Ex brigatista col reddito cittadinanza, il padre: "Fatela lavorare"

Luigi Saraceni, padre dell'ex brigatista Federica, difende la figlia dagli attacchi: "Prendeva già il reddito di inclusione…"

L'ex Brigate Rosse Federica Saraceni, condannata per l'omicidio del giuslavorista Massimo D'Antona a 21 anni e sei mesi di reclusione, prende il reddito di cittadinanza. La 49enne romana – che si è detta sempre estranea al delitto – ogni mese, incassa un assegno di 623 euro. Il sussidio è regolare secondo l'Inps, in quanto l'ex brigatista ha i requisiti per ricevere il reddito fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle.

Ovviamente, è scoppiato un putiferio, visto che si è scoperto che il provvedimento in teoria contro la povertà va a elargire denaro anche a ex criminali, assassini e violentatori.

Il padre della Saraceni, l'ex magistrato Luigi Saraceni difende la figlia, ai microfoni di Radio 24: "Federica è stata condannata per un errore".

Dunque aggiunge: "Prima di percepire il reddito di cittadinanza percepiva il reddito d'inclusione […] Mia figlia ha commesso il più grave dei reati possibile: ma cosa ne facciamo di una persona che ha commesso questo reato? La buttiamo nella discarica? La mandiamo a fare la prostituta?".

Commenti

01Claude45

Mar, 01/10/2019 - 16:27

Dunque aggiunge: "Prima di percepire il reddito di cittadinanza percepiva il reddito d'inclusione […] Mia figlia ha commesso il più grave dei reati possibile: ma cosa ne facciamo di una persona che ha commesso questo reato? La buttiamo nella discarica? La mandiamo a fare la prostituta?". Quello che vuole, esimio magistrato, purché NON A CARICO DEGLI ITALIANI. Provveda lei, visto che sua figlia è frutto dell'educazione da lei impartita: dia lei il lavoro e se la mantenga lei.

gbc

Mar, 01/10/2019 - 16:31

dove la mandiamo??? a vivere a casa del babbo che ha una bella pensione e che non ha provveduto a suo tempo ad educarla adeguatamente!!!

ulio1974

Mar, 01/10/2019 - 16:44

"ma cosa ne facciamo di una persona che ha commesso questo reato? La buttiamo nella discarica? La mandiamo a fare la prostituta?": ecco la soluzione: finché è in carcere, ci resta. quando uscirà, si cercherà un lavoro se lo trova

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 01/10/2019 - 16:50

il padre,ex giudice ed ex parlamentare ds, con tutto quello che prende,potrebbe mantenerla senza gravare sulle spalle di chi lavora e paga le tasse!!

ROUTE66

Mar, 01/10/2019 - 16:50

BELLA LA DEMOCRAZIA. VOLEVA DISTRUGGERE LO STATO. ORA LO STATA LA SOVVENZIONA.

SpellStone

Mar, 01/10/2019 - 17:03

io mi chiedo xke e' ai domiciliari una brigatista invece...

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 01/10/2019 - 17:24

Era Brigatista? Compagna che sbagliava? ERGASTOLO senza sconti! Quei delinquenti delle Brigate rosse non si meritano altro!

rosso52

Mar, 01/10/2019 - 17:33

E' MOLTO grave che una persona, condannata a 21 anni per omicidio, sia dopo pochissimi anni mandata ai domiciliari : c'è chi nasce con la stella e chi no. In questo caso, la stella è il padre, fondatore di Magistratura Democratica. Fra l'altro, dai domiciliari sarebbe difficile esercitare un qualsiasi lavoro, che è previsto per usufruire del reddito di cittadinanza. E poverina, sono anni che chiede un lavoro e non glielo concedono: anche qualche centinaio di migliaia di ragazzi italiani ( 150.000 circa all'anno) per cercare lavoro devono lasciare tutto ed andare all'estero: chi ne avrebbe maggiore diritto??

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 01/10/2019 - 18:25

Mia moglie ha lavorato fino a cica 33 anni, poi si é sposata, ma abbiamo regolarmente pagato il dovuto fino a quando le hanno riconosciuto una pensioncina. Non ha mai ammazzato nessuno e forse per questo ha una pensione poco sopra la metà di quella della delinquente assassina in questione. Nessuna protesta, ma una considerazione: questa non é una democrazia, ma un "sistema partitocratico".

Alain#

Mar, 01/10/2019 - 18:30

Quest'uomo ha ragione da vendere. Solo chi è annebbiato dall'ideologia non lo comprende.

Abit

Mar, 01/10/2019 - 18:36

Bel ragionamento quello del fondatore di "Magistratura Democratica". Una vergogna!

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Mar, 01/10/2019 - 18:50

Fatela lavorare con una palla d'acciaio al piede, questa brutta t***a di sinistra...

GiacomoP

Mar, 01/10/2019 - 18:57

È semplicemente vergognoso. Altro che reddito. Lavori forzati!!

Giorgio5819

Mar, 01/10/2019 - 19:04

Anche Massimo D'Antona vorrebbe lavorare...

Beaufou

Mar, 01/10/2019 - 19:16

Dunque aggiunge: "Prima di percepire il reddito di cittadinanza percepiva il reddito d'inclusione […] Mia figlia ha commesso il più grave dei reati possibile: ma cosa ne facciamo di una persona che ha commesso questo reato?" Semplice, caro ex magistrato: la mantiene lei, non noi.

killkoms

Mar, 01/10/2019 - 21:25

glie lo ha detto il dottore di fare la terrorista?ad un mio congiunto, ultracinquantenne, disoccupato da anni,il reddito di cittadinanza è stato negato poiché ha la casa in cui abita (ma mica può mangiarsela)!