Draghi promuove Renzi "Jobs Act non produrrà licenziamenti di massa"

Il presidente della Bce: "Le aziende italiane hanno già agito"

Dopo i complimenti di Van Rompuy e Merkel, Matteo Renzi incassa anche il benestare di Mario Draghi, che promuove il Jobs Act sostenendo che non si tradurrà in "licenziamenti di massa".

Per il presidente della Bce, infatti, "la penisola è stata in recessione così a lungo che le imprese che volevano licenziare lo hanno già fatto". Più in generale, quindi, è necessario che le riforme del mercato del lavoro rendano "più facile per le aziende assumere giovani ma non più facile licenziarli". Per questo è importanti far ripartire l'occupazione e anzi la disoccupazione è un incentivo ad agire. "La crescita è troppo bassa per ridurre la disoccupazione, non possiamo ritardare le riforme strutturali", ha detto Draghi, "Non vedo un'uscita dalla crisi a meno che non ci sia fiducia nel futuro potenziale delle nostre economie".

Commenti
Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Gio, 09/10/2014 - 20:19

No non produrra licenziamenti di massa ma ben si produrra masse di schiavi sottopagati a basso costo. FUORI DALL'UE SUBITO.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 09/10/2014 - 20:34

quando si dice che le idee di berlusconi si rivelano ottime! e con 15 anni di anticipo. solo i PSICOSINISTRONZI arrivano tardissimo.... ma è ovvio: sono stupidi :-)

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 09/10/2014 - 20:51

No caro Draghi, ti sbagli non si puó avere mercato senza il presupposto della libertá ... Anche tu sei un vigliacco e hai usurpato un posto di responsabilitá di cui non sei culturalmente alla altezza.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 09/10/2014 - 20:54

Se non credi che il valore di libertá sia essenziale per la vita di una impresa in che cosa credi? ... Che ci stai a fare nel posto che occupi favorendo la menzogna?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 09/10/2014 - 21:02

Bel concetto caro Draghi del libero mercato ... Che differenza c´é con quello della Unione Sovietica e quello della vecchia Cina Maoista? ... Ma non provi vergogna brutto impostore?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 09/10/2014 - 21:20

Pensi che si possa creare occupazione con la violenza? ... Con un intoccabile stato pappone sopra le fabbriche che chiudono, sopra i lavoratori senza lavoro, sopra i giovani senza futuro? ... É questo il cui credi, caro Draghi?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 09/10/2014 - 21:27

Pensi che la via corretta é quella di una moneta sempre piu debole soggetta a inflazioni su inflazioni e ridurre gli stipendi dei lavoratori sempre piú alla fame il tutto per mantenere il tuo inquestionabile e intoccabile stato pappone? ... Non ti rendi conto che come tutti quelli dalla parte dello stato pappone di cui fai parte sei solo un emerito delinquente?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 09/10/2014 - 21:32

Pensi che la via corretta é quella di una moneta sempre piu debole soggetta a inflazioni su inflazioni e ridurre gli stipendi dei lavoratori sempre piú alla fame il tutto per mantenere il tuo inquestionabile e intoccabile stato pappone? ... Non ti rendi conto che come tutti quelli dalla parte dello stato pappone di cui fai parte sei solo un emerito delinquente?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 09/10/2014 - 21:40

Dove pensi che puó arrivare il Paese con un debito pubblico in crescita esponenziale e con le tasse che non possono che aumentare?

alox

Ven, 10/10/2014 - 00:11

Job Acts, welfare, Productivity, , bal bla ...Ma ch vogliono prendere in giro? Siam sempre un paese SOCIALIST sulla strada del COMUNISM in mano alla sinistra... BUFFONI parlate ITALIANO!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 10/10/2014 - 00:53

Draghi dovrebbe bocciare Renzi solo per il fatto di aver chiamato la riforma del lavoro Jobs Act. Un sistema fumoso di nascondere con parole poco chiare una politica fatta solo di parole. SIAMO GOVERNATI DA NANETTI CHE USANO TERMINI INGLESI COME TRAMPOLI PER APPARIRE GRANDI.

Max Devilman

Ven, 10/10/2014 - 02:10

Ma che ridicole dichiarazioni, pensano che siamo tutti idioti come la massa di imbecilli che li vota? Una riforma che agevola la precarietà e la flessibilità ma che non COPRE con tutele i lavoratori che perdono il lavoro NON SERVE A NULLA. Crea solo gente ricattabile e con stipendi sempre più bassi, piano che Draghi e l'europa avevano già deciso per l'italia da tempo. L'importazione di manodopera a bassissimo costo dall'africa farà il resto. E intanto i poteri forti si ingrassano vero? MA sì, va tutto bene, gli statali campano lo stesso, la domenica c'è il calcio e il PD è al 41%......l'italia merita tutto questo, mi spiace per i tanti che invece hanno due dita di cervello e che non hanno potere di cambiare le cose.

Ritratto di aquila8

aquila8

Ven, 10/10/2014 - 07:44

Come si può ancora sperare in un domani,quando il mondo è governato dai padroni del mondo che tengono incollate alle poltrone del potere le loro marionette?Basta vedere la nuova realtà programmata con Maestria Divina che sfrutta il mostro cresciuto dalle ceneri delle guerre mascherate per dominare il mondo,è tutta manna per i politici che sostengono i vari sudditi governi della grande ammucchiata UE.Dobbiamo congratularci con i Grandi Maestri Burattinai per la loro bravura nel creare sempre delle situazione a tragico effetto per impaurire i popoli governati dalle loro marionette per distogliere l’attenzione dal mostro generato dalle guerre mascherate.Comunque questa guerra con le annunciate epidemia servono per arricchire di più le aziende dell’ammalato e dei vaccini.Basta ricordare i miliardi messi in tasca dalla famiglia con i vaccini dell’aviaria,suina,ecc.?Altro che credere in un Dio immaginario,è solo questione di soldi e di potere.Visto che sono riusciti nel grande sogno Hitleriano nel dominare il mondo,dovrebbero fare Santo Hitler,affinché possa essere preso d’esempio dai giovani come le madonne Escort e quelle piangenti governative.Proprio vero nella vita non si deve credere a niente,basta vedere con quale maestria Divina preparano i vari spettacoli da mandare in onda per impaurire i popolini che non contano nulla.L’esempio più clamoroso l’abbiamo in casa nostra con lo spettacolo visto sull’articolo 18 e il processo contro la Mafia che ha coinvolto il Presidente acclamato dall’ammucchiata."

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Ven, 10/10/2014 - 08:11

Un paese col debito pubblico fuori controllo e le tasse che non possono aumentare (perchè i soldi non ci son più e se vengono chiesti scoppia la rivoluzione) è un paese finito. Lo stato è morto. Le facce impresentabili di BCE ed UE ormai girano come fantasmi tra cordoni di sicurezza (CAPRI, LAMPEDUSA, FRIERAMILANO) perchè nessuno li vuole. Sono le comiche finali. La catarsi. Lo stato è morto. Abilissimo chi, in spregio alla democrazia ha messo là un grillo parlante, belloccio e buono a stordire di parole gli stupidotti. Ma, fattene una ragione Draghi, lo stato è morto.

alox

Ven, 10/10/2014 - 12:11

@Runasimi son d'accordo, come quando il Bocconiano minorato parlava di "spread" il problema dell'Italia...oggi ci sono le code per pagare le tasse!!!!E Con un click spedisco una Bibliteca? Semplicemente questi burocrati non vedono i problemi reali, le esigenze delle persone...siamo destinati al peggio!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 11/10/2014 - 00:02

# alox 12:11 Mi fa piacere che lei abbia apprezzato il mio commento. Purtroppo siamo governati da un massa di comunisti travestiti da democratici che hanno ridotto la politica ad un letamaio.