Fini sbugiardato: ecco tutti gli hotel che ospitano profughi

Dopo la sfilza di alberghi che la scorsa estate si sono strasformati in centri d'accoglienza, ecco che la storia si ripete anche in inverno. A Roma, per volontà del prefetto, l'hotel Roma Point da hub diventerà centro d'accoglienza permanente

Gianfranco Fini alla convention ''Partecipa''

Gianfranco Fini sbugiardato dai fatti. Solo pochi giorni fa, nel corso di un convegno all'Università Guglielmo Marconi di Roma, parlando di immigrazione, aveva avuto parole poco tenere nei confronti di un ragazzo che sosteneva che i profughi alloggiassero negli hotel. L'ex leader di AN, dopo avergli detto di non rompergli i c..., domanda: "Ma quali hotel, hai mai visto un centro d'accoglienza?".

Ecco, la risposta ce la dà oggi il viceprefetto di Roma Maria Gabriella Casaccio che, nel corso di una riunione del tavolo sulla sicurezza nel XV municipio della Capitale, annuncia: "L'hotel Roma point è stato trasformato da hub in centro d'accoglienza". Si tratta di un ex albergo sulla Flaminia dove da questa estate si trovano circa 50 migranti ma che, ora, "con il nuovo bando è stato trasformato in centro d'accoglienza e quindi con ospiti sempre uguali". E questo non è il primo caso. Sempre questa estate aveva destato polemiche hotel Bellevue di Cosio Valtellino di proprietà di Guido Salvi che su richiesta della Prefettura di Sondrio ha dato ospitalità a un gruppo di profughi scatenando come reazione l'approvazione da parte della Regione Lombardia di una norma che escludeva dai finanziamenti regionali le strutture alberghiere che venivano meno alla propria missione turistica. Ma ripercorrendo la rassegna stampa di questa estate sono molti i casi di hotel trasformati, di fatto, in centri d'accoglienza con il beneplacito degli albergatori. Giancarlo ‘Caco’ Pari, gestore dell'hotel Gelso di Igea Marina, per esempio, era arrivato a lamentarsi degli scarsi incassi per mancanza di immigrati: "Ospitando i profughi, e ne ho avuti fino a 42, incassavo più o meno 1.500 euro al giorno. Arrivavo anche a 45mila euro al mese".

Altre volte, invece, ospitare i profughi ha fatto calare la reputazione del locale sui social network come Tripadvisor. È successo ai proprietari dell’albergo Tre Lampione di Toscolano, in provincia di Brescia, a quelli del Nigahotel di Azzano e ad Aldo Nicoli, imprenditore che ha ospitato 80 profughi tra Lonato, Gambara e Montichiari, e che a Libero spiegava:“Abbiamo dovuto chiudere il ristorante dell'Alligalli di Lonato perché la voce sui migranti si è sparsa e non veniva più nessuno”. Ma hotel che questa estate hanno svolto la funzione di centri d'accoglienza se ne potevano trovare tanti sparsi da Nord a Sud. A Pisa tredici profughi hanno alloggiato all'hotel «La Rosa dei venti», con piscina e anche Montecatini Terme e Pescia sono stati gli albergatori ad offrire i loro hotel. Ben 93, inoltre, sono stati gli hotel messi a disposizione dalla Prefettura, da Santa Margherita a Ventimiglia , abbandonati o dismessi, che potevano diventare strutture turistiche. L'hotel Di Francia di Giugliano in Campania è noto alle cronache perché 300 immigrati l'avevano devastato lamentando la mancanza di wi-fi e soldi in contanti. Nella Riviera Romagnola sono sbarcati a decine tra gli alberghi di Miramare e Rimini Sud, occupando anche tante ex colonie estive risalenti all'epoca fascista, da Cattolica a Ravenna. Salendo al Nord lo sguardo si sofferma su Sulzano , 1.969 abitanti in provincia di Brescia: hotel Alpino, vista lago. In settembre, poi la Federalberghi provinciale di Udine ha dato libertà alle imprese "di decidere se partecipare o meno all’accoglienza dei richiedenti asilo", "fermo restando, però, il rispetto dei limiti numerici fissati dal piano regionale e dell’opportunità di prevedere la presenza dei profughi negli hotel del territorio nella sola stagione invernale".

Commenti

Frusta1

Lun, 30/11/2015 - 22:05

Mi stupisco che finì venga ancora invitato da chicchessia per sproloquiare mostrando solo astio ed acredine contro chi lo ha malauguratamente avuto come alleato politico.Ma è ancora più insopportabile che difenda le cooperative e soprattutto quell'esimio personaggio che risponde al nome di peggior ministro degli interni mai avuto in Italia.Va be che tra i traditori di Berlusconi si crea un esiziale rapporto di autodistruzione e allora che finì trascini in fondo anche alfAno.Se non ricordo male fini si atteggia a grande sub.Si vede che tra i politici l'essere un sub e' sinonimo di sconfitta certa.: fini , marino e spero che anche angelino diventi sub se non lo è già!

venco

Lun, 30/11/2015 - 22:27

Gli immigrati negli hotel sono i futuri turisti d'Italia, perche noi andremo sempre meno in vacanza

Anonimo (non verificato)

mvangon

Lun, 30/11/2015 - 23:15

Vai Giancarlo vai, sei sempre uno spasso, molto meglio te che Candid Camera . Peccato che anche Mr Bean ti supera alla grande.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 01/12/2015 - 00:18

I profughi in hotel. I senzatetto italiani che si arrangino. Bello, vero!!!! Sopratutto corretto ed onesto nei confronti di chi é stato sfrattato ed é costretto a far vivere la famiglia in un furgoncino, al freddo, senza servizi igienici, senza acqua. Vegogna!!!!!!

sorciverdi

Mar, 01/12/2015 - 04:24

Chi tradisce il proprio elettorato a favore della sinistra non viene mandato a zappare la terra come meriterebbe ed anzi lo si fa anche parlare in pubblico oltre che mantenere a spese anche degli stessi elettori traditi. Forse la I delle targhe automobilistiche sta per Ipocrisia?

bosco43

Mar, 01/12/2015 - 06:20

ma a chi interessa quel che dice l'eterno sfigato...???

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 01/12/2015 - 07:22

Fini-to è sbugiardato da anni.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 01/12/2015 - 07:32

Di buffoni ne abbiamo gia tanti.

umberto nordio

Mar, 01/12/2015 - 08:50

Fini non si merita di essere smentito .Lasciatelo perdere , le sue parole sono scoregge.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 01/12/2015 - 09:02

FINI......dove si sta aggrappando???? Poteva fare tanto è ha buttato al vento quanto a fatica il Grande ALMIRANTE aveva costruito. SI NASCONDA!!!

Holmert

Mar, 01/12/2015 - 09:25

Certo che per fare politica è necessaria una faccia di tolla e di bronzo fuso ,come quella che ha dimostrato e dimostra ancora di avere Fini, cui il poco preveggente Almirante affidò fiducioso il suo MSI, non potendo sapere la fine che avrebbe fatto il suo partito tra quelle mani. Forse un bettoliere avrebbe fatto meglio.

fedeverità

Mar, 01/12/2015 - 10:10

Dai Fini...orma sei il nulla....ma cosa vuoi? Spendi i "toui" soldi,quelli che ingiustamente ti sei messo da parte....ora sei contento!

eternoamore

Mar, 01/12/2015 - 10:35

MI MERAVIGLIO COME POSSONO INVITARE UN TRADITORE DELLA PATRIA.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mar, 01/12/2015 - 12:16

Tra` una bufera e` una barzelletta (fini)-intanto gli italiani continuano a pagare TASSE ! SPRECATE!

Ritratto di sitten

sitten

Mar, 01/12/2015 - 12:19

CIALTRONE TACIIIIIIIIIIIIII!!!

Ritratto di Atreju

Atreju

Mar, 01/12/2015 - 13:25

Se Fini è così preoccupato per i migranti perchè non apre le porte a questi poveri derelitti del suo "villino" di Montecarlo?

marco.olt

Mar, 01/12/2015 - 13:26

Fini?! esiste ancora? Era morto da tempo, chi lo invita in giro fa la figura del cialtrone o di chi è all'ultima spiaggia e non ha proprio niente di meglio da invitare

Ritratto di mambo

mambo

Mar, 01/12/2015 - 19:22

ma levatelo di torno questo indegno parassita che noi manteniamo da sempre nel lusso.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 01/10/2016 - 00:58

@venco: il problema non è non andare in vacanza ... ma dover scappare per riuscire a campare. Ossequi.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 01/10/2016 - 01:02

Ma è il primo o il secondo fine che propugna?