Conte a schiena dritta: con accordi già scritti non andrò a Bruxelles

Il premier contro l'intesa Merkel-Macron sui migranti. L'aut aut del Viminale

C'è l'appoggio dell'opinione pubblica: la Lega di Salvini vola nei sondaggi. C'è la sponda del Quirinale. «Abbiamo dei doveri di solidarietà - scrive Sergio Mattarella nel suo messaggio per la giornata mondiale del rifugiato - però l'Ue deve farsi carico del problema, non delegando solamente ai Paesi di primo ingresso l'onere di affrontare le emergenze». E così, in vista del vertice europeo di domenica, il governo alza la voce. «Qui o cambiano le cose o ridiscutiamo i finanziamenti italiani alla Ue», avverte Matteo Salvini. «Non siamo disponibili a prendere i migranti secondari se prima l'Europa non si occuperà dei primari», aggiunge a muso duro Giuseppe Conte.

Dunque, guerra totale. Con il presidente del Consiglio pronto persino a disertare la riunione europea. E Salvini che a Porta a Porta alza la voce: «Se andiamo a Bruxelles per avere il compitino già scritto da Francia e Germania, se pensano di mandarci altri migranti allora non andiamo nemmeno, risparmiamo i soldi del viaggio».

Dopo i viaggi di Conte a Parigi e Berlino sembrava che la tensione fosse calata. Poi però l'incontro tra la Merkel e Macron, con la vaga promessa di installare hotspot in Africa, ha deluso le aspettative di Roma. Ma a provocare la reazione italiana è stato il passaggio secondo il quale «i migranti possono essere ripresi il prima possibile nel Paese in cui sono stati registrati». E pure nella bozza della dichiarazione finale di domenica prossima si parla di «evitare attraversamenti illegali delle frontiere interne». Chi è sbarcato in Italia o Grecia, è lì che deve ritornare. Si tratta, per il governo, di una prospettiva «inaccettabile». Conte lo spiegherà domenica agli altri leader ma intanto lo anticipa al presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, in visita a Palazzo Chigi. «Gli ho detto che al pre-vertice di Bruxelles non sono disponibile a discutere dei secondary movements (ovvero il movimento di migranti, inclusi rifugiati e richiedenti asilo, che per varie ragioni si muovono dal Paese di primo arrivo per cercare protezione e reinsediamento definitivo altrove, ndr) senza prima aver affrontato l'emergenza dei primary movements che l'Italia si ritrova ad affrontare da sola».

Salvini invece vede il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, prossimo presidente di turno Ue e possibile alleato. «L'aria in Europa - dice il ministro dell'Interno - sta cambiando e siamo ottimisti. Non vorremmo arrivare a ridiscutere il finanziamento italiano a questa Unione».

In serata Salvini incontra Conte e Di Maio per mettere a punto la proposta italiana. «Il problema - sostiene il capo della Lega - non è respingere all'interno dell'Unione tra uno Stato e l'altro, ma usare uomini e soldi per difendere i confini europei. Se qualcuno nella Ue pensa che l'Italia debba continuare ad essere punto di approdo e un campo profughi ha sbagliato». Ognuno deve fare la sua parte, a cominciare da Madrid. «Secondo il progetto della relocation la Spagna avrebbe dovuto accogliere 3.265 richiedenti asilo dall'Italia, ma finora ne ha presi solo 235. Quindi può ricevere i prossimi quattro barconi».

Commenti

Duka

Gio, 21/06/2018 - 08:35

E ci mancherebbe solo questa . Le elementari le abbiamo terminate da un pezzo.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/06/2018 - 08:39

Lega al 32%!

Italiano-

Gio, 21/06/2018 - 08:54

Prima gli italiani. Su questo invalicabile principio, l'onorevole Salvini sta lavorando con raro e prezioso buon senso. Esprime rispetto, inoltre, per gli stessi migranti. Grazie

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 21/06/2018 - 09:01

Ho sempre sostenuto che i viaggi della speranza a Parigi e a Berlino non portano a nessun risultato. Ci vogliono rifilare a tutti i costi qualche milione di migranti. La linea dura di Salvini e spero del governo deve essere continua e seguita da altri provvedimenti altrettanto duri. Recuperare rispetto e credibilità nella UE è indispensabile, altrimenti..

Eraitalia

Gio, 21/06/2018 - 09:06

Giusto disertare l'incontro a quelle condizioni. Conte sa che gli italiani sono con lui. NON FACCIAMOCI INTIMIDIRE. Sono finiti i tempi degli scambi di 80 euro pro sbarchi.

acam

Gio, 21/06/2018 - 09:07

"Dopo i viaggi di Conte a Parigi e Berlino sembrava che la tensione fosse calata" tutto previsto nei miei post pubblicati e non. nei bilaterali a conte je hanno detto si e dato da beve, perché lui non giocato le carte, Salvini se scopre troppo a volte le parole sono nocive non sta più parlando alla piazza le elezioni so finite adesso ascoltano tutti le mazzate se danno de nascosto deve mparà pure lui deve di SI E DA DA BEVE a tutti. Se conte fa quello che ha detto domenica prossima sarà un successo.

Ritratto di ilgrandeblek

ilgrandeblek

Gio, 21/06/2018 - 09:13

Ben Detto SIGNOR MINISTRO DELL'INTERNO (prima potevo chiamarLA Matteo o Salvini , ma adesso NO..adesso Lei è il mio SIGNOR MINISTRO DELL'INTERNO ed ho profondo rispetto e fiducia nel Suo ruolo)vada avanti..non si lasci intimorire dai FRANZUSI (con ancora retaggi di Illuminismo) o dai CRUCCHI (che sono i figli e i nipoti di quelli di ieri e dell'altro ieri). Convinca il NOSTRO SIGNOR PRESIDENTE DEL CONSIGLIO a non sedersi al loro tavolo domenica. Buon Lavoro SIGNOR MINISTRO DELL'INTERNO (Lei sì che è un Signore in confronto a tutti quelli che Le inviano anatemi)

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Gio, 21/06/2018 - 09:18

Ma ci vuole tanto, esimi soloni europei, a prendere atto che NESSUN EUROPEO VUOLE MASSE DI CLANDESTINI A CASA PROPRIA? Se invece di fare gli "accoglioni" farete i "respingenti", vedrete come, nel giro di qualche mese e di qualche decina di furbastri annegati per colpa propria, non ci sara` piu` nessuno da respingere, con gran dispetto di Soros &c.

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 21/06/2018 - 09:22

In ogni caso, comunque vada, sta facendo più cose gradite al popolo questo governo in 20 giorni che i pidioti e compagni in 7 anni. Bravi davvero, stanno regalando un pò d'orgoglio nazionale agli italioti. Congratulazioni vivissime.

giovanni951

Gio, 21/06/2018 - 09:27

bravissimi.....é cosí che si fa. Solo trattando con fermezza si viene rispettati.....se si va col cappello in una mano ed il tubetto di vaselina nell’altra come facevano i pavidi piddini si viene presi a pesci in faccia.

Nick2

Gio, 21/06/2018 - 09:50

Bravo, Conte, sempre a muso duro! Come non sei andato a Parigi, nemmeno andrai a Bruxelles!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 21/06/2018 - 09:55

Pare troppo bello per essere vero: politici italiani che NON FANNO GLI ZERBINI. Ora tocca al popolo difenderli e sostenerli contro i traditori in casa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 21/06/2018 - 09:55

Questo è un momento storico. E' assolutamente imperativo che gli italiani si sveglino e sostengano questo governo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 21/06/2018 - 09:59

Era ora. Subito asse con Austria, Ungheria e paesi dell'est. Diffidiamo di Francia e Germania. Che ci disprezzano. Da sempre.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 21/06/2018 - 10:01

Questo anonimo Conte pare abbia più palle lui che la masnada di piddini. A proposito... andate a verificare quanti PD hanno ricevuto onorificenze dalla Francia. Sono dei venduti. E gentiloni? che voleva regalargli il nostro mare?

DRAGONI

Gio, 21/06/2018 - 10:02

PRESENTIAMOGLI IL CONTO DELLA LORO POLITICA SINORA MESSA IN CAMPO A SCAPITO DELL'ITALIA E CHE HA SOLAMENTE ARRICCHITO LE VARIE COOP CATTO COMUNISTE NOSTRANE CON LA CORRESPONSABILITA' DELLE ONG NAVALI.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/06/2018 - 10:03

Menono Incariola:certamente!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 21/06/2018 - 10:04

Italia e Grecia saranno sempre le uniche vere culle della Civiltà dell'Europa. Per questo la barbara nordeuropa si accanisce contro di noi. Gli anglosassoni sono da sempre il peggio dell'uomo bianco.

Klotz1960

Gio, 21/06/2018 - 10:14

Incredibile - per chi non conosce la Commissione UE. Vogliono sancire l'obbligo di riprenderci i migranti che sono poi andati in andati in altri Paesi, specie in Francia. Addirittura un peggioramento rispetto alla situazione attuale. Ma per fortuna non ci sono piu' Gentiloni ed Alfano, pronti a dire di si e sopratutto a spacciare cocenti umiliazioni per radiose vittorie,

rossini

Gio, 21/06/2018 - 10:32

Questi furfanti dell'Unione Europea favoleggiano di HOT SPOT in Africa per accogliere i migranti ma il vero unico HOT SPOT è l'Italia dove si concentrano tutti i migranti che attraversano il Mediterraneo.

jaguar

Gio, 21/06/2018 - 11:06

Conte non doveva andare a Parigi, poi è andato, e vedrete che andrà anche a Bruxelles. Voglio dire, se fino a poche ore prima dici che non vai e poi invece fai il contrario c'è qualcosa che non va, meglio stare zitti.

VittorioMar

Gio, 21/06/2018 - 11:14

...Primo Ministro Conte non Firma prima di Ascoltare il Parlamento Italiano !!!

Blueray

Gio, 21/06/2018 - 11:20

"Non andiamo nemmeno" è opzione deleteria. Dopo il trattato di Lisbona si vota a maggioranza qualificata con regole a noi molto favorevoli sia per n° di voti (pari agli altri grandi) sia per popolazione residente, e vige una minoranza di blocco a livello 4. E' chiaro che trovando altri 3 Stati disposti a dire no ci siamo, perchè ad es Grecia, Slovenia e Croazia hanno i nostri stessi problemi riguardo ai migranti di ritorno, e si possono bloccare i provvedimenti contestati. Invece stando Conte a casuccia sua gli altri decidono anche per noi quello che vogliono. Governo, sveglia, chiedete come funziona a uno che c'è già stato a Bruxelles!!

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 21/06/2018 - 11:22

@rossini ore 10,32: egregio, condivido il suo post però le chiedo, se lei fosse un governante europeo che fino a 20 giorni fa ogni governante italiota che incontrava si chinava al suo cospetto come si sarebbe comportato? Forse non sono del tutto furfanti gli europei, bensì anche e sopratutto gli italioti che ci hanno insulsamente governato.