Il debutto di Salvini da ministro: "Il mio impegno per la sicurezza"

Matteo Salvini decide di salutare il nuovo governo gialloverde dalla piazza di Sondrio: "A casa loro sarà una priorità. Porte aperte solo a gente perbene"

Matteo Salvini decide di salutare il nuovo governo gialloverde dalla piazza di Sondrio. Il neo vicepremier incaricato e il neo ministro degli Interni che giurerà domani alle 16:00 al Colle spiega qual è la sua agenda per il Viminale: "Sono felice di fare il primo intervento da quasi ministro. Il mio impegno riguarderà la sicurezza di 60 milioni di italiani. Non vi nascondo che a casa loro sarà una delle nostre priorità. Quindi porte aperte in Italia per la gente perbene, ci vorrà pazienza e impegno. Sarò il ministro di tutti - ha aggiunto - spero di girare tutto il Paese per la sicurezza, combattendo mafia e 'ndrangheta". A questo punto ha mandato una stoccata a Juncker, presidente della Commissione Ue che ha attaccato l'Italia nelle ultime ore: "Italiani corrotti e fannulloni? Parole vergognose e razziste. Col prossimo governo vedremo di fare rispettare i diritti e la dignità di 60 milioni di italiani che dall'Europa si aspettano collaborazione, non insulti".

Salvini ha poi mandato un messaggio ai suoi compagni d'avventura nel governo e al premier Giuseppe Conte: "Voglio far parte di un governo con alcune idee chiare. In cui la mamma si chiama mamma e il papà si chiama papà. Non voglio sentir parlare di 'genitore 1' e 'genitore 2'. In famiglia ci sono una mamma e un papà". Infine ha concluso il suo primo intervento da ministro con un messaggio chiaro: "Non faremo miracoli, ma nel governo c'è gente di buona volontà, pulita, onesta. Io cercherò di fare il ministro stando in ufficio ma stando il più possibile con voi. Che il Buon Dio ce la mandi buona".

Commenti

yulbrynner

Gio, 31/05/2018 - 23:16

e adesso caro Matteo, voglio vederti alla prova dei fatti!!! facile all'opposizione urlare mille soluzioni e accusare il governo, ora ti accorgerai che governare non e' facile! sono curioso di vedere che combini! se farai meglio di minniti OK! se lo farai rimpiangere x punizione ti faremo fare il clandfestino ahahahahah!

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Gio, 31/05/2018 - 23:22

Forza Salvini, adesso facci vedere la differenza. Hai promesso tanto, ci aspettiamo tanto, non deluderci.

Vidok

Ven, 01/06/2018 - 00:26

Caro Salvini hai avuto la bicicletta ! ora pedala, e in fretta ... la savana ce l'hanno portata fin quà !

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 01/06/2018 - 00:33

grazie e speriamo che non si dimentichi di far fare appropriate indagini su tutte quelle coop che ancora pggi lucrano sugli arrivi di povera gente obbligata anche a delinquere per sopravvivere: questi devono tornare a casa loro!

TonyGiampy

Ven, 01/06/2018 - 03:58

yulbrynner Il problema dell'Italia non e' Salvini ma la gente come lei.Salvini non ha ancora attaccato la giacca alla sedia del ministero e lei gia' critica.Se Salvini non riuscira' a fare quello che ha promesso per l'immigrazione sara' perche' non appena verra' preso un provvedimento lo stesso verra' bocciato dalla Consulta, dal Tar e da gente come lei che incrociano le dita e auspicano che Salvini fallisca per dire " Ecco ve l'avevo detto". Come il marito che si taglia gli attributi per far dispetto alla moglie.A me importa poco perche' vivo lontano dall'Italia.Vorrei tornarci per passare la vecchiaia nel mio paese che vorrei fosse diverso da quello costruito dal pd.Se non sara' possibile a causa della gente come lei che rema contro vorra' dire che restero' qui in esilio fino alla fine dei miei giorni.Vi meritate il pd al governo e, continuando di questo passo,succedera' presto!!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 01/06/2018 - 06:47

yulbrynner, il tuo commento è più che scontato. E ovvio che da stamattina qualsiasi reato, qualsiasi barcone che arriva nelle acque territoriali, qualsiasi femminicidio sarà COLPA DI SALVINI.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 01/06/2018 - 06:59

Salvini può operare una riorganizzazione interna e dare nuove direttive per alcune cose come ad esempio la riduzione dei tempi di identificazione e di riconoscimento dello status di rifugiato mentre per una azione davvero incisiva dovrà fare approvare appositi decreti legge, per esempio sul reato di clandestinità. Sarà un primo ed importante banco di prova per la tenuta del governo.

Blueray

Ven, 01/06/2018 - 07:42

"Che il buon Dio ce la mandi buona" si dice quando ti resta solo la divina provvidenza. Lo disse Biadene a Pacini qualche ora prima del disastro del Vajont. Si dice speriamo bene o incrociamo le dita se vuoi puntare sullo scaramantico perchè non hai certezza alcuna

jenab

Ven, 01/06/2018 - 08:00

ed ora cerchiamo di rispedire al mittente un po di gente inutile

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 01/06/2018 - 08:11

finalmente!! il popolo italiano,quello onesto,quello serie ti ha votato.al lavoro

jaguar

Ven, 01/06/2018 - 08:23

I centri sociali avranno di che festeggiare.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 01/06/2018 - 08:40

Con questa prime affermazioni, un giorno prima di essere nominato ministro degl'Interni, Salvini parte male. "Porte aperte per la gente perbene" è una frase terrificante. Che cavolo significa? Che possono entrare in Italia anche un miliardo di disperati, basta che siano perbene? E come si fa a stabilire a priori che la gente sia perbene? Basterà un'occhiata frettolosa e superficiale ai disperati? Quindi le navi continueranno ad approdare nei porti italiani? Poi si fa la selezione di quelli perbene? Ma che cavolo dice, Salvini? (1)

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 01/06/2018 - 08:41

(2) E l'altra frase "sarò il ministro di tutti" è di una banalità e ovvietà ripugnanti. Poi dice "Non faremo miracoli": altra frase ambigua. Già mette le mani avanti prefigurando un clamoroso flop? E poi: "Cercherò di fare il ministro stando in ufficio". Ma che cavolo dici! Invece dovresti stare spesso sul territorio per seguire i tui uomini e capire anche tu quali sono le dinamiche e i meccanismi dei criminali. Queste sono dichiarazioni banali di uno che vuole dare un'idea rassicurante di sé. Ma queste affermazioni, specie se saranno confermate nei fatti, non servono per contrastare la situazione drammatica dell'ordine pubblico. Salvini parte male.

giovanni951

Ven, 01/06/2018 - 08:49

forza Matteo, la legge sulla legittima difesa va cambiata con urgenza. Deve essere sempre lecita. Chi entra a casa altrui per rubare, rapinare o violentare deve perdere tutti i diritti, compreso quello di respirare.

Gaeta Agostino

Ven, 01/06/2018 - 09:07

Subito alla prova dei fatti. E' in navigazione verso Pozzallo una nave carica di clandestini raccolti dai negrieri delle ONG. Un atto di coraggio: Bloccali al largo e rimandali da dove li hanno presi, o, in alternativa, nel paese di origine della ONG "umanitaria". La tratta degli schiavi ha bisogno di un segnale forte e subito, DIETRO FRONT E A CASA LORO SENZA SE E SENZA MA.

Ritratto di massacrato

massacrato

Ven, 01/06/2018 - 09:15

Caro Salvini, SECONDO ME ti sei mostrato il più capace e paziente dei politici di questi ultimi tempi, ma temo che non potrai resistere molto nel pasticcio in cui sei finito. La mia fiducia in te mi dice che in ogni caso saprai uscirne bene. Il problema è un altro: gli ITALIANI desiderosi di buon senso e giustizia temo vedranno rimandate le loro istanze. ABBI CURA DELLA TUA SALUTE e magari ogni tanto torna a casa a rilassarti un po' vicino al trespolo dello stiro.

Papilla47

Ven, 01/06/2018 - 09:23

Juncker dice più lavoro e meno corruzione. Suona come una minaccia ma se qualcuno facesse sparire la corruzione il debito pubblico italiano diminuirebbe di parecchio. Imprese e ditte hanno la necessità di gonfire la posta e la difficoltà di reperire il nero per soddisfare a vari livelli gli appetiti degli appaltanti. E poi le microtangenti ai livelli più bassi per qualsiasi cosa. E' uno schifoso sistema difficile da cambiare

remosantucci

Ven, 01/06/2018 - 09:26

Basta chiacchiere, è tempo di mantenere le promesse!

elpaso21

Ven, 01/06/2018 - 09:43

Urgono riforme che lascino maggior campo libero al Governo: Riforma del CSM (bisogna renderlo elettivo), della Corte Costituzionale per evitare che bocci o riscriva le leggi sostituendosi al Parlamento, e della Presidenza della Repubblica (in modo che anche il Presidente sia elettivo).