Pure la base contesta Di Maio: "Ma la Nato non era criminale?"

I militanti furiosi contro la svolta filoatlantica che smentisce il programma elettorale votato un anno fa

«Se ti pieghi anche tu alle menzogne della Nato, degli Usa, dei francesi, degli inglesi senza mostrare un briciolo di sovranità perderai il mio voto e quello di tutti gli altri», è l'avvertimento lanciato da un militante, Giuseppe, sulla pagina social del Movimento cinque stelle. Messaggio diretto a Luigi Di Maio.

La base ribolle sotto le giravolte di un movimento anti europeista e anti atlantista che esattamente un anno fa, era il 17 aprile, faceva votare agli iscritti su Rousseau il «programma estero». Il cui punto cardine era un «ripensamento» totale della Nato a partire dalle basi Usa sul territorio italiano. Un'ostilità all'alleanza atlantica insita nel dna del grillismo, che il deputato Manlio Di Stefano sintetizzava così per tutti: «La Nato gioca con le nostre vite. Il M5s si oppone da sempre a questa immonda strategia della tensione e chiede la partecipazione dell'Italia sia ridiscussa e sottoposta al giudizio degli italiani». Era uno dei referendum ipotizzati, insieme a quello dell'uscita dall'euro.

Ora quella stessa forza politica anti Nato ed euroscettica ha un capo politico, Di Maio, che si presenta al Quirinale col volto rassicurante di chi vuole guidare il Paese ed esprime sostegno a ciò che è sempre stato demonizzato: «Restiamo a fianco dei nostri alleati». E che esorta l'Unione europea a «farsi vedere compatta e unita». Una doccia fredda sulla base dura e pura. Il riposizionamento, tanto gradito al Colle, ha l'effetto di un capogiro per i militanti delle origini: «Luigi scusa se te lo dico, ma dovevi dire ciò che ha detto Salvini», gli rimprovera Giancarlo. «M5s sta con i criminali della Nato? Alle prossime elezioni sparirete». «Spero vivamente che non siano parole di Di Maio queste, a fianco degli alleati, mentre assaltano un paese sovrano». Ecco, la sovranità: è il primo dei punti del manifesto della politica estera grillina, che ripudia «ogni forma di colonialismo, neocolonialismo e ingerenza straniera», e che indirettamente sostiene la legittimazione di Bashar Al Assad. Parole che ora riecheggiano nella base che grida, programma alla mano, «giù le mani dalla Siria!». Nell'elenco delle promesse a cinque stelle c'era infatti anche un atto d'accusa che racchiudeva tutto lo spirito anti atlantico che scorre tra i pentastellati: «I nostri governi hanno distrutto intere popolazioni, come quella siriana, seguendo l'interventismo occidentale della Nato, cui l'Italia ha colpevolmente prestato il fianco rompendo le relazioni diplomatiche con Damasco».

Un anno fa lo stesso Di Maio, commentava così il raid missilistico degli Stati Uniti contro la base militare di Shayrat, deciso dal presidente Trump: «Tenete presente che i missili lanciati dagli Stati Uniti ci costano circa 60 milioni di dollari. Se avessero sganciato 60 milioni di dollari in banconote verso le popolazioni in difficoltà, non le avrebbero aiutate di più?». Acqua passata. Oggi il candidato premier «parla come Gentiloni», gli scrive un militante. Metamorfosi compiuta.

Commenti

brob67

Lun, 16/04/2018 - 08:55

Devono ricordarselo quando si tornerà al voto. Sia loro che la sinistra (ancor più) hanno dimostrato di essere piegati ai desiderata della grande finanza internazionale che sta imponendo la linea guida della guerra ai governi di Usa, GB, Francia e UE......occorre lasciarli prima che scoppi una tragedia. Dichiarare la propria sovranità e neutralità. Se vogliono andare verso la distruzione lo facciano per conto loro e non coinvolgendo tutti.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Lun, 16/04/2018 - 09:02

E' perfino peggio di quanto non la si dipinga: a dare corso a questa delinquenziale follia bellica NON è stata la NATO, con la quale abbiamo un trattato (solamente difensivo !) ma sono stati in prima persona, in proprio e FUORI dall'Alleanza Atlantica, tre Stati guerrafondai che non abbiamo assolutamente alcun obbligo di supportare. Altro che "restare al fianco degli alleati" del miracolato di Avellino... ALLEATI DE CHE ?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 16/04/2018 - 09:04

...Mi domando:questo "movimento" nato dal WEB,con intenti "referendari" a 360°,OGGI da chi è manovrato?..Dagli stessi principi?...Da una volontà popolare del "movimento" maggioritaria?...Da "personaggini" alla Di Maio?...Chi li ha messi nel posto che occupano?..Gli 11 milioni di italiani che hanno votato il "movimento"?...Li ha messi "il cucù",li ha messi "il caso?....Li ha messi Grillo?....Ponetevi queste domande!

NickByte

Lun, 16/04/2018 - 09:32

ma no, tranquilli, i grillini non possono sparire. Hanno il potenziale per arrivare quasi al 50% ... praticamente tutta la prima parte della gaussiana del QI ...

Albius50

Lun, 16/04/2018 - 09:55

Praticamente DI MAIO è il nuovo MASANIELLO che x quattro dollari (dopo il viaggio in USA) sta svendendo l'ITALIA, e i suoi AFICIADONES che l'hanno votato.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 16/04/2018 - 10:01

il solito pupazzo zerbino creato ad hoc replicante di monti, letta, renzi alfano gentiloni...il partito del vaffa si è già venduto,

Marcello.508

Lun, 16/04/2018 - 10:27

Sul serio? Di giravolta in giravolta, quella afferente l'Ue, poi quella sull'Euro, ora questa sulla Nato.. La prossima? Mah .. Non so come finirà questa faccenda del governo, se verrà formato o meno, mi auguro che non si tergiversi troppo se non c'è via d'uscita: torniamo a votare (anche se a Silvio non piace) e.. amen!

fisis

Lun, 16/04/2018 - 10:37

Continuo a pensare, e ora ne sono più convinto, che il movimento cinquestalle sia un'invenzione a tavolino volta a contrastare la svolta sovranista e "populista" del centrodestra, in particolare di Salvini.

routier

Lun, 16/04/2018 - 10:58

Se i pentastellati ne avevano indovinata una, era lo sganciamento dalla Nato (con il recupero di una valanga di denaro erogato per il suo mantenimento). Ora che ne sono ritornati favorevoli, cosa rimane dei loro buoni propositi? Sono come (o peggio) degli altri!

Nick2

Lun, 16/04/2018 - 11:20

La base del M5S è irrilevante, rappresenta non più del 5% degli elettori. Il restante quasi 30% viene dalle varie fazioni politiche (in maggioranza dalla sinistra)ed è senza dubbio filo atlantica, anche se critica. Piuttosto che ne dite della destra, un tempo sempre pronta ad esaltare ogni decisione della NATO, di Reagan e della famiglia Bush, che ora si schiera completamente dalla parte Putin. Cosa vorreste? Che cambiassimo le alleanze internazionali? Che ci mettessimo sotto il protettorato della Cina? Ditecelo chiaramente!

Gianfranco__

Lun, 16/04/2018 - 11:45

anche lui che ha fatto la sua fortuna con il populismo deve ora fare i conti con l'idiozia del popolo bue che emette muggiti ogni volta che individua quello che gli hanno insegnato i pastori a riconoscere come un "potere forte". MUUUUU

Ritratto di adl

adl

Lun, 16/04/2018 - 11:50

Si chiarisce il mistero non svelato della presenza di Beppe Grillo sul BRITANNIA, le denigrazioni contro il DEFUNTO CRAXI, che prese a calci nel sedere per Sigonella l'America di Reagan, le strambate su EURO ed OTAN UE. IL TEMPO E' GALANTUOMO e Giggino Azzeccagarbugli è UNO DEI TANTI CAMERIERI dei DEMONEOCON, senza con questo voler offendere il nobile mestiere, di servire cibo alla gente comune ai tavoli che nulla ha a che fare CON GLI ANIMALI CHE SERVONO MISSILI INTELLIGENTI SULLA MARTORIATA SIRIA, SU ORDINAZIONE DI BIG SATAN, e degni SCAGNOZZI DEMONEOCON !!!!!!!!

Mefisto

Lun, 16/04/2018 - 12:17

Giù le mani dalla Siria... invece Putin le mani in pasta può tenerle vero ?

Macrone

Lun, 16/04/2018 - 12:41

Sentite giovincelli e non. Anche io concordo con quanto asserito da Salvini in relazione alla Siria, però vorrei ricordarVi che grazie al sacrificio di milioni di Americani ed alla NATO oggi viviamo a casa nostra in libertà, pace e benessere diffuso. Anche se oggi viviamo tutti momenti di grossa difficoltà, non fosse stato per gli USA e per la lungimiranza dei nostri nonni, non saremmo nelle prime dieci potenze industriali del mondo. Probabilmente saremmo in giro per l'Europa a rubare negli appartamenti e le nostre donne a prostituirsi. Tendiamo tutti a dare per scontate cose che non lo sono (pace, libertà, ecc.). Diceva un nostro illustre avo 2000 anni orsono: "per avere la pace organizzatevi per la guerra". Meditate giovani Fratelli e sinistri meditate.

dagoleo

Lun, 16/04/2018 - 12:58

In effetti come dargli torto? A Erdogan contro i curdi gli hanno permesso di gettare tutte le bombe che voleva ed ammazzare gente quanto voleva, senza far nulla. Ora si ergono a paladini della pace? Ma quali paladini della pace....malandrini della guerra.

papik40

Lun, 16/04/2018 - 13:00

La base dimentica sempre quello che Casaleggio, Grillo, Di Maio & C. pensano della loro base" IO SONO IO E VOI SIETE UN K..." Questi signori (si fa per dire!) che si autoproclamano "il cambiamento" sono esattamente uguali a tutti gli altri " Fanno quel K... vogliono " ed al diavolo la base e quanto hanno promesso o detto fino ad ieri!!! Anche la base del M5S e' stata presa per il kukulo ed avuti i voti adesso aspettino pure il reddito di cittadinanza! Verra' pagato il 'GIORNO DEL MAI" come. fra l'altro, ha gia' sentenziato, guarda caso solo il 5 MARZO, il loro giornalista di riferimento !! L'idolo Marco Manetta esperto spanditore seriale di veleno!

claudioarmc

Lun, 16/04/2018 - 13:09

Buffoni pentastellati senza dignità

Una-mattina-mi-...

Lun, 16/04/2018 - 13:19

DI MAIO, DI GIUGNO, DI AGOSTO... L'IMPORTANTE E' MAGNARE....

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Lun, 16/04/2018 - 14:30

@Mefisto: rinuncia a scrivere su Internet, non sei all'altezza neanche dell'abc, con un'ignoranza del livello della tua si deve solo TACERE: non sai neanche che Putin, LUI SI', le "mani in pasta" come dici tu in Siria può tenercele eccome, per un motivo così elementare che ti qualifica appieno: Lui della Siria è ALLEATO MILITARE CON TANTO DI TRATTATI, lui in Siria ci è stato CHIAMATO dal governo in carica, e CHIUNQUE altro ci potrebbe mettere piede SOLO E SOLTANTO a seguito di una risoluzione ONU e su mandato ONU. Per cui merrikani, inglesi, turchi e tutta la loro marmaglia sono DELINQUENTI INTERNAZIONALI che vengono per ora solo TOLLERATI e prima o poi saranno rimandati a casa A CALCI IN ****.

drpaolopetracci...

Mar, 17/04/2018 - 01:07

Di Maio e Salvini pur di andare a governare cambiano i programmi come si è sempre fatto dai tempi della buon'anima della DC.