Fini contro Ciampi: "In morte di un cialtrone"

Lo scrittore Massimo Fini non ha usato mezzi termini per ricordare Carlo Azeglio Ciampi, morto all'età di 95 anni

Lo scrittore Massimo Fini non ha usato mezzi termini per ricordare Carlo Azeglio Ciampi, morto all'età di 95 anni. Il giornalista ha scritto un post di poche righe sul proprio blog dal titolo: "In morte di un cialtrone".

"Di Carlo Azeglio Ciampi ricordo che quando era Governatore della Banca d'Italia, facendo a braccio di ferro con Soros (figuriamoci), fece perdere al Tesoro 50 miliardi delle vecchie lire. È stato sbandierato come un campione dell'italianità ma quando accompagnando la Regina Elisabetta a Milano passò davanti alla Prefettura che esponeva la bandiera italiana, la Regina, che il suo mestiere lo sa fare, fece un inchino mentre il cialtrone livornese, solo quando si accorse della gaffe, goffamente la imitò. Era un poveretto come quasi tutti coloro che ci hanno governato negli ultimi quarant'anni", ha scritto Fini.

Commenti
Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Sab, 17/09/2016 - 21:50

SEI UN GRANDE MASSIMO FINI !!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 18/09/2016 - 09:11

Apprezzo la valutazione di Massimo Fini. Ripeto quanto detto ieri. Carlo Azelio è stato uno dei maggiori responsabili del crollo dell'economia italiana, a fianco di Prodi, prima come ministro, poi come presidente. Lui è uno di coloro che hanno contribuito a farci entrare nell'euro, malgrado le nostre finanze non fossero a norma con le regole della comunità europea, così mettendoci nelle mani di Ghermania e Francia, che ne hanno approfittato per distruggerci. Che Dio abbia pietà di lui. Io non lo rimpiango.

blackindustry

Dom, 18/09/2016 - 10:37

Come dargli torto... ha ragione, purtroppo.

sesterzio

Dom, 18/09/2016 - 10:41

Parole sante.