Duetto Chiambretti-Di Maio: "Potrei essere tuo padre", "Non ti conviene"

Piero Chiambretti e Luigi Di Maio si sono incrociati casualmente negli studi Mediaset dopo la partecipazione del capo dei 5 Stelle a "Stasera Italia" di Barbara Palombelli. Baci, abbracci e un siparietto da cui Giggino è uscito vincitore

Mercoledì, negli studi Mediaset, è andato in scena un duetto insolito. Da una parte Piero Chiambretti, dall'altra Luigi Di Maio. L'incontro è stato casuale. Il capo politico del Movimento 5 Stelle era reduce dall'intervista a Barbara Palombelli nel programma "Stasera Italia", mentre il conduttore de "La repubblica delle donne" stava preparando un'altra puntata della sua trasmissione.

Chi ha assistito all'incontro, come riferisce Il Messaggero, non ha nascosto il clima di sincera complicità tra i due, che si sono scambiati quattro chiacchiere sul più e sul meno. Chiambretti ha chiesto a Di Maio: "Quando vieni ospite del mio programma? Sai, potrei essere tuo padre". Al che Giggino gli ha risposto con una battuta tranchant: "In questo momento? Non ti conviene essere mio padre", riferendosi allo scandalo che ha riguardato il padre Antonio, che ha ammesso di avere pagato in nero alcuni operai.

Un siparietto degno di due "principi della risata" come Chiambretti e Di Maio.