Etruria, il caos continua

Un anticipo di indennizzo prima del varo dei decreti che metteranno in moto l'arbitro Cantone e il fondo di solidarietà da 100 milioni. È la soluzione, anticipata da Repubblica oggi in edicola, sulla quale stanno lavorando il ministero dell'Economia e Bankitalia

Un anticipo di indennizzo prima del varo dei decreti che metteranno in moto l'arbitro Cantone e il fondo di solidarietà da 100 milioni. È la soluzione, anticipata da Repubblica oggi in edicola, sulla quale stanno lavorando il ministero dell'Economia e Bankitalia. Secondo quanto anticipato dal quotidiano, l'ipotesi "sembra sparigliare l'iter previsto dalla legge di Stabilità e dunque il percorso certo non breve di eventuale risarcimento dei risparmiatori truffati".

Dell'anticipo, si legge, ne beneficerà "un circostanziato gruppo di investitori della vecchia Banca Etruria, sciolta dal decreto del 22 novembre, che verrà ristorato almeno in parte e a stretto giro non dal fondo di solidarietà (almeno non subito), né dal governo, ma dalla nuova Banca Etruria, nata dalle ceneri della vecchia e guidata da Andrea Nicastro, in attesa di superare poi l'arbitrato e dunque recuperare l'intera cifra". Una mossa, scrive ancora Repubblica, "voluta dal governo per attenuare la tensione esplosa soprattutto attorno all'istituto toscano - uno dei quattro salvati a scapito di azionisti e obbligazionisti subordinati - nell'occhio del ciclone delle proteste e delle polemiche politiche, visto il passato ruolo operativo del padre del ministro Boschi. Ma anche un chiaro tentativo - si legge - di arginare il minacciato deflusso di correntisti, sempre più decisi a spostare i soldi altrove, come testimoniato da molti nelle manifestazioni di Roma, Arezzo, Civitavecchia. Un'eventualità dannosissima per una banca ripulita e (ora) solida, in attesa di essere venduta".

Ma nel pomeriggio è arrivata la smentita del ministero. È "infondata l'ipotesi di rimborsi selettivi ad alcuni investitori e solo ad alcune banche. Non ci sarà, si precisa, "nessun rimborso" prima dei decreti attuativi delle norme salva-risparmiatori varate dal governo "per andare incontro alle esigenze dei risparmiatori truffati. Prima del varo dei decreti non può essere ipotizzato alcun intervento".

Annunci

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 02/01/2016 - 10:46

Giusto un "indennizzo" per i danno subito. Però, visto che di truffa si è trattato, la gente si aspetta che i truffatori siano incriminati e condannati, e vadano in galera. Anche se per caso si dovessero chiamare "Boschi".

flip

Sab, 02/01/2016 - 11:03

E' un' altra fregatura. per i vecchi correntisti e per la "nuova banca.

g-perri

Sab, 02/01/2016 - 12:45

Si tratta solo di un contentino, una mancetta per tenere buoni alcuni dei malcapitati derubati, sempre più intenzionati a chiudere definitivamente i rapporti con le banche truffatrici (che sono sempre le stesse anche se hanno un nome nuovo) e con i politici che hanno favorito e protetto gli autori delle sporche truffe.

perSilvio46

Sab, 02/01/2016 - 12:51

Se ci sono stati dei truffati ci sono stati dei truffatori, ed i truffatori vanno condannati, così come vanno condannati i loro complici. Boschi padre, Boschi fratello, Boschi cognata, Boschi ministra, devono essere indagati - e condannati - se hanno partecipato a vario grado alla truffa Etruria. Se, invece, truffa non c'è stata, nessun indenizzo spetta a chi ha investito in capitale di rischio (le obbligazioni subordinate sono sostanzialmente azioni).

unosolo

Sab, 02/01/2016 - 14:22

dietrofront ! ancora non sanno come non far partire le cause per risarcimenti dei furti effettuati e dei salvataggi sia dei ladri che delle proprietà delle ex banche , stanno cercando una soluzione per tacitare gli animi ma solo per la ex ETRURIA per le altre ? chissenefrega sono altri personaggi e pagassero loro mica sono genitori di persone importanti. la penseranno cosi visto che degli altri se ne fregano veramente.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 02/01/2016 - 14:50

@perSilvio46- Lucido ragionamento. Condivido pienamente.

Nonlisopporto

Sab, 02/01/2016 - 18:01

banca ora solida ripulita puah! stomachevole

exbiondo

Sab, 02/01/2016 - 18:14

in primavera, anzi spostate in estate ci sono le elezioni nelle città più importanti, meglio dare una mancetta ai compagni delusi in modo che continuino a votare e a farselo mettere beatamente nel.......e così sarà, fessi erano e fessi rimarranno

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 03/01/2016 - 00:51

I truffati non devono mollare. Chiedano all'abusiva marionetta di Napolitano al governo se IL NUOVO CREDO DELLA SINISTRA CAPITALCOMUNISTA È SALVARE IL "POPOLO" DEI BANCARI E BASTONARE I "CAPITALISTI" PENSIONATI che hanno messo da parte i risparmi di UNA VITA DA LAVORATORI.