È fuga dal Btp Italia: neppure i grandi fondi si fidano

Dopo il flop tra i piccoli risparmiatori, dagli investitori istituzionali raccolti solo 1,3 miliardi: seconda asta peggiore di sempre

Non solo il flop all'asta dei piccoli investitori italiani. Ora il governo deve fare i conti anche con la sfiducia degli investitori istituzionali. Lo spread continua la sua corsa attorno ai 300 punti base e il differenziale con i Bund tedeschi "non aiuta" (Conte dixit) un Belpaese alle prove con la bocciatura della manovra da parte dell'Ue.

Il fronte della sfiducia si allarga dunque a assicurazioni, banche di investimento, fondi, società di gestione. Chi insomma movimenta grosse somme di denaro e normalmente finanzia una buona fetta del nostro debito. L'asta dei Btp dedicata agli investitori istituzionali infatti non è andata oltre 1,3 miliardi di euro (tasso cedolare reale annuo definitivo pari a 1,45%,). Non molti. Il numero delle proposte di adesione pervenute ed eseguite è stato pari a 55, per un controvalore emesso pari a 1.300,787 milioni di euro. Ben lontani dai 7-9 miliardi ipotizzati in partenza.

Roma e Bruxelles sono vicine allo scontro. Salvini sembra tentato ad andare avanti senza, Conte e Tria vorrebbero trattare. Magari anche cambiare la manovra. Di Maio, invece, sta nel mezzo: possibilista sul "dialogo", chiede all'Ue di non costringere l'Italia a una "macelleria sociale". È chiaro che l'andamento delle aste sul mercato inevitabilmente inciderà sulle scelte future del governo.

Se l'asta andata quasi a vuoto due giorni fa presso i cassettisti era solo un campanello d'allarme, quella di oggi è invece una vera e propria stangata. Perché se anche gli investitori istituzionali, dunque quelli più solidi, si dimostrano freddi verso il nostro debito è chiaro che non si fidano delle mosse del governo. Basti pensare che a maggio il governo riuscì a raccogliere ben 7,7 miliardi di euro di Btp. L'emissione conclusasi oggi è la seconda peggiore di sempre. Peggio come importo emesso ha fatto solo la seconda emissione, nel giugno 2012, quando furono raccolti solo 1,738 miliardi totali. La domanda retail per 863 milioni è invece al record negativo di sempre. Senza contare che un mese fa la Banca d'Italia aveva avvertito l'esecutivo che gli investitori esteri stavano abbandonando i titoli italiani (acquisti ridotti di 66 miliardi).

L'unico a rimanere fiducioso sembra essere il premier Conte. "Uno spread elevato non ci aiuta - sottolinea - Però dobbiamo lavorare tutti affinché si possa tutti dare un piccolo contributo a rasserenare questo Paese". Il premier si dice "confidente" che "potendo spiegare la manovra a Bruxelles e a un pubblico più ampio lo spread potrà calare" con "gli investitori che sicuramente saranno invogliati ad aver maggior fiducia in quello che stiamo facendo". Succederà davvero?

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 22/11/2018 - 14:43

Fuga dai BTP Italia? Con un Di Maio al comando e la spesa pubblica a dimensione variabile é logica la prudenza. E' da imprudenti anche tenersi i quattrini in banche italiane, ma io sono vecchio e rimbambito, per cui mi rassegno al rischio e cerco di evitare le ulteriori possibili complicazioni conseguenti. Ciò che é indegno é la politica di dare tutte le colpe al governo in carica, ignorando i guai dovuti ad anni di politica "perdente", gestita da Renzi e compagnia.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 22/11/2018 - 15:07

Comunque, ricapitolando, l'UE ci dice che noi italiani faremo sacrifici in quanto la manovra presentata dal nostro governo è insostenibile ed improponibile. Anche le opposizioni che sino a pochi mesi fa erano al governo dicono la medesima cosa. Bene. Però se ci fosse stata nella manovra l'aumento dell'IVA, più tasse da pagare, insomma le solite cose fatte negli ultimi anni, per cui ora ci troviamo in questa balorda situazione, sarebbe stato tutto perfetto e l'UE non avrebbe battuto ciglio sulla manovra e noi italiani avremmo fatto lo stesso i sacrifici. Ho capito tutto?

ambidestro

Gio, 22/11/2018 - 15:15

Lo diciamo che è un BTP poco allettante?

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 22/11/2018 - 15:24

Onefirsttwo(detto AK47) dice : Avanti tutta ! STOP L'UA vi aspetta a braccia aperte !!! STOP W l'Unione Africana !! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 22/11/2018 - 15:25

Comunque, ricapitolando, l'UE ci dice che noi italiani faremo sacrifici in quanto la manovra presentata dal nostro governo è insostenibile ed improponibile. Anche le opposizioni che sino a pochi mesi fa erano al governo dicono la medesima cosa. Bene. Altresì, se ci fosse stata nella manovra l'aumento dell'IVA, più tasse da pagare, insomma le solite cose fatte negli ultimi anni, per cui ora ci troviamo in questa balorda situazione, sarebbe stato tutto perfetto e l'UE non avrebbe battuto ciglio sulla manovra e noi italiani avremmo fatto lo stesso i sacrifici. Ho capito tutto?!

ulio1974

Gio, 22/11/2018 - 15:27

ma no dai, perchè?!?! però, d'altronde, sarebbe interessante sapere quanti BTP hanno comprato salvini e er De Mejo

nerinaneri

Gio, 22/11/2018 - 15:28

...strano...

ulio1974

Gio, 22/11/2018 - 15:33

conte sostienen che "potendo spiegare la manovra a Bruxelles e a un pubblico più ampio lo spread potrà calare": ma porca miseria, se per risollevare le sorti di qesto povero Paese basta una riunione e qualche slides, perchè cavolo non la fate!?!?!?1

ulio1974

Gio, 22/11/2018 - 15:35

chissà chi li ha comprati...saranno stati arabi e russi per tenirci ancora di più per le palle!

luigirossi

Gio, 22/11/2018 - 15:35

Quei BTP rendono nulla in confronto ai BTP classici.POi c'è il linciaggio dei giornali antitaliani.Quello che non ho capito è con che maggioranza vorrebbe governare il centrodestra di Berlusconi,e magari con Draghi presidente del Consiglio.Sogni di una notte di mazzo autunno

luigirossi

Gio, 22/11/2018 - 15:36

Quei BTP rendono nulla in confronto ai BTP classici.POi c'è il linciaggio dei giornali antitaliani.Quello che non ho capito è con che maggioranza vorrebbe governare il centrodestra di Berlusconi,e magari con Draghi presidente del Consiglio.Sogni di una notte di mezzo autunno

rudyger

Gio, 22/11/2018 - 15:36

perchè lo Stato italiano non può emettere i BOT ?

rudyger

Gio, 22/11/2018 - 15:36

perchè lo Stato italiano non può emetterez i BOT ?

ulio1974

Gio, 22/11/2018 - 15:37

@02121940 Gio, 22/11/2018 - 14:43: hai ragione...ma che dire dei governi socialisti e DC che 25-30 anni fa mandavano in pensione gli esuberi statali, gente di 40 anni scarsi d'età?!?! mantenuti in pensione per oltre 40 anni, e avendone versati nemmeono la metà.

ginobernard

Gio, 22/11/2018 - 15:40

la nostra nazione paga la diminuità capacità di creare sviluppo. La parte parassita del paese negli anni ha depresso la parte buona, quella produttiva. In più mettiamoci sopra una burocrazia tesa solo a mantenere il proprio potere e privilegi e si capisce come mai nessuno investe più nel nostro paese. I peggiori nemici del paese sono Italiani. Sono loro che distruggono la società per interesse personale.

lorenzovan

Gio, 22/11/2018 - 15:43

cavolo ..ma allora gli sforzi dei foristi "sovranisti" che qua' pontificano..sono falsi !!! nessun aiuto concreto al "capitano " solo trombettate..beh..e che cosa ci si puo'aspettare da certa gente...lolol.in fondo sono sempre quelli dell'armiamoci e partite..e delle decine di distintivi di partiti differenti pronti per l'uso...quando va male...

SpellStone

Gio, 22/11/2018 - 15:54

Qualcuno per caso conosce lo SPRED coi Tresuary? No immagino -- Italiani 3.4 circa VS USA 3.0 >> SPREAD a 40 -- si 40 non 340...

SpellStone

Gio, 22/11/2018 - 15:55

PS sia quelli italiani sia quelli usa sarebbero un pelino meglio se non avessero delle banche centrali (indipendenti) contrarie

pinco_shi

Gio, 22/11/2018 - 17:01

Lo spread dei nostri titoli di stato con quelli USA anche se affascinante perche` basso, non fa testo per almeno due motivi: 1. gli USA crescono il triplo di noi, il tasso FED e` piu` alto di quello BCE e hanno un'inflazione piu` alta della nostra: e` giustificato che paghino interessi piu` alti; 2. i nostri diretti concorrenti sono germania e francia: non possiamo competere con loro se le nostre imprese fanno piu` fatica a trovare crediti bancari e nel caso pagano costi di finanziamento sensibilmente piu` alti.

giangar

Gio, 22/11/2018 - 17:01

@02121940 14:43 - Egregio, qui non si tratta di stabilire di chi è la colpa,qui siamo di fronte ad un fatto cioè che nessuno si fida a comprare il nostro debito. E non parliamo di investitori istituzionali dietro i quali si possono nascondere chissà quali speculatori, ma di piccoli investitori italiani. Quest’asta fallimentare dice più di mille sondaggi o di fantomatici indici di fiducia elaborati dall’ISTAT. Solo la prima asta del governo Monti,quando l’Italia era sull’orlo del default ebbe risultati analoghi. Ai tempi della “politica perdente “ il debito si vendeva alla grande.ed a tassi molto più bassi. Questi sono fatti non opinioni. Non facciamo come i naufraghi su una nave che affonda che perdono tempo a discutere di chi è la colpa.

Jon

Gio, 22/11/2018 - 17:09

Ma quale Flop...GLi Istituzionali potranno acquistare solamente il 23 Nov...!!! Draghi fara' l'impossibile oer sabotare i nostri titoli.. Emettiamo CCT..fuori dallo Spread , ma con l'Euribor..!! Sveglia..!!

Jon

Gio, 22/11/2018 - 17:12

Lei sta troppo nell'Orto..!! Egregio Bartolo..!! I grandi Fondi non si fidano..?? Ma se erano solo a disposizione dei Retails..!! Studi.:!!!

Pinozzo

Gio, 22/11/2018 - 17:29

Jon, Draghi fara' l'impossibile per sabotare i nostri titoli? Come si vede che non ci capisci una mazza di finanza.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Gio, 22/11/2018 - 17:42

Finchè continuano a cercare di raccogliere moneta attraverso il sistema delle aste, e non ci si riappropria della sovranità monetaria, non ci sta soluzione. Forse non è chiaro il concetto.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 22/11/2018 - 17:43

Gentile signor Bartolo, Se si son fidati di compagnucci Monti, Letta, Renzi, Gentilini si son fidati, cosa è peggiorato?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 22/11/2018 - 18:06

ginobernard - 15:40 Ha, purtroppo, ragione

killkoms

Gio, 22/11/2018 - 23:32

@ambidestro,meglio i bund allo 0,2%?

rokko

Ven, 23/11/2018 - 08:03

Flop annunciato, visto che (grazie allo spread, cioè al governo) i btp Italia dell'ultima asta, quella di maggio, in sei mesi hanno perso circa il 12% del valore. Il flop dimostra che gli italiani sono molto più attenti al proprio risparmio che a come votano.