Etruria, protesta a casa Renzi: «Ladri»

A Rignano il funerale del risparmio organizzato dalle vittime. E presto si replica a Laterina, il paese della Boschi

Mariateresa Conti«Ladri», «ladri», sono andati a gridarglielo praticamente a casa. A Rignano sull'Arno, il paese natale di Matteo Renzi , il luogo in cui ancora, abitano babbo Tiziano e mamma Laura, i genitori del premier. Un «funerale del risparmio» in piena regola, con tanto di bara di cartone, striscione funebre con su scritto un più che eloquente «Eterno riposo ai risparmi, eterno saluto al voto», e striscioni di insulti sia a lui, Matteo, sia al ministro Maria Elena Boschi, il cui papà, Pier Luigi, è sempre più nei guai, come ex vicepresidente di Etruria, specie dopo la dichiarazione di insolvenza della banca arrivata alla procura di Arezzo nei giorni scorsi, preludio all'accusa di bancarotta per gli ex amministratori, tra cui lui.Il funerale di protesta, organizzato dalle Vittime del salvabanche, e cioè i risparmiatori inferociti che avevano obbligazioni subordinate e che hanno visto andare in fumo a novembre i loro risparmi, ha invaso ieri mattina Rignano sull'Arno. Alcune decine di persone, agguerrite, hanno urlato la loro rabbia per i loro soldi spariti e per la melina del governo, che ancora non dà il via all'iter che porterà ai rimborsi, parziali e non per tutti. In testa al corteo bara, striscione e un risparmiatore vestito da cardinale. Tappa obbligata, la sede del Pd, il partito di cui Renzi è il segretario, dove i risparmiatori si sono alternati al megafono a spiegare le loro ragioni. Tra loro, brandendo un cartellone giallo con su scritto «Renzi, il babbo di Santa Maria Elena subito santo», il figlio della novantaduenne che proprio qualche giorno fa si è presentata personalmente in procura ad Arezzo per denunciare che la banca, inducendola a sostituire i Bot con obbligazioni e azioni, le ha portato via 75mila euro: «La mia mamma non ne sapeva nulla - spiega - i suoi soldi sono finiti così». Numerosi gli slogan contro il Pd e contro il governo. E presto il «funerale» sarà replicato. Le «esequie» si sposteranno a Laterina, il paese della ministra Boschi e dove vive tuttora la famiglia.Intanto, la prossima settimana, si deciderà anche il destino del procuratore capo di Arezzo Roberto Rossi, titolare dei vari filoni di indagine che dalla vicenda Etruria sono scaturiti. Sono infatti arrivati al Consiglio superiore della magistratura gli atti che la Prima commissione, quella che si occupa dei procedimenti per incompatibilità delle toghe, aveva richiesto alla procura generale di Arezzo per meglio vagliare la posizione di Rossi. Il magistrato, finito davanti ai giudici di Palazzo de' Marescialli per un suo incarico di consulenza per palazzo Chigi affidatogli dal governo Letta e poi proseguito anche con Renzi, sino alla scadenza, lo scorso 31 dicembre. Il fascicolo sembrava destinato all'archiviazione. Ma si è complicato, tanto di imporre un supplemento di istruttoria, a causa dell'audizione del pm Rossi. Il procuratore, infatti, rispondendo alle domande dei colleghi, ha dichiarato di non conoscere il papà del ministro Boschi, mentre è poi emerso che, in realtà, l'aveva indagato in passato. Di qui l'ulteriore coda del procedimento. «La prima commissione del Csm - ha fatto sapere ieri con una nota il presidente Renato Balduzzi - ha ricevuto dalla procura generale di Firenze le informazioni e i documenti integrativi che aveva richiesto in merito alla pratica concernente il procuratore di Arezzo Roberto Rossi. La commissione - ha aggiunto - valuterà se continuare ulteriormente l'attività preistruttoria sinora compiuta, proporre al plenum del Consiglio l'archiviazione dello stesso oppure deliberare l'apertura di un procedimento» per incompatibilità. La seduta è fissata per il prossimo 25 febbraio.

Annunci
Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 21/02/2016 - 08:52

Ah, gli elettori del pd hanno scoperto che votavano per un partito di ladri solo quando gli hanno svuotato il conto in banca? E' gia' un passo avanti.

Massimo Bocci

Dom, 21/02/2016 - 08:55

Basta,con questi POPULISMI???......Sempre a gridare....l' OVVIO!!!

flip

Dom, 21/02/2016 - 08:58

tanto al beota e compagnia bella non gli frega niente. loro sono il PD ed hanno la faccia come quella parte dove raramente batte il sole

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 21/02/2016 - 09:01

Ma quanto tempo ci vuole per mandarli tutti in galera ???????

Duka

Dom, 21/02/2016 - 09:40

Tra i Renzi ed i Boschi è una bella gara, non c'è che dire!!!

unosolo

Dom, 21/02/2016 - 09:48

ma il decreto che dovevano fare mercoledì scorso ? meglio gitare , abbiamo comprato l'aereo che succhia miliardi ogni anno e il governo , la banda , cerca 5 miliardi e dove li trova ? nei ritardi per non risarcire i truffati , le banche hanno messo al sicuro beni e oro mentre il risparmiatore perde anche la vita , la voglia di reagire alla forzatura si sente continuamente , un governo ladro non lo aspettavamo davvero.

wing125

Dom, 21/02/2016 - 10:01

dio come godo nel vedere i comunisti della ridotta toscoemiliana perdere tutti i loro soldi ad opera di chi hanno votato sempre in modo bulgaro . è uno spettacolo meraviglioso .ancora, ancora ! eheh

Gianni000

Dom, 21/02/2016 - 10:05

perche' li lasciamo soli? mi stupisce che non vi sia una sollevazione piu' ampia contro questi buffoni non eletti

mifra77

Dom, 21/02/2016 - 10:13

Ladri, furfanti, papponi? questa è l'unica faccia del PD. Tre governi imposti ; uno sfacelo economico,sociale e morale. Stanno rottamando solo i nostri diritti ed i nostri principi di onestà.

Ritratto di malatesta

malatesta

Dom, 21/02/2016 - 10:21

Materia prima ne avrebbe in quantita' industriale in fatto di scandali la Guzzanti, ma chissa' perche' e' decisamente scomparsa. Non si sente piu'.Contro la Carfagna, ai tempi del governo B., insulti tra i piu' offensivi, contro la Boschi invece silenzio assoluto.Contro il Padre Boschi non una parola.Tutto bene, tutto normale, niente su cui fare satira.Ecco un esempio tipico e ributtante della morale a due velocita' delle anime di sinistra.

tormalinaner

Dom, 21/02/2016 - 11:04

Finalmente sono andati a casa Renzi, dovrebbero picchettare la casa e non fare uscire il padre così impara a fregare la gente.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 21/02/2016 - 11:36

Le due famiglie dominanti al potere, l'accoppiata Renzi-Boschi, stanno preparando un bel futuro, soprattutto a loro stesse e agli amici di sempre.

Ritratto di Zione

Zione

Dom, 21/02/2016 - 11:41

Procuratore capo di Arezzo: GIUDICIUME !!!

Jimisong007

Dom, 21/02/2016 - 12:00

Troppo buoni

wing125

Dom, 21/02/2016 - 12:16

caro malatesta, la guzzanti per avere una doppia morale dovrebe possedere un cervello. lei se la sente di dire che sia possibile che la guzzanti abbia una doppia morale ? io non me la sento. saluti

unosolo

Dom, 21/02/2016 - 12:31

chi perde soldi in questo caso sono persone ignare della truffa ordita , comunisti o no sono persone che hanno avuto fiducia nelle banche e sono stati traditi prima delle banche e po dai ministri e governo , quindi devono risarcirli che ha protetto i truffatori insieme ai ladri.

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Dom, 21/02/2016 - 12:34

Ve lo immaginate se fosse successo ai tempi di Berlusconi presidente? Credo che o la metà degli italiani che votano a sinistra hanno in cambio premi speciali, oppure metà degli italiani sono completamente idioti. Come si fa a non vedere che questo governo ladro, corrotto, incapace, sta distruggendo l'Italia?

CARLOBERGAMO50

Dom, 21/02/2016 - 12:35

MA COSA ASPETTIAMO AD IMPARTIRE L' ESTREMA UNZIONE SIA AL GOVERNO, AL MATTEO ED ALLA VARIA PLETORA DI GOVERNANTI CHE STANNO POIRTANDO ALL' ITALIA ALLA BANCAROTTA, COME IL PAPA' BOSCI HA PORTATO LA BANCA ETRURIA. ATTENZIONE GLI ITALIANI SISONO ROTTI DI FARSI PRENDERE PER I FODELLI DA UN VENDITORE DI PENTOLE ED IMBONITORE TELEMARKET.

Ritratto di gangelini

gangelini

Dom, 21/02/2016 - 13:17

La protesta dei lavoratori ha la massima priorità - anche se dopo, con qualche difficoltà, riescono a trovare una nuova collocazione. Ma qui si parla di risparmi di una vita, andati in fumo, sicuramente non ritorneranno. Però tutto TACE, INSABBIATO, DIMENTICATO. I sinistri non parlano, non vedono, non sentono.

Perlina

Dom, 21/02/2016 - 13:27

wing 125 - mi dispiace, ma ho una notizia da darti, non solo la "ridotta" toscoemiliana perde i propri risparmi ad opera dei compagnucci, ma anche quella umbrolaziale è stata turlupinata da questa ghenga di malfattori. Vediamo un po'quale effetto sortirà questo prelievo. Ma se devo dire la mia, sono elettori che hanno avuto il lavaggio della cervice, quindi, per dirla alla Murinho "zero tutuli".

manolito

Dom, 21/02/2016 - 14:37

dove sono i magistrati da circo con lauree prese con i punti della coop in sicilia---qui stanno alla larga .....farabutti

giovanni235

Dom, 21/02/2016 - 14:43

I dirigenti rossi sanno che i loro elettori sono solo dei poveri cxxxxxxi,quindi li fregano tranquillamente senza temere di niente tanto più che hanno dalla loro parte anche le toghe rosse,altra manica di delinquenti.