Dylan "risorto" dal coma, Salvini dà il merito a Dio: "C'è Qualcuno lassù"

Matteo Salvini commenta la storia del bimbo che si è risvegliato dal coma poco prima che gli staccassero la spina

L'immagine di Matteo Salvini col rosario in mano sul palco di piazza Duomo a Milano fece in poche ore il giro del mondo. Era il 24 febbraio, le elezioni alle porte, solo pochi giorni dopo il segretario del Carroccio sarebbe diventato il candidato premier del centrodestra. Il Vescovo di Milano, Mario Delpini, criticò l'esposizione del Vangelo, chiedendo che "nei comizi si parli di politica". Ma forse quell'ostentazione di simboli religiosi significava qualcosa in più di un semplice accarezzare il pelo all'elettorato cattolico.

"Mi impegno e giuro di essere fedele al mio popolo, ai 60 milioni di italiani e di farlo rispettando gli insegnamenti contenuti nella Costituzione e nel sacro Vangelo", disse allora il leghista arringando la folla. E oggi fa un altro passo in direzione dei cattolici: decide di sfuttare la storia di Dylan, il bimbo risvegliatosi dopo un anno di coma nel giorno in cui i genitori stavano per staccargli la spina, per ribadire la sua visione della fede. "Fantastico - scrive il candidato premier - Notizie come questa ti fanno capire quanto siano importanti scienza e ricerca, ma evidentemente anche che esiste Qualcuno più su". La "Q" maiuscola non è un errore ortografico. Ma una scelta. Salvini pensa a Dio.

Questioni di fede a parte, la capacità comunicativa dello staff leghista è ormai cosa nota. Impossibile dunque non notare la tempestività di un tweet che si inserisce a gamba tesa nel dibattito sull'eutanasia, riaperto dalla decisione del governo di costituirsi in Consulta per difendere la legittimità del reato di istigazione al suicidio. Da una parte dj Fabo, la morte in Svizzera, il processo a Cappato. Dall'altro il bimbo "miracolato". Quando dj Fabo morì, Salvini disse sì che un "Paese civile" garantisce "libertà", ma spostò l'attenzione sul sostegno che la politica deve assicurare a chi decide di continuare a combattere. Anche quella fu una scelta di campo evidente. Una posizione ribadita oggi condividendo la vicenda del bambino "risorto" a poche ore dall'eutanasia.

"Come vedete, non lo faceva per i voti", scrive un follower pensando al giuramento di piazza Duomo. "La sua è sincerità". Se sia così o meno, nessuno può dirlo per certo. Sarà Qualcuno a giudicare.

Commenti

Nick2

Mer, 04/04/2018 - 15:43

Avanti con l'oscurantismo e W il nuovo Medio Evo!

glasnost

Mer, 04/04/2018 - 15:45

Mi dispiace per il nuovo corso della Chiesa Cattolica, ma anch'io credo che Qualcuno ci sia lassù. La fede penso non debba essere soltanto patrimonio dei Mussulmani!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 04/04/2018 - 16:27

Abbia il bon senso di non parlare di Dio e di fede. Dopo che ha messo il suo post con il Papa travestito da Iman e con la scritta "da ricoverare urgentemente", dopo che più volte lo ha pesantemente insultato, per la sua politica dell'accoglienza. La fede si pratica non sui usa per acchiappare voti di allocchi. Salvini leoncavallino da strapazzo vergognati. E ricordati i tuoi 2 matrimoni falliti e la tua convivenza. Questo non è cristianesimo

maxmello

Mer, 04/04/2018 - 16:27

Sarebbe bello se ci fosse qualcuno dopo come giudice supremo della nostra vita. Niente prescrizioni, legittimi impedimenti o leggi ad personam solo giustizia pura e implacabile. L'eutanasia però non ha molto a che vedere con questo meraviglioso caso nel quale sono stati i medici a dichiarare il bambino irrecuperabile. Scegliere consapevolmente senza condizionamenti esterni di lasciare questo Mondo se si vive nel dolore e nella disperazione deve essere una libertà che non si deve negare a nessuno.

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 04/04/2018 - 16:38

Nick2 comunistello sfigato, se ti lamenti dell'oscurantismo adesso, aspetta di avere i tuoi amici africani e musulmani a pieno regime con riti voodoo e animisti o donne coperte fino ai capelli, babbeo...

Ritratto di combirio

combirio

Mer, 04/04/2018 - 16:46

I Preti possono far Politica e i disastri si toccano, se Salvini accosta un rosario ad un suo concetto entra in un campo minato.

Libertà75

Mer, 04/04/2018 - 16:50

@nick2, capisco il tuo livello di meschinità, meno il tuo orgoglio nel manifestarlo. Tuttavia ti ammiro perché continui a perorare la causa dello mancanza di moralità nei tuoi compagni di politica. Tuttavia, mi potresti spiegare cosa ci sia di oscurantista nel ringraziare Dio per un presunto miracolo? E poi potresti invece disquisire sull'illuminismo legato al suicidio assistito? Aspetto con ansia, giusto per capire se veramente sei così come appari o se sei cosi uomo da chiedere scusa.

Libertà75

Mer, 04/04/2018 - 16:52

@riflessiva, le faccio i complimenti perché oggi non ha perso l'occasione per dare sfogo alla sua impreparazione. Ogni cristiano può criticare il Papa, ciò che un cristiano non può fare è rinnegarne l'autorità a capo della Chiesa e le lezioni che impartisce avocando a sé l'infallibilità papale. Triste farle notare come il suo basso livello di moralità e cultura renda ancora più gigante Salvini. Politico che non è un gigante, ma un essere normale circodato da nani come lei.

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 04/04/2018 - 16:55

Riflessiva, babbuina comunista senza senso, nel tuo partito c'era tale Monica Cirinna', quindi che tu ci venga a dire cosa Salvini nella sua integrita' sessuale abbia fatto coi matrimoni e con le donne, non solo e' fazioso ma dimostra anche quanto poco cervello tu abbia. Lascia perdere la religione per farti scudo delle tue idiozie, tu non sei meglio di nessuno e se lo pensi sei gia' fuori dagli schemi cristiani. Resta il fatto che il tuo Papa ha detto che i divorziati possono comunicarsi. Insomma non hai detta una giusta...

PaoloPan

Mer, 04/04/2018 - 16:59

Grande Matteo ... almeno tu credi in Dio ... oggi neanche quel signore argentino, che si veste di bianco per sembrare papa, crede in Dio.

salvatore40

Mer, 04/04/2018 - 17:02

Sulla sincerità di Salvini non sarà certo la chiesa a giudicare. Una chiesa che, nella sua lunga storia, ne ha fatto di tutti i colori, buttandosi nelle braccia del potere di turno !

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 04/04/2018 - 17:20

fu criticato aspramente anche da qualche prelato che preferi accogliere in chiesa la compagna Boldrini per adattarsi a critiche assurde non condannate dal vaticano che avrebbe dovuto intervenire.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 04/04/2018 - 17:22

SIAMO MOLTO CONTENTI. SALVINI CREDE IN DIO. CHISSENEFREGA.

chiara63

Mer, 04/04/2018 - 17:26

Salvini crede in Dio quando gli fa comodo ma di cristiano nella sua vita non c'è proprio nulla ma gli allocchi leghisti e non sempre pronti ad applaudire le sciocchezze che dice

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 04/04/2018 - 17:31

Non e ammesso dire sempre sì seguendo deviazioni moderniste post conciliari. La religione Cattolica Romana vera ed unica religione perché rivelata, e come tale immutabile nei secoli, dice anche molti NO e pone limiti invalicabili all'arbitrio umano: NO all'eutanasia, NO all'aborto, NO alla sodomia, NO alla blasfemia, NO alle false religioni, No al sincretismo. Chi più di Salvini è Defensor Fidei?

piazzapulita52

Mer, 04/04/2018 - 17:40

CREDERE IN DIO? (CON LA D VOLUTAMENTE MINUSCOLA!). MA COME SI FA A CREDERE IN QUALCOSA CHE NON ESISTE? ORA CAPISCO PERCHE' L'ITALIA VA A ROTOLI!!!

donzaucker

Mer, 04/04/2018 - 17:42

Se l'Italia diventerà musulmana lo vedremo lodare il corano.

Luigi Farinelli

Mer, 04/04/2018 - 17:43

Di casi come quello di Dylan ce ne sono molti ma è vietato parlarne: sono scomodi per chi vorrebbe staccare sempre e comunque la spina con la frase ipocrita "per evitare sofferenze", in realtà spesso, da bravi neo-malthusiani, solo per "difendere il diritto di una persona sana, foss'anche genitore, a non sacrificare la propria vita e il proprio tempo per curare un 'vegetale' ". Nel mondo dove un individuo vale finchè produce e consuma. Famoso il caso di un "vegetale" che capiva tutto ciò che dicevano i medici e lacrimava per la frustrazione di non poter parlare. "Se lacrima è solo un riflesso" dicevano. "Non vedete che è un vegetale; per noi è meglio staccare la spina". Poi il "vegetale" si risvegliò. E ricordava tutto: anche il volto dei medici. Di questi episodi non sentirete mai parlare nei talk show "progressisti": Santoro ha esaltato l'episodio della povera Englaro ma si è SEMPRE rifiutato di far parlare qualcuno dei "resuscitati". A suo ludibrio e vergogna.

Luigi Farinelli

Mer, 04/04/2018 - 18:04

Nick2: il Medioevo è stato un periodo oscurantista solo per il totalitarismo Illuminista e per la massoneria. Forse farebbe meglio a leggere autori come Rodney Stark o Franco Cardini invece di storici da loggia o magari Dan Brown. I peggiori mostri della Storia sono nati in epoca "Illuminista": relativismo, nichilismo, genocidi (Vandea, Armeni, Ebrei, Messico, Seconda Repubblica Spagnola), comunismo (200 mln di morti fra Stalin, Pol Pot e Mao), nazismo, neo-malthusianesimo, aborto libero (2 mld di assassinati nel ventre materno). Altro che "oscurantismo medievale": siamo in pieno fondamentalismo occidentalistico relativista, figlio della caratteristica intolleranza illuministica.

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 04/04/2018 - 18:04

Donzauker, l'Italia e' gia' musulmana grazie a voi beoti sinistrati.

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 04/04/2018 - 18:05

Chiara63, anche tu un'altra babbuina comunista che vota PD e si sente cristiana?? Ma veramente??? MA che cervelli avete??

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 04/04/2018 - 18:49

piazzapulita52 magari se togli il capslock a rotoli ci andiamo meno urlati. Grazie babbeo

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 04/04/2018 - 18:54

Per qualche voto in più , guardate uno a che punto arriva e cosa dice. Meno male che non ha detto che è merito suo.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 04/04/2018 - 19:05

----ogni giorno muoiono 8 mila bambini sul globo terracqueo---questo strano dio di salvini si distrae troppo spesso oppure fa le preferenze---

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 04/04/2018 - 19:33

@ Ma voi non fare altro che pubblicare le cavolate di cape code pronto ad offendere tutti e non fare mai un suo commento perché uno idiota cxxxxxi vigliacco babbeo scimunito senza cranio. Burino dalla nascita che sa solo offendere tutti e non pubblicate mai le risposte alle sue continue offese. Complimenti vivissimi

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 04/04/2018 - 19:59

Di sicuro non parlava per quel meraviglioso bambino. Nei centri associali, sia pure il leoncavallo, e i comunisti sono convinti assertori del positivismo ateo e del laicismo più radicale – liberissimo, chi vuole, di farsi con l’oppio dei popoli, ma lo facci dentro le mura della propria casa. – Salvini è ex del leoncavallo e fondatore del comunismo padano, quindi ateo. Come tale però, non diversamente da tutti i kompagni, ha una indefettibile fede nel fatto che Dio in persona lo abbia eletto per governare.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 04/04/2018 - 21:09

San Matteo Evangelista.

CALISESI MAURO

Mer, 04/04/2018 - 23:51

delpini chi il protettore del cacciatore di bambini? ah sono messi bene in quella organizzazione.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 05/04/2018 - 01:11

piazzapulita52 17:40 scrive : "CREDERE IN DIO? (CON LA D VOLUTAMENTE MINUSCOLA!)" - - - Basta solo questa breve frase per capire quanto lei sia in stato confusionale finanche con le maiuscole/minuscole della sua tastiera; immaginarsi per il resto. – In quanto al fatto che secondo lei Dio non esiste, sia magnanimo e mi illumini citando una qualsiasi prova che certifichi detta inesistenza.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 05/04/2018 - 01:26

riflessiva 19:33 – Dimostrazione che anche questa volta lei si è dimenticata di correggere il suo caffellatte mattutino con una buona dose di bromuro. Tra l'altro, l'immagine ostentata attualmente nella sua icona è quella di un girasole rivolto verso il buio siderale; provi a immergerlo nella luce, può darsi che le si rischiarino anche le idee strampalate e ottenebrate che riversa in questa rubrica ad ogni sua comparsa. La vedo ardua, ma non si sa mai.

PaolodC

Gio, 05/04/2018 - 01:29

Bravo Salvini, fregatene degli atei, loro aspettano solo di tornare nel nulla. Nulla erano e nulla saranno.

Nick2

Gio, 05/04/2018 - 05:50

Pensa un po' Farinelli, tu in questa sede puoi scrivere tutte le fesserie che ti vengono in mente senza essere perseguito per le tue idee (capirai che idee), grazie all'intolleranza Illuminista. Nel mondo non esiste un El Dorado. Al di fuori dell'Occidente, figlio dell'Illuminismo, io vedo solo miseria, fame, guerre, dittature, discriminazione e negazione dei diritti...

electric

Gio, 05/04/2018 - 07:20

Riflessiva, la differenza tra te e Cape Code è abissale. Cape Code fa commenti sensati e condivisibili, tu fai solo sproloqui. Ecco perché ogni tanto ti censurano. E se i tuoi commenti che pubblicano sono quelli meno stupidi, ci possiamo rendere conto di cosa possano essere quelli non pubblicati....Curati, che ne hai bisogno.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 05/04/2018 - 08:03

Nell'augurarmi che tutti i bimbi e gli adulti si risveglino dal coma e vivano bene 100anni...il biotestamento e l'eutanasia non è di DX o SX! VITTORIO FELTRI: "Non c' è verso di convincere i cattolici, in particolare, e in generale i nostri compatrioti, che la vita appartiene a chi ce l'ha e ne può quindi disporre come gli garba, magari togliendosela perché stanco di stare su questa terra benedetta o maledetta, dipende dalle opinioni. Stavolta a farsi secco non è stato un personaggio famoso, bensì un anonimo ingegnere di Como affetto da depressione acuta. Costui non ne poteva più di combattere contro la malattia che lo affliggeva da anni e, al culmine della disperazione - la cui intensità noi non abbiamo facoltà di valutare - ha optato per trasferirsi presso il creatore, ammesso esista un creatore. Dove è lo scandalo? Una persona sarà padrona di gestire la propria esistenza o no? Secondo i bacchettoni siamo creature di Dio" At

stefano751

Gio, 05/04/2018 - 10:33

Siamo nati per vivere non per morire. Chi non riesce a dare un senso alla propria vita è colpevole di non aver cercato, di non essersi interrogato, di pensare che la morte sia la soluzione a tutti i mali. I grandi filosofi del passato hanno cercato e capito che niente si fa da se ed esiste un creatore. Hanno capito che c'è una vita dopo la morte, siamo nati per amare noi stessi e gli altri. Un giorno saremo giudicati da Dio sulle nostre azioni. Abbiate almeno il dubbio che possa esserci l'aldilà. Le certezze di alcune persone atee fanno paura. Negano che ci siano delle certezze e poi sono i primi ad essere certi che tutto gira come la loro testa dice.

stefano751

Gio, 05/04/2018 - 10:39

Blaise Pascal, grande scienziato, inventore anche del calcolo delle probabilità, ci insegna che è meglio credere che non credere (scommessa sulla morte).Infatti se Dio non ci fosse e nessuno ci giudicherà per le nostre azioni, se dopo la morte c'è il nulla allora abbiamo fatto bene a vivere facendo il nostro dovere che porta alla gioia e alla felicità su questa terra. Se invece c'è Dio e c'è un aldilà chi ha fatto il proprio dovere avrà il Paradiso e la felicità eterna, mentre chi non crede e non fa il proprio dovere andrà all'inferno per l'eternità. Quindi il credente è vincente.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 05/04/2018 - 13:50

2/2 @ DemetraAtenaAngerona (08:03) – «Non c' è verso di convincere i cattolici…». Non solo i cattolici, ma la stragrande maggioranza degli esseri umani di ogni credo religioso ed etnia. §§§ «che la vita appartiene a chi ce l'ha e ne può quindi disporre come gli garba…». Appartiene a chi ce l’ha, ma qualcuno gliel’ha data e sostenuta fino all’auto sufficienza; se non Dio, di certo il padre e la madre. Di milioni di vite umane, oggi grazie al pro chiose, ne dispone arbitrariamente la madre con l’aborto. §§§ «Stavolta a farsi secco non è stato un personaggio famoso, bensì un anonimo ingegnere di Como affetto da depressione acuta…». Non c’è bisogno di tirare in ballo la droga. Bastano stati patologici di depressione, d’ansia, gravi dissesti finanziari o familiari ecc, per mettere fuori gioco il libero arbitrio e quindi la capacità di disporre le cose «come gli garba». Cordialità.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 05/04/2018 - 14:21

@stefano751 “Siamo nati...morire” ecc. Concordo sulla prima frase...ma la disquisizione non è sul senso della vita e sul fatto che credere aiuta a vivere meglio (su cui concordo) ne e sé che la moralità cioè un comportamento etico pro vita, possa essere unicamente dettato da “Dio” e da una ricompensa post mortem. Un comportamento etico pro vita, Io si può avere a prescindere, perché si è convinte/i che sia bello/bene così… rispondendo forse a una scintilla divina del nostro animo/natura. Ma se è giusto poter scegliere di tornare o aiutare a tornare a “Dio” per le mille sofferenze o ??? che si stanno vivendo. Io credo di SI che sia giusto poter tornare...e aiutare… a tornare. E credo che gli “Dei” nella loro infinita saggezza e bontà accolgano, magari dopo qualche “esame di Settembre” tutti. PS anche Einstein dice Dio esiste. Cordialmente. At

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

Anonimo (non verificato)

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

Anonimo (non verificato)

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 06/04/2018 - 08:34

@etaducsum...ho riportato le parole di Feltri per dire che non e’ una questione di dx/sx...io...Credo e spero ci sia una Dea, un Dio o delle Divinità. Credo e spero che la vita prosegua, in qualche altra forma, la stessa o mantenendo un’anima/”scintilla” dopo la morte. Credo e spero ci sia una scintilla Divina in me e in tutti gli esseri viventi vegetali e animali. Credo che la prima legge a cui bisognerebbe attenersi è quella di difendere, preservare, dare, aiutare la vita ma credo anche in Atena dea della Ragione che mi dice la vita è di chi ce l’ha e se il dolore o ?....Credo che gli “Dei” siano misericordiosi...Quindi mi ripeto credo sia legittimo pensare che la vita ci appartiene e che in alcuni casi estremi di sofferenza ce la si debba poter togliere e/o aiutare a togliersela/togliere con l'umano aiuto dei nostri simili. Rispettabilissima l’idea, la decisione per se stessi contraria cioè quella che non bisogna in nessun caso togliersela. Cordialità. Atena##

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 06/04/2018 - 11:53

1/3 @DemetraAtenaAngerona 08:34) – In ciò che scrive mi ci ritrovo più di quanto si possa pensare. La Chiesa, di fronte a comportamenti dirompenti socialmente, utilizza pene spirituali come, e g, l’esclusione dalla comunità eucaristica (scomunica). L’aborto è uno di questi comportamenti. In Sardegna lo era, fino a quando non è stato estirpato, lo sgarettamento del bestiame. Anche il suicidio è sanzionato: si nega il funerale religioso, come monito per i vivi, ma non si negano le varie forme di suffragio per il defunto che si è tolto la vita.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 06/04/2018 - 11:59

2/3 @DemetraAtenaAngerona 08:34) – Proprio il caso del suicidio è una risposta a quanti danno sulla voce, in nome della scienza, a certe posizioni della Chiesa. Se è vero, come è vero, che la scuola più antica del mondo, «Scuola reale» di Canterbury fu fondata da Sant’Agostino, primo arcivescovo di Canterbury 601 – monaco benedettino, inviato da papa Gregorio I, su richiesta del re del Kent Etelberto – è vero anche che la scienza stessa ha avuto nella Chiesa, attraverso la scolarizzazione, uno dei massimi sostenitori. Rarissimamente oggi si nega la sepoltura religiosa ai suicidi: la scienza insegna che «stati patologici di depressione, d’ansia, gravi dissesti finanziari o familiari, dolore acuto e persistente ecc, possono mettere fuori gioco il libero arbitrio e quindi la capacità di disporre le cose come «garba».

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 06/04/2018 - 12:08

3/3 @DemetraAtenaAngerona 08:34) – Ciò che non «convince i cattolici» è l’elevare a diritti personali, assoluti, comportamenti che hanno un grosso impatto distruttivo in una comunità umana. Ne abbiamo un esempio nei danni che può fare l’aborto «libero e gratuito», potenziato dal «pro choice», in una società, come quella italiana, col più basso tasso di crescita demografica del mondo. «La vita appartiene a chi ce l'ha», ma secondo come ne «dispongo»…

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 06/04/2018 - 13:45

@etaducsum...cercherò di andare al dunque... non è questo il sito più indicato per dire di se stesse/i...in troppi...più che un ragionamento un confrontarsi, portare un'opinione un fatto a convalida del loro enunciato..usano questo “luogo” per insultarsi...quindi mi atterrò alla regola che mi sono data…”poco di te stessa”...quindi le dico...una persona che conosco ha fatto una gran fatica ad avere un amore vero “cristiano” e figli...ciò nonostante rimane convinta...che altre più fortunate possano decidere, per l’insondabile animo umano che io non mi sento di giudicare, di….credo che nessuna/o sia un atomo solitario...credo che si possa andate a dirgli...ehi!!!...ma con molta molta molta discrezione e non condannarla/o/i….Cordialmente la saluto.