La flotta europea anti sbarchi? Non può combattere gli scafisti

Se la missione navale arriverà davanti alle coste libiche per fare muro violerà la Convenzione sui diritti umani. E respingere i barconi sarà impossibile

Quando la missione navale europea entrerà nelle acque territoriali libiche per combattere i trafficanti di uomini non potrà respingere i barconi da dove sono partiti. In pratica rischiamo di portarci in Italia, profughi e clandestini, anche se li intercettiamo ad un passo dalla costa. Grazie ad una sentenza, che ha già condannato l'Italia per i respingimenti del 2009. Lo spauracchio è stato sollevato dall'avvocato Anton Giulio Lana, presidente dell' Unione forense per la tutela dei diritti umani, che in queste settimane si sta battendo contro il «muro» anti migranti del Brennero. Ieri al quotidiano inglese Times, il legale ha dichiarato senza mezzi termini: «Se respingeranno i migranti verso la Libia sarà una violazione della Convenzione europea sui diritti umani. Non ha importanza se avverrà in acque libiche». Oltre al danno rischiamo la doppia beffa. Ci sono problemi legali pure per arrestare gli scafisti ed i trafficanti o farli detenere e processare dai libici per lo scarso rispetto dei diritti umani e legali. Per ora la missione navale europea Eunavfor med, è solo una brutta copia di Mare nostrum grazie ai 12600 profughi e clandestini salvati in mezzo al mare, anche se non faceva parte dei compiti dell'operazione. La fase 2 bravo e 3 di ingresso nelle acque territoriali libiche e vera lotta ai trafficanti sulla costa ha di fronte un macigno legale, che potrebbe trasformala in «mission impossible». «Il problema è alla nostra massima attenzione. Il passaggio alla fase successiva di operazioni nelle acque libiche presuppone un invito del governo di Tripoli, appena insediato. In questo frangente dovranno essere sviscerate tutte le ripercussioni di carattere legale. Un aspetto che va risolto a livello politico» spiega una fonte ben informata della missione navale.

In acque internazionali l'Italia, per prima, ha scelto la strada dell'assoluto «non rispingimento». Nelle acque territoriali si sperava che accadesse il contrario, come auspica Londra, ma una sentenza europea ce lo vieta. Nel 2009 ben 200 somali ed eritrei, intercettati sui barconi a 35 miglia da Lampedusa, erano stati riportati al mittente e consegnati alle autorità libiche sotto il controllo, allora, di Muammar Gheddafi. L'operazione faceva parte del famoso trattato di amicizia italo-libico firmato dal governo Berlusconi ed il colonnello. La onlus Consiglio italiano per i rifugiati aveva rintracciato in Libia 24 respinti, che erano stati trattenuti e maltrattati per diversi mesi nei centri di detenzioni libici. L'avvocato Lana ed il suo collega Andrea Saccucci avevano fatto ricorso presso la Corte europea dei diritti dell'uomo, che nel 2012 ha condannato l'Italia e stabilito un risarcimento di 15mila euro a testa per 22 «respinti». In pratica il nostro paese avrebbe violato l'articolo 3 della Convenzione europea sui diritti dell'uomo: «Nessuno può essere sottoposto a tortura né a pene o trattamenti inumani o degradanti». Ed ai tempi di Gheddafi la situazione per i migranti era più umana delle barbarie attuali. Non a caso Christopher Hein, portavoce del Consiglio dei rifugiati, ha dichiarato al Times che «sappiamo quale sia la terribile situazione delle carceri in Libia. Non è cambiata dal 2012».

Forse l'unica soluzione sarebbe di far riportare indietro i migranti alla guardia costiera libica, che al momento, però, non esiste come forza organizzata e spesso è in combutta con i trafficanti.

Gli ostacoli legali non riguardano solo l'impossibilità di rimandare a terra i migranti, anche se vengono intercettai a mezzo miglio dalla costa libica, ma pure scafisti e trafficanti. «Il quadro legale si complica man mano che andiamo avanti con l'operazione, perchè sia in acque territoriali, che sul territorio libico oggi non c'è uno strumento legale che ci consente di arrestare gli scafisti» ha sostenuto il 4 febbraio, davanti alle Commissioni parlamentari riunite della Difesa, l'ammiraglio Enrico Credendino. In un rapporto riservato alla Ue, il comandante italiano della flotta europea, ha ammesso che «senza un accordo» con il governo dell'Onu, che si sta insediando fra mille difficoltà a Tripoli, «saremo costretti a rilasciare i contrabbandieri sospetti fermati in acque territoriali libiche, con la conseguente perdita di credibilità dell'operazione sui media e nell'opinione pubblica».

Commenti
Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Dom, 24/04/2016 - 08:12

In Italia se uno ha un segnalatore fumogeno scaduto su una barca viene immediatamente messo nel tritacarne della giustizia ... Ma come si può parlare di non violare le, non meglio definite, "convenzioni" internazionali (quando invece ci sono gli strumenti giuridici per farlo) in un quadro di totale violazione di tutto compresi i, più basilari diritti dell'uomo. Si riportino gli illegali in Libia, approdo più vicino, da dove sono partiti (anche senza l'accordo della Libia che dovrebbe evitare le loro partenze o perlomeno verificare che sui barconi vengano rispettate le norme di sicurezza). In Libia la guerra c'era anche quando partivano o no? Dopo una settimana non ci sarebbe più un solo barcone nel Mediterraneo.

flip

Dom, 24/04/2016 - 08:12

In quali e quanti parti del mondo vengono applicano "i diritti umani"? Benissimo. allora li imbarchiamo, gli facciamo fare un giretto e li riportiamo al punto di partenza. Vorrei sapere per quale reale motivo questi "migranti" lasciano il loro paese. Dobbiamo per forza accogliere tutta l' Africa, il Medio Oriente, l' Asia, ecc.?

katon

Dom, 24/04/2016 - 09:02

le leggi dovrebbero tutelarci invece sembrano fatte contro di noi, ed applicate nel peggiore dei modi, praticamente ci stiamo autodistruggendo.

vince50_19

Dom, 24/04/2016 - 09:17

".. l'ammiraglio Enrico Credendino. In un rapporto riservato alla Ue, il comandante italiano della flotta europea, ha ammesso che «senza un accordo» con il governo dell'Onu, che si sta insediando fra mille difficoltà a Tripoli, «saremo costretti a rilasciare i contrabbandieri sospetti fermati in acque territoriali libiche, con la conseguente perdita di credibilità dell'operazione sui media e nell'opinione pubblica». APPLAUSI "bruciamani" di mercanti di carne umana fra scafisti, Is, al Qaeda, corrotti nei governi libici e di chi vuole creare un'etnia euro/afro/asiatica per dominare la "vecchia" Europa. AFC!

Ocram59

Dom, 24/04/2016 - 09:19

Ë le guerra alla Libia del 2011 cos'era? Era forse compatibile con la citata Convenzione? Ma per favore piantiamla di parlare di leggi solo quando fa comodo...

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 24/04/2016 - 09:21

Mi chiedo allora coma fa l'Australia che responge i barconi? La legge non e' uguale per tutti?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 24/04/2016 - 09:21

Mi chiedo allora coma fa l'Australia che respinge i barconi? La legge non e' uguale per tutti?

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 24/04/2016 - 09:26

Buffoni. Con questa storia dei diritti umani ci stiamo tagliando le palle. Ma poi, perché si pensa solo ai diritti umani degli invasori afro/arabo/asiatici? E gli italiani non hanno il “diritto umano” di vivere in santa pace nella loro casa, nella loro città, nella loro patria, senza essere invasi da disperati del terzo mondo? Gli italiani hanno o non hanno “diritti umani”? Buffoni, ipocriti, ridicoli, incapaci e traditori della patria.

linoalo1

Dom, 24/04/2016 - 09:26

Quando è in ballo la propria sopravvivenza,non si può guardare troppo per il sottile!!!Giusto rispettare i Diritti Umani!!!Bisogna,però,che per rispettarli non si calpestino i Diritti Umani Altrui!!!E questo,è il nostro caso!!!Infatti,gli Immigrati,stanno calpestando i Nostri Diritti Umani!!!Possibile mai che ci sia ancora qualche Ignorantone che non se ne accorge????Di solito,una malattia,quando ci sono i sintomi,la curiamo fin dall'inizio!!!L'Immigrazione è una brutta malattia,paragonabile ad un tumore,che ha colpito tutta l'Europa!!!Cosa aspettiamo a curarla???Come il tumore,più si aspetta a curarlo e più incurabile diventa!!!I Mezzi li abbiamo!!!Usiamoli!!!!

Ritratto di emo

emo

Dom, 24/04/2016 - 09:27

Chiedo scusa e confesso tutta la mia ignoranza, ma i diritti umani di Italiani e Greci a non essere invasi da tutta la kaxxa del mondo a partire da quella africana esistono o no? E se esistono chi cimtutela? Sarà mica il nord africano al fano o l'ebete toscano piuttosto che la presidenta? Perché in tal caso signori siamo fottuti.

semprecontrario

Dom, 24/04/2016 - 09:33

e perchè i tedeschi li possono respingere dai loro confini?

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 24/04/2016 - 09:36

Non dimenticatevi di portare regali per gli scafisti, birra, liquori e sigarette, telefoni satellitari nuovi e motori per i barconi in perfetta efficienza. Le nostre forze armate salutino i fratelli scafisti con grandi onori. Ce lo chiede l'Europa e Francesco.

elpaso21

Dom, 24/04/2016 - 09:46

L'avevo detto io, contro i migranti non si può far nulla perchè hanno il coltello "dalla parte del manico" :-)

elpaso21

Dom, 24/04/2016 - 09:47

Ma l'avvocato Lana non aveva di meglio da fare?

doctorm2

Dom, 24/04/2016 - 09:50

Aboliamo la convenzione dei diritti umani. Nessuno ricorda i diritti dei cittadini italiani ? Se qualcuno ha bisogno di aiuto lo si deve aiutare a casa sua, non in casa nostra. Adesso basta. Fino a che gli italiani saranno pecore, verranno regolarmetne divorati dal lupo.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Dom, 24/04/2016 - 09:55

Kalergi, padre dell'UE, non poteva fare di meglio. È sta vincendo!

mannix1960

Dom, 24/04/2016 - 09:58

Ogni scenario che viene elaborato sembrerebbe portare ad una unica conclusione: l'ineluttabilità dell'invasione afro-musulmana d'Italia. In realtà, si trascura sempre - e forse non a caso - lo scenario più conforme al diritto internazionale della navigazione, che da sempre prevede che il naufrago debba essere condotto "al porto sicuro più vicino". Ora, questo porto esiste, si trova in Tunisia e si chiama Zarzis, a poche decine di miglia nautiche dal luogo ove vengono intercettati la quasi totalità dei barconi. Traghettare invece i migranti sulle coste italiane, a centinaia di miglia nautiche da dove vengono prelevati, comporta quindi violazione del diritto internazionale, e conseguente danno erariale per le casse del nostro Stato. Se vi fosse, come per i migranti, un qualche avvocato disposto a tutelare gli interessi del contribuente italiano, sarebbe semplice denunciare alla Procura della corte dei conti la cricca politico-istituzionale che ha inventato questo perverso meccanismo, totalmente privo di basi giuridiche. Con la conseguenza di far loro pagare (ai vari Napolitano, Letta, Renzi, Boldrini...) i conti degli hotel a quattro stelle...

igiulp

Dom, 24/04/2016 - 10:19

Violazione della convenzione europea sui diritti umani? Motivo ulteriore per dire che questa Europa fa schifo. E i diritti per i cittadini residenti non esistono?

Cheyenne

Dom, 24/04/2016 - 10:20

"Se respingeranno i migranti verso la Libia sarà una violazione della Convenzione europea sui diritti umani". Infatti per questo signore la convenzione (assurda) vale solo per l'italia. Rassegniamoci a diventare un bantustan

SAMING

Dom, 24/04/2016 - 10:24

Ma la faccenda sarebbe molto semplice. Una task force anonima e composta da ogni soldato appartenente alla UE sbarca di notte sulle coste libiche, distrugge i barconi e ritorna alla base, che può essere un sottomarino. Nessun violazione dei diritti umani.E l'avvocato pinco palla paracadutato in Libia nudo.A estrema offesa, estrema difesa|

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 24/04/2016 - 10:31

ennesima cazzata partorita da una branco di delinquenti politici che delle disgrazie altrui fanno soldi e carriere, prendano esempio dall' Australia e dallo Stato di Singapore, loro questa gentaglia li affonda senza se e senzama,altro che HALFANO e BOLDRINI, la sovranita' Nazionale va difesa contro chiunque vuole entrare illegalmente,

VESPA50

Dom, 24/04/2016 - 10:34

ma questi due aqvvocati pro-invasione non potrebbero essere caricati su un barcone con il fondo pieno di buchi e indirizzati verso la Libia?

cecco61

Dom, 24/04/2016 - 10:39

La onlus Consiglio italiano per i rifugiati ha tra i soci sindacati e altre porcherie rosse. Dei diritti altrui se ne fregano ma lo fanno solo per denaro ottenendo parte dei risarcimenti che riescono a ottenere. Dei 24 recuperati non c'era alcuna prova concreta che fossero sui barconi respinti; giravano liberi in Libia e quindi non era vero che sarebbero stati torturati o altro ma la Corte doveva rispettare il diktat filo-immigrati che l'Europa ci sta imponendo. Solita presa per il cxxo a tutti i cittadini europei onesti per far arricchire le zecche rosse.

kayak65

Dom, 24/04/2016 - 10:48

portateli a casa dell'avvocato!

elpaso21

Dom, 24/04/2016 - 10:56

Ma l'avvocato Lana non aveva di meglio da fare?!

antonio54

Dom, 24/04/2016 - 11:00

Visto che ci sono tutti questi impedimenti per respingere i clandestini ed arrestare gli scafisti, cosa serve schierare una flotta navale? Ci rimproverano sempre che noi italiani, facciamo le cose senza né capo né coda, adesso ci si mette anche l'Europa. A questo punto, conviene andarli a prendere direttamente in terra africana, fino ad esaurimento scorte, così chiudiamo la partita una volta per tutte, e non se ne parli più. Nuovo nome dell'Europa... (EuroAfrica). Così saranno tutti contenti (chiesa, sinistra e finte cooperative) e addio Italia...

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 24/04/2016 - 11:12

Queste leggi sono state fatte in tempo di pace, dove i dirigenti parlamentari, tra un dibattito e l`altro, avevano pranzi, cene ed alla fine una bicchierata, per festeggiare """ IL TRIONFO DELLE LORO IDEE, (SENZA CHIEDERE ALLE POPOLAZIONI, IL LORO VOLERE) E LODANDOSI L`UN L`ALTRO DELLA DELLE LORO CAPACITÀ(?)!!! Solamente, che la realtà è un`altra e ciò che stanno facendo fare ora, è un`invasione che peserà sopratutto sul ceto medio e sulla popolazione più debole, """ PURE PER FARCI PERDE I NOSTRI USI E COSTUMI"""!!! FATELI PORTARE TUTTI A BRUSSEL QUESTI MIGRANTI E LASCIATE CHE QUESTI ILLUMINATI DEL PARLAMENTO SI PRENDANO LA BRIGA DI SMERCIARE QUESTA GENTE, """NON A PAROLE, MA CON I FATTI E CHE SIANO LORO AD ANDARE CON LA MARINA A FERMARE L`INVASIONE"""!!!

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Dom, 24/04/2016 - 11:15

Che cosa aveva il mio testo di così 'non so che' da non potere essere pubblicato?

blackindustry

Dom, 24/04/2016 - 11:35

Tutto cio' e' dovuto ad una "legge europea" che pare calata dal divino e non modificabile... Quella legge l'abbiamo fatta noi europei, quindi la possiamo modificare noi in 5 minuti. Il fatto che non lo facciano fa capire che tutto questo casino e' proprio cio' che a Bruxelles vogliono.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 24/04/2016 - 11:41

Vigliacchi dementi papponi ... Una classe politica quella europea e italiana in particolare che pensa solo a se stessa, marcia di egoismo detiene il potere con demenza solo per arraffare e pappare, per distruggere ció che vale.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 24/04/2016 - 11:51

Prepariamoci ad un ventaglio di nuove pensate governative per mantenere , vita natural durante, i "doni" subsahariani. Presto si riparlerà di pensioni e stipendi. Da rivedere alla luce della solidarietà, naturalmente.

Ritratto di Michimaus

Michimaus

Dom, 24/04/2016 - 11:58

LA nave che raccoglie i clandestini battono bandiera della propia nazione, per cui navi francesi e territorio francese, o inglese, o tedesco. Con qual diritto internazionale scaricano clandestini su una nazione diversa dal proprio territorio? Per cui chi li carica se li porta a casa sua non li scarica in Italia!

giagir36

Dom, 24/04/2016 - 12:22

"Convenzione europea sui diritti dell'uomo": un altro buon motivo per uscire dall'Europa".

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Dom, 24/04/2016 - 12:39

Tommaso Moro (avvocato) sosteneva che nell'isola di Utopia non esistono avvocati grazie alla semplicità delle leggi ....

rudyger

Dom, 24/04/2016 - 13:10

La più grande magnata della storia. Papponi, comunisti, cattocomunisti, ladri, delinquenti, governi, ministri, attachee, coperative, associazioni,mafie italiane e turche, tutti assieme feccia dell'umanità.

Una-mattina-mi-...

Dom, 24/04/2016 - 13:26

SI AGGRAPPANO AD UNA SEQUELA INDECENTE DI PRETESTI E CAVILLI, MENTRE TANTI PAESI FANNO QUELLO CHE è LOGICO, RESPINGERE LE ORDE INDISCRIMINATE, L'ITALIA è IL SOLO PAESE DEI SE, DEI, MA, DEI NON SI PUO', DEL CELOCHIEDELEUROPA,DELL'APPLICAZIONE DI LEGGI ANTIDILUVIANE NATE PER CONTESTI DIVERSI.PROPAGANDANO RIGORE E METTONO IN PRATICA LO SCEMPIO DELLA PATRIA.Non avevano detto che contrastavano, che arrestavano? BUGIE, da anni solo BUGIE. IN REALTA' CI SONO SOLO COLOSSALI INTERESSI ECONOMICI, ALTRO CHE BALLE.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 24/04/2016 - 13:27

Non vedo il motivo del cambiamento. Questi signori sono stati mandati con il preciso scopo di salvare delle persone, se queste sono immacolate o meno a loro non interessa, perciò la musica continua con il solito RITMO.

oceanicus

Dom, 24/04/2016 - 13:32

Articolo INQUALIFICABILE. TUtti i paesi seri (USA, Russia, Australia, Nuova Zelanda, solo per citarne alcuni) IMPEDISCONO a chiunque di sbarcare sul loro territorio CON OGNI MEZZO, ivi compresa la forza armata, fregandosene ALTISSIMAMENTE delle convenzioni internazioli. E NIENTE BALLE, ci vivo e li ho visti con i miei occhi. Questo sempicemente perché non sono pieni di SERVI TRADITORI al soldo dei kommunisti del PD. Tutte le nazioni confinanti con l'Italia hanno tappato i confini, fregandosene altamente di Schenghen. E chi vuol capire capisca.

carpa1

Dom, 24/04/2016 - 13:32

Razza di deficienti, vi fate far su anche da quei bast.ardi di avvocati più criminali degli stessi criminali che difendono. Ma non vi siete ancora accorti che siamo ormai prigionieri delle nostre stesse leggi? Con tutte le introduzioni alle leggi: Vista la legge ... la quale poi pure inizia con Vista la legge ... e via così come la catena di Sant'Antonio ... ma non vi accorgete che neanche i magistrati più scafati ci si raccapezzano più ma solo gli avvocati citati prima? E questi, con tutti questi cavilli, vi prendono pure per il k.... Vergognatevi. L'esimio Calderoli, ex ministro per la semplificazione, non è che fosse deficiente; semplicemente ci ha perso la testa come tutti. Le leggi farraginose vanno cancellate "tout court" e riscritte senza tanti fronzoli nè riferimenti. Il crimine è crimine e come tale va trattato e punito, punto.

ClaudioNoccioli

Dom, 24/04/2016 - 14:19

Caro Roberto53. Il piano Kalergi, al momento, sembra avere il sopravvento! Ma non riuscirà a realizzare il meticciato auspicato! I popoli europei si ribelleranno! Manca poco ormai!

Blueray

Dom, 24/04/2016 - 14:29

Il discorso è sempre il solito, quando manca la volontà di fare una certa cosa ci si trincera dietro i diritti umani, se la volontà c'è, anche questi ultimi stranamente si dissolvono come inesistente trama. Piuttosto pensiamo a ridurre i diritti erga omnes, primo fra tutti l'asilo, o a limitarli perché di questo passo ci stiamo incartando con le nostre stesse mani. Non si può dare tutto a tutti neanche nell'utopia più sfrenata, tracolla il mondo, che vive e si sostenta di contrasti.

carpa1

Dom, 24/04/2016 - 14:47

A completamento del mio precedente post e di quanto postato da oceanicus (che condivido perfettamente) sarebbe il caso di mandare al diavolo gli avvocati ..... del diavolo quale il citato Anton Giulio Lana. Questi individui, se vogliono continuare a vivere del loro lavoro, si facciano finalmente garanti dei diritti degli innocenti e non di opportunisti e criminali. Perchè nella parola "profughi" ormai si nasconde di tutto, anche QUELLA MINIMA PARTE CHE POTREBBE ACCAMPARE GIUSTAMENTE DIRITTO DI ASILO, parte che viene danneggiata da coloro che ho prima definito come opportunisti (fancazzisti economici, ed ultimamente pure climatici)e criminali (disertori nei loro paesi, evasi da galera, terroristi, mafiosi, ecc.).

nopolcorrect

Dom, 24/04/2016 - 15:19

"Salus Paptriae suprema lex esto", dicevano gli antichi Romani, la salvezza della Patria sia legge suprema. Noi dobbiamo respingere, con il livello di forza necessario, l'invasione FOTTENDOCENE di qualsiasi regola o convenzione a favore degli invasori. Un islamico disse: "Vi conquisteremo con il ventre delle nostre donne". Sta a noi non farli passare, "no paasaran", anche se hanno pagato gli scafisti, li scaricheremo indietro su una qualunque qualche costa libica. Dopo averli rifocillati e con un'amichevole pacca sulla spalla, ovviamente. Punto.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/04/2016 - 15:19

L'avv Anton Giulio lana è uno di quelli che prestano il patrocinio GRATUITO per conto del CIR, per i ricorsi fino al terzo grado dei FURBOPROFUGHI che non vogliono essere rimandati al LORO paese!!! Avete capito in che mani è l'Italia???? Se vedum.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/04/2016 - 15:27

FLOTTA EUROPEA ANTISBARCHIIII!!!!!lol lol. Il termine corretto potrebbe essere, FLOTTA EUROPEA RECUPERO PROFURBI!!!! Solo dei DEFICENTI non riescono (o forse meglio NON vogliono) ammettere che piu navi metti in quel tratto di mare PIU ne partiranno anche a cavallo di TRONCHI, tanto vengono LORO a recuperarmi. Bisogna viceversa far LORO sapere, TRAFFICANTI in primis, che non correrà piu nessuno quando faranno la telefonata alla capitaneria di porto, ma gli verra solo detto, VI aspettiamo qui al limite delle Ns acque territoriali se ce la fate ad arrivare. Cosi fanno o hanno sempre fatto gli Americani con i BALSEROS Cubani e nessuno gli ha mai condannati!! Se vedum.