E il M5s vuole pure abolire l'iPhone

Sostegno al ddl dei montiani: stop al sistema operativo chiuso Apple

I grillini ora hanno il nemico in casa. Il Movimento della rete si è scagliato contro l'iPhone, e addirittura c'è un disegno di legge per mettere al bando il sistema operativo della Apple. Il problema starebbe nel fatto che gli smartphone della mela funzionano con un «sistema chiuso». E la questione è arrivata in Parlamento.

Il ddl è stato approvato alla Camera il 17 luglio 2016 dalla Commissione trasporti e ora la legge dovrà superare le forche caudine del Senato. La proposta «Disposizioni in materia di fornitura dei servizi alla rete Internet per la tutela della concorrenza e della libertà di accesso degli utenti» vede però come primo sostenitore il deputato del gruppo «montiano» dei Civici e Innovatori Stefano Quintarelli, informatico e blogger veronese in prima linea contro i giganti del web.

Ed ecco la saldatura tra il partito dei «tecnici» e il Movimento Cinque Stelle che «sosterrà il disegno di legge», nonostante molti dei parlamentari pentastellati e lo stesso Grillo siano stati visti a passeggio compulsando il loro iPhone.

Ma il tema della libertà di accesso a internet e ai sistemi operativi starebbe a cuore alla Casaleggio&Associati. E così all'articolo 4 del disegno di legge si sancisce il diritto degli utenti di utilizzare «a condizioni eque e non discriminatorie software, proprietario o a sorgente aperta, contenuti e servizi leciti di loro scelta». Nonostante proprio Apple abbia presentato in Italia, a Napoli, il suo primo centro di sviluppo di app a livello europeo. Attacca il ddl, invece, la corrente renziana del Partito Democratico. È risaputo, infatti, che l'ex premier è un grande fan di Cupertino.

Sergio Boccadutri, ex responsabile innovazione del Pd fa sapere: «Il fine della legge può apparire giusto, ma se applicata solo in Italia può produrre una distorsione di mercato enorme e incomprensibile. Sarebbe più corretto attendere la definizione di regole europee, perché i servizi digitali non hanno confini nazionali. Altrimenti, è come se avessimo deciso di annullare il roaming solo in Italia». E per quanto riguarda il M5s, tutto può apparire quasi come un ritorno alle origini, quando Beppe Grillo si esibiva nei suoi spettacoli contro Internet, spaccando i computer in pubblico. Corsi e ricorsi storici.

Commenti

cgf

Sab, 24/06/2017 - 08:12

mica solo l'ex premier è un fan, la stragrande maggioranza dei grillini. Poi come spiega Casaleggio ai suoi 'adepti' di preferire altro? niente paura, una 'giravolta' + o una -...

cgf

Sab, 24/06/2017 - 08:15

Quindi anche Windows e, perché no? Rousseau è il Sistema Operativo del Movimento 5 Stelle sono da INIBIRE all'uso pubblico con/senza previa sottoscrizione (cosa che avviene ANCHE con Apple), giusto? Questi sono i problemi VERI che assillano l'itaGlia.

Marcello.508

Sab, 24/06/2017 - 08:39

Io uso android, però sta faccenda appare del tutto surreale. La gente compra quello che vuole con i propri denari, onde ragion per cui ..

idleproc

Sab, 24/06/2017 - 10:05

Sono affetti da priapismo legislativo neo-inquisitorio-punitivo. In sostanza sono inquinati dalla subcultura stalinista che una matrice ideologio-intellettuale italica. Non è che le posizioni oligopolistiche globali le contrasti con leggi e meccanisimi amntitrust. Hanno stuoli di avvocati e lobbisti che non hanno altro da fare da mattina a sera che fasi fare leggi o aggirarle. Se uno valuta, come è, che servano sistemi operativi sicuri e aperti di verifica o altro di necessità pubblica, finanzia e eventualmente organizza il progetto che alle volte può essere in perdita ma produce un guadagno sistemico. E' chiaro che poi è l'utenza che giudica e sceglie. Si chiama concorrenza.

MatteoPavesi

Sab, 24/06/2017 - 10:32

Se il M5S e Quitarelli si informassero sulla sicurezza informatica e chiedessero aiuto ad informatico capace. Saprebbero che (sebbene sia un processo difficile) gli iPhone o i dispositivi Apple possono essere violati così da entrare nel sistema. Credo che sia una grandissima cavolata bloccare ad una multinazionale come Apple il commercio in Italia dato che deve pagare le tasse per vendere i suoi prodotti.

Ritratto di Never_a-Dhimmi

Never_a-Dhimmi

Sab, 24/06/2017 - 11:22

La deficiente, idiota, stupidità al potere. Codesti grullini, insieme ai NO-TAV e fautori dello "slow-tutto", sono dei medievalofili retrogradi, non a caso sempre dalla parte dei maomettani. Sono contro OGNI progresso dell'occidente, compresa la SCIENZA (vedi vaccinazioni), e per il ritorno all'IGNORANZA DI MASSA PER SEGUIRE IL CAPO: una combinazione micidiale di comunismo e fascismo.

Giorgio5819

Sab, 24/06/2017 - 11:41

...Ma se invece ci levassimo dalle palle questi pagliacci che giocano con i tablet e credono di far politica? Ma chi ca22o sono grillo e casaleggio? per sparare mischiate a piacimento?

wrights

Sab, 24/06/2017 - 11:44

Tanto se non la votano il PD, con gli alleati di FI, che ce ne frega. Sono articoli fatti solo a fini di sputtanamento, per la serie gli altri sono peggio di noi...!!!

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 24/06/2017 - 12:38

Questi grillini, con il loro comico in testa, mi sembrano sempre più una banda di bricoleurs.

macommmestiamo

Sab, 24/06/2017 - 13:35

non scordiamo anche che apple da solo 1 anno di garanzia contro i 2 di tutti gli altri come da legge italiana. non è che alf-ano ha parlato con i dirigenti apple? se ne sara' fatto dare 1 in omaggio come minimo

cgf

Sab, 24/06/2017 - 14:48

@macommmestiamo dipende se lo compra con o senza fattura/partita iva, esattamente come previsto dalla legislazione Italiana. Il primo l'ho comprato come privato, 2 anni, il secondo come azienda, 12 mesi (e mi era stato proposto 24 con solo lo scontrino), ma VISTO CHE NON SI ROMPONO (al contrario di altri già avuti), meglio scaricare il 50% costo ed iva visto che il secondo lo uso solo ed esclusivamente per lavoro (reperibilità tecnica a pagamento).

Ritratto di Yatro

Yatro

Sab, 24/06/2017 - 16:13

I soliti buffoni: vogliono imporre le loro scelte e si dichiarano democratici

Mr Blonde

Sab, 24/06/2017 - 16:50

veramente il problema è un po' più ampio ma si parla di concorrenza e di accesso a sistemi...al solito leggete un titolo e vi scagliate contro qualcosa pensando che grillo vi porta via i telefoni...idioti

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 24/06/2017 - 17:54

Bravo, perché non indice le iPhonarie,lui che fa tutto in rete. Tanto, si sa, i grullini di 5stalle fanno tutto con la tastiera. Con i risultati che ben conosciamo.

caprone

Sab, 24/06/2017 - 18:20

La cosa strana è che Stefano Quintarelli è da sempre un fan Apple. Usa da sempre macbook, iPad e iPhone. Evidentemente la politica istiga alle giravolte... :))

caprone

Sab, 24/06/2017 - 18:20

La cosa strana è che Stefano Quintarelli è da sempre un fan Apple. Usa da sempre macbook, iPad e iPhone. Evidentemente la politica istiga alle giravolte... :))

caprone

Sab, 24/06/2017 - 18:22

La cosa strana è che Stefano Quintarelli è da sempre un fan Apple, ed è un utilizzatore di Macbook, iPad, iPhone. Evidentemente la politica montiana istiga alle giravolte... :)))

avvpiras

Sab, 24/06/2017 - 18:23

LE MADRI DEGLI IDIOTI SONO SEMPRE INCINTE Ma possibile che un pseudo esperto come Stefano Quintarelli non capisca che proprio l'impossibilità di installare su un iPhone o iPad alcun software che non sia stato preventivamente esaminato da Apple e inserito nell'App Store, è la VERA difesa contro i virus, trojan, spyware e simili? Perché non si fa i ca""i suoi? Niente e nessuno gli impedisce di comprarsi un cellulare o un tablet Android, oppure addirittura di farsi "craccare" l'iPhone o l'iPad in modo che - peggio per lui - sia possibile installarci qualunque software, di qualunque provenienza. PERCHE' DEVE IMPEDIRE A ME DI SCEGLIERE UN SISTEMA SICURO?

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 24/06/2017 - 18:26

Mr Blonde 16:50 - Idiota e pure insulso sarà lei e idiotini insulsini i suoi bambini.

ecastellani

Ven, 30/06/2017 - 17:13

Gentile Di Sanzo, sono stupefatto dalla grossolanità, dalla sufficienza, leggerezza, ignoranza con la quale ha scritto questa.. falsità. Perché definirla "notizia" anche con il virgolettato sarebbe troppo generoso. Conosco personalmente il redattore di questo DDL, che lei neppure menziona (on. Stefano Quintarelli) che oltre a non essere grillino è una delle poche persone serie, oneste e PREPARATE nella materia che occupino il parlamento. Lei si dovrebbe VERGOGNARE o per l'IGNORANZA o per il DOLO con il quale ha scritto queste fesserie. Batta un colpo: ci fa o ci è??? ps. si vada a leggere quanto precisato da SQ, visto che ovviamente ha parlato del suo DDL senza neppure intervistarlo: goo.gl/GRGQrH