De Magistris se ne infischia del prefetto: "Continuerò a fare il sindaco per strada"

Pure Ingroia lo molla: "Se ne vada". Ma Giggino insiste: "Se mi sospendono, il vicesindaco assumerà le mie funzioni ma io continuerò a fare il sindaco"

Luigi De Magistris ha sempre ripetuto che le sentenze vanno rispettato. Ma lui, la sentenza del caso Why not, proprio non la vuole rispettare. Non ci pensa proprio di fare un passo indietro e dimettersi da sindaco di Napoli. Alla poltrona Palazzo San Giacomo s'è incatenato e a smuoverlo non saranno i compagni di partito, i vecchi amici di manette, i giustizialisti dell'Associazione nazionale dei magistrati. Come un disco incantato, Giggino 'a manetta continua a ripetere che non solo non lascerà l'incarico, ma che addirittura si ricandiderà a essere il primo cittadino di Napoli. È la nemesi di un (ex) magistrato che al minimo sospetto fremeva per sbattere in cella indagati e imputati.

"Nel 2016 mi ricandido a sindaco di Napoli - ha annunciato De Magistris ai microfoni di Sky Tg24 - ricostruirò il mio consenso giorno dopo giorno, e alla fine come sempre decideranno i cittadini". E il primo cittadino è, infatti, convinto di poter ottenere tra due anni percentuali ribaltate rispetto al sondaggio di Sky che, ad oggi, vede il 78% di favorevoli alle dimissioni e solo il 22% di contrari. Nemmeno se il prefetto dovesse sospenderlo, sarebbe disposto ad accettare la condanna. "Secondo me la legge (Severino, ndr) non prevede nessun automatismo, ma se il prefetto ritiene di applicarla con la mia sospensione non è che io voglia scatenare la fine del mondo - ha continuato - il vicesindaco assumerà le mie funzioni ma io sarò sempre il sindaco eletto dai cittadini e alla fine della sospensione riassumerò il mio incarico. Nel frattempo farò il sindaco per strada". E impugnerà la sospensione. Ma cosa significa fare il "sindaco per strada"? De Magistris lo ha spiegato ai microfoni di Sky: "Sistemerò aiuole con i miei concittadini, farò iniziative con loro. Pur sospeso, sarò sempre io il sindaco. La mia squadra è lì, la mia maggioranza è compatta e si è ampliata...". Una sorta di sindaco ombra per aggirare la sospensione del prefetto e la condanna in primo grado.

Nelle ultime ore anche Antonio Ingroia ha chiesto le dimissioni. "Sono suo amico - ha detto all'Huffington Post - ma è il momento di fare un passo indietro". De Magistris, al tempo eurodeputato per Antonio Di Pietro, parte dal presupposto che la sentenza sia "sbagliata" e che soltanto le elezioni (nel 2016) potranno sbatterlo fuori dal Comune di Napoli. "Ho fatto il mio dovere - ha sentenziato - ho la coscienza a posto". Insomma, l'esatto opposto del credo che lui e i suoi compagni di manette andavano in giro ripetendo fino a qualche tempo fa. È un sistema che va in tilt. Adesso, viene fuori che sotto sotto aveva ragione Silvio Berlusconi: le sentenze possono non solo essere sbagliate, ma addirittura politicizzate. Niente di nuovo sotto il sole. Ma che a dirlo sia uno dei più agguerriti giustizialisti del Paese fa specie. Tanto più se si mette a bisticciare con l'Anm. "Non faccia solo una difesa corporativa, che può essere finanche giusta - ha detto l'ex pm al sindacato delle toghe - ma vada anche a vedere se all'interno della magistratura vengono commessi errori gravi". Il presidente dell’Anm Rodolfo Sabelli non se le è lasciate cantare. E ha replicato: "Quelle di De Magistris sono affermazioni molto gravi perché esprimono disprezzo non nei confronti di questi o quei giudici, ma nei confronti della magistratura e della giurisdizione". Che spettacolo!

Commenti

flip

Sab, 27/09/2014 - 17:19

la sinistra, più o meno estrema, se ne infischia delle regole. sono più di cento anni (dall'avvento del bolscevismo)) che vuole dominare. è solo dittatura ed è la più spietata. oltretutto sono una massa di fannulloni (fiom + cgil) docet

Ritratto di cable

cable

Sab, 27/09/2014 - 17:20

E pensare che Maroni, da ministro, disse che i napoletani hanno un forte senso civico. Ma l'avevano drogato, forse?

ritardo53

Sab, 27/09/2014 - 17:21

Prima di difendere se stesso, dovrebbe fare un mea culpa e dire se la condanna inflitta a Berlusconi sia giusta o meno, ma costui non è un uomo con le palle e si distingue col credersi di essere infallibile.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 27/09/2014 - 17:24

Tra comunisti e fascisti tutti autentici mafiosi dalla parte dello stato parassita che infestano il Paese con la loro ottusitá, ignoranza e prepotenza si arriverá all´inferno ... Solo la pulizia nel sangue tra queste carogne puó dare la svolta al Paese per farlo rinascere.

Lili72

Sab, 27/09/2014 - 17:24

Nessun commento da sinistra ??? eppure avevo letto "allora" che le sentenze NON si discutono ma si rispettano ! altri tempi o altro imputato ?

maleo

Sab, 27/09/2014 - 17:24

Intanto mettetelo in strada,poi i napoletani decideranno se prenderlo a badilate insieme alla terra delle aiole(quali?A Napoli?)o se seppellirlo nei rifiuti che decorano le vie partenopee

ilbarzo

Sab, 27/09/2014 - 17:26

De Magistris ha ragione da vendere quando afferma che le sentenze vanno e debbpno essere rispettate, ed e' giusto che sia cosi!Naturalmente pero',non quelle a suo carico,oh perbacco!

ilbarzo

Sab, 27/09/2014 - 17:26

De Magistris ha ragione da vendere quando afferma che le sentenze vanno e debbpno essere rispettate, ed e' giusto che sia cosi!Naturalmente pero',non quelle a suo carico,oh perbacco!

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 27/09/2014 - 17:30

... ahahahahah... "sindaco di strada", si crede un "masaniello" ... ma come, le sentenze dicevi che non si discutono, i Magistrati c'azzeccano sempre, tipo l'amico tuo, Tonino il "giustiziere"... adesso che fai, le discuti? Ma va' là "topo-gigio" sei troppo patetico anche per fare l'accattone di strada e di rione.

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 27/09/2014 - 17:34

Ma sto tipo qui le aiuole, giusto per far un esempio, non avrenbe gia dovuto sistemarle? che c@@@o ha fatto sino sd ora?

gisto

Sab, 27/09/2014 - 17:41

Speriamo che vada veramente in strada,magari qualcuno gli da una ramazza,pulirà la spazzatura,ed allora si guadagnerà qualche voto anche dal 50% di elettori che non andò a votare.

Ritratto di laghee100

laghee100

Sab, 27/09/2014 - 17:45

"...farò il sindaco per strada". e multerò quelli che vanno in tre sul motorino e senza il casco !

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 27/09/2014 - 17:48

HAHAHA Un'altro ROSSO con il BOSTIK sulle chiappe!!!! Saludos dal Leghista Monzese

Solist

Sab, 27/09/2014 - 17:48

sindaco in strada ehehehe con stivale e pelliccia....ma fammi il piacere!

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 27/09/2014 - 17:49

il comunismo in italia non ATTECHIRà mai mai mai.

hectorre

Sab, 27/09/2014 - 17:51

dopo personaggi come bassolino e jervolino,hanno votato giggino......ai napoletani sta bene così!....se non rispetta la legge il primo cittadino,perchè lo dovrebbero fare gli altri.....quindi monumento a chi gira in 3 senza casco su uno scooter e non si ferma ai posti di blocco....un degrado senza fine.

honhil

Sab, 27/09/2014 - 17:57

Dove sta la meraviglia ?, Giggino, vuole fare da sindaco quello che faceva da magistrato: infischiarsene della legge. Se potesse, a Napoli, instaurerebbe una dittatura, e in un certo senso le sue dichiarazioni ne sono la premessa. Anzi un vero annunzio, se a Palazzo San Giacomo il suo vice dovesse fare il passacarte. Cosa, peraltro difficile da dimostrare, ma vanificando del tutto il decreto prefettizio. E non si sta facendo un discorsetto di lana caprina, perché questa sarà la realtà, se l’ex pm non farà un passo indietro. E non lo farà. Pur partendo da un intricato e difficile momento della vita politica di De Magistris, tuttavia, non ci si può esimere dal fare un profonda riflessione, anche alla luce delle accuse per niente infondate che lo stesso ha mosso contro l'Anm, sul fatto che, in mancanza di una buona riforma della Magistratura, questo circolo degli orrori continuerà sempre di più ad avvelenare la vita del Paese. In tutti i sensi: morale, politico, economico.

ilbarzo

Sab, 27/09/2014 - 18:04

De Magistris se ne infischia del Prefetto e continuera' a fare il sindaco per strada tra la gente,cosi ha detto!Tutti i cittadini abbiamo dei diritti e dei doveri,tranne Giggino o flop,poiche' essendo un ex magistrato crede di avere solo i diritti senza doveri ,e ne di poter essere da alcuno giudicato.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Sab, 27/09/2014 - 18:05

ma noooooooooo bisogna forse leggere attentamente tra le righe, quello che dice pare un avviso ai naviganti del Suo mare. Chissà che intrallazzi in atto a Napule di certo lasciare in asso i Suoi cumparielli non puote....!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 27/09/2014 - 18:17

che pezzi di merda sono questi personaggi di sinistra! :-) e i PSICOSINISTRONZI, dato che sono dei veri drogati, neanche se ne rendono conto, blaterano nel vuoto, fanno finta di niente, guardano dall'altra parte....oppure sono cosi stupidi come ERSOLA che credono di far ridere con battutine da idioti :-)

compitese

Sab, 27/09/2014 - 18:20

Ma a Napoli aiuole non ce ne sono!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 27/09/2014 - 18:32

Gigino e Giggetto vanno sul tetto vola Gigino vola Giggetto, torna Giggetto ma non torna Gigino...!

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Sab, 27/09/2014 - 18:34

Et voilà la coerenza degli ex magistrati,fanno inchieste bolse,condannano innocenti e creano prove a dismisura,fantasiose con l'aiuto di altri magistrati e organi di stampa compiacenti,fanno uscire intercettazioni calunniose,infangano e uccidono esistenze,poi,presi con le mani nel sacco se ne infischiano della giustizia.E questo gigggino con il trattorista molisano,con i suoi colleghi che assolvono pregiudicati,clandestini,fotografi vergognosi,si sentono offesi e non si dimettono.Ehi uomo incatenato al trespolo quirinalizio,ma ci sei o ci fai.Guarda che armata comandi. Ma non hai vergogna di costoro? Ma datti una mossa. L'ora è tarda.

ENRICO1956

Sab, 27/09/2014 - 18:36

attenzione ggiggino in strada si può finire sotto ad una macchina....

forbot

Sab, 27/09/2014 - 18:36

Certo, per parlare così un ex magistrato, ne deve sapere di cose che accadono all'interno dell'ambiente dal quale proviene. Non lo farà perchè sà che male gli coglie.- Però anche lui avrà le sue buone ragioni.-

Ordine-Disciplina

Sab, 27/09/2014 - 18:43

Coerenza, rispetto, senso del dovere, senso del servizio, tutti spariti e oscurati dalla presunzione di apparire, dalla presunzione di salire "in scagno", di sentire la droga del potere facendo danno, oscurando la costanza di chi obbedisce, di chi svolge il proprio dovere, di chi cerca di applicare le leggi e se in disaccordo procedere nelle forme previste! Perché voi giornalisti non incominciate a scrivere di più su queste figure che l'Italia ha a migliaia che tengono ancora unita la Nazione? Perché non contrapponete a queste figure che distruggono il senso di appartenenza e dedizione eventi, racconti di persone,organizzazioni esemplari a tutti i livelli come sistema? Dopo aver letto il giornale, viene ... il mal di pancia... trovate, scegliete nel mondo del lavoro, nel mondo della scuola, nel mondo della sanità, nel mondo della pubblica amministrazione storie di esempio, storie di responsabilità, storie di dedizione, a favore di un ottimismo oscurato! Così alimentereste, riconoscendolo, il bene che esiste. Grazie e buona domenica.

AndreaT50

Sab, 27/09/2014 - 18:48

Secondo questo paladino della giustizia, se verrà sospeso, le mansioni passeranno al vice (come é giusto)ma lui continuerà a comandare la baracca presumendo due cose: 1) che il vice-sindaco sia uno messo li per ricevere ordini e 2) se ne infischia altamente della disciplina giuridica. Ma come hanno fatto i napoletani ad eleggerlo?

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Sab, 27/09/2014 - 18:56

Parole farneticanti di un uomo in evidente stato confusionale di identità!.Pensa ancora da PM con lo stesso delirio con il quale ha esercitato il suo mandato in Magistratura, facendo danni incredibili a spese dei contribuenti.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 27/09/2014 - 19:59

SCUSATE L'IGNORANZA, MA OGGI PARLANDO CON AMICI HO DETTO CHE AD ESEMPIO FABRIZIO CORONA E' STATO CONDANNATO E L'HANNO MESSO IN CARCERE. QUESTO SINDACO DI NAPOLI E' STATO CONDANNATO E COSA ASPETTANO A RINCHIUDERLO, E' RACCOMANDATO?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 27/09/2014 - 20:04

QUANDO HANNO CONDANNATO BERLUSCONI TUTTI I COMUNISTI IN CORO, IN GALERA! IN GALERA!. ADESSO CHE HANNO CONDANNATO UN SINDACO COMUNISTA, NON SI SENTE UN D'ALEMA UNA BINDI UN BERSANI A URLARE...IN GALERA! IN GALERA!

19gig50

Sab, 27/09/2014 - 20:08

Sindaco per strada? Bene, speriamo che aiuti a raccogliere i rifiuti.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Sab, 27/09/2014 - 20:40

un patetico personaggio di una storia diventata grottesca.

vince50_19

Sab, 27/09/2014 - 20:45

Parafrasando De Falco si potrebbe attribuirgli un .. "La legge sono io, cazzo!" ..ahahahahaha..

elgar

Sab, 27/09/2014 - 21:09

A questo gli manca qualche rotella.

Cowpuncher

Sab, 27/09/2014 - 22:17

VERGOGNA !! Più parla, fa dichiarazioni, si strappa le vesti, blatera....più suscita un senso di repulsione verso la persona e verso quello che rappresenta come amministratore/politico/magistrato.

Ritratto di MelPas

MelPas

Sab, 27/09/2014 - 23:10

De Magistris se ne infischia del prefetto: "Continuerò a fare il sindaco per strada" Sei e sarai sempre ricordato per essere stato uno dei più faziosi e mediocri giudici italiani, vergognati. MelPas.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 28/09/2014 - 01:01

Un arrogante peggiore di questo incapace ciarlatano non è facile trovarlo. ECCO L'ESEMPIO VIVENTE DELLA NECESSITÀ DI UNA PROFONDA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA. Sapere che la vita dei cittadini è in mano a SIMILI IRRESPONSABILI FA VERAMENTE PAURA. BASTA CON QUESTA GENTAGLIA IN MAGISTRATURA E IN POLITICA.

umberto nordio

Dom, 28/09/2014 - 07:14

Più che altro farà il sindaco"da strada". Come sempre.

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 28/09/2014 - 07:18

... ersola 17.49... ma cosa scrivi "il comunismo in italia non ATTECHIRà mai mai mai."?? ... ahahahah.. Ma che stai a dì'?! Il tempo dei "cingoli" non è più di moda, nemmeno quello dei gulag, è rimasto un po' quello delle "purghe" (vedrai Renzi che fine farà se non si "adegua" ai bersanov e alle toghe). E' rimasto invece inalterato il tempo del "pensiero unico" e ti pare poco? Basta sentire cosa dicono su chi si oppone all'invasione selvaggia dal Mediterraneo... "razzisti, fascisti, nazisti persino", ecco di cosa ti bollano i "comunisti ricondizionati". Senza parlare delle persecuzioni giudiziarie contro chi si oppone al loro strapotere. Pensiero unico, il loro, quello dei compagni! E voi siete, nè più nè meno, che i loro "fiancheggiatori inconsapevoli". E svegliatevi kzzo, sembrate un branco di marmotte in letargo con quel pupazzetto radiocomandato al Circo Massimo. Dovrebbero cambiargli nome, "Circo Grillo". Proprio da circo.

Duka

Dom, 28/09/2014 - 07:55

NON toccare mai un comunista nella borsa se poi è ex PM stanne alla larga-Il suo compare Ingroia o il più noto Di Pietro non sono diversi.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 28/09/2014 - 08:47

Potrebbe avere due occupazioni, sempre volendo: La prima, VIVERE NELLA NUNDEZZA, che ha lasciato a Napoli. La seconda, Aiutare Pisapia A FAR DI MILANO, UNA SECONDA NAPOLI. QUESTO DE MAGISTRIS, È UNO DI QUEI RACCOMANDATI, DELLA SUPER CASTA DELLA MAGISTRATURA-PARLAMENTARE !!!

scala A int. 7

Dom, 28/09/2014 - 09:14

la dichiarazione che piu' di tutte fa riflettere : Sono stato magistrato da 4 generazioni ! Ho pensato che nella societa' italiana ci sono anche prof. universitari da piu' generazioni , primari e " baroni " che si occupano della salute pubblica da piu' generazioni , ambasciatori e consoli da piu' generazioni , altigrado della p.a. da piu' generazioni etc etc ........tutto questo mondo " sedimentato " e negazionista del MERITO contro cui si attivo' Silvio Berlusconi quando scese nel campo della politica che ha rappresentato il " baluardo " delle rendite di posizione. Giggino cmq aveva un destino segnato perche' del suo periodo di sindaco si ricorderanno le buche stradali , gli alberi caduti che hanno mietuto anche vittime , come i calcinacci della Galleria Umberto che hanno ucciso un ragazzo a luglio scorso dove ha goduto di " poca attenzione " dei giudici locali , immaginarsi se fosse successo con una giunta di centrodx , evidentemente le 4 generazioni hanno significato qualcosa eppoi il tipico consuntivo che sa fare la sinistra : concerti vari a Piazza del Plebiscito , l' ultimo quello della nutella , tanto reclamizzato ....incontri anche in trasferta con delegazioni palestinesi , tavole rotonde sulle politiche dell'accoglienza.....tutti temi che Sinceramente a Noi Napoletani : Nun Ce Ne Fott Proprio !!

francesco de gaetano

Dom, 28/09/2014 - 09:20

Caro Gigino, dici che farai il Sindaco per strada però dimentichi la situazione igienico sanitaria che hai creato con la mancata raccolta da "Monnezza" lasciata marcire per le vie della città.Dici che il popolo napoletano è tutto con te ed alla prossime elezioni amministrative ti ricandidi.Ciò mi fa pensare che i tuoi concittadini sono scarsi di memoria e di intelligenza.Non ti illudere.Devi dimetterti.Ricordati che sulle vicende del Presidente Berlusconi, in pompa magna, ti presentavi alle televisioni pubbliche e private sostenendo che le leggi vanno applicate,pertanto per un condannato questi deve scontare la pena.Invece tu dopo poco tempo ti rimangi tutto ciò che avevi sostenuto sul caso del Cavaliere.Oggi dici non mi dimetto.Sei meschino!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 28/09/2014 - 09:31

SE FA IL SINDACO PER STADA PERO' NON MANGIA LA BIADA, OSSIA NON BECCA LO STIPENDIO.

eglanthyne

Dom, 28/09/2014 - 10:04

Oh bravo Gigggino, da oggi ti chiameremo GiggginoVIL!

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Dom, 28/09/2014 - 10:31

DIMETTITI-------------------------------non continuare a fare il magistrato , non ne hai più il potere .

Abia68

Dom, 28/09/2014 - 10:41

De Magistris è già un sindaco "di strada" !!!

Giovy99

Dom, 28/09/2014 - 11:17

Più che altro bisognerebbe chiedersi perché solo De Magistris è stato condannato per abuso di ufficio....forse perché non fa più il Magistrato? Storie di malagiustizia l'Italia ne è piena eppure non ricordo condanne di giudici. La verità è che se sei un povero cristo ti conviene rinunciare al risarcimento danni, mentre se vittime di malagiustizia sono persone note e potenti allora la magistratura ha un occhio di riguardo per te...

unosolo

Dom, 28/09/2014 - 11:21

un momento , questo vuol dire mantenersi lo stipendio e i rimborsi ?

terzino

Dom, 28/09/2014 - 11:35

Strana concezione della giustizia da parte di chi, fintanto che è stato PM, sosteneva che le sentenze devono essere rispettate. Ora che è toccato a lui invece non solo le critica ma getta veleno sui suoi ex colleghi. Come si sono permessi di infangare un eletto dal popolo? Non si fa! Con gli altri va bene con lui no, lui è al di sopra della legge, anzi è la legge e giudica cosa va bene e cosa no. Lui che è entrato in politica dopo a aver avuto visibilità grazie alle sue indagini farlocche. Lui che è stato supportato dal partito dei manettari e giustizialisti d'Italia che ora lo abbandonano al suo destino. Lui che da rosso si è sbiadito in arancione non può dimenticare che la giustizia si applica ai nemici e si interpreta per gli amici. Evidentemente non ha più amici lui che ha portato nella sua giunta il PM del processo Farsopoli, il piaccia o non piaccia poi liquidato in breve tempo.Lui che ha portato l'allora Maggiore che diresse le stesse indagini e lo ha elevato a capo del suo gabinetto, qualche cambiale da pagare? Lui che napul è na carta sporc ca nisciun se n'import, come diceva Pino Daniele e dopo vent'anni nulla è cambiato, anzi.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 28/09/2014 - 12:10

Ecco un esempio di come un dramma si trasforma in comica grottesca. Ci sarebbe da dire molto; ma pare che la sorte abbia già chiarito abbastanza la situazione. Che sia di monito.

Anonimo (non verificato)

agosvac

Dom, 28/09/2014 - 13:22

Che tutte queste porcherie contro i magistrati le dica un ex magistrato è indice del decadimento della magistratura.In effetti nessuno, come un ex magistrato, può sapere cosa fanno i magistrati!!! In effetti, egregio de magistris, lei non prende in considerazione una cosa molto importante: anche lei ha fatto il magistrato ed anche lei è accusato delle stesse cose di cui oggi accusa i magistrati suoi colleghi!!! In parole povere di non avere saputo fare il suo dovere di magistrato, o non se ne è accorto nel suo delirio di onnipotenza?????

unosolo

Dom, 28/09/2014 - 13:51

che fine , una volta usciti ne sparlano e non rispettano le decisioni , poverini.cosa fa una persona che deve dare un esempio di rispetto verso le istituzioni ? si barrica nella carica.

luigi.muzzi

Dom, 28/09/2014 - 13:54

Che figura "Magistrale"!

giottin

Dom, 28/09/2014 - 14:08

...e io farò il sindaco per strada...sì, ci mancherebbe, il sindaco on the road con tanto di gazebo con la scritta: il vero sindaco sono io, non fidatevi delle fotocopie, ci mancherebbe solo dicesse, io sono la via e fin qui ci siamo, è in una via, la verità e la vita.... e poi, lo pagherà il plateatico????

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 28/09/2014 - 14:21

Giggino si avvicina l'inverno. Se vai per strada prendi l'ombrello.

ilbarzo

Dom, 28/09/2014 - 20:36

Egregio signor Giggino o flop,puoi pure continuare a fare il sindaco di Napoli,tra la gente come affemi,l'essenziale pero' e' che ti tolgano stipendio.Credo che dopo un solo mese senza retribuzione,cambierai parere.