Forza Italia e Lega, è fatta Accordo su Zaia e Toti

Candidati Toti e Zaia, il Carroccio rinuncia alla Campania. In Umbria corre Ricci, liste indipendenti nelle altre Regioni

Accordo fatto tra Forza Italia e Lega. Berlusconi e Salvini trovano la quadra sul risiko alleanze: insieme in Veneto e Liguria, divisi al primo turno in Toscana, niente lista di disturbo del Carroccio in Campania. Trovano conferme le indiscrezioni degli ultimi giorni: Salvini fa un passo indietro in Liguria ritirando la candidatura di Edoardo Rixi, partendo subito per Genova per partecipare a un consiglio regionale di partito. Il candidato comune sarà il consigliere politico del Cavaliere, Giovanni Toti: «Ci sacrifichiamo, ma non ci sono scambi e con Berlusconi non c'è bisogno di accordi scritti, basta una telefonata - dice Salvini commentando l'accordo - la Lega punta a vincere e ad essere il primo partito. Vogliamo raddoppiare i voti che abbiamo preso l'anno scorso». Ai giornalisti che gli fannoo notare che Toti non è ligure Salvini replica: «Raffaella Paita è ligure, ma ha fatto più danni lei di tanti non liguri...». In Veneto, invece, a rappresentare i due partiti sarà il leghista Luca Zaia, governatore uscente, quanto mai bisognoso dell'appoggio azzurro vista la diaspora leghista guidata dal sindaco di Verona Flavio Tosi. In Toscana il nodo non s'è sciolto. Così Forza Italia e Lega dovrebbero correre da soli, almeno al primo turno. Il Carroccio punta sull'economista Claudio Borghi mentre per gli azzurri un nome certo ancora non c'è. Altra novità: in Campania la Lega rinuncerà a presentare una lista di disturbo capace di togliere ossigeno alla corsa di Stefano Caldoro e si vocifera di una lista civica di uomini di «Io sto con Salvini» in appoggio al governatore azzurro uscente.

Questi gli esiti di una trattativa a tratti estenuante e che ha impegnato il Cavaliere anche ieri, in un via vai di big di partito a palazzo Grazioli. Tra cui Denis Verdini, il «filo-nazareno» in sofferenza. Il quale, a prima vista paradossalmente, ha perorato la causa di Raffaele Fitto, l'«anti-nazareno» per eccellenza. La tesi di Denis in sintesi: se lo tratti così del partito non rimarrà niente; se ne andranno tutti fetta dopo fetta. Ma per Berlusconi lo strappo - che il Cavaliere addebita tutto all'ex governatore - è difficilmente ricucibile.

In ogni caso la ratio che muove l'ex premier resta favorire la coesione di tutto il centrodestra, come detto chiaramente negli ultimi incontri. «Dovete darvi da fare e costruire anche in Italia un Partito repubblicano, alternativo alla sinistra, che dia rappresentanza a tutti i moderati che restano maggioranza del Paese». Martedì sera Silvio Berlusconi parla a diciassette candidati ai Comites, comitati degli italiani residenti all'estero. A loro, accompagnati dal deputato eletto nella circoscrizione estero Guglielmo Picchi, dà la linea che è un mandato a ri-costruire anche in Italia un bipolarismo in stile Usa: «Questo sarà il compito sul quale voi, e lo dico soprattutto ai più giovani, vi dovrete misurare per il futuro». Il Cavaliere è di buon umore, ride volentieri e canta pure una canzone in francese assieme a un italiano di Parigi che oltre alla sua attività strimpella il pianoforte; regala un libro sul Milan con tanto di dedica a un candidato che, seppur juventino, ha la moglie ultras rossonera; e scherza con un altro candidato che all'incontro s'è presentato con una cravatta un po' troppo vistosa: «Ti faccio un regalo va... Molto meglio questa...» e si mette personalmente a fare il nodo mezzo Windsor al candidato forzista. Parla di sé, il Cavaliere: rievoca aneddoti di quando girava il mondo in rappresentanza dell'Italia e non manca di rievocare «tutto quello che mi hanno fatto. Ma tra poco arriverà l'estinzione della pena...». Quando parla di centrodestra parla di un «grande schieramento che tenga insieme la destra e il centro più moderato». Segno che è quello a cui sta lavorando in vista delle prossime Regionali; anche se, quando qualcuno gli chiede conto dello stato dell'arte delle alleanze fa una smorfia. Il che la dice lunga di quanto gliene importi delle estenuanti trattative tutte giocate sulla tattica e sulla melina dei singoli partiti.

Commenti

releone13

Gio, 02/04/2015 - 08:41

SALVINI........COME ERA IL TUO MANTRA????????????????????.....CON BERLUSCONI MAI PIU'!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.......MA BUTTATI IN UN GABINETTO E TIRA LA CORDA, CHE E' MEGLIO..........ANCHE TU COME TUTTI GLI ALTRI........PUR DI PORTARE A CASA QUALCHE VOTO, DIGNITA' A ZERO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!....SEI UN POVERACCIO, UN VOLTAGABBANA COME TUTTI GLI ALTRI, ALTRO CHE DURI E PURI!!!!!!!!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 02/04/2015 - 08:46

Bene Fitto! Mettilo alle corde. E muoia Sansone e tutti i filistei. E' dal 2011 che non ne fa una buona. Anzi ha peggiorato la situazione dando man forte alla sinistra. Tre governi di questa, non eletti da nessuno, si sono mantenuti al potere grazie ai nostri voti, regalatile in continuazione, per il suo sedicente "senso di responsabilità", da Silvio Berlusconi. Ora basta! Un mio voto, lui non lo vedrà più.

Totonno58

Gio, 02/04/2015 - 08:52

Non mi sembra sia la prima volta che facciano disastri assieme, dal 94...comunque auguri!

lomi

Gio, 02/04/2015 - 09:14

Ancora FI? Quello che ci ha regalato l'onesto predecessore di Zaia...Forse quest'ultimo potevo votarlo, anche se io mi professo di sx, onestamente la Moretti non ce la faccio, ma dopo quest accordo non lo votero' mai...meglio Tosi (e non Toti)..o meglio ancora M%S

Ritratto di frank.

frank.

Gio, 02/04/2015 - 09:15

Toti...quello che si candida a fare il governatore della mia Regione (liguria) ed è convinto che Novi Ligure sia una cittadina ligure...ah si si, lo voto sicuramente!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 02/04/2015 - 09:22

Io sono ligure e, anche se vivo fuori dalla bella Liguria, vi ho conservato molti amici. Ebbene, la Liguria è in festa! Toti sarà un grande governatore, libererà la Liguria dalla oppressione rossa e dal malgoverno comunista che l'ha distrutta ed ha obbligato me, come tanti altri, ad abbandonarla per cercare lavoro e libertà altrove. Mi hanno riferito che, appena avuta la certezza della storica notizia, si sono formati cortei spontanei inneggianti al nome di Toti. Stavolta è fatta davvero. SILVIO il FEDERATORE ha vinto: meno male che SILVIO c'è!

steali

Gio, 02/04/2015 - 09:32

Dopo le continue dichiarazioni di salvini contro l'alleanza con b..... Ecco l'accordo. Pur di raccattare qualche voto si rinnega il passato!!! Digerire toti per i leghisti sarà molto dura.....

procto

Gio, 02/04/2015 - 09:51

"Con Berlusconi in campo non è possibile alcun accordo. Con lui si parlerebbe solo di bunga bunga". Matteo Salvini, (6 gennaio 2013). "Berlusconi mi pare un ritorno al passato, non so quanto possa essere vincente, credo che il Pdl abbia davvero persone nuove e capaci, stimate". Flavio Tosi, (12 luglio 2012).

tsox.silvio

Gio, 02/04/2015 - 10:01

@ perSilvio46 - Ah, ah, ah... sempre grandissimo. Secondo me gli amici che ti hanno riferito dei cortei spontanei, erano strafatti di Cif ammoniacal. Se mi fai sapere dove vivi ti vengo a trovare per chiederti l'autorizzazione a fondare un fan club.

fabrizioberini

Gio, 02/04/2015 - 10:04

Intanto evidenziamo che in questo modo è stato fatto fuori Alfano cui non resta che lasciare la politica. A voler fare i guerrieri in solitaria non ci permetterà mai di sradicare la sinistra da alcuni suoi fortini e in questo momento è invece indispensabile riuscirci per riuscire a mandare definitivamente a casa Renzi. A fare come il M5S non si ottiene nulla!

Vero_liberista

Gio, 02/04/2015 - 10:17

OK l’alleanza, malissimo l’ispirazione di fondo: Berlusconi continua a inseguire in modo suicida i democristiani antiliberali che ormai pascolano felicemente nei dintorni di Renzi anziché i moderati liberali, di destra, centro e sinistra, vera maggioranza degli elettori di centrodestra oggi delusi, rassegnati e quindi astenuti. Infatti privilegia dirigenti di matrice democristiana (Verdini, Gelmini, Toti, Romani ecc.) ed alleanze con i partiti democristiani anche se ormai con consenso elettorale minimale (eccetto poche regioni) anziché coltivare una nuova dirigenza di ispirazione autenticamente liberale erede dei Martino, Baget Bozzo, Mennitti, Urbani, Melograni , Pera ecc., questa si naturale alleata con la Lega di Salvini. Questa sarebbe la sola strada, ancorchè impervia e lunga, per riportate alla vittoria il centrodestra ma soprattutto per far rinascere l’Italia, cosa che Renzi, proprio per l’area di elettorato di cui difende gli interessi, mai potrà fare.

Giorgio1952

Gio, 02/04/2015 - 10:29

Certo che il Berlusca perde colpi a ripetizione oltre a perdere pezzi di partito, ultimi Sando Bondi e Manuela Repetti, dopo essersi fatto infinocchiare da Renzi, ora si fa infinocchiare da Salvini, che magari si salva in Veneto e lascia a Toti la Liguria dove non hanno chance. Al sud grande rischio sia in Puglia che Campania, infine la seconda parte dell'articolo è veramente esilarante dalle cravatte ai libri sul Milan, fino agli «aneddoti di quando girava il mondo in rappresentanza dell'Italia e non manca di rievocare «tutto quello che mi hanno fatto. Ma tra poco arriverà l'estinzione della pena...». Quando parla di centrodestra parla di un «grande schieramento che tenga insieme la destra e il centro più moderato»

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 02/04/2015 - 10:36

Un solo commento per ribadire che Salvini e la Lega, ancora una volta, hanno confermato di essere alleati fedeli e devoti, ed hanno capito, sopratutto, che la deriva lepenista non ha sbocco. Salvini ha capito che la Lega può, e deve, essere determinante come forza di supporto al grande centro-destra che SILVIO IL FEDERATORE sta organizzando. UNITI SI VINCE, DIVISI SI PERDE E VINCONO I SINISTRI!

alessandraelenaj

Gio, 02/04/2015 - 10:36

Innanzitutto Alfano è fuori !! Poi ai detrattori vorrei dire che persino i forzisti si rendono conto di quanto la lega sia forte politicamente adesso tanto in altre regioni si va con candidati verdi...e nelle regioni storiche della sinistra il compromesso serve a portare più consiglieri che avranno peso. Altrimenti si fa la fine dei 5 stelle....da soli si è inutili in certe occasioni.

pinux3

Gio, 02/04/2015 - 10:36

Mi sembra evidente che candidare Toti in Liguria significa regalare la Liguria alla Paita, che, nonostante tutti problemi che si ritrova, a questo punto ha davanti a sè un'AUTOSTRADA...Voglio proprio vedere quanti fans di Salvini voteranno per Toti...

pinux3

Gio, 02/04/2015 - 10:39

@PerSilvio46... "Mi hanno riferito che, appena avuta la certezza della storica notizia, si sono formati cortei spontanei inneggianti al nome di Toti". Ahahahahahahah... Come presa per i fondelli direi che non potevi trovare di meglio...

pinux3

Gio, 02/04/2015 - 10:44

@fabrizioberini..."Intanto evidenziamo che in questo modo è stato fatto fuori Alfano cui non resta che lasciare la politica"...E in Campania me lo dici come fate a sperare di vincere senza Alfano?

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Gio, 02/04/2015 - 10:58

Purché in Toscana non ci ritroviamo con Verdini capolista. Peccato avevo una mezza inclinazione di votare lega ma mi sa che opterò per l'astensione.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 02/04/2015 - 11:13

Squallida quella storia su Novi Ligure. Secondo logica se una città si chiama "Novi LIGURE" deve essere in Liguria e non in Piemonte. Sempre secondo logica il nome della bella cittadina dovrebbe essere "Novi PIEMONTESE" e non "Novi LIGURE". Quindi l'errore non è di Toti, che ha ragionato secondo logica, ma della cittadina piemontese.

Dako

Gio, 02/04/2015 - 11:24

Berlusca è al copolinea grazie anche ai giudici (spiace) ma questa è la realtà e la Lega in questo momento ha sbagliato mettersi assieme a FI. Per il resto del percorso "melmoso" che si presenta da qùà in vanti ci penserà Tosi a sfasciare il resto.

plaunad

Gio, 02/04/2015 - 11:29

Vedo benissimo l'appoggio a Zaia, molto molto meno bene Toti come candidato in Liguria

alkt90

Gio, 02/04/2015 - 11:32

releone13 ma stai zitto...

mandilluforever

Gio, 02/04/2015 - 11:34

perSilvio46 ha ragione. Abbasso Novi Ligure e anche Rocchetta Ligure che è in provincia di Alessandria, Piemonte. Ma si sa quella è una terra di komunisti e complottano squallidamente per confondere la mente dell'ottimo Toti. Non sono d'accordo però sul giudizio su Novi, che è lungi dall'essere una bella cittadina

grifonenero

Gio, 02/04/2015 - 11:37

Con Rixi c'era qualche speranza ora con Pesce Lesso Toti siamo alla possibilità pari a zero virgola zero. Nonostante il puro malgoverno di questi anni la Paita ha ora la strada spianata. Miriamo ora a far emergere nelle file della Lega le persone perbene:il futuro è Salvini, Forza Italia prenderà qui in Liguria una batosta che sarà semplicemente colossale arrivando ad essere se va bene la metà ma più realisticamente 1/3 rispetto alla Lega, chi non vede questa pura verità (che emergerà il 31 maggio) o non vive o non ha percezione della realtà. Toti entro l'estate si sarà già dimesso da consigliere...

denteavvelenato

Gio, 02/04/2015 - 11:39

@perSilvio46 Giustissimo il suo ragionamento, bisognerebbe obbligare il sindaco a cambiare immediatamente il nome del paese, e rendere pubbliche scuse a reti unificate in mondovisione a Toti per l'ignobile tranello teso nei suoi confronti

releone13

Gio, 02/04/2015 - 11:43

x alkt90:A PARTE CHE STAI ZITTO DILLO PURE A TUA SORELLA............CERTO, STARE ZITTI E' IL MODO MIGLIORE PER CAMBIARE LE COSE, NO? LA LEGA DOVEVA FARE TUTTO PER CAMBIARE IL CORSO, FUORI BOSSI, FUORI I VARI FIGLI INFEDELI, ECC ECC.........TUTTI PURI COME L'ACQUA DI MONTAGNA......POI APPENA SI VEDE UNO SPIRAGLIO.....VIA!!!!!!!!!!TUTTI INSIEME, L'IMPORTANTE E' PRENDERE VOTI...NOTARE CHE QUESTO INCAPACE HA ANCHE DETTO CHE PREFERIVA AVERE IL 2% MA RIMANERE COERENTE CON LE SUE IDEE PIUTTOSTO CHE ALLEARSI CON BERLUSCONI........MEMORIA CORTA!!!!!!!!!!!!!

grifonenero

Gio, 02/04/2015 - 12:10

Silvio46 e il Signor Toti dovrebbero andarsi a rileggere un libricino di storia e del perchè MOLTE zone piemontesi della attuale provincia di Alessandria hanno il suffisso Ligure e parlano Genovese. La colpa è di chi ignora (è ignorante) e vuole con arroganza avere ragione magari cambiando il nome di un Comune che è così dal 1099 (nascita della Repubblica di Genova)

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 02/04/2015 - 12:19

X mandilluforever... In effetti mi sono fatto prendere un poco la mano: definire Novi una bella cittadina richiede un certa dose di ottimismo. Ma a conferma ed a difesa del corretto ragionamento del futuro governatore Toti ribadisco che: Finale Ligure è correttamente in Liguria, Varese Ligure è correttamente in Liguria, l'anomalia di Novi quindi è evidente e fatta soltanto per confondere chi usa la logica per informare la sua vita ed il suo dire. E Novi che sbaglia , ripeto, a definirsi Ligure.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 02/04/2015 - 12:23

X grifonenero....mah!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 02/04/2015 - 12:28

Pare che a Milano ci siano cortei spontanei per chiedere di annettere Massa Lombarda (RA) alla propria regione. Giusto... il nome della città parla chiaro; portiamola via a quei comunisti romagnoli!!!

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 02/04/2015 - 12:32

Inviato h. 08,20 - Dopo una nullità come Burlando, una "cima" come Toti ? Povera Liguria !

Ritratto di marcotto73

marcotto73

Gio, 02/04/2015 - 12:53

Salvini^??? Meglio così.... da quando il Cardinal Bagnasco ha cacciato Berlusconi dai Moderati gli è rimasto la DESTRA ESTREMA!!!!! Occhio Salvini... Silvietto è come un parassita, ti succhia i voti e farai la fine di BOSSI!!!!

Atlantico

Gio, 02/04/2015 - 13:26

Inconsapevolmente o meno, lavorano tutti per Renzi.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 02/04/2015 - 13:34

Quel babbeo di Toti? La maniera migliore per consegnare nuovamente la Liguria in mano ai compagni.

edo1969

Gio, 02/04/2015 - 13:36

E poi tutti in vacanza al mare a Novi Ligure insieme a Toti

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 02/04/2015 - 13:36

A Novi Ligure, quella della Liguria, tutti voteranno Toti

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 02/04/2015 - 13:59

Non capisco perchè Toti venga criticato tanto. In fondo è un brillante manager Mediaset prestato alla politica. Se grazie anche ai suoi risultati Mediaset è un esempio di Azienda da seguire vorrei che avesse la possibilità di fare altrettanto con l' Italia. L' unico difetto se si può dire è non avere una linguaccia come tanti pescecani prestati alla politica ma che ai fini pratici non sanno levarsi nemmeno di torno. Personalmente più che la sua lingua apprezzo le sue capacità manageriali. Ci vorrà del tempo ma le sue vere doti verranno fuori.

Ritratto di .itaglianomedio

.itaglianomedio

Gio, 02/04/2015 - 14:03

quando si tratta di pappare un'accordo tra compari di merende si trova sempre

Ritratto di Farusman

Farusman

Gio, 02/04/2015 - 14:21

@Per Sivio46# Le perdòno molte sue gioiose ed entusiastiche espressioni filo berlusconiane, che peraltro mi fanno sorridere: ma, per favore, per il suo bene e quello di Berlusconi, non insista su Novi Ligure che è "Ligure" per regio decreto del 1863. Fu infatti il maggior centro della Repubblica di Genova della storica regione dell'Oltregiogo. _

Pinozzo

Gio, 02/04/2015 - 14:45

Dreamer, e non parliamo poi di Milano Marittima, va aggregata al comune meneghino anche quella!

peter46

Gio, 02/04/2015 - 15:29

PerSilvio46...tu che nei piani alti(ed anche nei 'cerchi' e 'cerchietti'più o meno magici)di quel di Arcore sei,inevitabimente,ben 'addentrato',ricorda al Federatore che 'federando'anche Toti con Scajola(a che serve tenere ancora il broncio(per una casa poi?)a colui che tolto ormai Bondi rimane 'sempre'il miglior 'coordinatore'(non 'federatore',non 'bestemmiamo')che Fi abbia mai avuto?)in Liguria non ci sarà per nessuno con la previsione di 3 liste dei sxtri.I Liguri poi sono abituati agli estranei:ci vogliamo dimenticare dove è stato eletto il non ligure Minzolini?Aspettiamo notizie...

Atlantico

Gio, 02/04/2015 - 15:34

Combirio, ma lei, dopo oltre 20 anni, non ha ancora capito che un'azienda, per quanto grande, è cosa, direi, notevolmente diversa da un paese di 60 milioni di abitanti e con problemi secolari come l'Italia ? E quando conta di arrivare a comprendere un concetto di tale 'difficoltà' ?

Atlantico

Gio, 02/04/2015 - 15:37

tsox.silvio, desidero iscrivermi al fan club di prossima costituzione in onore dell'impareggiabile perSilvio46 ! :-)

Giorgio1952

Gio, 02/04/2015 - 16:14

La gaffe di Toti fa pari e patta con quella di Buonanno, che fu certo una battuta ma tanté, il leghista nonché parlamentare europeo (sigh), infatti disse "Se esiste il grana padano, allora esiste anche la Padania". Avanti così uniti, fatto l'accordo vedremo come andrà a finire! Con buona pace di Piersilvio46 che vorrebbe far diventare Novi da Ligure a Piemontese!

tsox.silvio

Gio, 02/04/2015 - 16:54

@ atlantico - Considerati già dei nostri.

Giorgio1952

Gio, 02/04/2015 - 18:25

Segnalo un'altra gaffe di Brunetta che ha dichiarato "Accordo con la Lega era nell'aria e nella storia. Governiamo con la Lega da 21 anni, governiamo l'Italia e regioni centrali in Italia come Lombardia, Piemonte e Veneto". A me risulta che a Roma siano all'opposizione e a meno che Chiamparino sia passato a FI non governano in Piemonte! Ha aggiunto che FI è forza centrale del Cdx e la Lega forza fondamentale per vincere quindi destini uniti, FI è centrale nel PPE quindi europeista e liberale, ma che c'azzecca con Salvini! Credo abbia le idee un pò confuse come tutta FI.

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 03/04/2015 - 03:27

La gaffe di Toti mi ricorda Alberto Sordi quando disse in un film che il più grande lago italiano era il lago Maggiore, ma poi si corresse dicendo che era il Garda. Nel film il Dentone diede lezioni di geografia della Palestina al Prof Cutolo e al giornalista americano Leo J Wollemborg che volevano escluderlo da un concorso per il telegiornale!! Secondo la logica di Toti anche il comune di Guardia Piemontese appartiene al Piemonte !!! Che ignorante !!!

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 03/04/2015 - 15:30

Io, Berlusconiana, non posso dar credito a Toti e spero che la Liguria resti nelle mani della sinistra.... e poi, perchè affidargli un compito pressochè impossibile, ossia quello di ricostruire una regione ormai tutta franata, abusata e oltraggiata da un secolo di eccessi dai suoi abitanti che si son sempre vantati di essere comunisti?