Sassoli presidente dell'Europarlamento: vince il blocco anti sovranista

Il rappresentante del Partito democratico e dei Socialisti guiderà l'Europarlamento dopo Antonio Tajani. Ma per il governo italiano non è una vittoria

David Sassoli è il nuovo presidente del Parlamento europeo. La votazione è giunta dopo un tira e molla a Strasburgo durato alcune ore e dopo due scrutini, ma alla fine la fumata bianca è arrivata con 345 voti a favore su 667. E i Socialisti ottengono lo scanno di Strasburgo dopo aver perso la presidenza della Commissione europea a favore di Ursula von der Leyen del Partito popolare europeo.

Sarà quindi un italiano a ereditare la poltrona di Antonio Tajani. E per l'Italia, uscita a corto di cariche dopo la fine del mandato di Mario Draghi, di Tajani e di Federica Mogherini, è comunque un segnale del fatto che il nostro Paese manterrà un posto di vertice nelle istituzioni europee. Anche se certo non può considerarsi una vittoria del governo a guida Giuseppe Conte poiché Sassoli non è assolutamente da considerare un profilo vicino all'esecutivo giallo-verde. L'Italia ha ottenuto una carica apicale a Strasburgo ma di fatto completamente slegata dalle logiche del governo che attualmente guida il Paese. E la conferma arriva dallo stesso Sassoli, che da sempre lancia forti attacchi contro la Lega e contro il Movimento 5 Stelle, accusando sia Matteo Salvini che Luigi Di Maio. E il suo curriculum non si può considerare quello di un uomo superpartes: è un profilo politicizzato, a forte connotazione di sinistra e certamente legato a quelle logiche europeiste e anti-sovraniste che hanno combattuto in ogni modo il vento soffiato su tutto il continente, e che uniti rappresentano un blocco molto importante per tutta l'Europa.

La sua storia parla da sé. Sassoli è sbarcato nel Parlamento europeo nel 2009 dopo una lunga carriera come giornalista, iniziata con Il Giorno e con Rai Tre, per poi passare alla collaborazione con Michele Santoro e infine lo sbarco a Rai 2 e a Rai 1, in cui diventa direttore del Tg con l'avvento di Gianni Riotta. Arriva in Europa nel 2009, candidato col Partito democratico di Walter Veltroni. Nel 2012 si candida alle primarie del Pd per sindaco di Roma, sconfitto da ignazio Marino. Poi viene rieletto nel parlamento europeo nel 2014, quelle in cui il Pd di Matteo Renzi raggiunge la soglia del 40%. E da ì due mandati da vicepresidente dell'Eurocamera. La sua candidatura è da considerare una sorta di conclusione "naturale" del suo percorso in Europa, così come il frutto dell'accordo sul pacchetto di nomine fra Partito popolare europeo e Socialisti: la presidenza spetterà per metà della legislatura alla sinistra e per l'altra metà ai moderati. Bocciata la sinistra europea con Sira Rego, spagnola della sinistra Gue/Ngl e Ska Keller, tedesca dei Verdi, ma anche la destra sovranista, che puntava tutto su Jan Zahradil dei Conservatori e Riformisti.

E già da questo ventaglio di candidature si possono capire molte cose, così come dall'esclusione dei sovranisti. Il parlamento nato da queste ultime elezioni europee, dove è stata evidente l'ascesa dei partiti sovranisti, decide che questi non debbano prendere alcuna carica, dividendosi di fatto i vertici dell'Ue.

Nel suo appello di fronte agli eurodeputati per sostenere la sua candidatura, Sassoli ha voluto citare uno dei padri fondatori dell'Ue, Jean Monnet: "Niente è possibile senza gli uomini, niente dura senza le istituzioni". "Sarò garante di un confronto aperto, diretto e plurale ma sempre nel pieno rispetto delle opinioni di tutti voi e delle prerogative del Parlamento. In questa aula perché è in questa aula che spesso non ci rendiamo conto che si protegge la nostra indipendenza". Ora bisognerà capire se l'indipendenza del Parlamento europeo sarà effettivamente rispettata. Di sicuro però non sarà difesa la linea espressa dal governo, i cui due partiti sono i principali avversari del nuovo presidente e delle forze che l'hanno portato all'elezione. Anzi, con questa elezione c'è solo una certezza: ha vinto il Pd, hanno perso i sovranisti. Che pure hanno dimostrato di essere una larga maggioranza del nostro continente.

Commenti

Renadan

Mer, 03/07/2019 - 14:14

Che schifo.....non ne usciremo mai da questa situazione. Referendum.....fuori da questa europa

Marguerite

Mer, 03/07/2019 - 14:44

Renatan, Si fuori dall’UE Italia e che se ne vada a cercare i clienti in Africa, perché i mercati UE e USA saranno chiuSi per l’Italia è si devono rimandare in Italia gli Italiani che prendono un posto di lavoro in Europa....e anche in Svizzera perché la Svizzera a firmati accordi di libera circolazione con UE, non con extracomunitari!!! Frontiera chiuse per i frontalieri!!!

Trinky

Gio, 04/07/2019 - 09:18

Basta non cagarlo quando verrà in Italia.........

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Gio, 04/07/2019 - 09:26

personaggio patetico ed inutile.

giovanni235

Gio, 04/07/2019 - 09:29

Non dico se Sassoli conti quanto il due di picche se la briscola è cuori,ma dico che vale quanto il due di cuori se la briscola è picche.E' una carica puramente onorifica che non conta e non vale niente.L'abbiamo appena visto con Tajani.

baio57

Gio, 04/07/2019 - 09:31

@ Marguerite Se non fosse stato per i frontalieri ( ORGOGLIOSAMENTE FIGLIO DI FRONTALIERE CHE SI E' SPACCATO LA SCHIENA PER ANNI ,PACE ALL'ANIMA SUA !!!!!) nel Canton Ticino,sareste ancora lì a mungere le capre e vendere i formaggini nei grotti della Val Di Muggio..

Ritratto di pulicit

pulicit

Gio, 04/07/2019 - 09:32

Un comunista in questa Europa,incredibile.Regards

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Gio, 04/07/2019 - 09:44

Forse essere circoncisi a volte aiuta ?

scurzone

Gio, 04/07/2019 - 09:49

Hanno eletto un Italiano come presidente del parlamento, cosa vi lamentate. Non dice sciocchezze come la Meloni o Salvini? Beh, ha fatto le scuole alte.

Edith Frolla

Gio, 04/07/2019 - 10:01

Il neoeletto Presidente ha la doppia cittadinanza italiana ed israeliana: siamo sicuri che, in caso di questioni in sospeso, come per i Territori Occupati, si schieri con l'Europa anziché con Israele ?

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Gio, 04/07/2019 - 10:01

Prima gli italiani e poi... se un italiano non è fascista allora non deve più essere primo?

dagoleo

Gio, 04/07/2019 - 10:14

secondo me non ci crede neppure lui. ma non era quello che camminava sui carboni ardenti senza bruciarsi i piedi? ora quell'esperienza gli tornerà utile. di carboni ardenti ne troverà a iosa.

nerinaneri

Gio, 04/07/2019 - 10:29

baio57: c'è extra ed extra, non è così?...

Seawolf1

Gio, 04/07/2019 - 11:02

Ecco, ora siamo proprio a posto...

Italy4ever

Gio, 04/07/2019 - 11:19

Ovvio che in Europa andava così. Ma alle prossime elezioni vediamo chi comanda in Italia, non certo i sinistrorsi!

Carlo36

Gio, 04/07/2019 - 11:43

Sia Sassoli che Tajani non hanno alcuna importanza. Ormai l'UE è diventata una dittatura peggio della vecchia URSS. Per fortuna è un morto che cammina. Speriamo imploda presto o rinasca come unione di stati liberi e sovrani. Quello che pensano e dicono gli eurocrati Sassoli e Tajani non interessa al popolo italiano, ma solo ad una minoranza di persone. L'Europa sotto la dittatura franco tedesca non interessa più a nessuno. Aspettiamo pazienti sul ponte che passi il cadavere di questa orribile nemica unione trasformatasi, strada facendo, da Prodi in poi in dittatura. La libertà e la sovranità del proprio paese sono sacre.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Gio, 04/07/2019 - 11:44

dagoleo: quello era Mino Damato, tutt'altro spessore. Questo non ha mai lavorato in vita sua.

Gattagrigia

Gio, 04/07/2019 - 11:44

I sovranisti in Europa non sono la larga maggioranza. Hanno solo preso qualche voto in più.

DIAPASON

Gio, 04/07/2019 - 11:46

vero che la carica di presidente dell' europarlamento è poco più che rappresentativa, ma nominare uno che in europa rappresenta um decimo degli elettori è uno schiaffo alla democrazia,d'altronde in Italia abbiamo avuto con risultati nefasti la presidentessa che non riusciva nemmeno a rappresentare se stessa

Abit

Gio, 04/07/2019 - 11:47

Sassoli non è stato un grande anchorman, non è stato un grande deputato e non sarà un grande Predidente. Unico “vantaggio”: è italiano pur essendo PD. Se i sovranisti hanno perso l’Europa dovrà comunque cambiare altrimenti altri stati membri cominceranno a minacciare di andarsene! Quanto alla Mogherini, è stato un sonoro flop che rischia di ripetersi se dovesse andare alle Nazioni Unite.

lorenzovan

Gio, 04/07/2019 - 11:49

italy4ever...certo...alle prossime elezioni...come no..come no...

ceo50

Gio, 04/07/2019 - 11:51

Non penso che potevano eleggere qualcuno della Lega o dei 5S che non erdono occasione per sparare sull'Europa. Almeno avessero il coraggio di presentarsi agli italiani chiedendo l'uscita dall'Europa invece di tenere l'Europa come scusa di tutti i mali ma poi rimanendo li perchè si sta meglio dentro che fuori. Rimanere così significa essere fuori da tutte le decisioni e essere considerati un paese inaffidabile che non conta niente

Carlo36

Gio, 04/07/2019 - 11:57

Legione M....sa, Smettila di usare la parola Cristiana non essere blasfema.

SPADINO

Gio, 04/07/2019 - 11:59

QUESTA NOMINA DI UN ESPONENTE DEL PD (INSIEME ALLE ALTRE DUE SIGNORE) E' UN CHIARO INSULTO ALLA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI ITALIANI (NON SOLO A SALVINI) ED UN CHIARO AVVERTIMENTO : IL VOSTRO VOTO NON CONTA ASSOLUTAMENTE NULLA NELLA ATTUALE DITTATURA EUROPEA. IO INVITO CHI PUO', A SCAPPARE IMMEDIATAMENTE DALL'EUROPA INSIEME AI PROPRI RISPARMI. QUESTI CI MECELLERANNO COME HANNO FATTO CON LA GRECIA PER POI DIRE CHE SI ERANO SBAGLIATI.

SPADINO

Gio, 04/07/2019 - 12:02

PER QUESTO MOTIVO, ED ANCHE L'ATTUALE NOMINA DI STAMATTINA DI UN ESPONENTE DEI 5 STELLE, INCITO, CHIEDO , SUPPLICO SALVINI A STACCARE LA SPINA AL GOVERNO ITALIANO PER ANDARE IMMEDIATAMENTE ALLE ELEZIONI E FARE UNACAMPAGNA ELETTORALE ALL'INSEGNA DELL'USCITA IMMEDIATA DALL'EUROPA. DIRANNO I DETRATTORI : SE USCIAMO SAREMO MASSACRATI. IO DICO : SE RESTIAMO CI MASSACRERANNO LO STESSO . RIPETO VEDI LA GRACIA.

bremen600

Gio, 04/07/2019 - 12:34

Nel 2016 david sassoli da europarlamentare votò a favore dell'introduzione dell'olio tunisino nel mercato europeo... questo è del PD.........

ziobeppe1951

Gio, 04/07/2019 - 12:36

Perugini....11.49...ma non mi avevi detto che sei uno di destra?...moderata ma sempre uno di destra...forse ho capito male...intendevi alla sinistra della destra cioè il PD

momomomo

Gio, 04/07/2019 - 12:40

Non vedo motivo per tanta preoccupazione: da quando la sinistra è sinistra, i provvedimenti più di destra son stati presi, proposti, votati, approvati, appoggiati da leader di sinistra, dunque .....

agosvac

Gio, 04/07/2019 - 13:13

Non sarà una vittoria ma non è neanche una sconfitta visto che la presidenza del Parlamento dell'UE è più o meno una carica onorifica, non ha nessuna valenza politica. Solo in Italia i Presidenti di Camera e Senato si sentono importanti. Nel resto del mondo, specie negli USA dove sono chiamati semplicemente speakers, queste cariche rivestono ben poca importanza.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 04/07/2019 - 13:15

Tra questo e Tajani cambia poco. Sottomessi alla ue e alle sue follie.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 04/07/2019 - 13:38

Sarebbe una vottoria per i sinistri se il Ruolo del Presidente del Parlamento avesse un certo significato. Il punto è che il Parlamento della UE non conta un katzo e così pure il suo Presidente. Il Parlamento è solo un organo consultivo e può esprimere solo pareri che il Consiglio d'Europa e la Commissione possono anche non prendere in alcuna considerazione, fregandosene del parere del Parlamento. L'abbiamo già visto con Taiani di FI pure Presidente del Parlamento, quello che contava il suo parere. Zero al cubo.

ItalianoAllEstero

Gio, 04/07/2019 - 14:17

@Carlo36 spiegaci un po’ meglio perché “Ormai l'UE è diventata una dittatura peggio della vecchia URSS”. Il KGB della UE ha bussato a casa tua nel mezzo della notte ed ha portato via tuo figlio? Hai scritto il tuo commento da un gulag gestito dalla UE? Ma tu sai cosa significa dittatura? Sassoli può piacere non piacere ma ha preso 345 voti a favore su 667 da un parlamento democraticamente eletto. Questa è democrazia.

maurizio50

Gio, 04/07/2019 - 14:41

Alla Sinistra piace giocare sapendo che il risultato li premia sempre, anche in caso di sconfitta elettorale. Ed i capoccia del PD se ne vantano pure!!!!

baio57

Gio, 04/07/2019 - 15:39

@ nerina..Se conosci le mie zone di confine esiste DA SEMPRE UN INTERSCAMBIO DI LAVORATORI E DI MERCI A SECONDA DEI PERIODI STORICI PIU' CONVENIENTI DALL'UNA O DALL'ALTRA PARTE "TALVOLTA ANCHE UN PO'FUORI LEGGE..(contrabbando)" ,quindi non fare confusione ti prego ,ti ritengo una persona arguta ed ironica,fai la brava. Con i frontalieri gli "extra..." non c'entrano una beata mazza !