La consigliera velata Pd che sostiene Sala è legata agli islamisti

Il giudice conferma che Sumaya Abdel Qader è in contatto con i Fratelli Musulmani

A desso è ufficiale: a Palazzo Marino, nel consiglio comunale di Milano, siede un'esponente del Pd legata ai Fratelli Musulmani, l'espressione storica dell'estremismo islamico di Hamas. Si chiama Sumaya Abdel Qader, si presenta in aula col velo. E nell'agosto 2016 aveva denunciato le aggressioni giornalistiche e politiche che l'avrebbero accusata falsamente di appartenere all'ala più oscurantista dell'Islam.

Ieri, il giudice preliminare Guido Salvini accogliendo la richiesta del pm Leonardo Lesti, archivia la denuncia. L'indagine era formalmente contro ignoti, ma nella querela della Abdel Qader gli avversari che l'avrebbero accusata falsamente vengono indicati uno per uno: quotidiani - compreso il Giornale, cui vengono rinfacciati ben otto articoli - e settimanali, siti di informazione e blogger. E nel mirino della querela c'era persino una ex compagna di partito della donna, anch'essa di fede islamica, Maryan Ismail: colpevole di essersi contrapposta alla Abdel Qader in nome dell'Islam laico e moderato. Secondo la Ismail il Pd candidando Sumaya aveva «scelto di fatto di schierarsi con la parte minoritaria ortodossa e oscurantista dell'Islam». Querela anche per lei.

La Abdel Qader, in sostanza, nella querela si proclamava vittima di una vasta e trasversale macchina del fango, che si sarebbe messa in moto per «creare nell'opinione pubblica mediante continue e reiterate allusioni l'idea dell'esistenza di collegamenti, in realtà inesistenti, tra gli odierni querelanti - ovvero Sumaya e suo marito, il siriano Abdallah Kabakebbji - e l'estremismo islamico».

Nel decreto di archiviazione depositato ieri dal giudice Salvini, si premette che gli articoli querelati «sono espressione del diritto di critica, che consente giudizi e valutazioni anche enfatizzati e corrosivi». Ma poi il giudice si spinge più in là, entrando nel merito delle accuse circostanziate che venivano mosse dalla stampa moderata nei confronti di Sumaya Abdel Qader. Si tratta delle notizie che Pierfrancesco Majorino, uomo di punta del Pd milanese e assessore al welfare, aveva liquidato come «un'operazione squallida e grave totalmente inventata». Peccato che invece fosse tutto vero.

Il giudice ricostruisce come, secondo gli articoli, i rapporti tra la consigliera e i Fratelli Musulmani fossero dimostrati dal suo ruolo nella Fioe, la federazione europea delle organizzazioni islamiche, e dalla Fenyso, la sua costola giovanile e studentesca. La Abdel Qader ammette di avere effettivamente fatto «in passato» parte della Fioe, però esclude legami tra questa e i «Fratelli». Nel corso dell'inchiesta, però, è stata utilizzata come consulente una delle maggiori esperte italiane di Islam, Valentina Colombo. Ed è emerso come a indicare nella Fioe la colonna in Europa dell'operato islamico sia stato direttamente Ibrahim Mounir, vice-guida suprema della Fratellanza; «inoltre esiste un'ampia letteratura che conferma il legame della Fioe con la Fratellanza».

Allo stesso modo, scrive il giudice, non risultano smentiti altri episodi significativi dell'entourage familiare della donna: il post con cui si marito proponeva di applicare allo Stato di Israele la procedura «Ctrl+Alt+ Canc», ovvero cancellarlo; o quelli di sua madre inneggianti alle Brigate Ezzedin el-Qassam, braccio armato di Hamas, con foto di combattenti con «cappucci, lanciarazzi e sulla fronte la fascetta dei candidati al martirio». «Anche in questo caso - scrive il giudice - il contenuto obiettivo del post non è stato smentito».

Commenti

timoty martin

Gio, 07/03/2019 - 08:58

Politici nemici degli Italiani e venduti all'Islam

claudioarmc

Gio, 07/03/2019 - 09:08

Ma che bravi quei buffoni del PD!

giovanni951

Gio, 07/03/2019 - 09:08

un TSO si rende necessario anche se penso che sia irrecuperabile.

Ritratto di bergat

bergat

Gio, 07/03/2019 - 09:10

Perchè meravigliarsi? Forse sarò razzista ma una persone che si mette il velloè senza ombra di dubbio una sura. Ci sono suore cattoliche, suore con figli e suore musulmane aggangiate a gruppi terroristici.

Teobaldo

Gio, 07/03/2019 - 09:13

…tanto per dirne una: la signora intabarrata dichiarò pubblicamente tempo fa che aspettarsi gli islamici di manifestassero contro gli integralisti era come immaginare che gli italiani manifestassero contro la mafia; quando le feci notare (via mail) che da persona politicamente impegnata era grave che non conoscesse tutto quanto i cittadini italiani hanno messo in essere contro la mafia/e mi rispose che …ops…forse avrebbe dovuto migliorare il suo stile comunicativo…….. o una scusa del genere. Ora la signora intabarrata non è solo una casalinga (anzi le camicie le stira suo marito) ma un personaggio politico e pubblico e quindi la cura dello stile espositivo/comunicativo, oltre che dei contenuti, dovrebbe essere suo scopo primario

leopard73

Gio, 07/03/2019 - 09:23

Bravo sala!!! Poveri noi!

sfn65

Gio, 07/03/2019 - 09:40

Complimenti Sala, bella gente ci porta!!! Alle elezioni ce lo ricorderemo in tanti! Comunque di aspetto vi assomigliate entrambi “ facce molto intelligenti “denotano una spiccata intelligenza!!

senzaunalira

Gio, 07/03/2019 - 09:59

questa è l' Italia che piace? Bha!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 07/03/2019 - 10:04

Il pd tra ladri e assassini si trova a suo agio.

jaguar

Gio, 07/03/2019 - 11:01

Bella scoperta, doveva essere legata a Fratelli d'Italia?

clod46

Gio, 07/03/2019 - 11:08

Non mi meraviglio di Sala e compagni i quali in più occasioni hanno mostrato di gradire più gli islamici e stranieri vari che gli italiani, mi meraviglio del popolo milanese che continua a votare per questi soggetti prima con Pisapia ed ora con Sala. Bah contenti loro!

Ritratto di pulicit

pulicit

Gio, 07/03/2019 - 11:46

Povera Italia avere tizi come questi che ci governano.Regards

cabass

Gio, 07/03/2019 - 12:03

Quand'è che si va a votare? Non vedo l'ora di mandare a casa (a Pontresina, of course) Salah, nonché i suoi seguaci Majorino, Abdel Qader, ecc.

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Gio, 07/03/2019 - 12:10

Volevano conquistare l'Europa con i carri armati. HANNO FALLITO. Ci riprovano ora con l'Islam. NON SONO CAMBIATI. Il dna è quello. Hanno solo cambiato nome: oggi si chiamano DEMOCRATICI. Il solito INGANNO.

mariod6

Gio, 07/03/2019 - 12:10

E chi poteva essere il protettore della sostenitrice dei terroristi mussulmani, se non il bravo Majorino con il suo capo Sala ?? E adesso cosa ha da dire in merito il nuovo segretario del PD, Zingaretti ?? E adesso cosa farà il Comune di Milano ?? La sbatterà fuori oppure se la terrà stretta stretta per continuare a finanziare le organizzazioni palestinesi con soldi dei contribuenti ???

VittorioMar

Gio, 07/03/2019 - 12:11

..si dovrebbero controllare i CONTI PERSONALI della GIUNTA MILANESE anche per capire... a chi andranno i FINANZIAMENTI PER LA COSTRUZIONE DELLA MOSCHEA ????

carlottacharlie

Gio, 07/03/2019 - 12:19

Mentecatti, farabutti che, sfilando coi muslim credono di dimostrare intelligenza; fomentano la nostra rabbia ben sapendo cosa stanno facendo, è il classico e mai morto agire dei comunisti di cui la Storia racconta ampiamente. Buffoni balordi, da zittire proibendogli sfilate e abbracci, in nome degli italiani, ai mussulmani che - grattano grattano per far crollare i ponti con l'odio che sempre dimostrano verso di noi.

uberalles

Gio, 07/03/2019 - 12:40

E bravo il nostro el salah(me): persona molto viscida che spinge per accogliere i clandestini ma ha una residenza principesca a St. Moritz (Ch)... Che cosa non si farebbe per la sedia in municipio, neh beppe?

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 07/03/2019 - 12:42

Vergogna

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 07/03/2019 - 12:45

ci riprovo ah ah ah! il vostro "commissario del popolo" salhaha ha poco da ridere per che alle prossime elezioni del sindaco di malanisthan vincerà un paesano della signora in foto! ah ah ah! a proposito, il primo richiedente il r.d.c. a malanisthan e stato un nuovo patanrocchino! ah ah ah!

agosvac

Gio, 07/03/2019 - 13:14

In pratica si trattava di vera verità e non di calunnie. Spero che il sindaco Sala ne prenda atto e la butti fuori dalla sua Giunta! Speranza vana, visto che anche Sala, probabilmente, propende verso l'estremismo islamico!