Fuga dal fisco in casa Di Maio. Il padre "cancellato" nel 2005

È da 13 anni che non risulta fare impresa in prima persona, eppure è lui che guida la ditta di famiglia

Le tracce dell'imprenditore-contribuente Antonio Di Maio, padre del vicepresidente del Consiglio Luigi di Maio, si perdono il 31 dicembre del 2005. Dal primo gennaio 2006, per lo Stato italiano Di Maio senior non ha più alcuna attività censita dal Fisco. Nel 2005, il padre del capo politico dei Cinque stelle cancella, infatti, la ditta individuale artigianale che aveva costituito nell'anno 1995.

C'è il sospetto che dietro la decisione di rinunciare a fare impresa in prima persona, ci sia il tentativo di scappare dalle maglie del Fisco. Sospetto che potrebbe trovare un'ulteriore conferma in un altro passaggio: il 3 settembre 2010, quattro anni dopo la chiusura della ditta artigianale, Equitalia iscrive un'ipoteca legale su due beni di proprietà di Antonio Di Maio. L'ipoteca scatta su due terreni nel Comune di Mariglianella per un debito di 176mila euro. Un'iscrizione ipotecaria può essere fatta per mille motivi: multe di vario tipo non pagate, bollette, fallimenti, detrazioni fittizie di cui l'Agenzia chiede la restituzione, o ancora tasse e imposte dovute e mai versate all'erario. Il debito potrebbe essere collegato agli anni in cui il genitore del vicepremier svolgeva l'attività imprenditoriale. C'è un altro elemento, che potrebbe fornire la spiegazione sulla lotta contro il Fisco ingaggiata dal genitore del ministro del Lavoro e sviluppo economico: nel 2006, quindi, pochi mesi dopo la decisione di chiudere la ditta individuale, la moglie di Antonio Di Maio costituisce una nuova ditta individuale, Ardima Costruzione. L'attività è identica a quella appena sciolta dal marito: la costruzione di edifici residenziali. Dunque, se la missione imprenditoriale è stessa, perché la famiglia di Maio ha deciso di cambiare la scatola societaria? Sembra un sistema di scatole cinesi. Una delle spiegazioni potrebbe essere il contenzioso con Equitalia. Ma c'è un buco nero. Di quattro anni, che il padre del vicepremier potrebbe aiutare a chiarire: tra il 2006, l'anno di nascita di Ardima (dopo la chiusura della vecchia ditta individuale artigianale) e il 2010 quando Equitalia fa scattare l'ipoteca sui beni di Di Maio senior. Quattro anni in cui in cui sarebbe potuto nascere un contenzioso tra il Fisco e il padre del vicepremier. Fino ad arrivare, nel 2010, all'azione sui beni. Il terzo anello si chiude nel 2013. Quando la ditta individuale, intestata alla moglie insegnante Paolina Esposito, confluisce in Ardima Srl: le quote sono assegnate ai due figli, Luigi Di Maio, all'epoca vicepresidente della Camera, e Rosalba Di Maio, architetto. Mentre Giuseppe Di Maio, terzo figlio, assume l'incarico di amministratore. Le attività di famiglia, nell'arco di un trentennio, cambiano per tre volte società. Nel mezzo, l'inserimento di Equitalia che potrebbe essere la chiave di lettura. Sul filone dei lavoratori in nero, è utile analizzare i costi del personale di Ardima Srl: 103mila euro nel 2016; 48mila nel 2015; 1632 nel 2014; 13mila nel 2013. Prima dell'ingresso in società del ministro i costi per i dipendenti erano bassi. Poi sono schizzati. Quello del Fisco potrebbe essere il nuovo filone che riguarda la famiglia del vicepremier. Mentre si attendono gli esiti del lavoro dei magistrati di Nola: la municipale di Mariglianella venerdì ha consegnato l'informativa su abusi edilizi e reati ambientali. I pm dovranno decidere se confermare il sequestro dei terreni dove sono stati ritrovati rifiuti speciali e soprattutto procedere sul versante dell'abusivismo edilizio.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 02/12/2018 - 08:29

ecco perchè vi meritate i miei insulti! babbei babbei babbei!! come potevate pensare di sfangarla? a berlusconi avete accusato di evasione fiscale, e ora siete voi che evadete? buffoni!!! buffoni!!!! allora statevene zitti! non giudicare mai, mai , mai qualcuno se non ci sono prove! i magistrati non hanno mai trovato prove perciò se le inventano e voi, babbei due volte, ve li bevete senza far storie!!!! babbei babbei babbei!!!!! comunisti e grulli!!!!!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 02/12/2018 - 08:35

Anche i preti, """PREDICANO IL BENE MA RAZZIANO IL MALE""" E L`80X100 DELLA POPOLAZIONE LI IDOLATRANO!!! Stessa cosa con Di Battista, il parassita del movimento 5 Stelle!!!

xgerico

Dom, 02/12/2018 - 08:36

He sì il solito articolo di "potrebbe e sarebbe", MAI DI E', chissà perché?

neucrate

Dom, 02/12/2018 - 08:40

Altri voti per il M5S, non riuscirò mai a capire questo mistero, più si getta fango su di loro, e più voti prendono. Secondo conviene cambiare tattica

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 02/12/2018 - 09:01

che bella famigliola...come ridono...spettera' loro il reddito di cittadianza?? e la diminuzione della polizza RcA??

xgerico

Dom, 02/12/2018 - 09:12

@-neucrate-Dom, 02/12/2018 - 08:40- Si ha ragione, magari parlare del programma e fargli le pulci, anziché prendersela con i genitori, vero?!

Marguerite

Dom, 02/12/2018 - 09:24

FAMIGLIA NAPOLETANA DOC !!!!!!!!!!

Marguerite

Dom, 02/12/2018 - 09:28

Chissà ? La povera famiglia Di Maio dovrebbe aver diritto al Reddito di Cittadinanza.....no ?

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 02/12/2018 - 09:31

Non mi preoccupa Di Maio "padre", dei cui reati - ove ne abbia commessi - si deve interessare lo Stato Italiano, ergo le Forze di Polizia e la Magistratura. Diversa é la posizione del Di Maio figlio (ma solo il minore) in quanto riveste importanti e determinanti incarichi nella struttura dello Stato. Ebbene, il figlio minore, eletto Deputato ed ora BI-Presidente in coppia con Salvini, rappresenta un "problema" per lo Stato e per tutto il Popolo Italiano, anche per coloro tale problema vogliono ignorare, in quanto "condizionati" dalla ideologia politica. Si può obiettare che non risulta che "Gigino" abbia commesso "personalmente" reati, ma questo giustifica che non sia perseguito per reati di cui non é direttamente responsabile, non che rimanga in cima al potere. Questo pensa la grande maggioranza del Popolo Italiano, anche quando non se ne rende conto.

VittorioMar

Dom, 02/12/2018 - 09:34

..GIUSTO effettuare queste VERIFICHE !!..ma se venissero fatte anche a SPACCIATORI E PROSTITUTE ...SI RIPIANEREBBE IL DEBITO PUBBLICO !! poi dicono che cercano gli EVASORI...!!

Jon

Dom, 02/12/2018 - 09:35

L'evasione fiscale di Google Facebook ed Amazon in Italia, e' di centinaia di milioni; se aggiungiamo quella delle multinazionali si parla di svariati miliardi... Fare dello sciacallaggio su una famiglia certo non ricca per pura politica interna e' da miseri , meschini e frustrati. Denunciate i POTERI FINANZIARI invece..!! Mostrate il vostro coraggio CONIGLIETTI..!! Credo comunque che per rispetto a Salvini dovreste tacere..

leopard73

Dom, 02/12/2018 - 09:40

Solo al nord fanno i controlli!! Al sud non esistono regole.

xgerico

Dom, 02/12/2018 - 09:42

@-Marguerite-Dom, 02/12/2018 - 09:24 Il tacer non fu mai scritto!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 02/12/2018 - 09:46

i commenti dei babbei comunisti e grulli sono divertenti: ridicolmente babbei, sono uno spasso per la loro incredibile stupidità! hanno persino infettato salvini, ed ora è come se uno sano andasse a prostitute senza protezioni perchè crede nella potenza delle aspirine....

Giorgio5819

Dom, 02/12/2018 - 10:04

Magie meridionali...

xgerico

Dom, 02/12/2018 - 10:06

@eopard73- Ma perché Di Maio padre abita al Nord?!

Gibulca

Dom, 02/12/2018 - 10:12

Ma cosa mi aspettavate da un politico meridionale? Da quelle parti nessuno rispetta le regole del viver civile e ben pochi pagano le tasse. Chissà cosa ne pensa GIOVINAP, che il suo sud viene mantenuto dai padani

Ritratto di Situation

Situation

Dom, 02/12/2018 - 10:14

FAI MOLTA ATTENZIONE caro Pasquale Napolitano (un nome un programma): lungi da me voler difendere Di Maio (che disprezzo profondamente) e la sua famiglia ma presentare uno scoop così devi essere tremendamente sicuro! Se tutto è vero e non frutto di una intuizione da il Manifesto.......qui le cose si complicano anche per il Luigino e si complicano di brutto. Cmq e sempre, per me: le colpe dei padri non di riversano OBBLIGATORIAMENTE sui figli. Tutta questa storia è montata dal PD

HARIES

Dom, 02/12/2018 - 10:20

Molto interessanti gli articoli investigatori, propagandistici, accusatori, denigratori, giudicatori, mistificatori, verso Di Maio. Insomma Il Giornale, come quasi tutte le altre testate giornalistiche che temono questo Governo (chissà perchè...), cercano a tutti i costi di riempire le loro pagine di argomenti che possano far deragliare il treno. Quindi attentano alla stabilità dell'esecutivo (ovviamente Mediaticamente). Se poi l'opposizione fa collaborazionismo, il gioco sarebbe fatto, ma... è sempre il Popolo che decide, attenzione!

Happy1937

Dom, 02/12/2018 - 10:22

Che famigliola dalle "mani pulite"! E un Vice Presidente della Camera che accetta di fare il prestanome in una situazione molto discutibile. Mi ricorda tanto un tizio che non sapeva che la sua casa al Colosseo era stata pagata da altri. Situazione gattopardesca.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 02/12/2018 - 10:32

Ma ora c’è una legge che se il padre sbaglia la colpa è del figlio? Alla faccia del garantismo.

Reip

Dom, 02/12/2018 - 10:36

...Mi vergogno di essere italiano! Di Maio dovrebbe soltanto dimettersi del resto e’ socio nella societa’ del padre! E la cosa piu’ drammatica e’ che e’ stato eletto dagli italiani perche’ semplicemente ha promesso il reddito di cittadinanza... Il bello e’, e lo dico con estrema soddisfazione, gli italiani NON AVRANNO UN EURO, E NON CI SARA’ ALCUN REDDITO DI CITTADINANZA, FORSE SI TRATTERRA DI UNA ELEMOSINA...! Di Maio oltre a essere un ignorante e’ l’ennesimo bugiardo e truffatore!

lavieenrose

Dom, 02/12/2018 - 10:43

vogliamo smetterla di ignorare il vero problema? I 5stars de latta hannom fatto carriera svillaneggiando, sbeffeggiando, insultando i politici degli altri partiti anche quando venivano assolti e hanno fatto dell'onestà tatata il loro mantra. Purtroppo chi di spada ferisce di spada perisce nell'imbarbarimento della politica che è derivato dagli ignorantoni assurti al potere a seguito delle operazioni giudiziarie che hanno decimato politici competenti molto spesso senza alcun motivo reale ma creando il caso e ingigantendolo con i loro insulti e tatata

lavieenrose

Dom, 02/12/2018 - 10:46

sinceramente penso che i guai di di maio pater sono suoi, giggino mi pporeoccupa per i guai che combina lui con la sua compagnia cantante toninelli, lezzi, bonafede e altri. Mettiamoci anche fico e di battista va, ci stanno, se poi ci uniamo grillo e casaleggio abbiamo fatto l'en plein, altro che di maio padre.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 02/12/2018 - 10:47

Perché fate finta di stupirvi ben sapendo che al Sud certi comportamenti sono regola?

FrancoM

Dom, 02/12/2018 - 11:18

articolo "macchina del fango" per distrarre l'attenzione dai problemi reali usando notizie semi inventate. Ma dove è la novità? Lo sanno tutti che eludere è una pratica mondiale. Sarebbe carino fare le pulci a Pasquale Napolitano (dal nome mi sembra un buon candidato).

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 02/12/2018 - 11:33

Bocassini dove sei? Non pensare solo a Berlusconi, c'é di meglio, Luigi Di Maio NON POTEVA NON SAPERE. Datti una mossa e fai il tuo dovere , una volta tanto.

Epietro

Dom, 02/12/2018 - 11:35

Dove è finito Giovinap? Sempre della stessa idea sul sud?

batpas

Dom, 02/12/2018 - 11:51

Chi paga in nero è perchè incassa in nero. punto. super evasore .

INGVDI

Dom, 02/12/2018 - 11:51

E' la prassi nel sud, arrangiarsi aggirando il fisco pur di non pagare il dovuto. I grillini non sono da meno, hanno il maestro Grillo che insegna loro come fare. Il grido onestà onestà è un'autoaccusa (proiezione direbbe Freud) che evidenzia la loro ipocrisia, il loro essere immorali moralisti.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 02/12/2018 - 11:58

mortimermouse - alias Silvio Berlusconi in uno dei suoi travestimenti meno riusciti - va in risonanza appena si parla di evasione fiscale...E ti credo, lo scotto ancora scotta.

INGVDI

Dom, 02/12/2018 - 12:02

Certo che a Salvini che per mesi ha fatto la corte a Di Maio e infine l'ha "sposato", e a tutti coloro del centrodestra che apprezzano il governo leghista-grillo-comunista, come dice mortimermouse: SIETE PROPRIO BABBEI.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 02/12/2018 - 12:07

Lungi dall'avere votato o simpatizzato per il M5s,vedo un "subdolo" l'accanimento "ad personam",su tutta questa "anormalità",visto che questa "anormalità",da quelle parti, è quasi la "norma"!("error communis facit ius").Non fatene quindi un "caso isolato-contraddittorio",semmai parlate che "da quelle parti",essendo il lavoro in "nero",l'"illegalità",fatti comunissimi,coinvolgono un pò tutti!I "Di Maio",sono il prodotto di questo "ambiente"!!Che poi,su questo tema(e su altri..), "da quelle parti" ci sia parecchio da discutere,sul perchè,percome,al Nord,le cose vadano diversamente,parliamone,e vediamo di risolvere una volta per tutte il problema....Quanti "Di Maio" ci sono a Napoli??!!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 02/12/2018 - 12:10

Adesso una ditta individuale è per l'autore dell'articolo una "scatola societaria", o un "sistema a scatole cinesi" ma non si rende conto che scrivere una cosa simile è semplicemente ridcolo ? Poi vi lamentate se quelli del M5s vi insultano, come minimo ve le andate a cercare, e lo scrive chi come me non ha nessuna simpatia per il M5s.

tormalinaner

Dom, 02/12/2018 - 12:20

Il solito furbetto Italiano come milioni di connazionali, di Maio non fa eccezione perche sa bene tutto quello che è successo in famiglio e non ha fatto nulla per impedirlo. Poi ce lo troviamo ministro del lavoro "nero" e vicepremier ma è giusto così perche chi meglio di lui può rappresentare l'italia dei disonesti e dei furbetti come Casalino che da star di programmi trash diventa portavoce del governo. La mediocrità e la sciatteria al potere, poveri noi!

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Dom, 02/12/2018 - 12:22

Quel che mi preoccupa non è tanto che il detto "talis pater, talis filus" possa essere vero... ma l'assoluta incompetenza e incapacità di lungimiranza del povero Luigi e della combriccola circostante.

Gioilgiusto

Dom, 02/12/2018 - 12:22

SAPETE QUANTI NULLATENENTI FAMOSI CI SONO IN ITALIA? INCOMINCIANDO DA BASSOLINO...ADESSO ATTACCANO I 5S, SONO SENZA VERGOGNA. SE AVESSERO ATTACCATO PRIMA I LORO AMICI ALLORA SI CHE OGGI SAREBBERO CREDIBILI. IN QUESTO MODO INVECE SEMBRANO DEI RANCOROSI PERDENTI CHE PERDERANNO ANCORA DI PIU'.

umberto nordio

Dom, 02/12/2018 - 12:25

E' così in tutto il nostro meridione,ma il nostro " fisco" non vede o fa finta di non vedere!

Dordolio

Dom, 02/12/2018 - 12:39

Scusate, non so come fosse strutturata questa attività di famiglia, ma non mi pare che il Giggino vi fosse molto attivo. Altrove leggo invece che il Renzino portava i giornali ai suoi strilloni in nero e passava poi a ritirare i denari delle vendite. E li pagava pure direttamente. E a quanto vedo di questa straordinaria circostanza non importa proprio a nessuno, nonostante ci sia chi ci mette come testimone (italiano) nome e faccia. Curioso doppiopesismo. Ovvio: dietro l'angolo c' è il nuovo inciucio FI + SX. Ed è importante non irritare nessuno, ora....

Libero 38

Dom, 02/12/2018 - 13:25

Ora capisco il perche' al raccontaballe di pomigliano sta' tanto a cuore che venga approvato il reddito di cittadinanza.Visto che il padre risulta disoccupato e nullatenente,vuole che la prende anche la sua famiglia.

rosolina

Dom, 02/12/2018 - 14:02

quasi impossibile sapere la verità...la vita delle persone comuni resta piena di "ma" e "se", mentre chi gestisce il potere fa parte di circoli privati in cui nessun mortale può mettere il naso...e se provi ad aprire una porta ti ritrovi coperto di fango (sperando sia solo fango)

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 02/12/2018 - 14:20

@umberto nordio 12:25....certamente! "error communis facit ius",.....e i Di Maio,come la stragrande maggioranza,seguivano la "legge dell'errore comune"(ovvero le furbate!)

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 02/12/2018 - 14:24

Quello che fa notare un passaggio dell'articolo e che chissa come mai NESSUNO ha notato e come sia possibile per una INSEGNANTE, quindi dipendente STATALE, essere TITOLARE di una DITTA di costruzioni. DOPPIO LAVORO!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

sassa

Dom, 02/12/2018 - 14:35

i debiti con il fisco sono in genere iva non versata. L'iva nel 99% dei casi non viene versata per colpa di fatture non pagate. Questa rettifica è nella manovra di governo ed è piu' che lecita. Un mio conoscente ha avuto una cartella simile per iva non versata in quanto la società aeroporti della capitale non gli ha pagato un lavoro : è fallito. Lo stesso uno che ha fornito macchinari ad un ospedale : fatture emesse e mai pagate. Direi che prima di sparare a zero questo giornale dovrebbe verificare le notizie. Mettiamo che siano fatture non pagate, ci sarebbe da arrestare gli insolventi non mettere alla gogna chi di conseguenza è in difficoltà. Tutti dipendenti statali i commentatori qui, vero ? nessuno che conosce le difficoltà in cui versano le aziende per colpa di chi non paga ...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 02/12/2018 - 14:56

@sassa 14:35...penso che "amministrativamente" UNO possa giustamente mettere nelle "sopravvenienze passive",fatture non pagate,e quindi recuperare anche l'IVA versata sulle stesse.E' chiaro che una manovra del genere,fa subito allertare il fisco(di per sè ingordo...),che fa scattare ispezioni sul campo,che spesso nessuno vuole....

Duka

Dom, 02/12/2018 - 15:06

Ma questa è una famiglia oppure una BANDA????

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 02/12/2018 - 16:09

Onestà! Onestà! Onestà! Ragliavano i 5stalle e i babbuini, 11 milioni, li hanno anche votati!

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 02/12/2018 - 16:11

neucrate 8:40-Più voto prendono? chi te lo ha detto? Il commissario Travaglioni? Ma se sono in continuo e inesorabile calo!

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 02/12/2018 - 16:12

@xgerico 9:12-Però fare le pulci a Berlusconi ti andava bene, vero trinariciuto.

SpellStone

Dom, 02/12/2018 - 16:17

basta mettere il nord contro il sud... abbiamo altri problemi ed altri interessi... e questa vicenda sinceramente non ci interessa.... cambiamo argomento se possibile

Happy1937

Dom, 02/12/2018 - 16:43

A prescindere se sapesse o no ( a me sembra difficile che ignorasse), uno non puo’ continuare a fare il Ministro del Lavoro quando il Padre e’ sotto inchiesta per lavoro nero.

Gibulca

Lun, 03/12/2018 - 15:26

Caro signor SpellStone, sono 150 anni che il sud è contro il nord. Quando i meridionali si svincoleranno dal mantenimento del nord, allora saremo un paese normale. Fino ad allora, il sud sarà considerato una terra da dividere dalla Padania e da abbandonare al suo miserabile destino