Fango su Luna Berlusconi. La solita polpetta del "Fatto"

Il quotidiano diretto da Travaglio monta un forzato collegamento tra la manager e lo scandalo lombardo

Arresti in Italia. E manette pure in Spagna. Occasione troppo ghiotta per non infilare nel servizio a doppia pagina confezionato dal Fatto quotidiano sulla Tangentopoli dentistica internazionale il cognome Berlusconi, che per Marco Travaglio e i suoi sodali è un marchio di fabbrica e un valore aggiunto. Certo, il collegamento è esile ma si fa quel che si può e alla fine in qualche modo l'operazione va in porto, declinata alla voce Luna. La magistratura spagnola ha infatti decimato la Vitaldental, colosso dell'odontoiatria, con una forte presenza anche in Italia: il fondatore del gruppo Ernesto Colman è finito in carcere martedì, insieme ad altri tredici amministratori, con le accuse di frode fiscale e riciclaggio. Questa la cronaca che però non finisce qua: tanto per cominciare quasi in simultanea il gip di Monza squassa la sanità milanese e spedisce in galera Fabio Rizzi, potente colonnello leghista che avrebbe manovrato con eccessiva disinvoltura il business delle cure dentistiche. Il capitolo è in grande evidenza, insomma, e il Fatto pesca a questo punto una notizia che vale più di mille suggestioni: Luna Berlusconi, nipote del Cavaliere e figlia dell'editore del Giornale Paolo, è nel cda lussemburghese di Dental International a cui è riconducibile la Vitaldental oggi nella bufera. Certo, come correttamente riporta sempre il Fatto, Luna non è indagata e con questo scandalo c'entra poco o nulla ma, vuoi mettere, il contesto è di quelli invitanti che non si possono trascurare e cosi ieri la nipote di Silvio si guadagna foto e articolo sulla strada di Madrid. Gomito a gomito con l'altro scandalo, quello lombardo, e con le facce sorridenti di Matteo Salvini e Bobo Maroni.

Lo sfondo è oscuro e il cielo tenebroso, ma il collegamento con la retata iberica è davvero appeso a un filo e pure la notizia dev'essere aggiornata. «Sono rimasta nel cda del gruppo per due anni - spiega la produttrice televisiva - dal 2014 al gennaio scorso, ma circa un mese fa ho dato le dimissioni perché non ce la facevo più a dedicare il tempo necessario a questa consulenza». Così Luna Berlusconi ha salutato Colman e si è congedata da Vitaldent, anche se la società viaggia a gonfie vele e ha raggiunto i 500 milioni di fatturato, con oltre 400 punti dentistici di proprietà o in franchising, fra Spagna, Italia e altri Paesi. «Tengo a precisare - aggiunge Berlusconi - che il mio contratto era relativo al marketing e alla comunicazione sul versante italiano, ma io non avevo alcun potere gestionale o finanziario». Insomma, Luna partecipava alle riunioni del cda, convocato con cadenza mensile in Lussemburgo, e diceva la sua sulle proposte e le strategie ideate per acquisire nuove quote di mercato. Colman finora aveva mostrato un ottimo fiuto e la società in questi anni è cresciuta, aprendo con cadenza annuale una ventina di nuove sedi. Ora l'indagine spagnola, che ha scoperchiato un vorticoso giro di capitali sfuggiti al fisco e spostati nei forzieri di Svizzera e Lussemburgo, potrebbe dare un brutto colpo al fondatore e alle sue ambizioni espansionistiche. Ma quella è un'altra storia.

Commenti

@ollel63

Sab, 20/02/2016 - 09:36

l'arroganza dell'individuo sinistro .. e della sua strutturale ignoranza congenita ..sic!

linoalo1

Sab, 20/02/2016 - 10:10

Cosa non si fa pur di tornare ai bei tempi in cui c'era il Bersaglio Berlusconi che faceva aumentare le vendite!!!Per fortuna di tutti i Media Sinistrati,sono arrivati gli Immigrati!!!Primo ed unico argomento che ha permesso e permette,ai Media Sinistrati,di soprsvvivere!!!!E l'Unità,ne è stato un chiaro esempio!!!!

MassimoR

Sab, 20/02/2016 - 11:07

beh però dimettersi un mese prima non sa proprio di candida innocenza... eddai

Ritratto di vraie55

vraie55

Sab, 20/02/2016 - 14:09

il ver "fatto quotidiano" è che Berlusconi rappresenta ancora un pericolo attualissimo per il Fianancial Times

Tarantasio.1111

Sab, 20/02/2016 - 14:28

Luna...goditi l'invidia della gente e...le parole di un perdente.

amedeov

Sab, 20/02/2016 - 15:27

X MassimoR come non sa di candida innocenza la vicenda della famiglia boschi in banca etruria.Non se ne parla più come per MPS

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 20/02/2016 - 16:31

La sinistra in travaglio farà nascere il solito sorcio,cugino di renzi-no. La vera emergenza in itaglia è la magistratura che con la scusa dell'obbligatorietà dell'azione penale intasa i tribunali,costringe l'italia a pgare sanzioni pecuniarie folli alla Ue e,soprattutto manda in prescrizione milioni migliaia di processi penali ben più seri che lasciano liberi mafiosi di tutte le declinazioni. nopecoroni.it

sparviero51

Sab, 20/02/2016 - 18:02

LO STRONZETTO PRESUNTUOSO E' IN CRISI DI ASTINENZA !!!

donati

Sab, 20/02/2016 - 18:41

rimestare nel torbido ??? fatto !!!

forbot

Sab, 20/02/2016 - 20:10

e ti pareva? Ridiscende in campo Berlusconi, si riattiva il tam-tam fra i sinistrati per la solita zolfa, le solite maldicenze, qualche nuova velina da ripescare, qualche nuovo termine diffamatorio da ripetere all'infinito e via....

Silvio B Parodi

Sab, 20/02/2016 - 21:06

guardate che la figlia di Berlusconi qualche anno fa e passata davanti alla banca Etruria, dovreste indagare perche' forse ha guardato la vetrina,quindi centra eccome centra centra....intanto indagate ,poi si vedra'*&^%$#@

fft

Dom, 21/02/2016 - 02:35

x amedeov. Vero! su questo giornale non se ne parla piu'. Anche per MPS non ne parlarono poi cosi' tanto.

Ritratto di nestore55

nestore55

Dom, 21/02/2016 - 04:35

MassimoR Sab, 20/02/2016 - 11:07....Dimettersi prima di che???? Ma daiiiiii!!! E.A.