Fare impresa è un reato se ti chiami Berlusconi

È condannato all'immobilismo. Come si muove scatta la ritorsione. Per lui c'è una presunzione di sospetto

Berlusconi è condannato all'immobilismo. Come si muove scatta la ritorsione. Per lui c'è una presunzione di sospetto. Anche un acquisto diventa un indizio di reato. Non basta imbrigliare Berlusconi in politica, non farlo giocare, ridurlo al silenzio. Bisogna spazzarlo via completamente, colpire le sue aziende, lanciare avvertimenti ai suoi eredi, spogliarlo di tutto e costringerlo a lasciare l'Italia. È un odio personale che non si estingue mai. È persecuzione. Il sogno finale è cancellarne ogni traccia: la damnatio memoriae . Solo così troveranno pace. Non importa come, né quando e né perché. Il risultato è sempre lo stesso. L'ultimo indizio, che ormai è qualcosa di più di un sospetto, arriva dalla vicenda delle torri Rai. La storia. Mediaset, attraverso Ei Towers, presenta il 24 febbraio un'offerta pubblica di acquisto su Rai Way. L'idea era puntare al 66,7 per cento del capitale della società. Subito cominciano i problemi. Scandalo. Mediaset si mangia la tecnologia Rai per la trasmissione del segnale. Il governo dice che non si può fare. L'Antitrust apre un'istruttoria. La Consob congela e boccia. Insomma, alla fine Ei Towers getta la spugna e si ritira. Non si può fare. Adesso arriva la beffa. La procura di Milano accusa l'intero consiglio di amministrazione per aggiotaggio e manda la Guardia di finanza a perquisire gli uffici.

Non importa che Ei Towers abbia agito totalmente alla luce del sole, non importa neanche che i mercati e gli analisti abbiano giudicato l'operazione «Torri Rai» positiva. Anzi, il fatto che il titolo Rai Way abbia registrato un guadagno del 16 per cento sarebbe la prova dell'aggiotaggio. Una prova che i magistrati avrebbero individuato con una velocità sorprendente. Perché funziona così: quando un'inchiesta riguarda Berlusconi e dintorni bisogna fare in fretta. La giustizia non è mai lenta. E non solo quella: come nel caso Mondadori. L'azienda di Segrate si muove per acquistare la Rizzoli. Non è una volontà di potenza. È che per sopravvivere nell'editoria è necessario fondersi. È una tendenza che si sta realizzando in tutto il mondo. Qui in Italia è scandalo. Si alza il polverone di giornali, intellettuali, scrittori che sentono minacciato il loro diritto di pubblicare. Il paradosso è che tutti riconoscono a Berlusconi di non aver mai danneggiato chi non la pensa come lui, chi non lo sopporta. Ha pubblicato guardando al mercato e mai esiliato o censurato i suoi nemici. Ma anche questo non conta. La Mondadori va fermata. E la causa è Berlusconi. Ei Towers va fermata. E la causa è Berlusconi.

Così mentre altri imprenditori godono di un'immunità che gli permette di muoversi tranquilli al di sopra di ogni sospetto, Berlusconi appena si muove l'azzoppano. O peggio, provano a buttarlo giù dalla torre.

Commenti

angelomaria

Mer, 06/05/2015 - 16:22

E DINUOVO ARRIVEDRCI CARI LETTORI R DIREZIONE TROPO MALATO PER ESPORMI!!!

angelomaria

Mer, 06/05/2015 - 16:23

TROPP PORCA MISERIA A QUESTA ITALIANUCCIA CHE PIU'CHE BRUCIORI DI STOMACO E DISPIACERI NON DA'!!!

angelomaria

Mer, 06/05/2015 - 16:23

SONO RIVOLTANTI!!!

Rossana Rossi

Mer, 06/05/2015 - 17:51

E' così ma agli italioti sta bene distruggere un uomo che da da mangiare a 46000 persone e tenere sugli altari dei fancazzisti statali mangiapane a ufo che sguazzano nel torbido tra malaffare e cooperative privilegiate......vi siete mai chiesti come mai questa italietta versa in queste pietose condizioni?

Ritratto di woman

woman

Mer, 06/05/2015 - 17:53

Mi ricordo che quando Berlusconi fu eletto, un potente bombarolo sinistrorso proclamò che "loro" lo avrebbero mandato in Europa a mendicare. Ci stanno impiegando molto tempo, ma ci stanno riuscendo.

buri

Mer, 06/05/2015 - 18:01

Temo che presto o tardi Berlusconi si stancherà di tutte quelle angherie e trasferirà le sue attività all'esreo e creando parecchi disoccupati, allora i kompagni canteranno vittoria, essendo riusciti ad impoverire il paese con l'aiuto di una certa magistratura

FrancoLuceri

Mer, 06/05/2015 - 18:24

Non è assolutamente vero che fare impresa è un reato solo per Berlusconi. Che venda caldarroste o bruscolini, l'imprenditore italiano, per lo Stato e la sua onestissima classe dirigente, è un farabutto a prescindere. Pensa tu quale opinione possono avere di un miliardario della stazza di Berlusconi. Comunque a Berlusconi il sistema italia da ospedale psichiatrico sta bene così, visto che non ha mosso una virgola per cambiarlo negli anni in cui aveva consenso plebiscitario. E ora è troppo tardi.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 06/05/2015 - 18:30

Veramente La Procura Milanese è presa da un odio irrefrenabile verso Berlusconi e dovrebbero fare intervenite dei Psichiatri e curarli. SONO LA VERGOGNA DI TUTTA LA MAGISTRATURA SANA

paolo1944

Mer, 06/05/2015 - 19:42

Berlusconi doveva urlare prima al colpo di stato e al regime incipiente. Consigliato da gente miserrima, ha sbagliato tutto. Altro che Nazareno, qui bisogna cominciare la resistenza, ci aspetta un ventennio da inferno, tra toghe e cattocomunisti.

lorenzovan

Mer, 06/05/2015 - 19:54

ahhhh salvato'...lo so che tieni famiglia e il berluska con i suoi famigli e' generoso...ma quando e' troppo e' troppo...lolololol

angelomaria

Mer, 06/05/2015 - 20:41

E TUTTE LR VOLTE RICADOE ILMIO STOMACO INCOMINCIA A FARE STRANI RUMORI HO PROVATO MA FORSE NECESSITO SERIAMENTEUNA PAUSA PIU LUNGA DI SOLO LETTURE SE VOGLIA BUONA SERA CENA SERATA NOTTE AVOI CARI LETTTORI E DIREZIONE SPERO A PRESTO!

Magicoilgiornale

Mer, 06/05/2015 - 21:00

Infatti oggi con questo governo fare impresa e' IMPOSSIBILE!!! Ti trovi soci comuni, provincie e regioni !!!

elpaso21

Mer, 06/05/2015 - 21:15

Ma è assurdo!!, Berlusconi è ormai l'ombra di se stesso!! Che senso avrebbe perseguitarlo?

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 06/05/2015 - 22:02

i comunisti nostrani sono IL LETAMAIO più putrido del mondo occidentale

opinione-critica

Mer, 06/05/2015 - 22:04

Lo hanno fatto per favorire l'occupazione...(del suolo italiano...)

m.nanni

Mer, 06/05/2015 - 22:45

c'incazziamo noi ma non Berlusconi. come fa a non reagire duramente e platealmente contro una miserabile persecuzione giudiziaria che dura da molti anni? cosa aspetta di scendere in piazza e sfogarsi di tutto quel male che sta subendo? che cosa dobbiamo fare scendere in piazza a milioni per lui? e allora signori deputati e senatori, mestrate le palle! NONSENEPUO'PIU',!!!

Ritratto di romy

romy

Mer, 06/05/2015 - 23:55

Berlusconi serve ad una cosa soltanto e la sinistra la conosce bene,non si puo' esagerare,con le tasse ed altro, fino a quando Berlusconi e lì vigile in politica e fa il finto sornione.Vedrete se non sarà così?Quindi se il governo sbaglia e sballa di brutto,si vota a destra e si vota Berlusconi finchè ci sarà,questo non lo vogliono e quindi andrebbe azzerato del tutto,ma non credo che ci riusciranno,sanno bene che certe radici sono dure a morire,ma veramente pensano che gli Italiani non capiscono le cose di politica?.Oggi bisogna resistere,le cose peggioreranno ancora e non accadono per puro caso,ma per precisa strategia,tenerlo sempre a mente.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 07/05/2015 - 01:34

Non si capisce coma mai la procura di Milano può permettersi DI FARE STRAME DELLE REGOLE ISTITUZIONALI e continuare imperterrita a perseguitare tutto ciò che ha relazione con Berlusconi. ESISTONO IN ITALIA MAGISTRATI CHE SI PONGONO QUESTA DOMANDA? Oppure dobbiamo pensare che il menefreghismo ha ormai anestetizzato la giustizia e la democrazia?

Tuthankamon

Gio, 07/05/2015 - 13:52

Il dubbio aveva attraversato i pensieri di parecchi anche di quelli foderati di "mortadella' e di "ribollita"!!

Giorgio1952

Gio, 07/05/2015 - 15:40

Tramontano fare impresa non è reato, il reato si chiama aggiotaggio! Berlusconi è l'immobilismo non quello condannato all'immobilismo, perché come si muove scatta la ritorsione; certo che per lui c'è una presunzione di sospetto, tutta la sua vita è sospetta, come ha fatto i soldi, entrò in politica per salvaguardare i suoi interessi. Altri imprenditori godono di immunità perché non hanno fatto nulla, il Cav l'immunità se la faceva con le leggi, quella che riguardava le più alte cariche istituzionali, ma era solo lui sotto processo mica Napolitano, Fini o Schifani. A proposito del prendersi tutto : Berlusconi premier, Fini alla Camera e Schifani al Senato vi mancava solo il PdR! Berlusconi era indagato per falso in bilancio e faceva una bella leggina per depenalizzarlo; aveva un problema con la giustizia e si faceva un bel lodo incostituzionale, anzi due Schifani e Alfano; dopo aver fatto quello per salvare Previti!!!