da parte del Comune», ha scritto in un comunicato senza mezzi termini. A restare privi di un pasto caldo sono circa duemila bambini, per un totale di 1.600 porzioni non erogate ogni giorno. Ma l'amministrazione, almeno per il momento, non ha alcuna intenzione di fare un passo indietro. I soldi sono finiti e adesso sta alle famiglie organizzarsi in modo che i piccoli scolari possano continuare a mangiare. Naturalmente fra mille disagi. Il sindaco ha vinto con una lista chiamata «L'altra Potenza». Proprio quello che ci vorrebbe.

Commenti

cgf

Mer, 15/10/2014 - 09:48

immagino che però i 'contributi mensa' i genitori siano obbligati a pagarli ugualmente, vero?

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 15/10/2014 - 10:19

l'importante è non tagliare la mensa ai clandestini, pagate da noi idioti italiani

Gianca59

Mer, 15/10/2014 - 10:35

Come al solito i vili che ci governano se la prendono con i più deboli.

titina

Mer, 15/10/2014 - 10:49

ma fate uscire i bambini alle 13 e il problema è risolto: ognuno mangia a casa propria

piedilucy

Mer, 15/10/2014 - 10:52

immagino che le 1600 porzioni da distribuire siano 1590 per bambini stranieri non paganti nemmeno del minimo della retta e un italiano che naturalmente pagherà il massimo della quota...e immagino naturalmente che il sindaco e consiglieri, assessori, ecc. magna magna si saranno aumentati in questo periodo di crisi l'indennità quando il ladri al parlamento non avranno più soldi per pagarsi gli stipendi faranno la stessa cosa con i cittadini niente più pensioni ...e noi naturalmente zitti

cast49

Mer, 15/10/2014 - 11:02

i komunisti hanno mangiato tutto, d'altronde sono abituati da sempre a rubare...