Forza Italia sogna in Liguria: Toti a tre punti dalla sinistra

L'ultimo sondaggio dà il candidato azzurro in rimonta sulla piddina Paita. Lui: "I dati ci fanno ben sperare"

Roma - Per Berlusconi, ancora per qualche giorno nel suo buen retiro sardo di Villa Certosa, cominciano ad arrivare buone notizie dalla Liguria. Un sondaggio fresco fresco, elaborato da Euromedia Research che il Giornale ha visionato, rileva infatti che Giovanni Toti, candidato del centrodestra, è a un soffio dalla piddina Raffaella Paita. La candidata del Pd è al 32,5 per cento e perde terreno; mentre Toti la tallona al 29,7 per cento: soltanto 2,8 per cento di differenza. «Considerando che la campagna elettorale vera e propria sta iniziando in queste ore i dati ci fanno ben sperare», dice il consigliere politico di Berlusconi. L'altra buona notizia è il trend in atto. Qualche giorno fa un altro sondaggio dava la Paita al 33,5 per cento e il centrodestra, con però il leghista Rixi come candidato, al 29 per cento. Insomma, la partita è aperta e il centrodestra serra i ranghi: presto Toti - che domani e domenica batterà il Tigullio - comizierà assieme al leader della Lega, Matteo Salvini.

Ma se dalla Liguria arrivano buone novelle, dalla Puglia è ancora buio Fitto. Il Cavaliere è sempre più irritato con l'ex ministro e con quelle che ritiene «beghe» legate esclusivamente alle poltrone. Lascia pertanto che siano gli altri a dipanare la matassa; e gli altri sono tutti pontieri o quasi. Il senatore Matteoli, in primis , ora affiancato da altri big azzurri come il capogruppo al Senato Paolo Romani. Sono loro a parlare direttamente con Fitto che, anche tra i suoi, ha chi gli suggerisce di non strappare come l'onorevole Francesco Paolo Sisto. I nodi non sembrano sciogliersi anche perché una fonte ben informata spiega al Giornale : «Ormai non è solo una diatriba sul numero dei candidati ma una questione di fiducia. Fitto non si fida del commissario pugliese del partito Luigi Vitali e in ultima analisi di Mariarosaria Rossi. Teme il blitz». Ossia il cambiamento in zona Cesarini dei candidati inseriti nelle liste che andranno poi depositate in tribunale. Sembra fantascienza ma invece non lo è: celebre la «fuga» con le liste di Nicola Cosentino, fatto fuori dalle candidature in Campania, nel gennaio del 2013. Insomma, all'ex ministro di Maglie non bastano le dichiarazioni dei berlusconiani che garantiscono un tot di posti per i suoi. Vorrebbe che a depositare il listone non fosse Vitali, che opera su delega diretta della Rossi e quindi di Berlusconi, ma una terza persona; magari proprio Matteoli. Richiesta, quella di Fitto, che sa di affronto: uno schiaffo a Vitali e alla Rossi. Come finirà? Di certo Berlusconi non ha un «piano B» qualora davvero si dovesse consumare lo strappo; e soprattutto è nauseato da una questione che pare non finire mai. Un nuovo capitolo si scriverà questa mattina quando il candidato forzista Francesco Schittulli (indicato da Berlusconi ma ora passato con Fitto) terrà una conferenza stampa.

I fatti di Milano, invece, hanno fatto slittare l'udienza dei giudici del Tribunale di sorveglianza che dovranno dichiarare estinta la pena per l'ex premier. Ma sarà una questione di giorni. Poi Berlusconi potrà riavere il suo passaporto e muoversi liberamente.

Commenti

mister_B

Ven, 10/04/2015 - 09:20

un paracarro prenderebbe più voti di Toti

blackbird

Ven, 10/04/2015 - 09:28

Toti presidente della Liguria? Booom! Renzi farà un giretto elettorle d quelle parti, sgancerà qualche soldino, assumerà qualche precario e il PD stravincerà le elezioni. Come ha sempre fatto in Liguira.

Marzio00

Ven, 10/04/2015 - 09:45

Tanto in Liguria e Genova sono monocolore (rosso) da 60 anni! Scommetto che non ci sarà nessun cambiamento.

geronimo1

Ven, 10/04/2015 - 09:56

Toti, vai sereno secondo De Coubertin!!!!! Grazie per metterci il faccione, hai fegato a scendere nella gabbia a Genova, dove votano komunista anche le pietre!!! (il resto della Liguria conta meno di una min..ia, numericamente e politicamente!!!!)!!!!! Ma oltre alla cieca fede vi sono soprattutto troppi interessi economici, professionali, di spartizione di potere sulla cosa pubblica e parapubblica, che fanno si' che il sistema immutato da decenni si autotuteli ferreamente contro ogni cambiamento!!! Di tale situazione ne ha fatto le spese alle primarie anche il "Cinese" che sotto tale analisi risultava perfettamente un "corpo estraneo" al sistema cosi' consolidato!!!

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Ven, 10/04/2015 - 10:17

Purtroppo sarà proprio come dice blackbird....Ma anche senza sganciare nulla...Solo qualche bel discorsetto, i compagni serreranno le fila e, come tanti soldatini obbediranno. Ma piu' che il Tigullio, io darei battaglia a Genova, e' qui che siamo rimasti a 70 anni fa.

Ritratto di Aulin

Aulin

Ven, 10/04/2015 - 10:21

Per vincere contro i comunisti e lerciume sinistro vario basterebbe che la gente comune andasse a votare. I mafiosi rossi sono sempre e solo il 20% degli italiani (esagerando), solo che da bravi zombies vanno sempre a votare, mentre la gente comune se ne frega.

Ritratto di Blent

Blent

Ven, 10/04/2015 - 10:31

la liguria perderà anche questa l'occasione di cambiare , sono peggio dei muli

Ritratto di federalhst

federalhst

Ven, 10/04/2015 - 10:39

Politico di grande spessore, ha iniziato la campagna elettorale per la liguria da Novi Ligure, avrà senz'altro il successo che merita.

Ritratto di itaglianomedi0

itaglianomedi0

Ven, 10/04/2015 - 10:44

il buon totto? sarebbe capace di perdere contro la mi nonna in cariola....ah,ah,ah,ah,ah

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 10/04/2015 - 10:58

L'ennesima genialata del grande Statista ottuagenario: dopo cantanti, veline, ed igieniste dentali, candidare un autentico oligofrenico alla presidenza di una regione che più rossa non si può. Dove non sarebbero sufficienti altre cinque alluvioni ed il sacco della città operata da rumeni e latinos per far ripudiare ai genovesi le amministrazioni rosse. Mentre in Campania si profila un organigramma tutto "pascaliano". Avanti così, Silvio! Oh tu sì che sei ganzo!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 10/04/2015 - 11:20

FI, ormai non vi resta che sognare. Ma il risveglio sarà duro.

Libertà75

Ven, 10/04/2015 - 11:31

è più facile che la Roma vinca lo scudetto

guerrinofe

Ven, 10/04/2015 - 11:39

Bisogna riconoscere il coraggio di Totti(bel coraggio!) a presentarsi in una regione che forse ha conosciuto solo per le vacanze!Certamente questi sondaggi NON sono stati fatti in Liguria,diversamente il risultato sarebbe ben diverso.

Fab73

Ven, 10/04/2015 - 11:55

La Paita (qui la chiamano "La Burlanda", per chi vuol capire...) è invisa non solo a chi non ha mai votato a sinistra, ma anche a gran parte del PD. E cosa fa FI??? Candida uno che non prenderebbe i voti nemmeno dei suoi familiari!!! Dite la verità: volete far vincere la Burlanda perchè tanto gli accordi con la mafia Scajoliana nel ponente sono già fatti!!! Non rimane sche sperare (e votare) nel 5 stelle. Come diceva grillo? Ah, si, il "leggermente meno peggio"...

Pinozzo

Ven, 10/04/2015 - 11:56

A parte che la Liguria non e' storicamente "rossa", semmai democristiana (e dal 2000 al 2005 c'era FI), l'uscita su Novi Ligure e' emblematica su quanto Toti-Orso Yoghi sia competente sui problemi della regione. E sullo spessore della dirigenza attuale di sforza italia. Forza bananiotes!

no beluscao

Ven, 10/04/2015 - 12:41

sperate sperate ... ma come mai della Puglia non ne parlate ? 2.post il I.o censurato

Abraracourcix

Ven, 10/04/2015 - 14:41

Appunto. Evidenziate bene la parola "sogno".