Cooperazione a delinquere: ormai è pioggia di inchieste

Dall'ultimo caso di Ischia fino alle tre coop coinvolte nel "sistema Incalza" per realizzare le grandi opere. Quei soldi all'ex ministro Kyenge, Zingaretti e Sposetti

Se si volesse scherzare con il codice penale (ma solo per ironia, giacché la materia è serissima), si potrebbe inventare un nuovo reato: la «cooperazione a delinquere». Un po' per celia e un po' perché tutti gli ultimi grandi scandali legati a fenomeni corruttivi che hanno interessato le Procure di mezza Italia vedono quasi sempre tra gli indagati esponenti di spicco delle coop, soprattutto di quelle «rosse». Insomma, la storica gemmazione del vecchio Pci, la terza via del fare impresa - né capitalismo né comunismo ma socialità - non è poi così diversa da quella tradizionale.

Il viaggio a ritroso non può non partire dalla fine. Con la coop rossa Cpl Concordia, gigante modenese della distribuzione del gas, che avrebbe «unto» numerose ruote, in particolare quelle del sindaco di Ischia Giosi Ferrandino e dell'ex premier Massimo D'Alema, per garantirsi l'appalto per la metanizzazione dell'isola campana. Un contratto da 160mila euro all'albergo del primo cittadino ischitano, tre bonifici da 20mila euro a ItalianiEuropei (ma «nel Pd – giura il presidente Matteo Orfini – non credo ci sia questione morale»). Poi si contano i 2mila euro all'ex ministro Cécile Kyenge, altri 10mila nel 2013 per la Lista Civica Nicola Zingaretti, 10mila euro nel 2013 per l'ex tesoriere dei Ds, Ugo Sposetti. Non trascurabili altri 6mila euro al Pd Comitato Provvisorio Roma che, sempre nel 2013, aveva ottenuto un finanziamento da 10mila euro dalla 29 Giugno di Salvatore Buzzi.

Basta tornare a due settimane fa ed è la Procura di Firenze a salire in cattedra denunciando il «sistema Incalza», cioè il potere del super dirigente del ministero delle Infrastrutture di indirizzare appalti e commesse. Nell'occhio del ciclone tre Coop rosse: la Cmc di Ravenna, partecipante al consorzio Cavet che ha realizzato la Tav Firenze-Bologna, è accusata di aver versato oltre 500mila euro a Incalza tra il 1998 e il 2008. Le fanno compagnia la reggiana Coopsette («favori» in cambio della nomina dell'imprenditore Perotti alla direzione di alcuni lavori) e la Cmb di Carpi. Ancora un po' indietro e si palesa la corruzione di Mafia Capitale. Al centro c'è sempre una cooperativa rossa, la 29 giugno di Salvatore Buzzi: una piccola grande holding di servizi da 59 milioni di fatturato. Dalle pulizie alla nettezza urbana, dai centri di accoglienza ai campi rom. Gestita da un dominus in grado di far sedere al proprio tavolo il presidente della LegaCoop, Giuliano Poletti (oggi ministro), e il sindaco di Roma Gianni Alemanno. «I classici risolutori di problemi, che vanno a mette' 'e mani nella merda». È il braccio destro di Buzzi, l'ex Nar Massimo Carminati, parlando proprio delle Coop a introdurre quel vocabolo triviale che si ritroverà anche nelle intercettazioni napoletane su D'Alema.

Nell'inchiesta milanese sugli appalti Expo, invece, si ritrova il colosso Manutencoop e anche un protagonista della prima Tangentopoli, il «compagno G.», ossia Primo Greganti, che aveva un contratto di consulenza con la Cmc di Ravenna. Cambiano città e temi, ma i protagonisti sono sempre le coop che, tra un «favore» e l'altro ai politici amici, riescono ad ottenere commesse pubbliche importanti. E anche il Mose di Venezia non è esente dal sistema. «Il 20% dei lavori alle aziende Iri, 60% a quelle private, 20% alle cooperative rosse», raccontò al pm Nordio un dirigente Italstat circa trent'anni fa. L'inchiesta dell'anno scorso ha dimostrato che l'impostazione non è cambiata molto. Le coop presenti nei consorzi che dovevano realizzare il sistema di barriere mobili «finanziavano» la politica per garantirsi la prosecuzione del sistema. E che dire dell'ex presidente della Provincia di Milano Filippo Penati che impose la Ccc di Bologna per la riqualificazione dell'area Falck di Sesto San Giovanni? E poiché le coop rosse sono nate e cresciute all'interno della «famiglia» Pci-Pds-Ds-Pd, occorre interrogarsi sulla natura di questo rapporto. In alcuni casi, i risvolti penali sono spariti per prescrizione, causa ridefinizione del reato di concussione da parte del governo Monti (con incluso salvataggio delle grandi coop). Ma c'è anche un sostanzioso profilo politico: Cpl Concordia, 29 giugno, Cmb, Ccc, Manutencoop e compagnia cantante sono spesso comparse nell'elenco dei finanziatori (leciti, per carità) del partito: sia di quello tinto di rosso dei vecchi Bersani, D'Alema e Veltroni sia quello più sbiadito di Renzi. I Comuni di Roma, Venezia e Ischia, la Provincia di Milano, se guidati dal centrosinistra, avevano, tra gli altri, un interlocutore privilegiato che, a sua volta, compariva tra gli sponsor del partito. E quando si parla di grandi appalti, il «sistema» non trascura mai o quasi mai le Coop. Forse non c'è nemmeno corruzione o concussione, è solo familiarità.

Commenti

roberto bruni

Mar, 31/03/2015 - 08:44

Ma a Renzi, questo continuo apparire del nome di un suo Ministro (Poletti) non lo mette, almeno un pochino, in imbarazzo? Non sarebbe forse il caso di "sollecitare" per un passo indietro il semprepresente Poletti?

onurb

Mar, 31/03/2015 - 08:50

Gian Maria De Francesco, ma che domanda fa? "Poiché le coop rosse sono nate e cresciute all'interno della famiglia» Pci-Pds-Ds-Pd, occorre interrogarsi sulla natura di questo rapporto." Le ha già risposto Matteo Orfini: "non credo ci sia questione morale." Lei ha forse dei dubbi? Io no: questi non sanno nemmeno cos'è la moralità.

angelomaria

Mar, 31/03/2015 - 09:01

e questa non e'inventata come le vatie manipuliteeccc... buobgiornoe buontutto a voi cari lettori e irezione!

soldellavvenire

Mar, 31/03/2015 - 09:05

sylvio negli anni d'oro finanziava almeno cinque partiti diversi, ottenendone quel che é il suo impero: attualmente ne finanzia forse uno di meno, ma dove sarebbe lo scandalo?

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 31/03/2015 - 09:16

Ho sempre detto che se in Italia ci fossero 4/5 Magistrati con la schiena dritta, ovvero non schierati politicamente con la sinistra, nel nostro Paese l'unica Grande Opera da realizzare con estrema urgenza sarebbe un Carcere Grattacielo, almeno pari al Burj Khalifa di Dubai, per poter ospitare tutti i farabutti ladri del PCI-PDS-DS-PD che da oltre mezzo secolo hanno succhiato il sangue agli Italiani.

simone_ve

Mar, 31/03/2015 - 09:17

Ma allora non tutti le procure sono rosse? Probabilmente anche quella che ha condannato S.B.

blackbird

Mar, 31/03/2015 - 09:20

Di queste "commistioni" si sapeva da anni, come del fatto che il PSI intascava a man bassa tangenti dalle imprese appaltatrici degli Enti pubblici. Allora fu l'emergente Lega Nord (che mise in crisi il Pentapartito) che diedela forza ai magistrati per aprire le indagini su PSI e DC. Oggi e' l'arrivo del M5S e la concolamata volontà di Renzi di metter mano alla riforma della Giustizia che fa scattare le indagini, impossibili fino a ieri. Per quanto riguarda il "passo indietro" di Poletti, non so quanto il Ministro dipenda da Renzi e quanto il Premier dipenda dal Ministro: qulacuno avrà pur "indicato" alle migliaia di "soci prestatori COOP" di votare Renzi anziché Bersani!

Duka

Mar, 31/03/2015 - 09:21

PD = PARTITO DEMOCRATICO oppure PD = PARTITO A DELINQUERE ????

pupism

Mar, 31/03/2015 - 09:24

Per finanziare il partito finiti gli arrivi da Mosca dove volete che andassero a prendere le provviste? E' da anni che il patron di Esselunga lo dice. Ora che la magistratura fa indagine anche vs. le Coop rosse vengono a galla queste realtà!!!Altrochè superiorità morale della Sinistra....

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 31/03/2015 - 09:31

Ma via, su, dr. De Francesco, con faccia il cattivello (loro direbbero fascista) ! Le varie Coop applicano pedissequamente il concetto alla base della loro ideologia statalista, per cui lo Stato è solo una mucca da mungere. In fondo i Cittadini (si può dire ?) sono tutti uguali, solo i più furbetti, quelli appunto che mungono e si mettono in tasca - propria, questo si, come ogni deprecabile capitalista - i risultati delle fatiche degli altri - si chiamano tasse ed imposte - si sentono più uguali degli altri. Una volta in Cina, ma ora credo sia cambiato anche li, questi ladri gli fucilavano a riprova che non tutto il comunismo vien per nuocere !

Maura S.

Mar, 31/03/2015 - 09:59

E dai con questo SB, possibile che venga sempre tirato in ballo anche quando lui non c'entra! Vi e' proprio rimasto sullo stomaco. ai...ai....

angelovf

Mar, 31/03/2015 - 10:14

È così che la kyenge pensa a suoi fratelli africanii, approfittando della situazione di una Italia scema, trovatemi un ministro italiano nel loro parlamento, tutti patrioti solo noi no, questa è la nostra rovina, inutile che gli italiani si nascondono dietro un dito, come fa una persona araba a diventare ministro,? si vede nota chiaramente che la sinistra si costruendo un elettorato straniere, è logiico che uno straniero vota pd, è la sigla che gli permette di fare tutto, mica scemi gli stranieri, però a danno nostro è della nostra cultura,.

Giorgio5819

Mar, 31/03/2015 - 10:27

E' ora di chiudere per decreto questi covi di lerciume comunista, troppe agevolazioni e insabbiamenti su gente che sfrutta e prende per il c.lo chi li vota e chi gli crede. Fossero organizzazioni appoggiate dalla destra sarebbero già dichiarate fuorilegge da secoli.

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Mar, 31/03/2015 - 10:33

che cosa ti puoi aspettare dai poveracci e dai morti di fame che debbono gravitare attorno al denaro pubblico perche'erano gia'stupidi le madri ed i padri?

bruna.amorosi

Mar, 31/03/2015 - 10:58

uno solo di kompagno ha commentato e indovinate chi ha tirato in ballo? MA SILVIO BERLUSCONI poteva essere altrimenti ? .su kompagno stai tranquillo che qualcuno dei tuoi il collo dentro al cappio lo mette . .tranquillo che a volte chi la fa l'aspetta ..

Ritratto di echowindy

echowindy

Mar, 31/03/2015 - 11:05

LE PECCAMINOSE ABITUDINI DI STORIE, SCANDALI E COMPROMESSI CLANDESTINI DI PASSIONI DI ABILITÀ CRIMINALI DELLE COOP E PAPA’ PD - PER NULLA CONFORME AL SENSO E CONCETTI MORALI IN BASE ALLA COSCIENZA DI CIÒ CHE È ONESTO E DI CIÒ CHE È CRIMINALE -, ORMAI È DIVENTATA UNA INARRESTABILE PRECIPITAZIONE DI INCHIESTE SEMPRE DI PIU’ ATMOSFERICO COINVOLGIMENTO DI CHI HA FUNZIONI DIRETTIVE. ORA, I VENT’ANNI DI ESPOSIZIONE AL DISPREZZO SULLA PERSONA “NEMICO-POLITICO DEL PRESIDENTE BERLUSCONI”, REGGE PIU’ CHE MAI AL FONDAMENTO LOGICO DI UN DIABOLICO PROGETTO FINALIZZATO A NASCONDERE GLI SCANDALOSI COMPROMESSI OCCULTI DELLA PRATICA DEL POTERE MAFIOSO-AFFARISTICO DELLE SINISTRE.

vinvince

Mar, 31/03/2015 - 11:09

Non dobbiamo prendercela con loro .... tutte queste cose noi le sapevamo già, ... dobbiamo prendercela con chi li ha votati e li lavorerà ancora ...

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Mar, 31/03/2015 - 11:10

No, no, no, non parliamo male della sinistra! Loro sono moralmente superiori!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Efesto

Mar, 31/03/2015 - 11:27

L'origine della corruzione non sta nell'impresa, sta nelle regole. Il periodo splendido dei corrotti è nella chiesa dell'inquisizione. Se l'affidamento di una commessa fosse determinato solo dal mercato la corruzione diverrebbe un peso e non una scorciatoia. Ma ci si corrompe per danaro ma anche per il potere. Chi vuole mantenere questo regime di regole è potenzialmente un corrotto da potere. Diffido quindi anche dei magistrati che con le loro continue irruzioni nel campo della morale a colpi di interviste mediatiche dimostrano gradire sempre più l'osanna delle genti addomesticate sull'onda della purezza che pulisce dall'invidia per chi ha successo. Questo tortuoso processo va stroncato con l'umiltà e la coscienza del proprio limite. I giudici parlino di questo o di quel fatto illecito ma non di corruzione. Alla corruzione deve mettere mano il politico valutando come il peso della burocrazia invogli l'atto corruttivo.

bruna.amorosi

Mar, 31/03/2015 - 11:27

e............chi parla male della sinistra ? io parlo male dei KOMPAGNI quelli che votano a sinistra sanno di essere sporchi che più non si può ma cercano insieme ai magistrati corrotti di isabbiare il tutto e pretendonoi di dare giudizzi di moralità . kompagni fate schifo ma questo lo sapete . l'ho sempre detto e vi odio dal tempo dei partigiani uomini deplorevoli è dire poco .

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 31/03/2015 - 11:28

Nonostante si faccia di tutto per tenere coperto il marciume e l'illegalità a tutti i livelli del compagno cattocomunista, questa è talmente tanta, infestante,debordante, che nonostante tutti gli sforzi non la si riesce a contenere.Se si aprisse seriamente quel vaso di pandora vedremmo infrangere ogni record l'illegalità,mascherata dalla facciata della loro superiorità morale che sprizza da ogni poro cattoprogressistcomunista, sempre evidenziata nei dibattiti TV dal sorrisino circaargutoronicosuperiore cattocomunista.

roseg

Mar, 31/03/2015 - 11:31

soldellavvenire è scandaloso che permettano ancora ad idioti come te di postare su questo blog...Una testa come la tua non la si sorregge con un colletto, la si nasconde nei pantaloni.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 31/03/2015 - 11:41

Si, ma non succede mai niente , come se nulla accadesse , cosa volete che facciano i magistrati ? Possono indagare , dopo però è obbligo insabbiare tutto , altrimenti potrebbero intaccare la moralità della sinistra e questo non si può .

gillette

Mar, 31/03/2015 - 11:43

Al di là di questioni morali (la presunta superiorità della sx si vede bellamente quale è!!) o di principio, mi piacerebbe sapere e capire in che modo vengono registrati contabilmente i 160 mila euro per l'albergo del sindaco di Ischia!! Che prezzi pratica per la coop l'albergo (scommettiamo maggiorati?) e chi sono i revisori della coop (già si fa il nome di Nomisma... tutto in famiglia)!!

Angelo48

Mar, 31/03/2015 - 11:48

soldellavvenire ore 09.05: adesso che viene smascherata la vostra falsa moralità, comparate i vostri misfatti a quelli che avrebbe compiuto il vostro odiato Silvio. Si chiede dove sia lo scandalo? Rispondo a lei e al lettore simone_ve: sta nel fatto che i tribunali - rossi o bianchi che siano - sino ad ora hanno perseguito e punito solo un unico personaggio. Tra indagati e inquisiti, vi ricordo che ne avete messi insieme ben 479 a dimostrazione che la tanto sbandierata superiorità morale, sta solo nelle vostre menti perverse. Le cronache, i fatti, le inchieste, stanno a dimostrarvi l'esatto contrario. Fatevene una ragione!!

agosvac

Mar, 31/03/2015 - 11:50

Sembra, da ciò che si è visto in questi ultimi tempi, che ovunque ci siano coop rosse e sinistra al potere amministrativo c'è ampia e collaudata corruzione!!! A questo punto o si eliminano le coop rosse oppure si faccia in modo che la sinistra non abbia alcun posto di potere nelle amministrazioni locali.

terzino

Mar, 31/03/2015 - 11:51

E' da anni che la storia delle coop va avanti, a via di tirarla troppo alla fine la corda si è spezzata.

agosvac

Mar, 31/03/2015 - 12:00

Egregio soldellavvenire, "sylvio" almeno con le sue aziende dà da vivere a decine di migliaia di famiglie, invece le coop rosse ed il sinistrume che ci campa insieme dà da vivere solo a pochissimi privilegiati. Ecco dov'è lo scandalo!!!!!!!

squalotigre

Mar, 31/03/2015 - 12:13

soldellavvenire - a parte il fatto che quando vi trovano con le mani nella marmellata, nonostante vi proclamiate eticamente superiori, tirate sempre in ballo Silvio che non c'entra una cippa. A parte questo, dicevo, uno può con i soldi PROPRI e non con quelli dei cooperanti può lecitamente finanziare chi cavolo vuole senza commettere alcun reato. Le cooperative sono soggette ad aliquote fiscali molto minori e non sono nate per comprarsi una banca o finanziare il politico compiacente con i soldi risparmiati con le tasse. Io sono garantista e le intercettazioni a raffica mi fanno rabbrividire allo stesso modo; sia quando riguardano Dalema o altri esponenti della sx, sia quando riguardano S.B. E poi voi non eravate il sale della terra? Quelli che dicevano che i PM hanno sempre ragione?

MEFEL68

Mar, 31/03/2015 - 13:16

Possibile che in Italia i partiti politici, fra i più pagati del mondo, abbiano sempre bisogno di altri soldi. Qualcuno, con la faccia...(lasciamo perdere), ha detto che la democrazia costa. NO! Non è la democrazia che costa, sono i nostri politicastri che vogliono vivere in uno sfarzo che i loro colleghi stranieri si sognano. Non per niente, non hanno permesso che si adeguasse il compenso alla media europea. Finchè non si metterà ordine, noi non usciremo dal pantano in cui stiamo. Se la Casta è formata dagli stessi uomini dei partiti, è ovvio che la prima è più forte dei secondi. Infatti, fateci caso, con tutte le riforme (mini-riforme) effettuate, i vari governi hanno sempre cercato di reperire i fondi fuori dai loro Palazzi e mai all'interno. Anche voi sinistrati, non date più la vostra fiducia a coloro che vi stanno rapinando.

MEFEL68

Mar, 31/03/2015 - 13:18

Anche se sono romano, alla LegaCoop, preferisco la LegaNord.

MEFEL68

Mar, 31/03/2015 - 13:24

Se non erro, la sinistra è quella parte politica che ha sempre ritenuto prioritario e necessario fare una legge per regolare il conflitto di interessi. Perchè ancora questa legge non c'è? Semplice, perchè questa legge avrebbe potuto imbrigliare i giganteschi interessi del PD e suoi partiti satelliti. Se il conflitto riguarda una sola persona (Berlusconi) il problem in realtà non sussiste perchè è il Parlamento che approva le leggi; quindi basterebbero i ribelli della sua stessa parte politica per bocciare tutto. Se invece gli interessi sono dello stesso partito di governo, la soluzione non c'è. Perchè in dittatura non ci sono soluzioni pacifiche.

MEFEL68

Mar, 31/03/2015 - 13:54

Una domanda: basterebbe tutto il Sahara per insabbiare tutti gli scandali accumulati da quel partito che vanta una superiorità morale senza uguali? Non venga qualcuno (sappiamo chi) a dire... si...però...anche dall'altra parte... perchè, a parte che la bilancia pende a sinistra, aggiungere il piatto di destra non farebbe che aumentare il problema non è che lo diminuirebbe.

angelomaria

Mer, 01/04/2015 - 15:42

ANNI CHE LI CHIAMO CRIMINALINC. ED AVEVE RAGIONE SOLO PIU'GROSSO DI QUELLO CHE MI SAREI ASPETTATO QUESTA E ENORME QUELLO CHE HANNOINGHIOTTITO PROBABILMENTE MEZZA ITALIA E PIU'NON FERMATI SI SAREBBERO MANGIATO TUTTO !!!L'IGORDIGIA L'HA PORTATI ALLA ROVINA AH I VECCHI PROVERBI POPOLARI" CHI TROPPO VUOLE NULLA STRINGE" OGGI PIU'APPROPRIATI CHE MAI!!!

angelomaria

Mer, 01/04/2015 - 15:43

UNO STATO DA ROTTAMARE!!!!!!

angelomaria

Mer, 01/04/2015 - 15:45

UNALTRO E VI SALUTO PER ORA "RIDE BENE CHI RIDE ULTIMO"!!!!

Lino.Lo.Giacco

Gio, 02/04/2015 - 23:47

vedete c'e' qualcuno che scrive: diccome berlusconi finanziava cinque partiti per avere vantaggi sulle sue aziende, adesso non possiamo indignarci se quelli del pc-pds-pd fanno intrallazzi con le coop rosse,mafia capitale,monte paschi ecc,ecc. certo che no.pero' risparmiateci le tiritere sul partito dei lavoratori,della morale,del dindacato e delka costituzione! siete una banda di ladri piu' o meno come gli altri, che almeno hanno il buon gusto di non raccontarci balle sui giovani,sul sud e sui bisognosi' a voi frega un cazzo della gente a meno che non sia parte in causa o appartenente alle coperative che vuol dire la stessa cosa INTRALLAZZO E RUBERIE

angelomaria

Ven, 03/04/2015 - 14:08

SEMPRE SAPUTO MA FINOGGI MAI PROVATO E VAI CHE C'E' NE' PER TUTTI I KOMPAGNI!!!