Ecco il volto dell'islam italiano: "Sì alla violenza in nome di Dio"

Lo studio: il 24% dei musulmani sostiene la guerra santa Uno su tre convinto che chi offende Allah vada punito

I l dato più inquietante lo sta facendo rimbalzare, nel silenzio un po' attonito del mondo politico e dei media italiani, il ricercatore Michele Groppi, un pallavolista convertitosi, dopo gli studi a Londra e in Israele, alla ricerche sulla radicalizzazione all'interno della comunità islamica italiana. Secondo la tesi preparata da Groppi per il King's College di Londra il 24% dei circa 440 musulmani italiani interpellati nel corso di oltre tre anni di ricerche «sostiene la violenza in nome di Dio» e il 30% crede che «chi offenda l'Islam e i suoi principi debba essere punito».

Ma non solo. Il 20% degli individui incontrati da Groppi nel corso del suo studio abolirebbe il crocefisso e le recite di Natale nelle scuole mentre il 44% rimpiazzerebbe volentieri la nostra morale con quella islamica. Il dato più sconcertante a livello di sicurezza è sicuramente quello riguardante la propensione alla violenza. Se proiettato su una popolazione di circa 1 milione 700mila musulmani presenti in Italia il dato ci costringerebbe a fare i conti con 400mila individui pronti a giustificare la violenza nel nome di Allah e del Corano. E a questi andrebbero aggiunti gli oltre 500mila convinti della necessità di castigare o condannare chiunque non si attenga ai propri principi religiosi. Michele Groppi sentito al telefono dal Giornale - pur definendo «teorica» una proiezione su scala nazionale del dato - difende la natura «statisticamente significativa» del campione su cui ha lavorato. «I dati sono maturati nel corso di tre anni e mezzo di lavoro durante i quali ho fatto sondaggi in 15 città italiane e girato per moschee, scuole e mercati lavorando su un campione quanto più eterogeneo possibile di oltre 440 persone e realizzando 200 passa e interviste. Quello utilizzato è un campione assolutamente significativo formato in base all'analisi demografica della popolazione musulmana in Italia. Anzi volendo considerare quanti si sono rifiutati di rispondere alle domande dovrei dire che la situazione rischia di essere più seria di quanto appare».

Anche i dati sulla propensione ad abolire crocefissi e feste cristiane nelle scuole italiane, rivendicata da oltre un quinto dei musulmani intervistati, appaiono assai poco rassicuranti. Soprattutto se a questi s'aggiunge un 44% d'individui 748mila volendo azzardare un'altra «teorica» proiezione - convinti della necessità d'introdurre anche nel nostro paese i precetti islamici soppiantando quelli della tradizione giudaico cristiana e della democrazia. «Se uno vuole rimpiazzare con una propria morale quella della società che lo accoglie diventa difficile creare una società coesa e questo rischia inevitabilmente di creare delle divisioni», ammette il ricercatore. Ma l'elemento più rilevante e più pericoloso messo in rilievo dalla tesi di Groppi è il diffuso permanere all'interno della comunità islamica italiana di mentalità che sostengono apertamente l'intolleranza e la violenza. «È un fenomeno molto simile a quello osservato negli anni 70 tra le fila comunisti italiani quando una parte dei militanti del Pci continuava tacitamente a sostenere la violenza delle Brigate Rosse. Molti individui sia islamici sia non islamici giustificano la propensione all'intolleranza o alla violenza con teorie legate razzismo, all'emarginazione e alla discriminazione, ma il mio studio dimostra chiaramente che a livello inferenziale la variabile più rilevante è quella ideologica. Non dico che la discriminazione o il risentimento verso le politiche occidentali non esistano e non creino problemi, ma esiste probabilmente una ragione interna, una lotta ideologica interna all'Islam che in qualche modo divide la comunità e spinge una parte di essa verso l'accettazione di alcune tesi». Nella conversazione con il Giornale il ricercatore è molto attento a ribadire come «l'acquisizione di idee radicali non determina necessariamente la violenza» e a far notare come la maggioranza della comunità islamica resti comunque estranea alla violenza e lontana da idee radicali. Un atteggiamento meno percepibile non appena lo studio s'incentra sulla valutazione di elementi critici come l'atteggiamento nei confronti di Israele o delle comunità ebraiche. L'antisemitismo all'interno della popolazione islamica italiana raggiungerebbe, infatti, vette oscillanti tra il 60 e l'80% mentre il 61% dei musulmani interpellati è convinto che «gli Ebrei controllino il mondo e siano responsabili di molti mali». Un segnale non esattamente incoraggiante. Soprattutto per una comunità di un milione e 700mila persone chiamata a rompere con estrema urgenza ogni forma di ambiguità e di connivenza con violenza e terrorismo.

Commenti

ohibò44

Mar, 10/01/2017 - 19:09

Se il 44% “vuole rimpiazzare con una propria morale quella della società che lo accoglie” significa che quasi la metà dei musulmani non solo non intende dialogare ma pretende di imporre la propria fede dato che è questa a dettare le sue consuetudini di vita. Sostituire libertà e politica coi dettami della sharia, se questo è il presupposto del dialogo ….

ohibò44

Mar, 10/01/2017 - 19:17

Aneddoto personale. Ho avuto un operaio egiziano, forse il migliore che io abbia avuto anche se un po’ lento. Beveva, mangiava salumi ed era musulmano in modo alquanto elastico. Tutto tranne che un fondamentalista. Quando già era chiaro il disegno di Bin Laden e chi aveva compiuto la strage definì il crollo delle torri gemelle con una frase che mi ha fatto capire cosi significhi essere islamici “sono stati gli stessi americani a buttarsele giù” Per lui, comunque, l’slam era verità indiscutibile

baronemanfredri...

Mar, 10/01/2017 - 19:45

BASTA LEGGERE LE CxxxxxE DEL CAMMELLIERE PARLANDO DI UN PSEUDO DIO CHE NON ESISTE E CHE PREDICA LO STUPRA DI MINORENNI E BAMBINE SI DICO CHE E' PEDOFILO E ALLORA CHE MI FATE? GIA' LO DETTO APERTAMENTE A CULI IN ARIA HANNO SENTITO SUBITO E ANDATI VIA

Keplero17

Mar, 10/01/2017 - 19:46

Il problema è solo politico, e non ci sono elezioni fino al 2018.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mar, 10/01/2017 - 19:58

"sostenere la guerra santa" non ha significato, c'e' un mondo anche non islamico che sostiene la causa palestinese ad esempio. fino a qualche anno fa sui tram a milano c'era la scritta "vietato bestemmiare" quindi anche i cristiani (al 100%) punirebbero chi bestemmia. articolo fuffa per bave facili.

cangurino

Mar, 10/01/2017 - 20:01

Mi farebbe molto piacere che questo sondaggio rappresentasse l'autentico pensiero dei musulmani. In realtà mi sembra molto strano che ci siano 2/3 di mussulmani tolleranti ed in quanto tali, che non rispettano il Corano ed i precetti costituiti dalla vita di Maometto. In realtà ribalterei il sondaggio. E' lo stesso Corano che invita i credenti in Maometto a mentire, quando ciò sia di utilità e vantaggio all'islam.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mar, 10/01/2017 - 20:04

la scuola è laica, ma forse vi sfugge il significato

venco

Mar, 10/01/2017 - 20:05

E noi non siamo offesi da questi immigrati clandestini illegali?

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 10/01/2017 - 20:09

Il giardino "ZOOLOGICO" in piazza duono, macano solamente le gabbie e alcune persone, la Kyenge, la Boldrini e Napolitano!!!

MassimoR

Mar, 10/01/2017 - 20:11

vanno sterminati

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 10/01/2017 - 20:22

.....Continuano,diverse "scoperte" dell'acqua calda!!!!

unz

Mar, 10/01/2017 - 20:27

destino scritto. Abbiamo perso e l'Europa sarà europa musulmana. Sacche di resistenza dove sopravvive una tradizione religiosa (cristiani ortodossi), o guerre recenti che hanno lasciato anche tra i crsistiani persone in grado di difendersi e di difendere la patria (ex Jugoslavia).

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 10/01/2017 - 20:36

La intelligenza, capacitá di creare valore e benessere per se stessi e per gli altri é una qualitá estremamente rara in Italia ... La immensa maggioranza degli italiani si limita alla astuzia, capacitá di prevalere sugli altri ad ogni costo senza nessun scrupolo ... É per questa "cultura" della violenza che l´Italia é la abbrutita patria della mafia e del fascismo nel mondo e per lo stesso motivo che l´Islam diventerá sicuramente la religione dominante del Paese.

venco

Mar, 10/01/2017 - 20:38

Gli offesi siamo noi Italiani dall'invasione illegale di questi clandestini

Una-mattina-mi-...

Mar, 10/01/2017 - 20:42

Se va punito chi non risulta esistere, come un certo sig. allah, come bisogna comportarsi con chi fa del male a chi esiste?

Lisandren

Mar, 10/01/2017 - 20:42

Forza Salvini. Ancora un po di pazienza e poi iniziamo a fare un po di pulizia! Elezioni subito

MaxHeiliger

Mar, 10/01/2017 - 20:49

L'ho sempre asserito che riempirci di questa gente era come sedersi su una bomba a tempo. I nostri figli ne vedranno delle belle. Ma fintanto che diamo il voto a partiti di sinistra la fine si avvicinerà prima

Paul58

Mar, 10/01/2017 - 20:50

passare la ricerca a quella pazza squilibrata della sboldrina. neghera' anche questa volta?

blackone

Mar, 10/01/2017 - 20:51

non è un datosorprendente: capitava lo stesso atteggiamento tra gli iscritti e simpatizzanti comunisti negli anni '70 rispetto al terrorismo. passato di moda quello... deve passare di moda la guerra santa, mannaggia ai russi, all'afganistan e a rambo III :(

Una-mattina-mi-...

Mar, 10/01/2017 - 20:52

VANNO IDENTIFICATI TUTTI, COME QUANDO IDENTIFICANO UN ITALIANO ESASPERATO, CHE LEGITTIMAMENTE ESPRIME, ESPONENDO AL PUBBLICO GIUDIZIO, SCRIVENDO SULLA TOVAGLIA DI SUA NONNA, TUTTO IL SUO DISAPPUNTO PER QUANTO DEVE SUBIRE LA PATRIA.

Martinico

Mar, 10/01/2017 - 21:01

Nella speranza che ad offenderti non sia la recita di un Padre nostro...

Ermanno1

Mar, 10/01/2017 - 21:07

Gli Islamici fanno parte di una religione che sa di fanatismo. Bisogna schedarli tutti come si fa con i mafiosi. In ogni moschea transitano e in qualche modo coprono gli estremisti. È ora di prendere provvedimenti...

ziobeppe1951

Mar, 10/01/2017 - 21:08

Va bene, se diventa il nostro stile di vita, stupriamo, sgozziamo e violentiamo

forbot

Mar, 10/01/2017 - 21:09

Diciamo che a noi Cristiani non dicono nulla di nuovo. Anche da noi, ricordo, da ragazzo c'erano dei cartelli, in tanti posti, dove c'era scritto: " E'VIETATO BESTEMMIARE " Comunque, per quieto vivere, bisogna evitare di fare discorsi suscettibili di offendere persone di diversa fede religiosa.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 10/01/2017 - 21:09

ANCHE I CRISTIANI DEVONO DIFENDERSI DAGLI ASSASSINI CON LE SANTE CROCIATE DIFENDETEVI ANCHE VOI IN NOME DI DIO. GLI ESSERI SENZIENTI DEL PIANETA TERRA SONO AL LIVELLO QUASI ANIMALESCO, DOPO MILLENNI VI COMPORTATE COME TROGLODITI

ceppo

Mar, 10/01/2017 - 21:17

coloro che hanno inventato le religioni, e tutto quello che ruota attorno ad esse, erano dei gran farabutti! dotati di grande capacità comunicativa nonchè indrottinatori di pura follia dovuta all'ignoranza umana dell'epoca! e ora, a distanza di secoli, eccoci qui a scannarci per un pugno di niente, per un credo che ci sta portando all'automacello. pregate gente pregate hehehe

leserin

Mar, 10/01/2017 - 21:20

Ammissibili da noi solo i musulmani non ortodossii, disposti a non mettere il becco sulle nostro stile di vita e, anzi, a farlo proprio. Gli altri se ne debbono andare.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 10/01/2017 - 21:24

Epperò... uno studio di un pallavolista convertito (e chi è, parente di M.C.Allam?) su un campione di 440 persone (wow!) stabilisce che il 24% (diciamo un quarto giusto per arrotondare) dei musulmani è favorevole alla guerra santa. Premesso che il buon Michele Groppi avrebbe potuto anche fare di meglio (che so... alzare l'asticella al 36% giusto per stare tranquilli) e ignorando che dal suo studio emerge che i 3/4 dei musulmani sono contrari alla guerra santa... si dai, il titolo -Ecco il volto dell'islam italiano: "Sì alla violenza in nome di Dio"- mi sembra azzeccato e assolutamente affidabile.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 10/01/2017 - 21:28

ITALIA,mia povera Patria, batezzato secondo usi e costumi, propreio del mio cervello e pensiero , non credo a nessuna religione e tantomeno quella ISLAMICA, che da secoli ha cercato di sottomettere il prossimo e qualóra non fosse dáccordo dargli la pace eterna, oggi questa crudele realta´si avverando, spero che cio´avvenga dopo la mia dipartita per legge di Madre natura, diversamente non avrei scupolo alcuno ad eliminare fiscamente un ISLAMICO esso sia uomo,donna, grandi o piccoli, sempre assasini sono in nome di un dio fasullo e d un profeta pedofilo un islamico buono e solo un islamico MORTO AMEN

callaghan

Mar, 10/01/2017 - 21:31

ABBIAMO IN CASA LE QUINTE COLONNE DELL ' ISLAM E NOI FACCIAMO ENTRARE CANI E PORCI . IL PD E' LA SINISTRA IN GENERALE SONO DEI TRADITORI CRIMINALI, COME CRIMINALI SONO COLORO CHE LI VOTANO. SE CONOSCETE QUALCUNO CHE VOTA PD DOVETE SPUTARGLI IN FACCIA, E NON RIVOLGERGLI PIU' LA PAROLA, FOSSERO ANCHE IL PADRE O LA MADRE. E' UNA GUERRA ... O NOI O LORO.

Renee59

Mar, 10/01/2017 - 21:39

Finalmente vedremo la Boldrini in Burka, e i suoi fratelli sinistri atei, con il kulo per aria.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 10/01/2017 - 21:41

Vedo questa foto e ho un travaso di bile: provate a dire una santa messa di fronte ad una qualsiasi moschea di un paese islamico. Vi tagliano a fettine. Ma siccome noi siamo dei grandi sxxxxxi, sorvoliamo, lasciamo perdere.

Renee59

Mar, 10/01/2017 - 21:44

La Sinistra atea, sempre perdente, l'unica cosa che gli é riuscita veramente bene, é la distruzione dell'Italia, dell'Europa e del mondo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 10/01/2017 - 21:46

Si potrebbe paragonare il mondo islamico italianizzato a un rosaio: non ci sono rose senza spine e sarà difficile staccare tutte le spine a quel rosaio.

Renee59

Mar, 10/01/2017 - 21:48

Hanno speso anni interi, per i Dico e altri nomi scemi, per legalizzare una perversione, che ora i loro amici islamici, gliela faranno vedere a modo loro. Ah poveri illusi pazzi senza cervello.

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 10/01/2017 - 21:53

VEDERE PIAZZA DUOMO PIENA DI QUESTI STRACCIONI ESALTATI...SIAMO DIVENTATI UNA PATTUMIERA PIENA DI RIFIUTI. CHE SCHIFEZZA POVERA MILANO E POVERA ITALIA.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 10/01/2017 - 22:10

TOGLIETE QUESTI POLITICI ITALIANI CHE VOGLIONO QUESTO.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 10/01/2017 - 22:16

Sono le percentuali riferite agli intervistati che rispondono. Poi ci sono quello che lo pensano ma non rispondono. Allora le percentuali sono tutte da riscrivere.

giuliana

Mar, 10/01/2017 - 22:45

I MUSULMANI, a differenza dei sedicenti atei e finti laici che sproloquiano uniformando e livellando le religioni senza pretendere alcuna sincronizzazione con la LAICISSIMA Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, SI PRENDONO (prendono se stessi, le loro usanze, tradizioni e SUPERSTIZIONI) MOLTO SERIAMENTE mentre noi siamo gravemente malati di superficialità e relativismo. Senza il controllo dei contenuti da parte dello Stato (come prevede la Costituzione, qualsiasi associazione a delinquere di stampo mafioso come la sètta islamica, può autodefinirsi confessione religiosa e pretendere di organizzarsi (illegalmente) sul nostro territorio con moschee, centri culturali e scuole coraniche.

paolonardi

Mar, 10/01/2017 - 22:49

E' tutto inutile; la scienza non e' per tutti perche' occorre intelligenza ed apertura mentale, doti precluse a buona parte del popolo di sinistra e delle gerarchie ecclesiastiche che sono convinti della differenza fra musulmani buoni e cattivi. Illusi.

swiller

Mar, 10/01/2017 - 23:04

Tutta colpa delle mxxxe della sinistra.

dagoleo

Mar, 10/01/2017 - 23:06

Per sconfiggere il terrorismo islamico si deve lavorare sul brodo di cultura che lo alimenta. Come col terrorismo rosso si riuscì a vincerlo solo quando si riuscì ad isolare le BR dal brodo di coltura che lo alimentava all'interno del PCI di allora ed all'interno delle fabbriche. E' l'unica vera strategia che potrebbe essere vincente. Se non riusciremo a farlo e continuerermo a giustificare l'Islam dovremo aspettarci ancora più morti ed ancora più vittime di questi folli ma lucidi invasati. Dato che però sono poco ottimista, spero solo di non trovarmi mai nel posto sbagliato al momento sbagliato.

seccatissimo

Mer, 11/01/2017 - 05:44

Caro ohibò44 Mar, 10/01/2017-19:17 Io non sono certamente islamico e detesto l'islam e la mentalità degli islamici, in particolare i credenti-praticanti islamici ! Ma sul fatto che il tuo operaio egiziano, in merito al crollo delle torri gemelle di New York, abbia affermato “sono stati gli stessi americani a buttarsele giù” non l'ha detto perché è islamico e non c'è nulla da eccepire, perché effettivamente sono stati alcuni poteri forti americani che hanno organizzato gli attentati del 09.11.2001. La versione ufficiale della commissione governativa per cui gli attentati sarebbero stati di matrice islamica è la più grande e vergognosa bufala del secolo appena iniziato ! E di avere accettato questa bufala non deve vergognarsi solo buona parte del popolo americano ma si devono vergognare anche tutti i Paesi del mondo !

Paolorux

Mer, 11/01/2017 - 06:59

A proposito, dal momento che i cristiani sono in assoluto i più perseguitati al mondo per la loro fede, perché mai tra le categorie che sostanzierebbero il reato di «incitazione all'odio» non compare MAI la parola «cristianofobia»? O «cristianicidio»?

edo1969

Mer, 11/01/2017 - 07:07

questi pallavolisti sono proprio eclettici

Mannik

Mer, 11/01/2017 - 08:31

440 semplicemente non è un campione indicativo a livello statistico rispetto a una popolazione di 1,7 milioni. Comunque, evidentemente, il giornalista non sa leggere le statistiche. Il dato se proiettato sull'interezza dimostra come la stragrande maggioranza NON ammetta la violenza. I dati sarebbero esattamente uguali se facessero un'indagine tra i cristiani. Anche in questo caso c'è una fetta che ammetterebbe la violenza, ma la grande maggioranza no. Non c'entra la fede ma la disposizione alla violenza.

buri

Mer, 11/01/2017 - 09:49

forse adesso si smetterà di parlare di islam moderato, sta venendo fuori il vero volto dell'islam

ohibò44

Mer, 11/01/2017 - 17:42

Forse sono ottuso ma, che io sappia, nessuno (tranne i maleducati) pretende il diritto di bestemmiare Buddha, Allah, le divinità induiste o qualsivoglia Dio. O forse quelli che ci ricordano i cartelli 'vietato bestemmiare' sono rancorosi che si sentono castrati dal rispetto verso gli altri?

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 12/01/2017 - 10:42

ohibò44, ottuso non so, ma se non sei d'accordo sul fatto che i musulmani pretendano il rispetto del loro dio come puoi essere d'accordo sul fatto che i cristiani lo facciano?